INTERCENT - ER - AGENZIA REGIONALE PER LO SVILUPPO DEI MERCATI TELEMATICI

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Licitazione privata per la fornitura di servizi vari inerenti il programma operativo "EQUAL"

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice                                       
I.1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell'Amministrazione                   
aggiudicatrice:                                                                 
Denominazione: Regione Emilia-Romagna - Intercent-ER - Agenzia                  
regionale per lo sviluppo dei mercati telematici; indirizzo: Viale A.           
Moro, n. 38 - cap. 40127;localita'/citta': Bologna; Stato: Italia -             
telefono 051/283081-283082 - telefax 051/283084 - Posta elettronica             
(e-mail): adirani@regione.emilia-romagna.it - Indirizzo Intercent               
(URL): http://www.intercent.it.                                                 
I.2) Indirizzo presso il quale e' possibile ottenere ulteriori                  
informazioni: come al punto I.1.                                                
I.3) Indirizzo presso il quale e' possibile ottenere la                         
documentazione: come a punto I.1.                                               
I.4) Indirizzo al quale inviare le offerte/le domande di                        
partecipazione: come al punto I.1.                                              
I.5) Tipo di Amministrazione aggiudicatrice: livello                            
regionale/locale.                                                               
Sezione II: Oggetto dell'appalto                                                
II.1) Descrizione                                                               
II.1.3) Tipo di appalto di servizi: categoria dei servizi 84 e 11               
II.1.5) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione                
aggiudicatrice licitazione privata per la fornitura di servizi vari             
inerenti il programma operativo "EQUAL"                                         
II.1.6) Descrizione/oggetto dell'appalto la licitazione privata ha              
per oggetto la fornitura di servizi vari, suddivisi in tre distinti             
lotti e analiticamente descritti nel Capitolato Speciale di gara,               
inerenti il programma operativo "EQUAL". Specificamente, la fornitura           
dell'assistenza tecnica per il supporto all'implementazione delle               
attivita' in capo alla Regione Emilia-Romagna nella realizzazione,              
sul proprio territorio, degli interventi afferenti all'iniziativa               
"EQUAL".                                                                        
II.1.7) Luogo di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o           
di prestazione dei servizi: Regione Emilia-Romagna.                             
II.1.8) Nomenclatura.                                                           
II.1.9) Divisione in lotti: Si - N. 3 lotti.                                    
II.1.10) Ammissibilita' di varianti: no.                                        
II.2) Quantitativo o entita' dell'appalto.                                      
II.2.1) Quantitativo o entita' totale: Euro 402.507,32 IVA compresa             
II.3) Durata dell'appalto o termine di esecuzione periodo in mese/i:            
24 decorrenti dalla data dell'atto di approvazione del contratto tra            
l'Amministrazione regionale ed il soggetto aggiudicatario con                   
facolta', a favore dell'Amministrazione regionale, di procedere                 
all'affidamento per ognuno dei lotti, al medesimo soggetto di servizi           
analoghi, per un massimo di ulteriori dodici mesi ed un importo non             
superiore a quello stabilito nel Capitolato di gara.                            
Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico,                    
finanziario e tecnico                                                           
III.1) Condizioni relative all'appalto.                                         
III 1.1) Cauzioni e garanzie richieste.                                         
Il soggetto aggiudicatario di ciascun lotto dovra' effettuare a                 
garanzia degli obblighi contrattuali il versamento, presso la                   
Tesoreria regionale, del deposito cauzionale pari al 5%, IVA esclusa,           
dell'importo complessivo dei servizi. Detto deposito potra' essere              
sostituito da fidejussione bancaria e/o assicurativa di pari                    
importo.                                                                        
III.1.2) Principali modalita' di finanziamento e di pagamento e/o               
riferimenti alle disposizioni applicabili in materia: 90 giorni data            
fattura, secondo le modalita' stabilite nell'art. 11 del Capitolato             
Speciale di gara.                                                               
III.1.3) Forma giuridica che dovra' assumere il raggruppamento di               
imprenditori, di fornitori o di prestatori di servizi aggiudicatario            
dell'appalto: la forma giuridica prevista dall'art. 11 del DLgs                 
157/95 e successive modificazioni.                                              
III.2) Condizioni di partecipazione.                                            
III.2.1) Indicazioni riguardanti la situazione propria                          
dell'imprenditore / del fornotore / del prestatore di servizi,                  
nonche' informazioni e formalita' necessarie per la valutazione dei             
requisiti minimi di carattere economico e tecnico che questi deve               
possedere.                                                                      
1)  dichiarazione di non trovarsi in alcuna delle condizioni di                 
esclusione dalla partecipazione alla gara di cui all'articolo 12 del            
DLgs 157/95 e successive modificazioni;                                         
2) dichiarazione di regolarita' rispetto alle norme che disciplinano            
il diritto al lavoro dei disabili ai sensi della normativa vigente              
(art. 17 della Legge 12/3/1999, n. 68).                                         
Le suddette dichiarazioni potranno essere rese ai sensi degli artt.             
46 e 47 del DPR 28/12/2000 n. 445.                                              
III.2.1.1) Situazione giuridica - Prove richieste:                              
a) certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria,               
Artigianato ed Agricoltura, o ad altro organismo equivalente per le             
Ditte estere, contenente l'attestazione che la ditta non si trova in            
stato di fallimento, di concordato preventivo o di liquidazione                 
coatta amministrativa, o comunque di liquidazione, e che tali                   
circostanze non si sono verificate nel quinquennio precedente la data           
di attestazione, nonche' la dicitura antimafia. Quanto sopra potra'             
essere attestato mediante dichiarazione, successivamente                        
verificabile, resa a norma degli artt. 46 e 47 de DPR 28/12/2000, n.            
445;                                                                            
III.2.1.2) Capacita' economica e finanziaria - Prove richieste:                 
b) idonee dichiarazioni bancarie rilasciate da almeno un istituto di            
credito operante negli Siati membri della CEE, attestante la                    
consistenza economica di ogni impresa partecipante;                             
c) nel contempo la ditta dovra' dimostrare che il fatturato                     
posseduto, riscontrabile negli esercizi 2002, 2003 e 2004, e'                   
complessivamente pari o superiore: relativamente al lotto 1, ad Euro            
150.000,00; relativamente al lotto 2, ad Euro 250.000,00;                       
relativamente al lotto 3, ad Euro 350.000,00; tale requisito potra'             
essere attestato mediante dichiarazione, successivamente                        
verificabile, rilasciata a norma degli artt. 46 e 47 del DPR                    
28/12/2000. n. 445.                                                             
III.2.1.3) Capacita' tecnica - tipo di prove richieste:                         
d) una dichiarazione, successivamente verificabile, rilasciata ai               
sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28/12/2000 n. 445 o secondo la                
legislazione del Paese di residenza della Ditta, appartenente ai                
Paesi della CEE con la quale il legale rappresentante della Ditta               
attesti, sotto la propria responsabilita': - i principali servizi               
prestati negli ultimi tre anni (2002, 2003 e 2004), con l'indicazione           
degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, dei            
servizi stessi; se si tratta di servizi prestati a favore di                    
Amministrazioni o Enti pubblici, essi possono essere provati da                 
certificati rilasciati e vistati dalle Amministrazioni o dagli Enti             
medesimi; se si tratta di servizi prestati a privati, l'effettuazione           
effettiva della prestazione e' dichiarata da questi o, in mancanza,             
dallo stesso concorrente; - le attrezzature tecniche, i materiali,              
gli strumenti, compresi quelli di studio e ricerca, utilizzati per la           
prestazione del servizio, e delle misure adottate per garantire la              
qualita'.                                                                       
Nel caso di imprese riunite in associazione temporanea, i sopra                 
indicati requisiti di cui ai numeri 1) e 2) ed alle lettere a), b) e            
d) devono essere soddisfatti da ciascuna delle societa' costituenti             
il raggruppamento, mentre il requisito di cui alla lettera c) potra'            
essere posseduto dalla sola ditta mandataria. Nel caso di                       
raggruppamenti temporanei di imprese da costituire, la domanda di               
partecipazione dovra' essere corredata dall'impegno che, in caso di             
aggiudicazione della gara a proprio favore, le imprese stesse si                
conformeranno alla disciplina prevista dall'art. 11 del DLgs 157/95 e           
successive modificazioni.La mancata presentazione di uno qualsiasi              
dei documenti e/o delle dichiarazioni sopra citati oppure la                    
presentazione di documentazione carente o irregolare sara' motivo di            
esclusione dalla gara. Non si fara' comunque luogo alla esclusione              
quando la mancanza, l'incompletezza o l'irregolarita' della sopra               
indicata documentazione siano di carattere meramente formale e tali             
da non inficiare il possesso dei requisiti sostanziali.                         
L'Amministrazione si riserva il diritto di effettuare ogni verifica             
in merito alle dichiarazioni formulate.                                         
III.3) Condizioni relative all'appalto di servizi                               
III.3.1) La prestazione del servizio e' riservata ad una particolare            
professione?: No.                                                               
III.3.2) Le persone giuridiche saranno tenute a comunicare i                    
nominativi e le qualifiche professionali del personale incaricato               
della prestazione del servizio?: Si.                                            
Sezione IV: Procedure                                                           
IV.1) Tipo di procedura: ristretta                                              
IV.1.1) Sono gia' stati scelti candidati?: No.                                  
IV.2) Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente piu'                    
vantaggiosa in termini di:                                                      
B1) criteri sotto enunciati:                                                    
a) qualita' dell'offerta tecnica, per un massimo di punti 70, cosi'             
ripartiti: 1. qualita', completezza e coerenza della proposta: punti            
35 2. composizione gruppo di lavoro, adeguatezza degli impegni,                 
distribuzione delle attivita' fra i vari componenti: punti 15; 3.               
modalita' di organizzazione e realizzazione del servizio: punti 20;             
b) offerta economica per un massimo di punti 30 mediante                        
l'applicazione della seguente formula: p=(Vmin/Voff) X 30 dove: -Vmin           
e' l'offerta economica complessiva di importo piu' basso; -Voff e'              
l'offerta economica complessiva del concorrente in esame.                       
IV.3.3) Scadenza fissata per la ricezione delle domande di                      
partecipazione: 19/5/2005 - Ore 12.                                             
IV.3.5) Lingua/e utilizzabile/i nelle offerte o nelle domande di                
partecipazione: Italiano.IV.3.6) Periodo minimo durante il quale                
l'offerente e' vincolato dalla propria offerta: 6 mesi e/o 180 giorni           
dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte.                          
IV 3.7.1) Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte:              
rappresentante legale della Ditta oppure persona a cio' autorizzata             
tramite procura.                                                                
Sezione VI: Altre Informazioni                                                  
VI.1) Trattasi di bando non obbligatorio?: Si'.                                 
VI.3) L'appalto e' connesso ad un progetto / programma finanziato dai           
fondi dell'UE?: Si' - Programma di iniziativa comunitaria "EQUAL"               
VI.5) Data di spedizione del presente bando: 13/4/2005.                         
IL DIRETTORE                                                                    
Anna Fiorenza                                                                   
Scadenza: 19 maggio 2005                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it