COMUNE DI LUGO (RAVENNA)

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Pubblico incanto per l'affidamento dei lavori di ampliamento del cimitero di citta' - Nuovo esperimento

Il Comune di Lugo, in esecuzione della deliberazione di Giunta                  
comunale n. 60 del 25/2/2004 e della determinazione dirigenziale n.             
238 del 25/2/2004 indice un pubblico incanto per l'affidamento                  
dell'appalto in oggetto.                                                        
1) Stazione appaltante: Comune di Lugo, Piazza Dei Martiri n. 1 -               
48022 Lugo - Italy - tel. +39 0545/38533 - fax +39 0545/38574 -                 
e-mail: economato@comune.lugo.ra.it.                                            
2) Procedura di gara: pubblico incanto ai sensi della Legge 109/94 e            
successive modifiche ed integrazioni.                                           
3) Luogo, descrizione, importo complessivo dei lavori, oneri per la             
sicurezza e modalita' di pagamento delle prestazioni:                           
3.1) luogo di esecuzione: Lugo;                                                 
3.2) descrizione: l'appalto ha per oggetto l'esecuzione di tutte le             
opere e provviste occorrenti per la realizzazione dell'ampliamento              
del cimitero di citta'. L'impresa deve pure eseguire i lavori o le              
forniture occorrenti affinche' le varie opere elencate risultino                
efficienti ed eseguite a regola d'arte;                                         
3.3) importo complessivo dell'appalto (compresi gli oneri per la                
sicurezza non soggetti al ribasso d'asta): Euro 941.332,93 + IVA di             
legge, di cui Euro 927.212,94 + IVA di legge soggetto al ribasso                
d'asta (Euro 737.373,83 + IVA di legge a corpo e Euro 189.839,11 +              
IVA di legge a misura);                                                         
3.4) importo non soggetto a ribasso d'asta per costi relativi alla              
gestione della sicurezza legati alle cautele, agli equipaggiamenti              
logistici e all'organizzazione di cantiere: Euro 14.119,99;                     
3.5) lavorazioni di cui si compone l'intervento: - opere edili ed               
affini - OGl - Euro 687.393,10; - strade, ponti - OG 3 - Euro                   
157.983,30; - lavori a terra - OS1 - Euro 95.956,53. Totale lavori:             
Euro 941.332,93 + IVA di legge, di cui Euro 14.119.99 per oneri della           
sicurezza non soggetti al ribasso d'asta. Ai sensi dell'art. 95 del             
DPR 554/99 il concorrente deve essere qualificato, ai fini della                
partecipazione alla gara, alternativamente in uno dei seguenti modi:            
- nella categoria prevalente per l'importo totale dei lavori                    
(Categoria OG 1 con Classifica III) con obbligo di subappaltare ad              
imprese qualificate le lavorazioni relative alla Categoria OG 3 per             
la quale e' prevista qualificazione obbligatoria; - nella categoria             
prevalente per l'importo relativo alle lavorazioni riconducibili alla           
categoria prevalente (Categoria OG1 con Classifica III) nonche' in              
ciascuna delle categorie scorporabili per i relativi importi                    
(Categoria OG 3 con Classifica I e Categoria OSI con Classifica I). I           
requisiti relativi alle lavorazioni scorporabili (Cat. OG3 con Class.           
I e Cat. OSI con Class. I) non posseduti dall'impresa devono da                 
questa essere posseduti con riferimento alla categoria prevalente.              
Nell'ambito della lavorazioni riconducibili alla Categoria prevalente           
OG1 sono comprese le seguenti lavorazioni, indicate ai soli fini del            
subappalto: - impianti tecnologici (riconducibili, ai soli fini del             
rilascio del certificato di esecuzione lavori, alla Categoria OG 11)            
di importo pari Euro 71.759,34; - opere strutturali speciali                    
(riconducibili, ai soli fini del rilascio del certificato di                    
esecuzione lavori, alla Categoria OS21) di importo pari Euro                    
32.186,56; - verde e arredo urbano (riconducibili, ai soli fini del             
rilascio del certificato di esecuzione lavori, alla Categoria OS24)             
di importo pari Euro 36.237,54. Queste lavorazioni essendo                      
rispettivamente sia di importo inferiore al 10% dell'importo                    
complessivo dell'opera che di importo inferiore a Euro 150.000,00,              
non rappresentano, ai sensi dell'art. 73, commi 2 e 3 del DPR 554/99            
e dell'art. 30, comma 2 del DPR 34/00, parti di cui si compone                  
l'opera di cui trattasi e quindi sono indicate ai soli fini del                 
subappalto ai sensi dell'art. 18 della Legge 55/90. Quindi il                   
concorrente, in sede di offerta, potra' indicare la volonta' di                 
subappaltare interamente le suddette lavorazioni, oltre al 30% delle            
rimanenti lavorazioni riconducibili alla categoria prevalente. Si               
precisa che per le suddette lavorazioni relative alla Categoria OG 11           
si richiede obbligatoriamente l'esecuzione da parte di soggetti in              
possesso delle abilitazioni ai sensi della Legge 46/90 e successive             
modifiche ed integrazioni e del relativo regolamento di attuazione.             
Inoltre, si precisa che, ai fini della partecipazione alla gara, il             
concorrente deve obbligatoriamente possedere, a pena di esclusione,             
attestazione rilasciata da societa' di attestazione (SOA) di cui al             
DPR 34/00 regolarmente autorizzata e in corso di validita', che                 
documenti, oltre al possesso della qualificazione in categorie e                
classifiche adeguate ai lavori da assumere, anche il possesso, ai               
sensi dell'art. 4, comma 3 del DPR 34/00, della certificazione di               
qualita' aziendale;                                                             
3.6) modalita' di determinazione del corrispettivo: a corpo ed a                
misura ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto degli                 
articoli 19, comma 4, e 21, comma 1, lettera c), della Legge 109/94 e           
successive modificazioni.                                                       
4) Termine di esecuzione: giorni 430 naturali e consecutivi                     
decorrenti dalla data di consegna dei lavori. In caso di ritardo                
nell'ultimazione delle opere sara' comminata una penale nella misura            
e con le modalita' previste dall'art. 5 - Penali dello Schema di                
contratto approvato con delibera di Giunta comunale  n. 60 del                  
25/2/2004. Si precisa che la consegna dei lavori sara' immediata.               
5) Documentazione: il disciplinare di gara contenente le norme                  
integrative del presente bando relative alle modalita' di                       
partecipazione alla gara, di compilazione e presentazione                       
dell'offerta, con la specificazione dei documenti da presentare a               
corredo della stessa e delle procedure di aggiudicazione                        
dell'appalto, nonche' gli elaborati grafici, il capitolato speciale             
d'appalto, il computo metrico, il piano della sicurezza e lo schema             
di contratto sono visionabili presso il Servizio Economato Appalti              
del Comune di Lugo - L.go Relencini n. 1 - nei giorni dal lunedi' al            
sabato dalle 8,30 alle 12,30, dove dovra' obbligatoriamente essere              
ritirata la lista delle categorie di lavorazioni e forniture per                
l'esecuzione dei lavori per formulare l'offerta. Le ditte interessate           
dovranno obbligatoriamente acquistare CD ROM contenente tutta la                
documentazione messa a disposizione dalla stazione appaltante - il              
cui acquisto dovra' essere comprovato in sede di gara, a pena di                
esclusione mediante la presentazione di idonea ricevuta fornita dal             
Servizio Economato Appalti - previa refusione delle spese pari a Euro           
15,00. A tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a               
mezzo fax (esclusivamente al numero 0545/38574) almeno 48 ore prima             
della data del ritiro, a pena della mancata consegna del materiale              
suddetto. Il disciplinare di gara come pure il modello allegato                 
(Allegato 1) per la formulazione della domanda e delle dichiarazioni            
sostitutive ai sensi del DPR 445/00 recante il Testo Unico delle                
disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione           
amministrativa ed il presente avviso sono altresi' disponibili sul              
sito Internet del Comune di Lugo all'indirizzo: www.comune.lugo.ra.it           
(le gare di appalto sono sotto la voce "Concorsi, gare, bandi                   
pubblici"). Le ditte interessate dovranno recarsi - previa                      
prenotazione telefonica - sul luogo dove debbono eseguirsi i lavori,            
accompagnate da un tecnico dell'Ufficio Tecnico comunale - Servizio             
Patrimonio - arch. Liverani Giovanni (tel. 0545/38520) e geom.                  
Gardenghi Paola (tel. 0545/38420) - i quali provvederanno a                     
rilasciare certificazione dell'avvenuto sopralluogo, che dovra'                 
essere allegato - a pena di esclusione dalla gara - alla                        
documentazione amministrativa da presentarsi in sede di gara.                   
Il sopralluogo dovra' essere effettuato dal titolare o rappresentante           
legale dell'impresa, da un Direttore tecnico o da un altro incaricato           
munito di idonea documentazione attestante la propria qualifica                 
(procura notarile, certificato CCIAA, ecc.), con l'assistenza di un             
tecnico del Comune esclusivamente nelle seguenti giornate: 23/3/2005,           
ore 10 e 13/4/2005, ore 10.                                                     
Si precisa che, a pena di esclusione dalla gara:                                
- chi interverra' al sopralluogo potra' farlo solo ed esclusivamente            
per un'unica ditta;                                                             
- all'atto del sopralluogo il soggetto, come sopra individuato,                 
dovra' presentarsi con un documento di riconoscimento valido e                  
documento che dimostri la propria qualifica di legale rappresentate o           
dipendente della ditta (certificato CCIAA in corso di validita' o               
attestato SOA in corso di validita' o procura notarile), che dovra'             
essere allegata al certificato dell'avvenuto sopralluogo;                       
- in caso di ATI il sopralluogo dovra' essere effettuato                        
esclusivamente dalla impresa Capogruppo.                                        
Per ulteriori informazioni amministrative in merito all'appalto                 
rivolgersi all'Ufficio Contratti e/o Economato Appalti del Comune di            
Lugo: tel. 0545/38533-38438 - fax 0545/38574 - e-mail:                          
economato@comune.lugo.ra.it.                                                    
6) Termine, indirizzo di ricezione, modalita' di presentazione e data           
di apertura delle offerte:                                                      
a) termine: ore 13,00 del 19/4/2005;                                            
b) indirizzo: vedi sub 1);                                                      
c) modalita': secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di cui           
al punto 5) del presente bando;                                                 
d) apertura delle buste contenenti la documentazione amministrativa e           
le offerte economiche: seduta pubblica il 20/4/2005 alle ore 9 presso           
la Residenza comunale, Sala Giunta - Piazza Dei Martiri n. 1 - Lugo.            
7) Soggetti ammessi all'apertura delle offerte: i legali                        
rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 10).                  
8) Cauzione: l'offerta dei concorrenti deve essere corredata:                   
a) da una cauzione provvisoria, pari al 2% dell'importo complessivo             
dell'appalto (comprensivo degli oneri per la sicurezza) di cui al               
punto 3.3) pari ad Euro 18.826,66 costituita alternativamente: - da             
versamento in contanti o in titoli del debito pubblico presso la                
Tesoreria comunale - Banca di Romagna - sede di Lugo; - da atto di              
fideiussione (se garante e' una banca o intermediario finanziario) o            
polizza fidejussoria (se garante e' un'impresa di assicurazione),               
avente validita' per almeno 180 giorni dalla data di presentazione              
dell'offerta. La garanzia fidejussoria per la cauzione provvisoria              
deve essere conforme, pena l'esclusione, al relativo schema di                  
polizza tipo di cui al DM delle Attivita' produttive 12/3/2004, n.              
123. Si precisa che nel caso in cui i concorrenti intendano avvalersi           
delle agevolazioni previste dall'art. 8, comma 11-quater - lett. a)             
della Legge 109/94 l'importo della cauzione provvisoria suddetta e'             
ridotto a Euro 9.143,33;                                                        
b) dichiarazione di un fideiussiore ai sensi dell'art. 100, comma 2             
del DPR 554/99 contenente l'impegno a rilasciare, in caso di                    
aggiudicazione dell'appalto, a richiesta del concorrente, la garanzia           
fidejussoria definitiva di cui all'art. 30, comma 2 della Legge 10/94           
e successive modifiche ed integrazioni in favore della stazione                 
appaltante, nonche' la rinuncia al beneficio della preventiva                   
escussione del debitore principale e la loro operativita' entro                 
quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione                     
appaltante.                                                                     
9) Finanziamento: al finanziamento dei lavori si provvede con mutuo             
Cassa Depositi e Prestiti. Il calcolo del tempo contrattuale per la             
decorrenza degli interessi di ritardato pagamento non tiene conto dei           
giorni intercorrenti fra la spedizione alla Cassa Depositi e Prestiti           
della domanda di somministrazione del mutuo e la ricezione del                  
relativo mandato di pagamento presso la competente sezione di                   
Tesoreria provinciale (art. 13, DL n. 55 del 28/2/1983, convertito in           
Legge 131/83).                                                                  
10) Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di cui all'art. 10, comma           
1, della Legge 109/94 e successive modificazioni, costituiti da                 
imprese singole di cui alle lettere a), b), e c), o da imprese                  
riunite o consorziate di cui alle lettere d), e) ed e-bis), ai sensi            
degli articoli 93, 94, 95, 96 e 97 del DPR 554/99, ovvero da imprese            
che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell'articolo 13,                
comma 5, della Legge 109/94 e successive modificazioni, nonche'                 
concorrenti con sede in altri Stati membri dell'Unione Europea alle             
condizioni di cui all'articolo 3, comma 7 del DPR 34/00.                        
11) Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per           
la partecipazione:                                                              
(caso di concorrente stabilito in Italia) i concorrenti all'atto                
dell'offerta devono possedere, a pena di esclusione, attestazione/i             
rilasciata/e da societa' di attestazione (SOA) di cui al DPR 34/00              
regolarmente autorizzata, in corso di validita' alla data di apertura           
delle offerte che documenti:                                                    
- il possesso della/e qualificazione/i in categoria/e e classifica/e            
adeguata/e ai lavori da assumere;                                               
- il possesso della certificazione di qualita' aziendale di cui                 
all'art. 4 comma 3 del DPR 34/00.                                               
(caso di concorrente stabilito in altri Stati aderenti all'Unione               
Europea) i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dal DPR            
34/00 accertati, ai sensi dell'articolo 3, comma 7, del suddetto DPR            
34/00, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti            
nei rispettivi Paesi; la cifra d'affari in lavori di cui all'articolo           
18, comma 2, lettera b), del suddetto DPR 34/00, conseguita nel                 
quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, deve                
essere non inferiore a tre volte l'importo complessivo dei lavori a             
base di gara. Sempre con riferimento al caso di concorrenti stabiliti           
in altri Stati aderenti all'Unione Europea, l'impresa partecipante              
dovra' produrre certificazione di qualita' aziendale ai sensi                   
dell'art. 4, comma 3 del DPR 34/00. In merito a cio' si applicheranno           
le disposizioni contenute nella deliberazione dell'Autorita' per la             
Vigilanza sui lavori pubblici n. 331 del 20/11/2002.                            
12) Termine di validita' dell'offerta: l'offerta e' valida per 180              
giorni dalla data dell'esperimento della gara.                                  
13) Criterio di aggiudicazione: massimo ribasso percentuale del                 
prezzo offerto rispetto (con indicazione di tre decimali) all'importo           
complessivo dei lavori a base di gara al netto degli oneri per                  
l'attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4) del presente           
bando; il prezzo offerto deve essere determinato, ai sensi dell'art.            
21, commi 1 e 1-bis, della citata Legge 109/94 e successive                     
modificazioni, mediante offerta a prezzi unitari compilata secondo le           
norme e con le modalita' previste nel disciplinare di gara; il prezzo           
offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base di               
gara al netto degli oneri per l'attuazione dei piani della sicurezza            
di cui al punto 3.4) del presente bando.                                        
14) Varianti: non sono ammesse offerte in variante.                             
15) Altre informazioni e prescrizioni:                                          
a) non sono ammessi a partecipare alla gara soggetti privi dei                  
requisiti generali di cui all'art. 75 del DPR 554/99 e successive               
modificazioni e di cui alla Legge 68/99;                                        
b) si procedera' all'esclusione automatica delle offerte anormalmente           
basse secondo le modalita' previste dall'articolo 21, comma 1-bis               
della Legge 109/94 e successive modificazioni; nel caso di offerte in           
numero inferiore a cinque non si procede ad esclusione automatica ma            
la stazione appaltante ha comunque la facolta' di sottoporre a                  
verifica le offerte ritenute anormalmente basse;                                
c) si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola               
offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente (art.              
69, RD 827/24);                                                                 
d) in caso di offerte uguali si procedera' per sorteggio;                       
e) la ditta aggiudicataria dovra' presentare immediata cauzione                 
definitiva pari al 10% dell'importo netto di appalto, in caso di                
aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 10%, la garanzia                 
fideiussoria e' aumentata di tanti punti percentuali quanti sono                
quelli eccedenti il 10%; ove il ribasso sia superiore al 20%                    
l'aumento e' di 2 punti percentuali per ogni punto di ribasso                   
superiore al 20%, cosi' come previsto dal1'art. 30 della Legge 109/94           
e successive modifiche ed integrazioni e dovra', nel termine che le             
verra' assegnato dall'Amministrazione, versare le spese contrattuali            
a proprio carico e firmare il contratto definitivo d'appalto da                 
stipularsi a misura ed in economia. L'appaltatore ha l'obbligo                  
altresi' di stipulare una polizza assicurativa C.A.R./E.A.R.                    
(condizioni A.N.I.A.) a copertura dei danni subiti dalla stazione               
appaltante a causa del danneggiamento o della distruzione totale o              
parziale degli impianti e opere anche preesistenti durante                      
l'esecuzione dei lavori e deve altresi' coprire eventuali danni                 
provocati a terzi sempre nel corso della realizzazione delle opere.             
Ai sensi dell'art. 103 del DPR 554/99 la polizza dovra' essere cosi'            
articolata: 1) danni alle cose: - massimale per opere ed impianti               
permanenti e temporanei: pari al valore di aggiudicazione                       
dell'appalto; - massimale per opere ed impianti preesistenti (vedi              
C.P. 2 testo A.N.I.A.): Euro 516.500,00; 2) massimale per                       
responsabilita' civile verso terzi: pari al 5% della somma assicurata           
per le opere con un minimo di Euro 500.000,00 ed un massimo di Euro             
5.000.000,00;                                                                   
f) si applicano le disposizioni previste dall'articolo 8, comma                 
11-quater della Legge 109/94 e successive modificazioni;                        
g) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l'offerta            
devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;             
h) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell'art. 10, comma 1,           
lettere d), e) ed e-bis) della Legge 109/94 e successive                        
modificazioni: - i requisiti economico-finanziari e                             
tecnico-organizzativi di cui all'art. 8 comma 3 lettera c), della               
Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni richiesti dal               
presente bando devono essere posseduti, nella misura di cui                     
all'articolo 95, comma 2 del DPR 554/99 qualora associazioni di tipo            
orizzontale, e, nella misura di cui all'articolo 95, comma 3, del               
medesimo DPR qualora associazioni di tipo verticale; - " i requisiti            
relativi al possesso della certificazione di qualita' aziendale di              
cui all'art. 8, comma 3, lett. a) della Legge 109/94 e successive               
modifiche ed integrazioni, devono essere posseduti secondo le                   
modalita' stabilite nella deliberazione dell'Autorita' per la                   
Vigilanza sui lavori pubblici n. 139 del 15/5/2002. Quindi, in caso             
di associazioni temporanee di tipo orizzontale il possesso della                
certificazione di qualita' aziendale della presenza di requisiti del            
sistema di qualita' aziendale, di cui all'art. 8, comma 3, lett. a)             
della Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni deve essere           
obbligatoriamente dimostrato da ciascuna impresa componente mediante            
produzione di attestato SOA, in corso di validita' alla data di                 
apertura delle offerte;                                                         
i) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro Stato membro            
dell'Unione Europea, dovranno essere espressi in Euro;                          
j) la contabilita' dei lavori sara' effettuata come da schema di                
contratto e capitolato speciale d'appalto;                                      
k) i corrispettivi saranno pagati con le modalita' previste dall'art.           
11 dello schema di contratto. L'appaltatore avra' diritto a pagamenti           
in acconto, in corso d'opera, sulla base degli stati di avanzamento             
lavori, ogni qualvolta il suo credito, al netto del ribasso d'asta e            
delle prescritte ritenute di legge raggiunga la cifra di Euro                   
120.000,00;                                                                     
l) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle                 
vigenti leggi;                                                                  
m) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o                   
cottimista verranno effettuati dall'aggiudicatario che e' obbligato a           
trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento                 
effettuato, copia delle fatture quietanzate con l'indicazione delle             
ritenute a garanzie effettuate;                                                 
n) la stazione appaltante si riserva la facolta' di applicare le                
disposizioni di cui all'articolo 10, comma 1-ter, della Legge 109/94            
e successive modificazioni;                                                     
o) e' esclusa la competenza arbitrale;                                          
p) responsabile del procedimento: Liverani arch. Giovanni - tel.                
0545/38520; (informativa ai sensi dell'art. 13, del DLgs n. 196 del             
30/6/2003 recante l'oggetto: "Codice in materia di protezione dei               
dati personali");                                                               
q) informiamo che provvederemo al trattamento dei dati strettamente             
necessari per le operazioni e gli adempimenti connessi ai                       
procedimenti e/o provvedimenti relativi all'espletamento della                  
procedura di gara di cui al presente bando. Il trattamento dei dati             
forniti dai concorrenti e' finalizzato all'espletamento di funzioni             
istituzionali da parte del Comune di Lugo, ai sensi dell'art.18 del             
DLgs 196/03; quindi, per le procedure che qui interessano, non                  
saranno trattati dati "sensibili". I dati forniti, nel rispetto dei             
principi costituzionali della trasparenza e del buon andamento,                 
saranno utilizzati osservando le modalita' e le procedure                       
strettamente necessarie per condurre l'istruttoria finalizzata                  
all'emanazione del provvedimento finale a cui i concorrenti sono                
interessati. Il trattamento, la cui definizione e' rilevabile                   
dall'art. 4 comma 1 del DLgs 196/03, e' realizzato con l'ausilio di             
strumenti informatici ed e' svolto da personale comunale. Si informa,           
infine, che il titolare del trattamento dei dati e' il Comune di Lugo           
nella persona dell'arch. Liverani Giovanni. Il responsabile del                 
trattamento e' l'arch. Liverani Giovanni.                                       
IL DIRIGENTE                                                                    
Paolo Nobile                                                                    
Scadenza: 19 aprile 2005                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it