PROVINCIA DI FERRARA

COMUNICATO

Titolo II - Procedura di verifica (screening) decisione concernente il progetto di ampliamento impianto per il recupero di rifiuti speciali non pericolosi finalizzato alla produzione di calcestruzzi e conglomerati cementizi

L'Autorita' competente: Provincia di Ferrara, comunica la                       
deliberazione relativa alla procedura di screening concernente il               
progetto: ampliamento impianto per il recupero di rifiuti speciali              
non pericolosi finalizzato alla produzione di calcestruzzi e                    
conglomerati cementizi.                                                         
Il progetto e' presentato da: Societa' Magnani Italo & C.                       
Il progetto e' localizzato nel comune di Migliarino.                            
Il progetto interessa il territorio del comune di Migliarino e della            
provincia di Ferrara.                                                           
Ai sensi del Titolo III della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come                    
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente           
Provincia di Ferrara - Ufficio VIA con atto G.P. n. 313/76494 del               
2/8/2005, ha assunto la seguente decisione:                                     
delibera:                                                                       
1) di assoggettare il progetto di ampliamento dell'impianto per il              
recupero di rifiuti speciali non pericolosi finalizzato alla                    
produzione di calcestruzzi e conglomerati cementizi localizzato nel             
comune di Migliarino alla ulteriore procedura di VIA per le ragioni             
meglio esplicitate in narrativa;                                                
2) di dare atto che, al fine della sottoposizione del suddetto                  
progetto alla valutazione di impatto ambientale, il relativo SIA                
debba:                                                                          
- specificare in modo esaustivo quanto non compiutamente trattato               
nella documentazione e relative integrazioni prodotte nell'ambito               
della procedura di verifica (screening);                                        
- riportare, in relazione al superamento della concentrazione della             
silice libera cristallina rilevato in occasione della misura con                
campionatore personale per l'addetto alla pala, una analisi del                 
rischio per i lavoratori da presentare al Dipartimento di Medicina              
del Lavoro;                                                                     
- riportare altresi' indicazioni circa le misure che verranno                   
addottate al fine della tutela dei lavoratori;                                  
- descrivere le modalita' di raccolta delle acque meteoriche al fine            
dell'utilizzo produttivo delle stesse e della riduzione del prelievo            
da pozzo;                                                                       
- descrivere i sistemi di abbattimento delle polveri presenti                   
all'interno dello stabilimento specificandone il fabbisogno idrico;             
- riportate un quadro aggiornato delle emissioni in atmosfera                   
riguardo alla realizzazione di eventuali nuovi comparti per lo                  
stoccaggio dei materiali e all'aumento della produzione                         
dell'impianto;                                                                  
- proporre azioni e/o opere di compensazione ambientale tese a                  
"neutralizzare" gli impatti determinati dalla realizzazione                     
dell'opera stessa;                                                              
3) di dare atto che la quantificazione delle spese istruttorie e'               
demandata alla conclusione della futura procedura di VIA;                       
4) di trasmettere la presente delibera per conoscere all'ARPA, AUSL,            
Comune di Migliarino, ATO 6, Consorzio di Bonifica II Circondario,              
Servizio Tecnico di Bacino Po di Volano;                                        
5) di pubblicare, per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della            
L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni,           
il presente partito di deliberazione, nel Bollettino Ufficiale della            
Regione Emilia-Romagna;                                                         
6) di comunicare che, ai sensi dell'art. 3, comma 4 della Legge n.              
241 del 1990, avverso il povvedimento conclusivo teste' indicato                
potra' essere esperito ricorso in sede giurisdizionale al Tribunale             
amministrativo regionale dell'Emilia-Romagna, entro 60 giorni dalla             
data di ricevimento del provvedimento stesso; ovvero potra' essere              
proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro            
120 giorni dalla data di ricevimento del provvedimento stesso.                  

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it