REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 febbraio 2005, n. 229

Art. 19, Legge 183/89. Approvazione integrazione Piano stralcio bacino per assetto idrogeologico bacino Interregionale Marecchia e Conca "Integrazione fasce di territorio di pertinenza corsi d'acqua ad alta vulnerabilita' idrogeol. adottata con deliberazione 11/04 Comitato istitut. Autorita' Interregionale Marecchia-Conca

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Visti:                                                                          
- l'art. 15 della Legge 18 maggio 1989, n. 183, e successive                    
modifiche e integrazioni, che individua i bacini di rilievo                     
interregionale, tra i quali il Marecchia e il Conca;                            
- l'art. 17 della Legge 183/89 e successive modificazioni ed                    
integrazioni, che individua il valore, le finalita' ed i contenuti              
del Piano di bacino, ed in particolare il comma 6-ter, che prevede              
che i Piani di bacino idrografico possano essere redatti ed approvati           
anche per sottobacini o per stralci relativi a settori funzionali;              
- l'art. 19 della Legge183/89 e successive modificazioni ed                     
integrazioni, che stabilisce le modalita' di approvazione dei Piani             
di bacino interregionali;                                                       
- l'art. 19 dello Statuto della Regione Emilia-Romagna, che al comma            
2, lettera l), stabilisce che spetta alla Giunta "adottare ogni altro           
provvedimento per il quale la legge o altri atti di carattere                   
normativo stabiliscono la generica attribuzione alla Regione";                  
- la propria deliberazione n. 1703 del 6 settembre 2004 con la quale            
ha approvato il Piano stralcio di bacino per l'assetto idrogeologico            
del Bacino Interregionale Marecchia-Conca (di seguito denominato                
PAI), per le parti di propria competenza territoriale ai sensi                  
dell'art. 19 della Legge 183/89 e successive modificazioni ed                   
integrazioni;                                                                   
premesso che:                                                                   
- con deliberazione n. 7 del 21 marzo 2003 il Comitato Istituzionale            
dell'Autorita' Interregionale di Bacino Marecchia-Conca (di seguito             
denominata Autorita' di Bacino) ha adottato l'Integrazione al                   
progetto di Piano stralcio per l'assetto idrogeologico - Fasce di               
territorio di pertinenza dei corsi d'acqua ad alta vulnerabilita'               
idraulica per il bacino del Marecchia-Conca, ai sensi del combinato             
disposto degli artt. 19 e 18 della Legge 183/1989 e successive                  
modificazioni ed integrazioni;                                                  
- la Giunta regionale, ai sensi del combinato disposto dal comma 9              
dell'art. 18 e dal comma 1 dell'art. 19 della Legge 18 maggio 1989,             
n. 183 e successive modificazioni ed integrazioni, con deliberazione            
n. 345 dell'1 marzo 2004, ha formulato il parere di competenza sulla            
suddetta Integrazione al progetto di Piano dell'Autorita' di Bacino;            
preso atto che con deliberazione n. 11 del 15 dicembre 2004 il                  
Comitato istituzionale dell'Autorita' di Bacino ha adottato                     
l'Integrazione al PAI denominata "Piano stralcio di Bacino per                  
l'assetto idrogeologico del Bacino Interregionale Marecchia e Conca             
(PAI) - Integrazione fasce di territorio di pertinenza dei corsi                
d'acqua ad alta vulnerabilita' idrologica" (in seguito denominata               
Integrazione al PAI) e le relative misure di salvaguardia;                      
dato atto che l'Autorita' di Bacino ha trasmesso alla Regione                   
Emilia-Romagna, con nota prot. n. 52 del 24/1/2005, l'Integrazione al           
PAI per l'approvazione di cui all'art. 19, comma 2 della Legge 183/89           
e successive modificzioni ed integrazioni;                                      
constatato che l'Integrazione al PAI e' costituita dai seguenti                 
elaborati:                                                                      
- relazione;                                                                    
- fasce di territorio di pertinenza dei corsi d'acqua ad alta                   
vulnerabilita' idrologica (scala 1: 25.000) - Tavv. 1.1, 1.2, 1.3,              
1.4;                                                                            
- fasce di territorio di pertinenza dei corsi d'acqua ad alta                   
vulnerabilita' idrologica - torrente Uso (scala 1:10.000) - Tavv.               
2.1.1, 2.1.2, 2.1.3;                                                            
- fasce di territorio di pertinenza dei corsi d'acqua ad alta                   
vulnerabilita' idrologica - fiume Marecchia (scala 1:10.000) - Tavv.            
2.2.1, 2.2.2, 2.2.3;                                                            
- fasce di territorio di pertinenza dei corsi d'acqua ad alta                   
vulnerabilita' idrologica - torrente Conca (scala 1:10.000) - Tavv.             
2.3.1, 2.3.2;                                                                   
- Norme di Piano;                                                               
riscontrato che l'Integrazione al PAI introduce le "fasce di alta               
vulnerabilita' idrologica" lungo i corsi d'acqua Uso, Marecchia e               
Conca e integra, pertanto, le "fasce di territorio di pertinenza dei            
corsi d'acqua" del PAI;                                                         
rilevato che il Comitato tecnico dell'Autorita' di Bacino, a seguito            
dei pareri regionali, ha modificato le Norme e gli elaborati grafici            
dell'Integrazione al PAI nelle sedute del 30/9/2004 e dell'1/12/2004,           
approvando in quest'ultima seduta la nuova stesura dell'Integrazione            
al PAIcome risulta dai verbali;                                                 
considerato che:                                                                
- l'Autorita' di Bacino ha modificato l'integrazione al PAI recependo           
le proposte di modifica contenute nel parere espresso dalla Giunta              
regionale con la citata delibera di Giunta regionale 345/04;                    
- l'Autorita' di Bacino, oltre a quanto richiesto nel parere espresso           
nella suddetta delibera di Giunta regionale 345/04, ha apportato                
ulteriori modifiche alle Norme dell' Integrazione al PAI, elaborate             
dal Comitato tecnico nelle sedute citate nel "rilevato", che si                 
ritengono condivisibili poiche' rendono le Norme piu' chiare ed                 
esaustive;                                                                      
- l'Autorita' di Bacino ha recepito le indicazioni regionali in                 
merito alle osservazioni al progetto di Integrazione al PAI, come               
sintetizzate negli Allegati A e B della delibera di Giunta regionale            
345/04, apportando le conseguenti modifiche alle Norme                          
dell'Integrazione al PAI;                                                       
ritenuto di condividere l'Integrazione al PAI in quanto costituisce             
un utile completamento del PAI vigente per le fasce fluviali dei                
corsi d'acqua Uso, Marecchia e Conca, permettendone la salvaguardia             
della qualita' ambientale attraverso la tutela dall'inquinamento dei            
corpi idrici e dei depositi alluvionali permeabili ad essi                      
direttamente connessi;                                                          
richiamate:                                                                     
- la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 avente ad oggetto "Testo Unico             
in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione              
Emilia-Romagna";                                                                
- la propria deliberazione n. 447 del 24 marzo 2003 concernente                 
"Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le           
strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali"                         
dato atto del parere di regolarita' amministrativa della presente               
deliberazione espresso dal Direttore generale Ambiente, Difesa del              
suolo e della costa, dott.ssa Leopolda Boschetti, ai sensi dell'art.            
37, comma 4 della L.R. 43/01 e della deliberazione della Giunta                 
regionale 447/03;                                                               
su proposta dell'Assessore Difesa del suolo e della costa. Protezione           
civile, Marioluigi Bruschini,                                                   
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di approvare l'Integrazione al PAI denominata "Piano stralcio di             
Bacino per l'assetto idrogeologico del Bacino Interregionale                    
Marecchia e Conca (PAI) - Integrazione fasce di territorio di                   
pertinenza dei corsi d'acqua ad alta vulnerabilita' idrologica" cosi'           
come adottata con deliberazione n. 11 del 15 dicembre 2004 del                  
Comitato istituzionale dell'Autorita' Interregionale di Bacino                  
Marecchia-Conca per le motivazioni precedentemente esposte, che qui             
si intendono integralmente richiamate;                                          
2) di demandare all'Autorita' Interregionale di Bacino                          
Marecchia-Conca la notifica dell'approvazione e l'invio di copia                
dell'Integrazione al PAI ai Comuni territorialmente interessati;                
3) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale             
della Regione Emilia-Romagna.                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it