AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BOLOGNA

APPALTO

Asta pubblica n. 26/2005 - Lavori di potenziamento della centrale frigo per la produzione di acqua refrigerata a servizio dell'impianto di climatizzazione e trattamento aria dell'Ospedale S. Salvatore di San Giovanni in Persiceto - Bologna

1. Stazione appaltante: Regione Emilia-Romagna - Azienda USL di
Bologna sede legale Via Castiglione n. 29 - Servizio Tecnico Via
Altura n. 7 - 40139 Bologna - tel. 051/6225114 - fax 051/6225136;
sopralluoghi - tel. 051/6813486 - Sito Internet: www.ausl.bologna.it.
2. Procedura di gara: pubblico incanto ai sensi art. 20 della Legge
109/94 e successive modificazioni.
3. Luogo, descrizione, importo complessivo dei lavori, oneri per la
sicurezza e modalita' di pagamento delle prestazioni:
3.1. luogo di esecuzione: Ospedale S. Salvatore di San Giovanni in
Persiceto Bologna;
3.2. descrizione: Asta pubblica n. 26/2005 - Lavori di potenziamento
della centrale frigo per la produzione di acqua refrigerata a servizio
dell'impianto di climatizzazione e trattamento aria dell'Ospedale S.
Salvatore di San Giovanni in Persiceto - Bologna.
Importo complessivo dell'appalto (compresi oneri per la sicurezza):
Euro 507.621,40; categoria prevalente OG11 classifica II non
sostituibile da attestazioni in altre categorie;
3.3. oneri per l'attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a
ribasso: Euro 10.991,81;
3.4. lavorazioni di cui si compone l'intervento: lavorazione: impianti
tecnologici; categoria: OG11; importo in Euro 507.621,40.
La categoria OG11 e' subappaltabile fino ad una percentuale massima
del 30%.
Si segnala che e' prevista in appalto, nell'ambito della categoria
prevalente, l'esecuzione delle seguenti opere:
a) opere edili per l'importo pari a Euro 68.036,33;
3.5. modalita' di determinazione del corrispettivo: a corpo ai sensi
di quanto previsto dal combinato disposto dagli articoli 19, comma 4,
e 21, comma 1, lettera b), della Legge 109/94 e successive
modificazioni.
4. Termini per l'esecuzione dei lavori: i termini per l'esecuzione dei
lavori:i' sono fissati in giorni 70 naturali e consecutivi decorrenti
dalla data di consegna dei lavori ai sensi e con le modalita' previste
dall'art. 15 del capitolato speciale d'appalto parte generale.
5. Documentazione: il disciplinare di gara contenente le norme
integrative del presente bando relative alle modalita' di
partecipazione alla gara, alle modalita' di compilazione e
presentazione dell'offerta, ai documenti da presentare a corredo della
stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell'appalto nonche' gli
elaborati di progetto esecutivo e lo schema di contratto sono visibili
presso il Servizio Tecnico Via Altura n. 7 Bologna nei giorni dal
lunedi' al venerdi' dalle ore 8,30 alle ore 13 previo appuntamento
telefonico da concordarsi al n. 051/622.5114; e' possibile acquistarne
una copia presso la copisteria Eliofossolo sita in Via E. Mattei n.
40/2 tel. 051/6012905 - fax 051/6012966 con oneri a carico degli
interessati, previa prenotazione a mezzo fax inviato, 48 ore prima
della data di ritiro, alla copisteria al numero di cui sopra; il
disciplinare di gara e', altresi' disponibile sul sito Internet:
www.ausl.bologna.it.
6. Termine, indirizzo di ricezione, modalita' di presentazione e data
di apertura delle offerte:
6.1. termine: ore 12 del 25/1/2006;
6.2. indirizzo: Azienda USL di Bologna Servizio Tecnico Ufficio
Protocollo Via Altura n. 7 - 40139 Bologna;
6.3. modalita': secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di
cui al punto 5. del presente bando;
6.4. apertura offerte: prima seduta pubblica il 26/1/2006 alle ore
9,30 presso Servizio Tecnico Via Altura n. 7 - 40139 Bologna; per
procedura di aggiudicazione vedi disciplinare di gara.
7. Soggetti ammessi all'apertura delle offerte: la seduta e' pubblica,
pertanto le Ditte interessate possono presenziare.
8. Cauzione: l'offerta dei concorrenti deve essere corredata:
a) da una cauzione provvisoria, pari al 2% dell'importo presunto a
base di gara costituita ai sensi di quanto previsto dall'art. 30 comma
1 della Legge 109/94 nel testo in vigore. Non saranno accettate
fidejussioni rilasciate da intermediatori finanziari che non indichino
in maniera esplicita l'autorizzazione del Ministero del Tesoro, del
Bilancio e della Programmazione economica al rilascio di garanzie. In
caso di ATI la cauzione deve essere intestata a tutte le imprese
interessate (mandanti e mandataria) anche se sottoscritta soltanto
dalla mandataria. Tale cauzione provvisoria dovra' essere valida per
almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell'offerta e
dovra' essere obbligatoriamente resa secondo lo schema tipo 1.1
allegato al Decreto del Ministero delle Attivita' produttive 12 marzo
2004 n. 123.
9. Finanziamento: l'appalto sara' finanziato con fondi dell'Azienda
USL di Bologna Alienazioni/mutui; il corrispettivo verra' liquidato
con le modalita' previste dagli artt.li 22 e seguenti del capitolato
speciale d'appalto parte generale.
10. Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di cui all'art. 10, comma
1, della Legge 109/94 e successive modificazioni, nonche' concorrenti
con sede in altri Stati membri dell'Unione Europea alle condizioni di
cui all'articolo 3, comma 7, del DPR 34/00.
11. Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per
la partecipazione:
(caso di concorrente stabilito in Italia)
i concorrenti all'atto dell'offerta devono possedere attestazione per
le prestazioni di esecuzione dei lavori, in corso di validita',
rilasciata da societa' di attestazione regolarmente autorizzata (SOA)
di cui al DPR 34/00, che documenti il possesso della qualificazione in
categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere;
(caso di concorrente stabilito in altri Stati aderenti all'Unione
Europea)
i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dall'art. 31 del
DPR 34/00 accertati, ai sensi dell'articolo 3, comma 7, del suddetto
DPR 34/00, in base alla documentazione prodotta secondo le norme
vigenti nei rispettivi Paesi.
12. Termine di validita' dell'offerta: l'offerta e' valida per 180
giorni dalla data dell'esperimento della gara.
13. Criterio di aggiudicazione: l'appalto sara' aggiudicato a corpo e
l'aggiudicazione avverra' mediante ribasso sull'importo dei lavori
posto a base di gara con le modalita' previste dall'art. 21, commi 1
lettera b) e 1-bis, della citata Legge 109/94 nel testo in vigore; il
prezzo offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base
di gara al netto degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza
di cui al punto 3.3. del presente bando. In caso di offerte uguali si
procedera' per sorteggio. L'Amministrazione si riserva la possibilita'
di procedere all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta,
purche' la stessa sia ritenuta congrua e conveniente. In ogni caso
l'aggiudicazione dei lavori diventera' esecutiva, solo dopo che sara'
intervenuto il favorevole esito degli accertamenti previsti dalle
normative in vigore. Infatti, mentre l'offerente restera' impegnato
per effetto della presentazione dell'offerta, l'Azienda USL non
assumera' verso di questi alcun obbligo, se non quando tutti gli atti
inerenti la procedura di gara e quelli da essa necessari e dipendenti
conseguiranno efficacia giuridica. L'Amministrazione si riserva, in
ogni caso e a proprio insindacabile giudizio, la facolta' di non
procedere all'aggiudicazione (per irregolarita' formali, opportunita',
convenienza etc.) senza che cio' comporti pretesa alcuna da parte dei
concorrenti. In caso di fallimento o di risoluzione del contratto per
grave inadempimento dell'aggiudicatario, questa Amministrazione si
riserva la facolta' di applicare l'art. 10 comma 1 ter della Legge
109/94 (come modificato dagli artt.li 12-bis, 12-ter, 12 quater e
12-quinques del DL 14 marzo 2005 n. 35 coordinato con la Legge di
conversione 14 maggio 2005 n. 80) nel testo in vigore.
14. Varianti: non sono ammesse offerte in variante.
15. Altre informazioni:
a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei
requisiti generali indicati nel disciplinare di gara (situazione
giuridica - prove richieste). Il possesso dei suddetti requisiti deve
essere dimostrato, in caso di consorzi di cui all'art. 10, comma 1
lettera b) e c), della Legge 109/94 e successive modificazioni, anche
da parte dei consorziati affidatari dei lavori;
b) per partecipare e' tassativo, a pena di esclusione, seguire le
modalita' del presente bando e del disciplinare di gara messo a
disposizione da questa Azienda USL;
c) si procedera' all'esclusione automatica delle offerte anormalmente
basse secondo le modalita' previste dall'articolo 21, comma 1-bis,
della Legge 109/94 e successive modificazioni; nel caso di offerte in
numero inferiore a cinque non si procedera' ad esclusione automatica
ma la stazione appaltante ha comunque la facolta' di sottoporre a
verifica le offerte ritenute anormalmente basse;
d) il ribasso percentuale offerto potra' prevedere al massimo n. 3
cifre decimali; anche le medie per la determinazione della soglia di
anomalia saranno calcolate fino alla terza cifra decimale, arrotondata
all'unita' superiore qualora la quarta cifra decimale sia pari o
superiore a cinque;
e) e' obbligatorio il sopralluogo da concordarsi, previo appuntamento
telefonico nei giorni dal lunedi' al venerdi' dalle ore 8,30 alle ore
13, con il geom. Alberto Manganelli tel. 051-6813486 o cellulare
3480909270; per consentire una migliore organizzazione del lavoro, si
richiede che i sopralluoghi vengano richiesti con almeno 24 ore
d'anticipo rispetto al giorno in cui si intende effettuare il
sopralluogo;
f) l'aggiudicatario deve prestare cauzione definitiva nella misura e
nei modi previsti dall'articolo 30, comma 2, della Legge 109/94 nel
testo in vigore nonche' le polizze di cui all'art. 33 del capitolato
speciale d'appalto parte generale relativo al presente appalto;
g) si applicano le disposizioni previste dall'articolo 8, comma
11-quater, della Legge 109/94 e successive modificazioni;
h) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l'offerta
devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;
i) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell'art. 10, comma 1,
lettere d), e) ed e-bis), della Legge 109/94 e successive
modificazioni i requisiti di cui al punto 11. del presente bando
devono essere posseduti, nella misura minima di cui all'articolo 95,
comma 2, del DPR 554/99;
j) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle
vigenti leggi (vedi artt.li 43 e seguenti del Capitolato Speciale
d'appalto parte generale a base di gara);
k) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o
cottimista verranno effettuati ai sensi e con le modalita' previste
dall'art. 45 del Capitolato Speciale d'appalto parte generale a base
di gara;
l) e' esclusa la competenza arbitrale; per qualsiasi controversia
sara' competente il foro di Bologna;
m) informazioni di carattere sia amministrativo che tecnico possono
essere richieste esclusivamente a mezzo fax al n. 051/622.5136;
n) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell'articolo 10 della
Legge 675/96, esclusivamente nell'ambito della presente gara;
o) responsabile del procedimento: dott. ing. Pasquale Romio Servizio
Tecnico Via Altura n. 7 - 40139 Bologna; tel. 051/622.5148.
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Pasquale Romio
Scadenza: 25 gennaio 2006

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it