AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI FERRARA

APPALTO

Bando di gara d'appalto per le opere di copertura tetti e manutenzione straordinaria alle terrazze degli immobili dell'AUSL di Ferrara

AAP: No.
I.1) Azienda Unita' sanitaria locale di Ferrara - Dipartimento
Attivita' tecnico-patrimoniali e tecnologiche - Via Cassoli n. 30 -
44100 Ferrara - tel. 0532/235801/5 - fax: 0532/235803,
a.savini@ausl.fe.it.; www.ausl.fe.it.
I.5) Livello regionale/locale.
II.1.1) Lavori: esecuzione.
II.1.6) Oggetto: opere di copertura tetti e manutenzione straordinaria
alle terrazze degli immobili dell'AUSL di Ferrara.
II.1.7) Luogo esecuzione: fabbricati del territorio dell'AUSL di
Ferrara.
II.1.9) Lotti: No.
II.1.10) Varianti: No.
II.2.1) Importo complessivo dell'appalto (compresi oneri per la
sicurezza) Euro 543.250,00 di cui: oneri per l'attuazione dei piani di
sicurezza non soggetti a ribasso: Euro 13.250,00; importo complessivo
dei lavori al netto degli oneri di sicurezza: Euro 530.000,00.
Lavorazioni di cui si compone l'intervento, richieste a pena di
esclusione: Cat. prevalente OG1 Class. II: edifici civili e
industriali, Cat. prev. OG1 qualificazione obbligatoria,
subappaltabile; finiture di opere generli di natura edile, cat.
scorporabile OS7, qualificazione non obbligatoria, Euro 84.459,34;
subappaltabile. Finiture di opere generali di natura tecnica, cat.
scorporabile OS8, qualificazione non obbligatoria, Euro 106.876,60,
subappaltabile. Modalita' di determinazione del corrispettivo: a
misura ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto degli art.
19, comma 5, art. 21, comma 1, lett. a) della Legge 109/94 e
successive modifiche.
II.3) Durata: giorni 700 naturali e consecutivi decorrenti dalla data
di consegna dei lavori.
III.1.1) L'offerta dei concorrenti dovra' essere accompagnata da una
cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo complessivo dei lavori
(importo a base di gara piu' oneri di sicurezza), ex art. 30, comma 1
e 2/bis, Legge 109/94 come modificato dalla Legge 166/02 e dall'art.
100 del DPR 554/99 e successive modifiche. L'aggiudicatario deve
prestare cauzione definitiva nella misura e nei modi previsti
dall'art. 30, comma 2 e 2bis della Legge 109/94 come modificata dalla
Legge 166/02, nonche' la polizza di cui all'art. 30, comma 3 della
medesima legge e art. 103 del DPR 554/99 per una somma assicurata non
inferiore all'importo del contratto al lordo dell'IVA, importo che
tiene conto del valore preesistente. Nel caso di concorrenti
costituiti ai sensi dell'art. 10, comma 1, lett. d), e) ed e/bis)
della Legge 109/94, le garanzie fidejussorie e assicurative sono
presentate a norma dell'art. 108 del DPR 554/99. Tali garanzie
fidejussorie e coperture assicurative sono redatte secondo gli schemi
di polizza tipo approvati con DM delle Attivita' produttive 123/04. Si
applicano le disposizioni previste dall'art. 8, comma 11/quater della
Legge 109/94 come modificata dalla Legge 166/02.
III.1.2) I lavori saranno finanziati con le risorse previste nel
bilancio economico annuale e pluriennale di previsione dell'Azienda
Unita' sanitaria locale di Ferrara.
III.1.3) In caso di concorrenti costituiti ai sensi dell'art. 10,
comma 1, lett. d), e) ed e/bis) della Legge 109/94 e successive
modifiche, i requisiti di idoneita' tecnico-economica devono essere
posseduti, per le associazioni di tipo orizzontale, nella misura di
cui all'art. 95, comma 2 del DPR 554/99; per le associazioni di tipo
verticale nella misura di cui all'art. 95, comma 3 dello stesso DPR.
Ciascuna delle imprese assocciate dovra' presentare la documentazione
e le dichiarazioni richieste di cui ai punti III.2.1.1) e III.2.1.2)
ovvero l'attestazione di qualificazione rilasciata dalla SOA, con le
modalita', le forme ed i contenuti previsti nella lettera d'invito.
Tali soggetti, qualora formalmente costituiti, devono anche allegare,
rispettivamente, il mandato o l'atto costitutivo o il contratto. E'
fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in piu' di
un'associazione temporanea o consorzio di cui all'art. 10, comma 1,
lett. d) ed e), Legge 109/94 e successive modifiche, ovvero di
partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia
partecipato ala gara medesima in Associazione o consorzio. Tale
divieto e' esteso anche alle imprese che si trovano fra di loro in una
delle situazioni di controllo di cui all'art. 2359 Codice civile. I
consorzi di cui all'art. 10, comma 1, lett. b) e c), sono tenuti a
presentare dichiarazioni in sede di offerta relativa ai consorziati
per i quali il consorzio concorre; a questi ultimi e' fatto divieto di
partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara. E' vietata
qualsiasi modificazione alla composizione delle associazioni
temporanee e dei consorzi di cui all'art. 10, comma 1, lett. d) ed e),
Legge 109/94 come modificata dalla Legge 166/02.
III.2.1) Sono ammessi alla gara i concorrenti di cui all'art. 10,
comma 1 della Legge 109/94 come modificata dalla Legge 166/02,
costituiti da imprese singole o riunite o consorziate, ai sensi degli
artt. 93, 94, 95, 96 e 97 del DPR 554/99, ovvero da imprese che
intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell'art. 13, comma 5 della
Legge 109/94 e successive modifiche, nonche' concorrenti con sede in
altri Stati membri dell'Unione Europea alle condizioni di cui all'art.
3, comma 7 del DPR 34/00. Le imprese interessate possono chiedere di
essere invitate facendo pervenire apposita istanza secondo le
modalita' indicate successivamente, che deve essere contenuta, pena
l'esclusione, in busta chiusa, riportante il mittente e la dicitura
"Licitazione privata per l'appalto . . . . (segue l'oggetto del
presente appalto)" al Protocollo generale della Azienda Unita'
sanitaria locale di Ferrara - Dipartimento Attivita'
tecnico-patrimoniali e tecnologiche (Via A. Cassoli n. 30 - 44100
Ferrara); ai fini del rispetto del termine fara' fede unicamente il
timbro di ricezione apposto dal Protocollo generale. La domanda
redatta in carta legale del valore corrente, (All. 1), dovra', pena
l'esclusione, essere sottoscritta con firma autentica, ovvero allegare
copia fotostatica di documento d'identita', dal legale rappresentante
o titolare dell'impresa o consorzi di cui all'art. 10, comma 1, lett.
b) e c), Legge 109/94 come modificata dalla Legge 166/02 e/o delle
imprese in caso di prevista riunione o consorzi ex art. 10, comma 1,
lett. d) ed e), Legge 109/94 come modificata dalla Legge 166/02 e
risultare, sempre pena l'esclusione, corredata dai seguenti
documenti:
III.2.1.1) Situazione giuridica - prove richieste a pena di
esclusione: dichiarazioni sostitutive ai sensi degli artt. 46 e 47 del
DPR 445/00, sottoscritte dal legale rappresentante dell'impresa o
consorzio (All. 2, 3, 4 e 5) dichiarazioni rese dai soggetti previsti
dall'art. 75, comma 1, lett. b) e c), DPR 554/99 e successive
modifiche (All. 4). La stazione appaltante procedera', ex art. 43 DPR
445/00, alla verifica d'ufficio dei requisiti di ordine generale, in
misura non inferiore al 10% delle offerte ammesse.
III.2.1.2) Capacita' economica, finanziaria, tecnica. Prove richieste
(All. 1): i concorrenti devono essere in possesso, a pena di
esclusione, di attestazione di qualificazione rilasciata da Societa'
di attestazione (SOA) di cui al DPR 34/00 e successive modifiche
regolarmente autorizzata, in corso di validita', che documenti il
possesso della qualificazione per le cat. e class. come sopra indicate
al punto II.2.1) del presente bando; oppure dichiarazione sostitutiva
della stessa, resa ai sensi dell'art. 46 del DPR 445/00. Per quanto
riguarda l'attestazione di qualificazione (rilasciata dalla SOA), in
alternativa alla dichiarazione sostitutiva, puo' essere prodotta
l'attestazione in fotocopia con dichiarazione di conformita'
all'originale ai sensi dell'art. 19 del DPR 445/00 e successive
modifiche. Nel caso di imprese stabilite in Stati aderenti all'UE,
qualora non siano in possesso dell'attestazione, dichiarazione di
essere in possesso dei requisiti previsti dal DPR 34/00 accertati, ex
art. 3, comma 7 del suddetto DPR 34/00, in base alla documentazione
prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi Paesi. Le imprese dei
Paesi appartenenti all'UE sono ammesse alle procedure di gara in
conformita' dell'art. 8, comma 11 bis, Legge 109/94. Il possesso dei
requisiti e' provato, a pena di esclusione dalla gara, mediante le
dichiarazioni sostitutive rese ai sensi del DPR 445/00 e successive
modifiche, di cui ai punti III.2.1.1) e III.2.1.2). Tali dichiarazioni
devono essere sottoscritte dal legale rappresentante in caso di
concorrente singolo; nel caso di concorrente costituito da imprese
riunite o da riunirsi o da associarsi, le medesime dichiarazioni
devono essere prodotte da ciascuna concorrente che costituisce o che
costituira' l'associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni
possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali
rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Per i
concorrenti non residenti in Italia, dichiarazione idonea equivalente,
secondo la legislazione dello Stato di appartenenza, che deve essere
allegata alla domanda di partecipazione alla gara. Ciascuna delle
imprese associate dovra' presentare la documentazione e le
dichiarazioni sostitutive richieste ai punti III.2.1.1) e III.2.1.2).
Le domande e le dichiarazioni sostitutive, ex DPR 28 dicembre 2000, n.
445 e successive modifiche, devono essere redatte preferibilmente in
conformita' agli All. 1, 2, 3, 4 e 5.
IV.1) Procedura ristretta (Licitazione privata).
IV.2) Criteri di aggiudicazione: prezzo piu' basso. L'aggiudicazione
avverra' con riferimento al massimo ribasso percentuale sull'elenco
prezzi posto a base di gara al netto degli oneri per l'attuazione dei
piani di sicurezza ai sensi dell'art. 21, comma 1, lett. a), della
citata Legge 109/94 e successive modifiche; il prezzo offerto deve
essere, comunque, inferiore a quello posto a base di gara al netto
degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto
II.2.1. del presente bando.
IV.3.2) Documenti: le norme integrative del presente bando saranno
indicate nella lettera di invito che conterra' l'ndicazione del luogo,
dei giorni e delle ore in cui saranno visibili gli elaborati
progettuali, specificando le modalita' per acquisirne copia.
IV.3.3) Scadenza domande di partecipazione: ore 12 del 20/1/2006.
Fara' fede unicamente il timbro di ricezione apposto dal Protocollo
generale della stazione appaltante.
IV.3.4) L'invito a presentare offerta sara' inviato entro giorni 120
dalla data del presente bando.
IV.3.5) Lingua: italiano.
IV.3.6) Validita' offerta: 180 giorni dalla scadenza fissata per la
ricezione delle offerte.
IV.3.7) Modalita' di apertura delle offerte: seduta pubblica con le
modalito' previste dalla lettera di invito.
VI.1) No.
VI.4) a) non sono ammessi soggetti privi dei requisiti generali ex
art. 75 del DPR 554/99 e di cui alla Legge 68/99, art. 9, comma 2,
lett. a) e c) DLgs 231/01; art. 1/bis, comma 14, Legge 383/01 (punto
III.2.1.1 del presente bando) e dei requisiti speciali (punto
III.2.1.2 del presente bando); b) obbligo di sopralluogo sulle aree ed
immobili interessati dai lavori, secondo modalita' indicate nella
lettera d'invito; c) si procedera' all'esclusione automatica delle
offerte anormalmente basse secondo le modalita' previste dall'art. 21,
comma 1/bis, Legge 109/94 e successive modificazioni; nel caso di
offerte in numero inferiore a 5 non si procede ad esclusione
automatica ma la stazione appaltante ha comunque la facolta' di
sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse; d) non
sono ammesse offerte in aumento; e) si applicano le disposizioni
previste dall'art. 8, comma 11/quater, Legge 109/94 e successive
modificazioni; f) si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza
di una sola offerta valida, sempreche' sia ritenuta congrua e
conveniente; g) in caso di offerte uguali si procedera' per sorteggio;
h) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro Stato membro
dell'UE, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti
in Euro; i) i corrispettivi saranno pagati con le modalita' previste
nello schema di contratto; l) la contabilita' dei lavori sara'
effettuata secondo le modalita' dello schema di contratto; m)
subappalto ex art. 18, comma 3 bis Legge 55/90: l'Amministrazione
corrispondera' comunque all'appaltatore l'importo dei lavori eseguiti
dal subappaltatore o dal cottimista, che e' obbligato a trasmettere,
entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia
delle fatture quietanzate con l'indicazione delle ritenute a garanzie
effettuate; n) non saranno autorizzati subappalti a soggetti che
abbiano presentato offerta nell'ambito della presente gara; o) la
stazione appaltante si riserva la facolta' ex art. 10, comma 1/ter,
Legge 109/94 e successive modificazioni, di interpellare il secondo
classificato ovvero il terzo, al fine di stipulare un nuovo contratto
per il complemento dei lavori; p) l'aggiudicazione proclamata in sede
di gara ha carattere provvisorio ed assumera' carattere definitivo
solo con l'approvazione degli atti di gara da parte della stazione
appaltante; q) non sarano ammesse le istanze pervenute fuori termine o
prive dei documenti a corredo richiesti; r) la stazione appaltante si
riserva la facolta' di modificare, sospendere o evocare il presente
bando; s) in caso di controversia e' esclusa la competenza arbitrale;
t) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell'art. 13 del DLgs
196/03, esclusivamente nell'ambito della presente gara per le
finalita' inerenti la gestione della procedura e comprendera', nel
rispetto dei limiti e delle condizioni poste dall'art. 11 del citato
DLgs, tutte le operazioni necessarie al trattamento in questione; u)
il responsabile unico del procedimento, ai sensi dell'art. 7 Legge
109/94 e successive modificazioni, e' il geom. Scabbia, del
Dipartimento Attivita' tecnico patrimoniali e tecnologiche
dell'Azienda Unita' sanitaria locale di Ferrara, con sede in Via
Cassoli n. 30 Ferrara - tel. 0532/235825. Il presente bando di gara e'
inserito nel SITAR Sistema Informativo Telematico Appalti Regione
Emilia-Romagna - gestito da QUASAP al sito Internet:
www.quasap.it/sitar e nel sito Internet dell'Azienda Unita' sanitaria
locale di Ferrara all'indirizzo: www.ausl.fe.it dal quale e' possibile
estrarre copia del presente bando e relativi allegati (All. 1, 2, 3, 4
e 5).
IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO
L. Alberani
Scadenza: 20 gennaio 2006

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it