REGIONE EMILIA-ROMAGNA - SERVIZIO TECNICO BACINO PO DI VOLANO - FERRARA

APPALTO

Bando di gara d'appalto per i lavori di ripristino della circolazione idraulica del sublagunare Fattibello Nord

1) Ente appaltante: Regione Emilia-Romagna Servizio Tecnico Bacino Po
di Volano - Viale Cavour n. 77 - 44100 Ferrara - Italia - tel.
0532/218811 - fax 0532/210127 e-mail:
stbpvfe@regione.emilia-romagna.it.
1.1) Indirizzo presso il quale e' possibile ottenere ulteriori
informazioni: come al punto 1).
1.2) Indirizzo presso il quale e' possibile ottenere la
documentazione: come al punto 1).
1.3) Indirizzo al quale e' possibile inviare le offerte/domande di
partecipazione: come al punto 1).
2) Tipo di procedura, luogo, descrizione, importo complessivo dei
lavori e oneri per la sicurezza:
2.1) pubblico incanto di cui all'art. 20, comma 1 della Legge 109/94;
2.2) luogo di esecuzione: localita' Valle Fattibello nel comune di
Comacchio - provincia di Ferrara;
2.3) descrizione: "Piano di gestione di ripristino morfologico ed
idraulico del SIC e ZPS Valli di Comacchio. Lavori di ripristino della
circolazione idraulica del sublagunare Fattibello Nord" - Importo
complessivo dell'appalto (compresi oneri per la sicurezza): Euro
534.375,00;
2.4) Categoria prevalente: OG8, classifica III;
2.5) oneri per l'attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a
ribasso: Euro 17.930,60;
2.6) lavorazioni di cui si compone l'intervento: lavorazione:
dragaggio del canale sublagunare, scarico del materiale in cassa di
contenimento e fornitura e posa di briccole in legno; Categoria: OG8;
importo esclusi oneri per la sicurezza Euro 516.444,40;
2.7) la Categoria OG8 (classifica III) e' subappaltabile.
3) Termine di esecuzione: giorni 120 naturali e consecutivi decorrenti
dalla data di consegna dei lavori.
4) Informazioni di carattere giuridico, economico, finaziario e
tecnico
4.1) Cauzioni e garanzie richieste: fidejussione bancaria oppure
polizza assicurativa oppure polizza rilasciata da un intermediario
finanziario iscritto nell'elenco speciale di cui all'art. 107, DLgs 1
settembre 1993, n. 385, relativa alla cauzione provvisoria di cui al
comma 1, dell'art. 30, della Legge 109/94 e art. 100 del DPR 554/99,
per un importo pari al 2% dell'importo complessivo dei lavori, valida
almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell'offerta,
redatta secondo lo schema-tipo 1.1 del DM 123/04;
4.2) finanziamento: delibera CIPE n. 17 del 9 maggio 2003 -
Deliberazione di Giunta regionale 1695/05;
4.3) modalita' di pagamento: a misura ai sensi di quanto previsto dal
combinato disposto degli artt. 19, comma 5, e 21, comma 1, lett. a)
della Legge 109/94.
5) Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di .cui all'art. 10, comma
1, della Legge 109/94, costituiti da imprese singole di cui alle lett.
a), b, e c), o da imprese riunite o consorziate di cui alle lett. d)
e) ed e-bis), ai sensi degli artt. 93, 94, 95, 96 e 97 del DPR 554/99,
ovvero da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi
dell'art. 13, comma 5, della Legge 109/94, nonche' concorrenti con
sede in altri Stati membri dell'Unione Europea alle condizioni di cui
all'art. 3, comma 7, del DPR 34/00.
6) Condizioni di partecipazione:
(caso di concorrente stabilito in Italia): i concorrenti devono
possedere attestazione di qualificazione rilasciata da societa' di
attestazione (SOA) di cui al DPR 34/00 in corso di validita' per la
Categoria OG8 e classifica adeguata;
(caso di concorrente stabilito in altri Stati aderenti all'Unione
Europea): i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dal DPR
34/00 accertati, ai sensi dell'art. 3, comma 7, del suddetto DPR
34/00, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti
nei rispettivi Paesi.
Non e' ammessa la partecipazione alla gara di concorrenti per i quali
sussiste/sussistono:
a) le cause di esclusione di cui all'art. 75, comma 1, lettere a), b),
c), d), e), f), g), e h) del DPR 554/99;
b) l'applicazione nei loro confronti delle misure di prevenzione della
sorveglianza di cui all'art. 3 della Legge 1423/56, nonche'
l'estensione, negli ultimi cinque anni, degli effetti delle misure
medesime irrogate nei confronti del convivente;
c) sanzioni che precludono la partecipazione alle gare di appalto ai
sensi dell'art. 32quater del Codice Penale;
d) sanzioni interdittive consistenti nel divieto di stipulare
contratti con la pubblica Amministrazione di cui al DLgs 231/01;
e) l'inosservanza delle norme della Legge 68/99 che disciplina il
diritto al lavoro dei disabili;
f) l'esistenza dei piani individuali di emersione di cui all'art.
1bis, comma 14, della Legge 383/01;
g) l'inosservanza all'interno della propria azienda, degli obblighi di
sicurezza previsti dalla vigente normativa;
h) l'esistenza di alcuna delle forme di controllo di cui all'art. 2359
del Codice Civile con altri concorrenti partecipanti alla gara;
i) la contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente
e come consorziato indicato, ai sensi dell'art. 14, comma 4, ultimo
periodo, della Legge 109/94, da uno dei consorzi di cui art. 10, comma
1, lett. b) (consorzi tra societa' cooperative e consorzi tra imprese
artigiane), e c) (consorzi stabili), della Legge 109/94, partecipante
alla gara.
L'assenza delle condizioni preclusive sopra elencate e' provata, a
pena di esclusione dalla gara, con le modalita', le forme ed i
contenuti previsti nel disciplinare di gara.
7) Informazioni di carattere amministrativo
7.1) Il disciplinare di gara contenente le norme integrative del
presente bando relative alle modalita' di partecipazione alla gara,
alle modalita' di compilazione e presentazione dell'offerta, ai
documenti da presentare a corredo della stessa e alle procedure di
aggiudicazione dei lavori, nonche' gli elaborati grafici, il piano di
sicurezza, il capitolato speciale di appalto, lo schema di contratto e
il modulo offerta prezzi unitari utili per formulare l'offerta sono
visibili presso la sede della stazione appaltante dal lunedi' al
venerdi' dalle ore 9 alle ore 12; e' possibile acquistarne una copia,
fino al termine di presentazione delle offerte, presso Copisteria "La
Copia Snc", Viale Cavour n. 214, nei giorni feriali dalle ore 9 alle
ore 12,30 e dalle ore 15,30 alle ore 19, telefono e fax 0532/207269,
sabato escluso.
Il bando, il disciplinare di gara e la relativa domanda di
partecipazione sono, altresi', disponibili sul sito Internet:
www.sitar-er.it.
Il modulo offerta prezzi unitari, vidimato dal responsabile del
procedimento, indispensabile per presentare l'offerta, dovra' essere
ritirato solo presso la stazione appaltante.
8) Termine, indirizzo di ricezione, modalita' di presentazione e data
di apertura delle offerte.
8.1) Termine di ricezione delle offerte: entro le ore 12 del
21/12/2005;
8.2) indirizzo: Regione Emilia-Romagna - Servizio Tecnico Bacino Po di
Volano - Viale Cavour n. 77 - 44100 Ferrara - tel. 0532/218811 - fax
0532/210127;
8.3) modalita' di presentazione delle offerte: secondo quanto previsto
nel disciplinare di gara;
8.4) lingua: italiana o corredata da traduzione giurata;
8.5) apertura offerte: prima seduta pubblica presso sede stazione
appaltante alle ore 9 del 22/12/2005, eventuale seconda seduta
pubblica presso la medesima sede alle ore 9 del giorno lavorativo
successivo;
8.6) l'offerta e' valida per 180 giorni dalla data della gara e
comunque per il tempo necessario all'eventuale applicazione di quanto
indicato al comma 1-ter dell'art. 10, della Legge 109/94 e al comma 12
dell'art. 5 del DL 35/05 convertito con modificazioni dalla Legge
80/05.
9) Soggetti ammessi all'apertura delle offerte: i legali
rappresentanti dei concorrenti di al precedente punto 5) ovvero
soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro
conferita dai suddetti legali rappresentanti.
10) Criterio di aggiudicazione: prezzo piu' basso, al netto degli
oneri di sicurezza, determinato mediante offerta prezzi unitari ex
artt. 21, commi 1 lett. a) e 1-bis Legge 109/94, nonche' art. 90 del
DPR 554/99.
11) Altre informazioni:
11.1) si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola
offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;
11.2) in caso di offerte uguali si procedera' per sorteggio;
11.3) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi degli artt. 7 e 8 del
DLgs 196/03, esclusivamente nell'ambito della presente gara.
Il responsabile del procedimento e' l'ing. Andrea Peretti.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Andrea Peretti
Scadenza: 21 dicembre 2005

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it