REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SVILUPPO DEL SISTEMA AGROALI- MENTARE 7 settembre 2005, n. 12670

Legge 499/99. Attuazione delibera 56/05. Approvazione graduatoria e individuazione del beneficiario del contributo previsto

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Richiamate:
- la Legge 23 dicembre 1999, n. 499, recante "Razionalizzazione degli
interventi nei settori agricolo, agroalimentare, agroindustriale e
forestale" ed in particolare l'art. 2, comma 7, lett. c) - che
prevede, tra l'altro, - nell'ambito del Documento programmatico
agricolo, agroalimentare, agroindustriale e forestale nazionale
(DPAAAF) di cui al comma 5 del medesimo art. 2 - l'attuazione di
programmi interregionali;
- la deliberazione n. 56 del 17 gennaio 2005, pubblicata nel
Bollettino Ufficiale regionale n. 17 del 4 febbraio 2005, con la
quale, in attuazione della predetta Legge 499/99, e' stato approvato
il bando finalizzato alla concessione di un contributo di Euro
900.000,00 per la realizzazione - nell'ambito del Programma
interregionale "Sviluppo rurale", sottoprogramma "Innovazione e
ricerca" - della scheda progettuale "Sviluppo di metodi innovativi di
gestione dei frutti nella fase post-raccolta: definizione degli indici
di raccolta in funzione della qualita' di consumo e delle modalita' di
conservazione e commercializzazione";
richiamato l'art. 1 del predetto bando ed in particolare il quinto
capoverso, che prevede, fra l'altro, che le modalita' per la
valutazione e la realizzazione dei progetti facciano riferimento:
- alle norme recate dalla L.R. 28/98 e alle disposizioni attuative
approvate con deliberazione 1750/04 (primo alinea);
- alle Linee guida di carattere generale per la definizione delle
procedure per l'assegnazione di progetti di ricerca finanziati
nell'ambito dei Programmi interregionali - III fase - approvate nella
seduta del 2 marzo 2004 dai Referenti regionali della Rete
interregionale per la Ricerca agraria, forestale, acquacoltura e pesca
della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province
autonome (secondo alinea);
preso atto che le predette Linee guida prevedono, tra l'altro, che
l'oggetto del bando venga affidato al primo progetto in graduatoria,
per l'intero importo messo a bando;
richiamato, altresi', l'art. 10 del predetto bando che stabilisce che
le istanze, in carta semplice ed in lingua italiana, devono essere
presentate al Servizio Sviluppo del sistema agroalimentare - Direzione
generale Agricoltura - Viale Silvani n. 6 40122 Bologna, entro e non
oltre i 90 giorni successivi a quello di pubblicazione del bando
stesso presso l'apposito sportello costituito presso la Segreteria del
sopracitato Servizio tassativamente entro le ore 12 della data di
scadenza;
dato atto che alla suddetta scadenza e precisamente alla data del 5
maggio 2005, risulta pervenuto a questo Servizio un solo progetto
formalmente ammissibile, trattenuto agli atti, denominato "Sviluppo di
metodi innovativi di gestione dei frutti nella fase di post-raccolta:
definizione degli indici di raccolta in funzione della qualita' di
consumo e delle modalita' di conservazione e commercializzazione"
(titolo breve "Frutticoltura Post-raccolta"), della durata di 48 mesi,
presentato dal CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali Societa'
Cooperativa di Diegaro di Cesena (FC), per un contributo richiesto di
Euro 900.027,76 su un costo di progetto di Euro 1.000.030,84,
acquisito e trattenuto agli atti con protocollo n. AAG/SSA/05-16788
del 4/5/2005;
richiamato l'art. 11 del predetto bando che dispone che i progetti
presentati siano oggetto di valutazione effettuata dal Comitato di
progetto e da una Commissione di tre esperti, appositamente
incaricati;
richiamate, altresi':
- la deliberazione della Giunta regionale 2146/04, con la quale e'
stato costituito il Comitato di progetto;
- la determinazione del Direttore generale Agricoltura 9307/05, con la
quale sono stati affidati gli incarichi per la valutazione
tecnico-scientifica per la valutazione dei progetti presentati;
preso atto che, a supporto della valutazione effettuata, e' acquisita
e trattenuta agli atti di questo Servizio la seguente documentazione:
- n. 1 verbale degli esperti incaricati redatto in data 7 luglio
2005;
- n. 1 verbale del Comitato di progetto redatto in data 13 luglio
2005;
rilevato che l'istruttoria eseguita sul progetto da' il seguente
esito:
- n. ord. 1; titolo breve: frutticoltura post-raccolta; durata: 48;
beneficiario: CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali soc. coop. di
Diegaro di Cesena (FC); punteggio: 605; contributo richiesto:
900.027,76; contributo ammesso: 900.000,00;
preso atto, tuttavia, che il Comitato di progetto ha evidenziato
alcune carenze nella predisposizione progettuale e ha dettato delle
prescrizioni operative a cui il CRPV - Centro Ricerche Produzioni
vegetali Societa' cooperativa di Diegaro di Cesena (FC) dovra'
attenersi;
ritenuto, pertanto, che il suddetto organismo dovra' rimodulare il
progetto recependo totalmente le prescrizioni indicate nel verbale del
sopracitato Comitato;
ritenuto, altresi', tutto cio' premesso e considerato:
- di recepire integralmente le risultanze dell'istruttoria compiuta e
la valutazione di merito formulata sul progetto presentato, in
adempimento delle procedure previste all'art. 11 del bando in
argomento;
- di approvare la graduatoria come piu' sopra specificata, formulata
sulla base della predetta istruttoria e valutazione;
- di individuare il CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali
Societa' cooperativa di Diegaro di Cesena (FC) quale beneficiario del
contributo;
richiamata la L.R. 23 dicembre 2004, n. 28 "Bilancio di previsione
della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2005 e
Bilancio pluriennale 2005-2007", nonche' la L.R. 27 luglio 2005, n. 15
di assestamento dei medesimi bilanci;
vista la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della
Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e
27 marzo 1972, n. 4";
dato atto che al finanziamento del predetto progetto si provvede con i
fondi a tale specifico scopo assegnati dal Ministero delle Politiche
agricole e forestali con DM n. 25279 del 23 dicembre 2003 e compresi
nello stanziamento complessivo del Capitolo 18328 "Interventi per
l'attuazione dei Programmi interregionali previsti nell'ambito del
Documento programmatico agroalimentare, agroindustriale e forestale
2001-2003 - Programma 'Innovazione e Ricerca' (art. 2, comma 2, Legge
23 dicembre 1999, n. 499) - Mezzi statali", compreso nell'Unita'
previsionale di base 1.3.1.2.5561 "Attuazione programmi interregionali
- Risorse statali", del bilancio per l'esercizio finanziario in
corso;
dato atto, altresi', che sulla base di quanto previsto all'art. 12 del
bando pubblico approvato con deliberazione 56/05, con successivo atto
si provvedera', subordinatamente alla verifica da parte del Comitato
di progetto della corretta rimodulazione del progetto sulla base delle
prescrizioni indicate:
- alla concessione del contributo complessivo di Euro 900.000,00
subordinatamente all'acquisizione di apposita comunicazione da parte
del CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali Societa' cooperativa di
Diegaro di Cesena (FC), dell'accettazione del contributo stesso e
della data di effettivo inizio dell'attivita', della documentazione
prevista all'art. 10 del predetto bando e della documentazione di cui
al DPR 3 giugno 1998, n. 252;
- all'assunzione dell'impegno di spesa relativo alla prima annualita'
di progetto;
- alla puntuale indicazione, sulla base del verbale istruttorio
redatto dal Comitato di progetto a seguito della verifica della
corretta rimodulazione del progetto, dell'articolazione della spesa
ammessa, alla quale l'organismo dovra' riferirsi, ai fini della
corretta individuazione delle singole componenti che hanno concorso
alla determinazione del contributo complessivo indicato nel presente
atto;
- alla fissazione dei termini e delle ulteriori prescrizioni per la
realizzazione delle attivita', secondo quanto previsto nel bando
approvato con la piu' volte citata deliberazione 56/05;
dato atto, altresi', ugualmente sulla base di quanto previsto al
predetto art. 12:
- che, contestualmente alla concessione del contributo complessivo,
sara' corrisposto un acconto pari al 50% del contributo afferente alla
prima annualita' del progetto;
- che al termine della prima, della seconda e della terza annualita',
a presentazione della documentazione prevista all'articolo 14 del
bando e previa verifica da parte del Comitato di progetto del regolare
svolgimento dell'attivita', sara' corrisposto l'importo residuo del
contributo relativo all'annualita' rendicontata ed il 50% del
contributo previsto per l'annualita' successiva, previa assunzione del
relativo impegno di spesa sul pertinente capitolo del bilancio per
l'esercizio di riferimento;
- che al termine della quarta annualita', a presentazione della
documentazione prevista all'articolo 14 del bando e previa verifica da
parte del Comitato di progetto del regolare svolgimento
dell'attivita', sara' corrisposto il saldo del contributo;
- che alla liquidazione dell'importo residuo del contributo afferente
all'annualita' rendicontata si provvedera' nel rispetto di quanto
previsto all'art. 14, fissando, qualora si verifichi la condizione
prevista alla lettera e) dell'articolo medesimo, i termini temporali
entro i quali dovra' essere presentata la dichiarazione sostitutiva di
atto notorio attestante l'effettivo avvenuto pagamento delle spese non
quietanzate al momento della presentazione del rendiconto
finanziario;
richiamate:
- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di
organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna";
- la deliberazione della Giunta regionale n. 447, in data 24 marzo
2003, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e
funzionali fra le strutture e sull'esercizio delle funzioni
dirigenziali";
- la determinazione del Direttore generale Agricoltura n. 4244 del 31
marzo 2004 relativa al conferimento degli incarichi dirigenziali
nell'ambito della propria Direzione, nonche' la successiva
deliberazione della Giunta regionale n. 642 del 5 aprile 2004 recante
"Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello
dirigenziale (decorrenza 1/4/2004)";
attestata la regolarita' amministrativa del presente provvedimento ai
sensi della deliberazione 447/03;
determina:
1) di stabilire che tutte le considerazioni formulate in premessa
costituiscano parte integrante del presente dispositivo;
2) di approvare, sulla base dell'istruttoria compiuta le cui
risultanze sono qui integralmente recepite, la seguente graduatoria,
in esito al bando pubblico approvato con deliberazione della Giunta
regionale 56/05:
- n. ord. 1; titolo breve: frutticoltura post-raccolta; durata: 48;
beneficiario: CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali soc. coop. di
Diegaro di Cesena (FC); punteggio: 605; contributo richiesto:
900.027,76; contributo ammesso: 900.000,00;
3) di individuare il CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali
Societa' cooperativa di Diegaro di Cesena (FC), quale beneficiario del
contributo del progetto di cui al precedente punto 2);
4) di dare atto che al finanziamento del predetto progetto si provvede
- nel limite di Euro 900.000,00 - con i fondi a tale specifico scopo
assegnati dal Ministero delle Politiche agricole e forestali con DM n.
25279 del 23 dicembre 2003 ed iscritti sul Capitolo 18328 "Interventi
per l'attuazione dei Programmi Interregionali previsti nell'ambito del
Documento programmatico agroalimentare, agroindustriale e forestale
2001-2003 - Programma 'Innovazione e Ricerca' (art. 2, comma 2, Legge
23 dicembre 1999, n. 499) - Mezzi statali", compreso nell'Unita'
previsionale di base 1.3.1.2.5561 "Attuazione programmi interregionali
- Risorse statali", del bilancio per l'esercizio finanziario in
corso;
5) di dare atto che il CRPV - Centro Ricerche Produzioni vegetali
Societa' cooperativa di Diegaro di Cesena (FC), dovra' rimodulare il
progetto "Frutticoltura post-raccolta" recependo totalmente le
prescrizioni indicate nel verbale di valutazione redatto dal Comitato
di progetto;
6) di dare atto, altresi', che, sulla base di quanto previsto all'art.
12 del bando pubblico approvato con deliberazione 56/05, con
successivo atto si provvedera', subordinatamente alla verifica da
parte del Comitato di progetto della corretta rimodulazione del
progetto di cui al precedente punto 5):
- alla concessione del contributo complessivo, subordinatamente
all'acquisizione di apposita comunicazione da parte del CRPV - Centro
Ricerche Produzioni vegetali Societa' cooperativa di Diegaro di Cesena
(FC), dell'accettazione del contributo stesso e della data di
effettivo inizio dell'attivita', della documentazione prevista
all'art. 10 del predetto bando e della documentazione di cui al DPR 3
giugno 1998 n. 252;
- all'assunzione dell'impegno di spesa per la prima annualita' di
progetto;
- alla puntuale indicazione, sulla base del verbale istruttorio
redatto dal Comitato di progetto a seguito della verifica della
corretta rimodulazione del progetto, dell'articolazione della spesa
ammessa, alla quale l'Organismo dovra' riferirsi, ai fini della
corretta individuazione delle singole componenti che hanno concorso
alla determinazione del contributo complessivo indicato nel presente
atto;
- alla fissazione dei termini e delle ulteriori prescrizioni per la
realizzazione delle attivita' secondo quanto previsto nel bando
approvato con deliberazione 56/05;
7) di dare atto, inoltre, che, sulla base di quanto previsto al
medesimo art. 12, si provvedera' a corrispondere:
- contestualmente alla concessione del contributo complessivo, un
acconto pari al 50% del contributo relativo alla prima annualita' del
progetto;
- al termine della prima, della seconda e della terza annualita', a
presentazione della documentazione prevista all'articolo 14 del bando
e previa verifica da parte del Comitato di progetto del regolare
svolgimento dell'attivita', un ulteriore acconto costituito
dall'importo residuo dell'annualita' rendicontata e dal 50% del
contributo previsto per l'annualita' successiva, previa assunzione del
relativo impegno di spesa sul pertinente capitolo del bilancio per
l'esercizio di riferimento;
- al termine della quarta annualita', a presentazione della
documentazione prevista all'art. 14 del bando e previa verifica da
parte del Comitato di progetto del regolare svolgimento
dell'attivita', il saldo del contributo;
8) di dare atto, altresi', che, sulla base di quanto previsto all'art.
14, alla liquidazione dell'importo residuo del contributo afferente
all'annualita' rendicontata si provvedera' nel rispetto di quanto
previsto all'art. 14 stesso, fissando, qualora si verifichi la
condizione prevista alla lettera e) dell'articolo medesimo, i termini
temporali entro i quali dovra' essere presentata la dichiarazione
sostitutiva di atto notorio attestante l'effettivo avvenuto pagamento
delle spese non quietanzate al momento della presentazione del
rendiconto finanziario;
9) di rimandare alle disposizioni indicate nel bando pubblico
approvato con deliberazione 56/05 per quanto non espressamente
richiamato nel presente atto;
10) di dare atto che si provvedera' a pubblicare integralmente il
presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna
anche a valere come notifica dell'esito della valutazione compiuta.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Giancarlo Cargioli

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it