REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 24 gennaio 2005, n. 82

Decisione in merito alla procedura di verifica (screening) relativa al progetto di adeguamento idraulico dei cavi Calintano e Giarola in localita' Gattatico e Taneto, comune di Gattatico (RE) (Titolo II, L.R. 9/99 e successive modifiche ed integrazioni)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
a) di escludere ai sensi dell'art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio             
1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, in considerazione            
del limitato rilievo degli impatti attesi, il progetto di adeguamento           
idraulico dei cavi Calintano e Giarola in localita' Gattatico e                 
Taneto, Comune di Gattatico (RE), dalla ulteriore procedura di VIA              
con le seguenti prescrizioni gia' riportate al punto 7):                        
1) lungo il cavo Giarola andranno realizzate opere di ripristino                
vegetazionale con creazione di siepi autoctone come previsto nella              
relazione di screening; il progetto dettagliato di sistemazione a               
verde e la scelta delle essenze da impiantare per la creazione delle            
siepi dovranno essere concordate con il competente Servizio                     
dell'Amministrazione comunale di Gattatico; andranno comunque                   
utilizzate essenze autoctone o naturalizzate evitando le specie                 
riconosciute come infestanti;                                                   
2) andranno parimenti concordate con l'Amministrazione comunale di              
Gattatico le caratteristiche progettuali e le finiture esterne del              
ponte sulla SP 38 in localita' Osteria di Gattatico al fine di                  
preservare il valore testimoniale dell'infrastruttura stradale,                 
individuata come tracciato storico;                                             
3) per i materiali di risulta derivanti dagli scavi e per quelli                
derivanti da demolizione dovranno essere previste forme di recupero e           
riutilizzo dei materiali preventivamente al conferimento a discarica            
delle sole frazioni non recuperabili; i terreni derivanti dagli scavi           
andranno riutilizzati nell'ambito del cantiere per tombamenti e                 
riporti e come seconda opzione andranno distesi sui terreni agricoli,           
previa verifica della conformita' qualitativa dei materiali e                   
relativa autorizzazione della Provincia di Reggio Emilia;                       
4) per evitare in fase di cantiere le emissioni diffuse e puntuali di           
polveri derivanti dalla movimentazione dei materiali da costruzione,            
dovra' essere prevista l'umidificazione dei depositi temporanei di              
inerti e delle vie di transito da e per il cantiere;                            
5) resta fermo che la realizzazione del progetto in esame e'                    
subordinata al rilascio da parte delle autorita' competenti di tutte            
le autorizzazioni ed i pareri necessari ai sensi delle vigenti                  
disposizioni di legge;                                                          
b) di trasmettere la presente delibera al proponente Consorzio della            
Bonifica Bentivoglio-Enza, al Comune di Gattatico, alla Provincia di            
Reggio Emilia, al Servizio Tecnico Bacini Enza e Sinistra Secchia di            
Reggio Emilia e all'ARPA - Sezione provinciale di Reggio Emilia;                
c) di pubblicare, per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della            
L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, il            
presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della                
Regione Emilia-Romagna.                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it