AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI IMOLA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara mediante pubblico incanto per lavori di adeguamento impiantistico del Polo sanitario di Medicina - Progetto D/04/2005 - Gara 56/2005

Ente appaltante : Azienda Unita' sanitaria locale di Imola, con sede            
nel Comune di Imola (BO) - Viale Amendola n. 2 -tel. 0542/604111 -              
fax 0542/604013.                                                                
1. Oggetto dell'appalto: esecuzione del primo stralcio dei lavori di            
adeguamento impiantistico del Polo sanitario di Medicina.                       
2. Procedura di gara e criterio di aggiudicazione: pubblico incanto,            
ai sensi dell'art. 21, comma 1, lett. a), Legge 109/94 e successive             
modificazioni e dell'art. 90 del DPR 554/99, e cioe' col massimo                
ribasso espresso con offerta a prezzi unitari; si ricorrera'                    
all'esclusione automatica delle offerte anomale, ai sensi art. 21,              
comma 1-bis, Legge 109/94 nel caso in cui le offerte siano almeno               
cinque.                                                                         
L'Azienda Unita' sanitaria locale si riserva la facolta' di applicare           
la procedura di cui all'art. 10, comma 1-quater della Legge 109/94 e            
successive modifiche ed integrazioni.                                           
I concorrenti saranno vincolati alla propria offerta per un periodo             
di 180 giorni dalla data di apertura delle relative buste.                      
3. Luogo di esecuzione: Polo sanitario di Medicina - Via A. Saffi n.            
1 - Medicina (BO)                                                               
4. Importo lavori: importo complessivo Euro 583.121,05 (IVA esclusa),           
di cui Euro 563.121,05 a base di gara e Euro 20.000,00 per oneri                
relativi alla sicurezza, non soggetti a ribasso d'asta.                         
5. Categorie di lavorazioni: categoria prevalente OG11 per un importo           
di Euro 512.021,05 - classifica II; Categoria OG1 per un importo di             
Euro 51.000,00 - classifica I, categoria scorporabile e                         
subappaltabile.                                                                 
6. Termine per l'esecuzione dei lavori: 300 giorni naturali                     
consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna lavori.               
7. Modalita': con sopralluogo obbligatorio entro il 23/5/2005, previo           
appuntamento telefonico alla UOPTI: tel. 0542-604425; tale                      
sopralluogo dovra' essere effettuato dal titolare o legale                      
rappresentante (munito di copia del certificato CCIAA o altro                   
documento da cui sia desumibile la suddetta qualifica) o da altra               
persona comunque dipendente della ditta offerente, munita di apposito           
atto di delega.                                                                 
8. Documenti di gara: fanno parte della gara in oggetto, oltre al               
presente bando, il Disciplinare tecnico e il capitolato speciale                
d'appalto tutti i documenti partitamente elencati nel capitolato                
speciale d'appalto. I concorrenti potranno visionare gli elaborati di           
cui sopra, presso la UO Patrimonio e Tecnologie Impiantistiche di               
questa Azienda Unita' sanitaria locale (tel. 0542/604325 - fax                  
0542/604405), nei giorni dal lunedi' al venerdi', dalle ore 9 alle              
ore 12 previo avviso telefonico.                                                
Sara' altresi' possibile acquistare copia di tutti gli elaborati                
facenti parte del progetto, a partire dal 5/5/2005 e fino al                    
24/5/2005, previa prenotazione telefonica almeno 48 ore prima del               
ritiro, presso la Ditta TIM Centro Copie - Via Cavour,n. 118/a -                
Imola (tel. 0542/29137).9. Termine, indirizzo e modalita' di                    
presentazione delle offerte:                                                    
9.1 Termine: ore 12 del 31/5/2005;                                              
9.2 Indirizzo: UO Patrimonio e Tecnologie Impiantistiche - Piazzale             
Giovanni dalle Bande Nere n. 11 - 40026 Imola (BO);                             
9.3 Modalita': secondo quanto previsto dal Disciplinare di gara;                
9.4 Apertura plichi contenenti la documentazione richiesta: in seduta           
pubblica il giorno 1/6/2005 alle ore 9,30 presso la suddetta UOPTI.             
Possono partecipare alla seduta pubblica i legali rappresentanti dei            
concorrenti ovvero soggetti, uno per concorrente, muniti di procura             
speciale con sottoscrizione ai sensi di legge, loro conferita dai               
legali rappresentanti.                                                          
10. Finanziamento: e' assicurata la copertura finanziaria con fonti             
interne.                                                                        
11 .Cauzione: l'offerta deve essere corredata, a pena di esclusione             
dalla gara, da una cauzione provvisoria di Euro 29.156,00 pari al 2%            
dell'importo a base di gara, costituita, in alternativa, mediante               
fidejussione bancaria o polizza assicurativa avente validita' di                
almeno 90 giorni dalla data prevista per la presentazione della                 
stessa.                                                                         
L'aggiudicatario, a garanzia dell'esecuzione dei lavori, dovra'                 
prestare cauzione definitiva, pari al 10% dell'importo netto                    
dell'appalto, ulteriormente incrementato ove ricorrano le condizioni            
di cui all'art. 30, comma 2, Legge 109/94 e successive modifiche ed             
integrazioni; la cauzione definitiva dovra' contenere le condizioni             
di cui all'art. 30 citato; gli importi delle cauzioni sono ridotti al           
50% per le imprese certificate ai sensi dell'art. 8, comma 1 lett.              
a), Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni.                        
12. Soggetti ammessi alla gara: possono partecipare alla gara i                 
soggetti di cui all'art. 10, comma 1 lett. d) ed e), Legge 109/94 e             
successive modifiche ed integrazioni, anche se non ancora costituiti;           
in tal caso la domanda di partecipazione e l'offerta devono essere              
sottoscritte da tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti o           
i consorzi e dovranno contenere l'impegno che, in caso di                       
aggiudicazione, le stesse imprese conferiranno mandato collettivo               
speciale con rappresentanza ad una di esse, da indicare in sede di              
offerta, che assumera' la veste di mandataria-capogruppo, la quale              
stipulera' il contratto in nome proprio e delle mandanti.                       
Le associazioni temporanee gia' formalmente costituite al momento               
della domanda di partecipazione, dovranno produrre, unitamente ad               
essa, copia autentica del mandato conferito alla capogruppo.                    
E' fatto divieto ai concorrenti, a pena di esclusione, di partecipare           
contemporaneamente alla gara di cui trattasi, sia in forma singola              
che in associazione temporanea o consorzio ex art. 2602 C.C., o in              
piu' di una associazione temporanea o consorzio di cui all'art. 2602            
CC.                                                                             
Non e' parimenti ammessa la compartecipazione (singolarmente o in               
riunione temporanea), di Consorzi di cui all'art. 10, lett. b) e c),            
Legge 109/94 e di Imprese ad essi aderenti che siano state indicate             
dai suddetti Consorzi quali consorziate per cui essi concorrono; in             
tali casi si procedera' alla esclusione delle sole imprese aderenti             
ai Consorzi.                                                                    
Qualora aggiudicatario, il Consorzio non potra' modificare, nel corso           
dell'esecuzione dei lavori, l'Impresa indicata, se non nei casi di              
forza maggiore e, comunque previa autorizzazione della Stazione                 
appaltante. E' altresi' vietata l'associazione in partecipazione, la            
compresenza di imprese aventi identita' totale o parziale delle                 
persone che in esse rivestono i ruoli di legali rappresentanti,                 
nonche' di soggetti tra i quali esiste una delle situazioni di                  
controllo ai sensi dell'art. 2359 C.C.; in presenza di tali                     
compartecipazioni, si procedera' alla esclusione di tutte le imprese            
che si trovano in dette situazioni.                                             
13. Condizioni di partecipazione: sono specificate nel Disciplinare             
di gara.                                                                        
13.1 Situazione giuridica - prove richieste I concorrenti, per                  
partecipare alla gara, dovranno presentare, a pena di esclusione,               
allegata alla domanda di partecipazione, al fine della dimostrazione            
della situazione giuridica dell'impresa, una autodichiarazione, resa            
ai sensi del DPR 445/00, da redigere secondo l'allegato schema "C";             
in caso di domanda di partecipazione congiunta da parte di piu'                 
imprese, di consorzi o di raggruppamenti gia' formalmente costituiti,           
tale autodichiarazione dovra' essere presentata da parte di ciascuna            
singola impresa.                                                                
13.2 Situazione economica, finanziaria e tecnica - prove richieste: a           
pena di esclusione dalla gara, dovra' essere allegata alla domanda di           
partecipazione, al fine della dimostrazione della capacita'                     
economico-finanziaria, una autodichiarazione, resa ai sensi del DPR             
445/00, da redigere secondo l'allegato schema "B"; in caso di domanda           
congiunta da parte di piu' imprese, di consorzi o di raggruppamenti             
gia' formalmente costituiti, tale autodichiarazione dovra' essere               
presentata da parte di ciascuna singola impresa.                                
14. Responsabile del procedimento: ai sensi della Legge 109/94 e                
dell'art. 7 del DPR 554/99, il responsabile del procedimento e'                 
individuato nella persona dell'ing. Daniela Pedrini, Responsabile               
della UO Patrimonio e Tecnologie Impiantistiche, per la carica                  
domiciliato presso la sede dell'Ente appaltante.                                
15. Norme varie: l'Azienda USL si riserva la facolta' di interpellare           
il secondo classificato (ed eventualmente il terzo) in base a quanto            
disposto dall'art. 10, comma 1-ter, Legge 109/94 e successive                   
modifiche ed integrazioni.                                                      
Qualsiasi controversia che dovesse insorgere sull'interpretazione ed            
esecuzione del contratto, che non si sia potuta definire con accordo            
bonario o accettazione, da parte dell'appaltatore, delle                        
determinazioni dell'Azienda USL, sara' deferita al giudice ordinario.           
Si esclude quindi l'arbitrato e si stabilisce la competenza esclusiva           
del Foro di Bologna. Ulteriori informazioni potranno essere richieste           
alla UO Patrimonio e Tecnologie Impiantistiche dell'Azienda USL di              
Imola - tel. 0542/604325 - fax 0542/604405.                                     
L'Azienda USL di Imola si riserva la facolta' di modificare,                    
sospendere o revocare il presente bando nonche' la procedura di gara            
ancorche' esperita.                                                             
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO                                                
Daniela Pedrini                                                                 
Scadenza: 31 maggio 2005                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it