ARSTUD - AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO - BOLOGNA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Pubblico incanto per l'affidamento della fornitura di arredi per la residenza universitaria presso Palazzo Urbinati, Via Montalti n. 65 - Cesena

II giorno 20/6/2005 alle ore 11 presso la sede amministrativa                   
dell'Azienda regionale per il Diritto allo Studio Universitario di              
Bologna, Via Santa Maria Maggiore, n. 4 si procedera' all'esperimento           
di un pubblico incanto ai sensi della L.R. 9/00 "Disposizioni in                
materia di forniture e servizi", per l'appalto della fornitura di               
arredi per n. 22 posti letto della residenza universitaria presso               
Palazzo Urbinati, Via Montalti n. 65 Cesena.                                    
In tale data, in seduta aperta al pubblico, verra' accertata la                 
regolarita' della documentazione amministrativa presentata a corredo            
dell'offerta e si procedera' all'ammissibilita' delle ditte                     
concorrenti.                                                                    
L'importo a base di gara e' pari a Euro 130.000 (iva esclusa);                  
Il termine di consegna e montaggio e' fissato per il 24/8/2005.                 
A seguito dell'esito della verifica di cui sopra, si procedera'                 
all'esame delle offerte tecniche ed all'attribuzione del relativo               
punteggio. In data 23/6/2005, alle ore 11, in seduta pubblica si                
procedera' all'apertura delle offerte economiche ed                             
all'aggiudicazione, ai sensi dell'art. 14, comma 3 della L.R. 9/00,             
con il criterio dell'offerta economicamente pi vantaggiosa, secondo i           
seguenti criteri:                                                               
- fino a 50 punti: allo sconto praticato sul prezzo a base d'asta di            
Euro 130.000,                                                                   
- fino a 50 punti: alla qualita' tecnico-funzionale ed estetica dei             
materiali offerti.Sono escluse offerte in aumento e l'aggiudicazione            
e' definitiva ad unico incanto.                                                 
E' ammessa la partecipazione di imprese raggruppate a norma dell'art.           
10 del DLgs n. 358/92. In tal caso le offerte dovranno essere redatte           
secondo quanto previsto dal II comma dell'art. 10 del DLgs                      
sopraccitato.                                                                   
Si precisa che non e' consentito per la medesima gara ad una stessa             
impresa presentare contemporaneamente offerte in pi di un                       
raggruppamento d'impresa di cui all'art. 10 del DLgs n. 358/92 e                
successive modificazioni ed integrazioni ovvero individualmente ed in           
raggruppamento.                                                                 
L'Azienda considera requisito indispensabile di ammissione alla gara,           
il non avere commesso nei suoi confronti gravi inadempienze                     
contrattuali nel corso dei tre anni precedenti all'indizione della              
medesima. I soggetti non in possesso di tale requisito saranno                  
esclusi dalla gara.                                                             
A) Modalita' di partecipazioneLe imprese interessate dovranno far               
pervenire entro e non oltre le ore 10 del 20/6/2005, un piego                   
sigillato con ceralacca - con l'esatta indicazione del nominativo del           
mittente, il numero di codice attivita' della ditta, l'indirizzo, il            
numero di telefono e di fax e l'indicazione della partita IVA -                 
controfirmato sui lembi di chiusura, recante la seguente dicitura:              
"Offerta per la gara d'appalto per l'affidamento della fornitura                
degli arredi della residenza universitaria Urbinati" indirizzata a:             
ARSTUD - Azienda regionale per il Diritto allo Studio Universitario -           
Via S. Maria Maggiore n. 4 - 40121 Bologna.                                     
Oltre il termine suindicato non sara' valida alcuna altra offerta,              
anche se sostitutiva od aggiuntiva di offerta precedente.                       
Per partecipare alla gara l'impresa dovra' obbligatoriamente                    
effettuare una ricognizione dei luoghi dove verra' eseguita la                  
fornitura oggetto della presente gara.                                          
Detta ricognizione avverra' alla presenza di un tecnico dell'Azienda            
il 7/6/2005, alle ore 10,30 e sara' comprovata da apposito attestato            
di avvenuto sopralluogo.                                                        
Il mancato sopralluogo costituira' motivo di esclusione.                        
B) Offerta e documentazioneII suddetto piego sigillato con ceralacca,           
dovra' contenere, a pena di esclusione:                                         
b.1) Offerta economica, inserita in apposita busta, sigillata e                 
controfirmata sui lembi di chiusura a pena di esclusione, dovra'                
essere redatta in lingua italiana su carta legale da Euro 11,00 e               
dovra' contenere la precisa indicazione dell'appalto e dovra' essere            
espressa in percentuale.                                                        
L'offerta dovra' essere incondizionata e dovra' essere espressa sia             
in cifra che in lettere.                                                        
Si precisa che eventuali correzioni apportate all'offerta dovranno              
essere espressamente confermate e sottoscritte, a pena di                       
esclusione.                                                                     
Il ribasso percentuale offerto verra' comunque applicato sull'importo           
a base d'asta.                                                                  
L'offerta come sopra formulata dovra' essere sottoscritta dal Legale            
Rappresentante della Ditta concorrente.                                         
b.1.1) Offerta tecnica, inserita in apposita busta, contenente le               
descrizioni e i depliant relativi al materiale offerto. Si richiede             
inoltre che l'offerta tecnica sia corredata da idonea campionatura al           
fine di consentire una corretta valutazione di quanto offerto.                  
b.2.) Istanza di partecipazione alla gara, redatta su carta semplice            
e sottoscritta da un legale rappresentante dell'impresa, contenente,            
a pena di esclusione, le seguenti  dichiarazioni:                               
1) che l'impresa partecipa alla gara in forma singola ovvero in forma           
di costituita/costituenda RTI;                                                  
2) l'insussistenza di tutte le cause di esclusione di cui all'art. 11           
del DLgs 358/92 e successive modifiche ed integrazioni;                         
3) di essere iscritta alla Camera di Commercio, indicando inoltre:              
- la natura giuridica;                                                          
- la denominazione;                                                             
- la sede legale;                                                               
- la data di inizio attivita';                                                  
- l'oggetto dell'attivita';                                                     
- i dati anagrafici del titolare o, in caso di societa', di tutti gli           
amministratori muniti di potere di rappresentanza;                              
- codice fiscale;                                                               
- partita IVA;                                                                  
4) di possedere, con riferimento agli ultimi tre esercizi antecedenti           
la data di pubblicazione del bando di gara, una cifra d'affari media            
annua derivante da attivita' dell'impresa in esecuzione di forniture            
di arredi a favore di Enti pubblici o privati analoghe a quelle                 
oggetto di gara, pari almeno all'importo a base di gara. In                     
alternativa a tale dichiarazione le imprese concorrenti potranno                
produrre idonee dichiarazioni bancarie circa la capacita' economica e           
finanziaria dell'impresa con specifico riferimento ed in relazione              
all'entita' dell'importo posto a base di gara;                                  
5) dichiarazione da cui risulti, ai sensi dell'art. 17 della Legge              
68/99, che l'impresa e' in regola con le norme che disciplinano il              
diritto al lavoro dei disabili;                                                 
6) di possedere le certificazioni indicate nelle schede tecniche                
attestanti la conformita' dei beni offerti con riferimento alle norme           
UNI o a quelle equivalenti in vigore in Paesi CEE, rilasciate da                
istituti o servizi ufficiali incaricati al controllo qualita';                  
7) (eventuale) che si intende subappaltare parte della fornitura ed             
in quali termini;                                                               
8) che la ditta si obbliga ad eseguire la fornitura al prezzo                   
proposto nell'offerta e alle condizioni del capitolato speciale di              
gara, avendo valutato nella determinazione del prezzo tutti gli oneri           
da sostenere per assicurare una regolare e puntuale esecuzione della            
fornitura;                                                                      
9) che tutti gli articoli forniti corrisponderanno dettagliatamente a           
qunto richiesto dal capitolato e dalle schede tecniche e saranno                
conformi alle norme vigenti che regolano gli articoli oggetto di                
fornitura;                                                                      
10) che la fornitura sara' conforme alle norme vigenti in materia di            
sicurezza e salute nei luoghi di lavoro ai sensi del DLgs 626/94 e              
successive modifiche e integrazioni, nonche' conforme alla classe di            
reazione al fuoco non superiore a 1 per gli arredi e di classe 1 IM             
per quanto riguarda stoffe e imbottiture;11) che viene assicurato un            
periodo di garanzia (non inferiore ad un anno) riferito alle normali            
condizioni d'uso di ogni singolo arredo;                                        
12) che vengono garantite eventuali parti di ricambio per un periodo            
di almeno 5 anni dopo la fornitura.                                             
Dovra' infine essere indicata la sede INPS e INAIL di cui l'impresa             
si avvale per il versamento dei contributi previdenziali ed                     
assicurativi ed il relativo numero di posizione.                                
La dichiarazione di cui ai punti da 1) a 12) sopracitata, dovra'                
contenere espresso riferimento all'appalto di cui trattasi e dovra'             
essere sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa                      
partecipante alla gara.                                                         
In caso di raggruppamento temporaneo, la citata dichiarazione dovra'            
essere prodotta da tutti i componenti il raggruppamento ad eccezione            
delle attestazioni del requisito di cui al punto 4) che, con                    
riferimento al fatturato, potra' essere posseduto dal raggruppamento            
nel suo complesso mentre le referenze bancarie dovranno essere                  
prodotte da ogni componente il raggruppamento.                                  
Possono pertecipare alla gara i raggruppamenti temporanei di                    
concorrenti con le modalita' di cui all'art. 10 del DLgs 358/92. E'             
concentita la partecipazione dei predetti soggetti anche se non                 
ancora formalmente costituiti. In tal caso l'offerta, a pena di                 
esclusione, deve essere sottoscritta da tutte le imprese che                    
costituiranno i raggruppamenti e contenere l'impegno che, in caso di            
aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato               
collettivo speciale con rappresentanza ad una di esse, da indicare in           
sede di offerta e qualificata come capogruppo, la quale stipulera' il           
contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti.                         
In caso di raggruppamento di imprese, la documentazione richiesta nel           
presente bando dovra' essere prodotta da ciascuna delle imprese                 
riunite.                                                                        
E' vietata l'associazione in partecipazione. E' vietata qualsiasi               
modificazione alla composizione dei suddetti raggruppamenti                     
temporanei rispetto a quella risultante dall'impegno presentato in              
sede di offerta.                                                                
L'aggiudicazione avra' luogo anche nel caso vi sia un solo                      
concorrente che abbia presentato offerta valida, qualora questa sia             
ritenuta congrua.                                                               
L'impresa aggiudicataria avra' diritto a pagamenti secondo le                   
modalita' previste dal capitolato speciale d'appalto.                           
Per quanto attiene il subappalto si richiama l'art. 18 della Legge              
19/3/1990 n. 55, nonche' dal DLgs 358/92. Si precisa che, ai sensi              
delle norme soprarichiamate, l'appaltatore dovra' provvedere al                 
deposito del contratto di subappalto presso questa Amministrazione,             
almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio dell'esecuzione           
della fornitura. Questa Amministrazione provvedera' a corrispondere             
direttamente all'aggiudicatario l'importo delle forniture eseguite              
dall'eventuale subappaltatore.                                                  
E' fatto obbligo inoltre all'aggiudicatario, di trasmettere, entro 20           
giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei suoi confronti,           
copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti da esso                   
corrisposti al subappaltatore.                                                  
b.3) Cauzione provvisoria, corrispondente al 2% dell'importo                    
dell'appalto di cui trattasi, da prestarsi nei seguenti modi: 1)                
mediante fideiussione bancaria o assicurativa, o rilasciata dagli               
intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'art.           
107 del DLgs 385/93, che svolgono in via esclusiva o prevalente                 
attivita' di rilascio di garanzie, a cio' autorizzati dal Ministero             
del Tesoro, Bilancio e Programmazione economica, contenente: a)                 
validita' per almeno 180 giorni dalla data di presentazione                     
dell'offerta; b) l'impegno del fidejussore a rilasciare, qualora                
l'impresa risultasse aggiudicataria, la cauzione definitiva, di cui             
alla Legge 109/94 e successive modificazioni ed integrazioni, art. 30           
comma 2.; c) clausola contenente espressamente la rinuncia al                   
beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la              
sua operativita' entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della             
stazione appaltante, e senza possibilita' di porre eccezioni; 2)                
mediante contanti o titoli del debito pubblico o garantiti dallo                
Stato al corso del giorno del deposito: in tal caso i concorrenti               
dovranno depositare i contanti o i titoli presso la Tesoreria                   
dell'Azienda - Cassa di Risparmio - Servizio Tesoreria - Piazza                 
Cavour n. 4 - Bologna - che rilascera' un certificato di deposito               
provvisorio in originale.                                                       
Inoltre: qualora la cauzione venga prestata in contanti o in titoli,            
la stessa dovra' essere accompagnata dall'impegno di un fidejussore             
verso il concorrente, a rilasciare garanzia fidejussoria definitiva             
nel caso di aggiudicazione dell'appalto da parte del concorrente;               
qualora la cauzione venga rilasciata da Istituto di Intermediazione             
Finanziaria dovra' essere documentato o dichiarato che quest'ultimo             
e' iscritto nell'elenco speciale di cui all'art. 107 del DLgs 385/93            
e che svolge in via esclusiva o prevalente attivita' di rilascio di             
garanzie, a cio' autorizzato dal Ministero del Tesoro, Bilancio e               
Programmazione economica.                                                       
Entro 60 giorni dalla aggiudicazione definitiva l'Amministrazione               
provvedera' a restituire, ai concorrenti non risultati aggiudicatari,           
a mezzo raccomandata a/r, la cauzione di cui al suddetto punto 1).              
Qualora la cauzione sia stata prestata cosi' come indicato al                   
suddetto punto 2) l'Amministrazione provvedera' a restituire, ai                
concorrenti non risultati aggiudicatari, a mezzo raccomandata a/r, il           
certificato rilasciato dalla Tesoreria.                                         
b.4) Capitolato speciale di gara firmato in ogni pagina dal legale              
rappresentante in segno di accettazione di tutte le clausole ivi                
contenute.                                                                      
C) Forme di presentazione della documentazione richiesta:                       
ai sensi della vigente normativa, l'istanza di partecipazione                   
contenente tutte le dichiarazioni richieste (che potranno essere                
redatte in un unico documento), sottoscritta da un legale                       
rappresentante dell'impresa, dovra' essere corredata da una fotocopia           
non autenticata del documento di identita' del sottoscrittore.                  
Resta inteso che il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio              
del mittente ove, per qualsiasi motivo, il piego stesso non dovesse             
giungere a destinazione in tempo utile.                                         
D) Aggiudicazione e adempimenti conseguentiL'Azienda si riserva di              
aggiudicare anche in presenza di una sola offerta valida.                       
All'aggiudicazione si procedera' ai sensi dell'art. 14 comma, 3 della           
L.R. 9/00 con il criterio dell'offerta economicamente pi                        
vantaggiosa.In caso di offerte vincenti uguali si procedera'                    
all'aggiudicazione ai sensi dell'art. 77 del RD 827/24.                         
Al contratto si provvedera' solo quando l'Amministrazione avra'                 
provveduto ad accertare l'insussistenza delle cause di divieto,                 
decadenza o sospensione dalla partecipazione ai pubblici appalti di             
cui alla vigente normativa antimafia.                                           
E' espressamente stabilito che l'impegno dell'aggiudicatario e'                 
valido dal momento stesso dell'offerta, mentre l'Azienda rimarra'               
vincolata soltanto ad intervenuta approvazione dell'aggiudicazione e            
stipulazione del relativo contratto.                                            
E) Spese contrattualiSono a carico dell'appaltatore, senza                      
possibilita' di rivalsa nei riguardi dell'Azienda, tutte le spese del           
contratto, nonche' l'imposta di bollo e l'imposta di registro, dovuta           
in caso d'uso.                                                                  
F) Informazioni generaliLuogo di esecuzione: Cesena , Via Montalti n.           
65.                                                                             
Tempo di esecuzione: entro e non oltre il 24/8/2005.                            
Caratteristiche generali: l'appalto prevede la fornitura di arredi              
per n. 22 posti letto, n. 5 cucine, completi di posa in opera, con              
caratteristiche tecnico-qualitative specificate nel capitolato                  
speciale di gara.                                                               
Responsabile del procedimento: dott.ssa Patrizia Pampolini (Tel.                
051/6436711).                                                                   
G) Documentazione di garaPresso il servizio Economato e Patrimonio              
dell'Azienda, - Tel. 051/6436711 - Fax: 051/235645 - indirizzo                  
Internet: www.arstud.unibo.it sara' consultabile tutta la                       
documentazione di gara. La medesima potra' essere scaricata dal                 
sopraccitato indirizzo Internet.                                                
Per quanto non espressamente indicato nel presente invito si                    
applicheranno le norme del regolamento per l'amministrazione del                
patrimonio e per la contabilita' generale dello Stato.                          
N.B. La mancanza di uno dei documenti richiesti e la non esatta                 
osservanza delle prescrizioni stabilite per l'ammissione della gara             
comportera' l'esclusione dalla gara stessa.                                     
IL DIRETTORE                                                                    
Mariangela Alessi                                                               
Scadenza: 20 giugno 2005                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it