REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 dicembre 2004, n. 2809

Concessione contributi e assegni a sostegno dei progetti di Servizio civile per l'anno 2004, ai sensi della L.R. 20/03 e in attuazione della delibera n. 2106 del 25 ottobre 2004

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
a) di prendere atto che nel rispetto dei termini e delle modalita'              
fissate dalla propria delibera 2106/04 sono pervenuti n. 40 progetti            
di n. 35 enti richiedenti come da Tabella A allegata, che forma parte           
integrante del presente provvedimento;                                          
b) di individuare, in attuazione della delibera 2106/04 e sulla base            
di quanto indicato in premessa, n. 37 progetti ammessi al                       
finanziamento regionale e di concedere la somma a fianco di ciascun             
soggetto indicata, quale contributo e assegno per il sostegno dei               
progetti stessi riportati nella Tabella B allegata, parte integrante            
della presente deliberazione, per una spesa complessiva pari a Euro             
642.210,86;                                                                     
c) di riconoscere, per le motivazioni riportate in premessa, con                
l'impiego di risorse regionali e nel limite di spesa indicato al                
punto b), un incentivo pari a Euro 3.600,00, da erogarsi a                      
consuntivo, per ciascun progetto di valorizzazione dei Coordinamenti            
provinciali di Piacenza, Parma, Forli'-Cesena e Bologna, che prevede            
l'impiego di risorse provenienti dal Fondo sociale europeo (FSE) per            
finanziare interventi di formazione;                                            
d) di imputare:                                                                 
- la spesa riferita alla realizzazione d'iniziative di comunicazione            
istituzionale e formative relative al servizio civile nazionale, nel            
rispetto del vincolo di destinazione posto dall'art. 4 - comma 2 del            
DLgs 77/02, pari a Euro 140.780,19 registrata con il n. 6262 di                 
impegno, al Capitolo n. 68218 "Fondo nazionale per il servizio civile           
- Spese per attivita' di comunicazione istituzionale e di formazione            
in materia di servizio civile (art. 4, comma 2, lett.b), DLgs 7                 
aprile 2002, n. 77) - Mezzi statali." (UPB 1.5.2.2.20237) del                   
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004, che presenta la necessaria           
disponibilita', mentre lo stanziamento residuo  del capitolo viene              
reso disponibile per le future programmazioni;                                  
- la spesa di Euro 131.581,95 registrata con il n. 6263 di impegno,             
al Capitolo n. 04318 "Spese per i volontari, gli obiettori di                   
coscienza e servizio civile di competenza delle strutture regionali             
(Legge 8 luglio 1998, n. 230; Legge 6 marzo 2001, n. 64; DLgs 5                 
aprile 2002, n. 77; L.R. 20 ottobre 2003, n. 20)" afferente alla UPB            
1.2.1.1.115 (Mezzi propri) del Bilancio per l'esercizio finanziario             
2004, che presenta la necessaria disponibilita';                                
- la spesa di Euro 369.848,72 registrata con il n. 6264 di impegno,             
al Capitolo n. 68202 "Fondo regionale per il servizio civile.                   
Contributi finalizzati alla promozione del servizio civile regionale,           
alla ricerca e sperimentazione di forme di difesa civile non violenta           
(art. 9, commi 5 e 6, L.R. 20 ottobre 2003, n. 20)" afferente alla              
UPB 1.5.2.2.20230 (Mezzi propri) del Bilancio per l'esercizio                   
finanziario 2004, che presenta la necessaria disponibilita';                    
e) di dare atto che la liquidazione delle somme di cui alla lett. b)            
avverra' con le seguenti modalita', cosi' come stabilito dalla citata           
deliberazione 2106/04 e tenuto conto anche di quanto indicato in                
premessa:                                                                       
- l'assegno per il servizio civile riferito alle tipologie                      
progettuali di cui alla lettera b. sara' corrisposto mensilmente ai             
39 giovani (numero minimo) e agli enti previdenziale e erariale, in             
attuazione dell'art. 10 - comma 2 - della L.R. n. 20 del 2003, con le           
modalita' previste per analoghe figure a cura della struttura                   
regionale competente, su segnalazione del Servizio pianificazione e             
sviluppo dei servizi sociali e socio-sanitari, dando atto nel                   
provvedimento di cui alla lett. f) della definitiva decisione in                
merito all'assoggettamento, o meno, delle somme in questione alla               
contribuzione previdenziale e all'IRAP, rendendo disponibile                    
eventualmente le relative quote per l'avvio di un maggior numero di             
giovani (fino al massimo di 44);                                                
- l'incentivo pari a Euro 3.600,00 previsto al precedente punto c) da           
erogarsi, nel caso, a consuntivo;                                               
- per il contributo riconosciuto alle Province di Ravenna e di                  
Ferrara per i progetti di costituzione e valorizzazione dei                     
Coordinamenti provinciali, rispettivamente, non costituito entro la             
data odierna ai sensi dell'art. 16 della L.R. 20/03, ovvero                     
costituito in forma transitoria, si rende necessario limitare                   
l'erogazione dell'acconto al 20% del contributo individuato, fatto              
salvo il riconoscimento del 40% rispetto al contributo previsto,                
dando atto nel provvedimento del Dirigente regionale competente                 
dell'intervenuto insediamento degli organi associativi per l'intera             
durata dei progetti beneficiari del riconoscimento regionale;                   
- per le rimanenti tipologie, acconto del:                                      
a. 50% a favore delle associazioni e organizzazioni del privato                 
sociale e dei Coordinamenti provinciali Enti servizio civile di cui             
all'art. 16 della L.R. 20/03;                                                   
b. 40% a favore degli enti pubblici;                                            
dietro presentazione, entro il termine perentorio di 60 giorni dalla            
data di comunicazione dell'avvenuta concessione, coincidente con la             
pubblicazione della relativa deliberazione di Giunta regionale nel              
Bollettino Ufficiale della Regione, di dichiarazione da parte del               
soggetto richiedente attestante l'avvenuto avvio entro il 31/12/2004            
del progetto ammesso a contributo, ovvero di iniziative facenti parte           
del progetto stesso, con l'indicazione degli estremi dell'atto con              
cui l'Organo competente delle associazioni e organizzazioni del                 
privato sociale beneficiarie ha deliberato l'impegno della spesa a              
carico dell'organizzazione stessa oppure con l'indicazione degli                
estremi dell'impegno di spesa assunto sul bilancio dell'Ente locale             
ai sensi dell'art. 183 del DLgs 267/00, attestando in tal modo                  
l'individuazione delle risorse necessarie per il finanziamento del              
progetto, nell'ammontare di spesa previsto a carico dell'ente ed                
indicato della scheda 1/e "Piano finanziario del progetto di servizio           
civile";                                                                        
- saldo del:                                                                    
a. 50% a favore delle associazioni e organizzazioni del privato                 
sociale e dei Coordinamenti provinciali Enti Servizio civile di cui             
all'art. 16 della L.R. 20/03;                                                   
b. 60% a favore degli enti pubblici;                                            
a chiusura del progetto, previa rendicontazione in itinere e finale             
in conformita', rispettivamente, ai paragrafi 11 e 12 del bando;                
f) di dare atto inoltre che il Dirigente regionale competente                   
provvedera' con propri atti formali, ai sensi dell'art. 51 della L.R.           
40/01 nonche' della propria deliberazione 447/03, alla liquidazione             
dei contributi di cui trattasi, secondo le modalita' di cui alla                
lett. e), nonche' alla richiesta di emissione dei relativi titoli di            
pagamento;                                                                      
g) di sottolineare altresi' che, cosi' come espressamente previsto              
con deliberazione 2106/04:                                                      
1. entro il termine di due mesi dalla conclusione delle attivita' di            
servizio civile, e comunque entro 15 mesi dall'erogazione                       
dell'acconto, l'ente assegnatario dovra' far pervenire, sotto forma             
di dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta' sottoscritta dal             
proprio legale rappresentante, a norma di legge: - rendicontazione              
delle entrate e delle spese con riferimento alle singole voci in cui            
e' articolato il piano finanziario (scheda 1/e) presentato ed ammesso           
a contributo, attestando che la relativa documentazione                         
giustificativa e' conservata agli atti a cura del beneficiario                  
stesso; - relazione conclusiva sui risultati quantitativi e                     
qualitativi raggiunti, richiamando esplicitamente i contenuti                   
previsionali del progetto ammesso a contributo;                                 
la Regione provvedera' ad effettuare il controllo delle dichiarazioni           
prodotte ai sensi degli artt. 71 e 75 del DPR 28 dicembre 2000, n.              
445;                                                                            
nell'ipotesi in cui l'ammontare delle spese ammissibili                         
effettivamente sostenute per la realizzazione delle iniziative                  
ammesse a contributo risultasse inferiore alle spese ritenute                   
ammissibili a contributo, nel rispetto comunque delle condizioni e              
dei limiti stabiliti nel paragrafo 9 del bando, la Regione si riserva           
di procedere al recupero della quota proporzionale di contributo                
erogata in eccedenza;                                                           
qualora non siano rispettati i termini di durata dei progetti, la               
Regione si riserva di non erogare il saldo del contributo oltre ad              
effettuare la verifica di cui al precedente capoverso;la Regione,               
inoltre, si riserva di procedere al recupero di quanto erogato in               
eccedenza qualora dal rendiconto finanziario finale del progetto,               
comprensivo del contributo regionale assegnato od eventualmente                 
rideterminato, risultasse un utile;                                             
qualora, in sede di rendicontazione finale, l'ammontare di spesa                
ammissibile effettivamente sostenuta risultasse inferiore a Euro                
3.500,00, fatte salve le deroghe esplicitamente previste nel presente           
bando, la Regione provvedera' alla revoca del contributo concesso e             
attivera' le procedure necessarie al recupero dell'intera somma                 
erogata;                                                                        
h) di dare atto, infine, dell'avvenuta esclusione di n. 3 progetti di           
cui alla Tabella C allegata, parte integrante della presente                    
deliberazione, per i singoli motivi indicati a fianco di ciascun                
ente;                                                                           
i) di disporre che la presente deliberazione venga pubblicata, per              
estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione.                               
Tabella b - Progetti ammessi e contributo concesso                              
1. ANPAS regionale Bologna (tipologia c.) spesa prevista Euro                   
30.000,00 spesa ammissibile Euro 28.400,00 contributo concesso Euro             
17.040,00                                                                       
2. AVPA Croce Blu di Modena (tipologia b.) spesa prevista Euro                  
46.028,00 spesa ammissibile Euro 42.028,00 assegno per il servizio              
civile concesso Euro 12.531,61 (2 giovani), fino a un massimo di Euro           
25.063,23 (4 giovani) nel caso previsto dalla lett. e) - primo alinea           
- del dispositivo                                                               
3. AVSI Cesena (FC) (tipologia f.) Spesa prevista Euro 22.360,00                
Spesa ammissibile Euro 22.360,00 Contributo globale Euro 3.900,00               
Contributo concesso Euro 3.900,00                                               
4. ARCI Servizio civile di Rimini (tipologia b.) Spesa prevista Euro            
38.628,00 Spesa ammissibile Euro 37.128,00 Assegno per il Servizio              
civile concesso Euro 25.063,23 (4 giovani), fino a un massimo di Euro           
31.329,04 (5 giovani) nel caso previsto dalla lett.e) - primo alinea            
- del dispositivo                                                               
5. ARCI Servizio Civile Emilia-Romagna di Bologna (tipologia b.)                
Spesa prevista Euro 31.028,00 Spesa ammissibile Euro 31.028,00                  
Assegno per il servizio civile concesso Euro 31.329,04 (5 giovani)              
6. Associazione Comunita' Papa Giovanni XXIII di Rimini (tipologia              
c.) Spesa prevista Euro 51.646,00 Spesa ammissibile Euro 51.646,00              
Contributo concesso Euro 30.987,00                                              
7. Associazione Famiglie Cerebrolesi di Bologna (tipologia f.) spesa            
prevista Euro 9.000,00 spesa ammissibile Euro 9.000,00 contributo               
globale Euro 2.600,00 contributo concesso Euro 2.600,00                         
8. CESTAS di Bologna (tipologia f.) spesa prevista Euro 14.345,00               
spesa ammissibile Euro 14.345,00 contributo globale Euro 1.950,00               
contributo concesso Euro 1.950,00                                               
9. Caritas Diocesana di Reggio Emilia e Guastalla (tipologia c.)                
spesa prevista Euro 37.750,00 spesa ammissibile Euro 37.750,00                  
contributo concesso Euro 22.650,00                                              
10. Casa Santa Chiara di Bologna (tipologia f.) spesa prevista Euro             
12.208,00 spesa ammissibile Euro 12.208,00 contributo globale Euro              
1.300,00 contributo concesso Euro 1.300,00                                      
11. Comune di Cavezzo (MO) (tipologia e.) spesa prevista Euro                   
12.200,00 spesa ammissibile Euro 8.200,00 contributo concesso Euro              
3.350,00                                                                        
12. Comune di Ferrara (tipologia d.) spesa prevista Euro 3.500,00               
spesa ammissibile Euro 3.500,00 contributo concesso Euro 1.750,00               
13. Comune di Mercato Saraceno (FC) (tipologia b.) spesa prevista               
Euro 23.031,95 spesa ammissibile Euro 23.031,95 assegno per il                  
servizio civile concesso Euro 18.797,42 (3 giovani)                             
14. Comune di Modena (tipologia e.) spesa prevista Euro 23.932,24               
spesa ammissibile Euro 23.932,24 contributo concesso Euro 11.966,12             
15. Comune di Pavullo nel Frignano (MO) (tipologia d.) spesa prevista           
Euro 5.175,00 spesa ammissibile Euro 5.175,00 contributo concesso               
Euro 2.587,50                                                                   
16. CO.P.E.S.C. di Parma (tipologia a.) spesa prevista Euro 44.000,00           
spesa ammissibile Euro 44.000,00 contributo concesso Euro 26.400,00 +           
3.600,00 a consuntivo                                                           
17. CO.P.R.E.S.C. di Modena (tipologia a.) spesa prevista Euro                  
48.328,00 spesa ammissibile Euro 48.328,00 contributo concesso Euro             
28.929,11                                                                       
18. CO.P.R.E.S.C. di Reggio Emilia (tipologia a.) spesa prevista Euro           
55.400,00 spesa ammissibile Euro 55.400,00 contributo concesso Euro             
30.987,41                                                                       
19. CO.P.R.E.S.C. di Rimini (tipologia a.) spesa prevista Euro                  
51.646,00 spesa ammissibile Euro 51.646,00 contributo concesso Euro             
30.987,00                                                                       
20. CO.P.R.E.S.C. di Rimini - con l'adesione di altri Coordinamenti             
provinciali - (tipologia c.) spesa prevista Euro 44.000,00 spesa                
ammissibile Euro 44.000,00 contributo concesso Euro 26.400,00                   
21. Consorzio Servizi Sociali Ravenna (tipologia b.) titolo progetto:           
Da migrante a migrante spesa prevista Euro 12.196,20 spesa                      
ammissibile Euro 11.746,20 assegno per il servizio civile concesso              
Euro 12.531,61 (2 giovani)                                                      
22. Consorzio Servizi Sociali Ravenna (tipologia d.) titolo progetto:           
A.A.A.: Amicizia, Animazione, Ascolto c/o la Casa Famiglia di                   
Monsignor Morelli spesa prevista Euro 3.500,00 spesa ammissibile Euro           
3.500,00 contributo concesso Euro 1.750,00                                      
23. Consorzio Solidarieta' Sociale di Forli' (tipologia b.) spesa               
prevista Euro 84.839,80 spesa ammissibile Euro 84.839,80 assegno per            
il servizio civile concesso Euro 81.455,49 (13 giovani)                         
24. Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi (MO) (tipologia b.) spesa             
prevista Euro 25.542,40 spesa ammissibile Euro 24.873,41 contributo             
globale Euro 0 assegno per il servizio civile concesso Euro 12.531,61           
(2 giovani), fino a un massimo di Euro 25.063,23 (4 giovani) nel caso           
previsto dalla lett.e) - primo alinea - del dispositivo                         
25. Cooperativa Sociale San Gaetano di Albinea (RE) (tipologia f.)              
spesa prevista Euro 6.120,00 spesa ammissibile Euro 6.000,00                    
contributo globale Euro 2.600,00 contributo concesso Euro 2.600,00              
26. Forum Solidarieta' Parma (tipologia f.) titolo progetto:                    
Volontariamente. Conoscere e sperimentare il volontariato a Parma 2.            
Ambito assistenza spesa prevista Euro 3.982,05 spesa ammissibile Euro           
3.982,05 contributo globale Euro 1.300,00 contributo concesso Euro              
1.300,00                                                                        
27. Forum Solidarieta' Parma (tipologia f.) titolo progetto:                    
Volontariamente. Conoscere e sperimentare il volontariato a Parma 2.            
Ambito socio-sanitario spesa prevista Euro 3.982,05 spesa ammissibile           
Euro 3.982,05 contributo globale Euro 1.300,00 contributo concesso              
Euro 1.300,00                                                                   
28. Forum Solidarieta' Parma (tipologia f.) titolo progetto:                    
Volontariamente. Conoscere e sperimentare il volontariato a Parma 2.            
Ambito educativo spesa prevista Euro 3.982,05 spesa ammissibile Euro            
3.982,05 contributo globale Euro 1.300,00 contributo concesso Euro              
1.300,00                                                                        
29. Gruppo Autonomo Vol. civile Italia (GAVCI) Bologna (tipologia c.)           
spesa prevista Euro 51.646,00 spesa ammissibile Euro 51.646,00                  
contributo concesso Euro 30.987,41                                              
30. Legambiente Emilia-Romagna - Bologna (tipologia b.) spesa                   
prevista Euro 40.516,80 spesa ammissibile Euro 40.516,80 assegno per            
il servizio civile concesso Euro 18.797,42 (3 giovani)                          
31. Provincia di Bologna (tipologia a.) spesa prevista Euro 25.000,00           
spesa ammissibile Euro 25.000,00 contributo concesso Euro 12.500,00 +           
3.600,00 a consuntivo                                                           
32. Provincia di Ferrara (tipologia a.) spesa prevista Euro 20.000,00           
spesa ammissibile Euro 20.000,00 contributo concesso Euro 10.000,00             
33. Provincia di Forli'-Cesena (tipologia a.) spesa prevista Euro               
50.000,00 spesa ammissibile Euro 50.000,00 contributo concesso Euro             
25.000,00 + 3.600,00 a consuntivo                                               
34. Provincia di Piacenza (tipologia a.) spesa prevista Euro                    
55.000,00 spesa ammissibile Euro 55.000,00 contributo concesso Euro             
25.800,00 + 3.600,00 a consuntivo                                               
35. Provincia di Parma (tipologia b.) spesa prevista Euro 29.543,68             
spesa ammissibile Euro 29.543,68 assegno per il servizio civile                 
concesso Euro 31.329,04 (5 giovani)                                             
36. Provincia di Ravenna (tipologia a.) spesa prevista Euro 54.000,00           
spesa ammissibile Euro 54.000,00 contributo concesso Euro 25.822,84             
37. Solidarieta' Familiare s.c.s.s. a rl di Bologna (tipologia f.)              
spesa prevista Euro 7.176,00 spesa ammissibile Euro 7.176,00                    
contributo globale Euro 1.300,00 contributo concesso Euro 1.300,00              
Totale spesa ammissibile Euro 1.068.894,23 Totale contributi concessi           
Euro 642.210,86.                                                                

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it