COMUNE DI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO (Rimini)

APPALTO

Bando di gara - Pubblico incanto per lavori di riqualificazione del territorio del Villaggio S. Lucia e del Villaggio Fontemaggi per il rifacimento dei marciapiedi, dell'illuminazione e delle strade - III stralcio

Il Comune di San Giovanni in Marignano, in esecuzione della
determinazione del Responsabile del Servizio Lavori pubblici n. 93 del
21/11/2005, indice un pubblico incanto per lavori di "Riqualificazione
del territorio del Villaggio S. Lucia e del Villaggio Fontemaggi per
il rifacimento dei marciapiedi, dell'illuminazione e delle strade -
III Stralcio".
Si forniscono le seguenti indicazioni: 1. Stazione appaltante: Comune
di San Giovanni in Marignano, Via Roma 62 - 47842 San Giovanni in
Marignano - tel. 0541/828111 - fax 0541/828182 - e-mail:
lavp@marignano.net.
2. Procedura di gara: a) pubblico incanto ai sensi Legge 109/94 e
successive modificazioni il contratto verra' stipulato parte a corpo e
parte a misura, ai sensi art. 19, comma 4 e art. 21, comma 1, lett.
c), Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni.
3. Luogo e descrizione: a) Comune di San Giovanni in Marignano (RN).
b) L'appalto ha per oggetto: "Riqualificazione del territorio del
Villaggio S. Lucia e del Villaggio Fontemaggi per il rifacimento dei
marciapiedi, dell'illuminazione e delle strade. - III Stralcio".
4. Importo complessivo lavori: Euro. 526.621,25 di cui: a) importo
lavori soggetti a ribasso: Euro 510.822,61; b) importo lavori non
soggetti a ribasso: - oneri per la sicurezza Euro 15.798,64.
5. Categorie delle lavorazioni: Cat. prevalente: - OG3 per un importo
di Euro 510.822,61 class. II (strade, autostrade, ponti, viadotti,
ferrovie, linee tranviarie, metropolitane, funicolari e piste
aeroportuali e relative opere complementari).
6. Modalita' di determinazione del corrispettivo: a corpo e a misura
ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto artt. 19, comma 4,
e art. 21, comma 1, lett. c), Legge 109/94 e successive
modificazioni.
7. Termine esecuzione: giorni 240 naturali e consecutivi decorrenti
dalla data del verbale di consegna lavori.
8. Documentazione: II disciplinare di gara, allegato al presente
bando, e' reperibile sul sito Internet dell'Ente (www.marignano.net) o
ritirabile, previo pagamento c/o Ufficio Tecnico del Comune di San
Giovanni in Marignano, nei giorni di mercoledi' 11/1/2006 dalle ore 9
alle 13 e giovedi' 12/1/2006 dalle ore 9 alle 13. L'Amministrazione
non effettua il servizio fax. Il capitolato speciale di appalto, gli
elaborati grafici progettuali, la relazione tecnico illustrativa, i
computi metrici, l'elenco descrittivo dei prezzi unitari e lo schema
di contratto sono visionabili c/o Servizio LL.PP. (tel. 0541/828166,
0541/828123, 0541/828109) in Via Roma n. 62 - San Giovanni in
Marignano, nei giorni di mercoledi' 11/1/2006 dalle ore 9 alle 13 e
giovedi' 12/1/2006 dalle ore 9 alle 13. Tutti gli altri documenti
componenti il progetto esecutivo dell'opera sono visionabili c/o
Servizio LL.PP. dell'Ente con le modalita' sopra esposte. E' altresi'
possibile l'acquisizione di tutti i documenti sopra indicati c/o
Copisteria "La Tecnografica" Via D'Azeglio - 47841 Cattolica (RN) -
tel. e telefax 0541/960132 previo pagamento delle relative spese.
9. a) Termine presentazione offerte: ore 13 del 25/1/2006. b)
Ubicazione della consegna: Ufficio Protocollo - Comune di San Giovanni
in Marignano, Via Roma n. 62 - 47842 San Giovanni in Marignano. c)
Lingua utilizzata per la consegna degli elaborati: lingua italiana.
10. a) L'apertura offerte si svolge in seduta pubblica. b) La gara
avra' inizio il 30/1/2006 alle ore 10 c/o l'Ufficio Tecnico del Comune
di San Giovanni in Marignano sito in Via Roma n. 62 - 47842 San
Giovanni in Marignano.
11. Cauzione: cauzione provvisoria prevista dall'art. 30, comma 1,
Legge 109/94 e successive modificazioni, nella misura del 2%
dell'importo complessivo appalto, per un importo di Euro 10.532,43,
con validita' di almeno 180 giorni accompagnata da una dichiarazione
di impegno di un fideiussore a rilasciare garanzia fideiussoria
definitiva nel caso di aggiudicazione dell'appalto da parte del
concorrente. Le fideiussioni e le polizze assicurative dovranno essere
conformi alle disposizioni contenute nell'art. 30, comma 2-bis, Legge
109/94 e successive modificazioni e cioe' prevedere espressamente la
rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore
principale e la sua operativita' entro 15 giorni a semplice richiesta
scritta della stazione appaltante. In caso di imprese in possesso di
certificazione di qualita', si applicano le disposizioni previste
dall'art. 8, comma 11-quater, lett. a), Legge 109/94 e successive
modificazioni. Le fideiussioni e le polizze assicurative devono
risultare conformi ai modelli e alle disposizioni di cui al DM
12/3/2004, n. 123 (S.O. n. 89/L alla G.U. n. 109 dell'11/5/2004). Per
il solo aggiudicatario: ai sensi art. 30, Legge 109/94 e successive
modificazioni, cauzione definitiva pari al 10% dell'importo
contrattuale (in presenza di ribassi d'asta superiori al 10% la
cauzione va aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli
eccedenti il 10%; ove il ribasso sia superiore al 20%, l'aumento e' di
due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%). Le
fideiussioni e le polizze assicurative dovranno essere conformi alle
disposizioni contenute nell'art. 30, comma 2-bis, Legge 109/94 e
successive modificazioni e cioe' prevedere espressamente la rinuncia
al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la
sua operativita' entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della
stazione appaltante. In caso di imprese in possesso di certificazione
di qualita', si applicano le disposizioni previste dall'art. 8, comma
11-quater, lett. a), Legge 109/94 e successive modificazioni.
L'esecutore dei lavori dovra' presentare specifica polizza
assicurativa All Risk che tenga indenne l'Amministrazione
aggiudicatrice dalla data della consegna e per tutta la durata dei
lavori da tutti i rischi di esecuzione, con massimale pari all'importo
contrattuale per i lavori e pari a Euro 500.000 per responsabilita'
civile per danni a terzi. Le fideiussioni e le polizze assicurative
devono risultare conformi ai modelli e alle disposizioni di cui al DM
12/3/2004, n. 123 (S.O. n. 89/L alla G.U. n. 109 dell'11/5/2004). Sono
ammesse fideiussioni rilasciate da intermediari finanziari
esclusivamente se ed in quanto iscritti nell'elenco speciale cui art.
107, DLgs 385/93 che svolgono in via esclusiva o prevalente attivita'
di rilascio di garanzie e specificatamente autorizzati dal Ministero
dell'Economia e delle Finanze.
12. Finanziamento: i lavori sono finanziati con mutuo della Cassa
Depositi e Prestiti.
13. Soggetti ammessi a partecipare alla gara: sono ammessi a
partecipare alla gara i soggetti cui art. 10, comma 1, Legge 109/94 e
successive modificazioni, costituiti da imprese singole o riunite o
consorziate, ai sensi artt. 93, 94, 95, 96 e 97, DPR 554/99, ovvero da
imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi art. 13, comma
5, Legge 109/94 e successive modificazioni, nonche' concorrenti con
sede in altri Stati membri dell'Unione Europea alle condizioni cui
art. 8, comma 11 bis, Legge 109/94 ed art. 3, comma 7, DPR 34/00. La
partecipazione di consorzi e di associazioni temporanee di impresa e'
altresi' disciplinata dagli artt. 11, 12 e 13, Legge 109/94 e
successive modificazioni. L'indicazione delle consorziate designate ad
eseguire l'opera deve essere espressa in sede di presentazione
dell'offerta. Non sono ammessi alla gara i soggetti cui art. 10, comma
1-bis, Legge 109/94 e successive modificazioni e i soggetti privi dei
requisiti generali cui art. 17, DPR 34/00 e di cui alla Legge 68/99.
14. Requisiti di partecipazione: tutte le ditte partecipanti singole
dovranno essere in possesso dei requisiti di ordine generale nonche',
per quanto riguarda i requisiti di ordine speciale: - di attestazione
di qualificazione rilasciata da societa' di attestazione (SOA) cui DPR
34/00 regolarmente autorizzata, in corso di validita' per categorie e
classifiche adeguate ai lavori da appaltare; di dichiarazione o
certificazione di cui rispettivamente alle lett. q) e p), art. 2,
comma 1, DPR 34/00 a seconda della cadenza temporale prevista dalla
Tabella "B" allegata al DPR 34/00. Tale possesso e' connesso alla
classifica della qualificazione dell'impresa singola, associata o
consorziata (Autorita' per la vigilanza sui lavori pubblici -
Determinazione n. 29 del 6/11/2002). Nel caso di concorrenti stabiliti
in altri stati aderenti all'Unione Europea, si applica l'art. 3, comma
7, DPR 34/00. Nel caso di concorrenti costituiti ai sensi art. 10,
comma 1, lett. d), e) ed e-bis), Legge 109/94 e successive
modificazioni i requisiti devono essere posseduti nella misura cui
art. 95, comma 2, DPR 554/99 qualora associazioni di tipo orizzontale,
e nella misura cui art. 95, comma 3, DPR 554/99 qualora associazioni
di tipo verticale. In ogni caso la somma dei requisiti posseduti deve
corrispondere a quanto richiesto per l'impresa singola.
15. Termini di validita' dell'offerta: gli offerenti hanno la facolta'
di svincolarsi dalla propria offerta trascorsi centottanta giorni
dalla data dell'esperimento della gara.
16. Criterio aggiudicazione: appalto con corrispettivo a corpo e a
misura ai sensi art. 21, comma 1 e 1 bis, Legge 109/94 e successive
modificazioni determinato mediante offerta a prezzi unitari.
17. Varianti: non sono ammesse offerte in variante.
18. Altre informazioni: a) non sono ammessi a partecipare alla gara
soggetti privi dei requisiti generali cui art. 75 DPR 554/99 e
successive modificazioni e Legge 68/99; b) e' ammesso il subappalto ai
sensi art. 18, Legge 55/90, come modificato dall'art. 34, Legge 109/94
e successive modificazioni; c) l'Amministrazione si riserva di
aggiudicare anche in presenza di una sola offerta, purche' valida,
sempre che sia ritenuta congrua e conveniente; d) in caso di offerte
uguali si procedera' a norma art. 77, RD 827/24; e) si procedera'
all'esclusione automatica delle offerte anormalmente basse, secondo le
modalita' previste dall'art. 21, comma 1 bis, Legge 109/94 e
successive modificazioni; nel caso di offerte in numero inferiore a
cinque non si procede ad esclusione automatica ma la stazione
appaltante ha comunque la facolta' di sottoporre a verifica le offerte
ritenute anormalmente basse; f) la stazione appaltante si riserva la
facolta' di applicare le disposizioni cui art. 10, comma1 ter, Legge
109/94; g) eventuali controversie derivanti dal contratto sono
deferite alla competenza arbitrale ai sensi art. 32, Legge 109/94 e
successive modificazioni; h) Responsabile procedimento e' il geom.
Fulvia Boccalini; i) la consegna dei lavori dovra' avvenire entro 15
giorni dall'affidamento lavori, nelle more della stipula del
contratto; l) l'impresa appaltatrice dei lavori di cui trattasi,
dovra' lavorare in contemporanea sul cantiere con altre ditte, senza
concessione di sospensioni, proroghe e compensi aggiuntivi; m) la
validita' e l'efficacia del presente bando e' subordinata al
perfezionamento del mutuo integrativo con la Cassa DD.PP., in corso;
n) i dati raccolti saranno trattati ai sensi del DLgs 30 giugno 2003,
n. 196 esclusivamente nell'ambito della presente gara.
19. Non si e' proceduto a preinformazione.
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Fulvia Boccalini
Scadenza: 25 gennaio 2006

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it