REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 febbraio 2005, n. 42

Approvazione dell'Accordo di programma finalizzato alla realizzazione delle casse di espansione per la laminazione delle piene del t. Senio e delle opere ad esse complementari costituente variante al PIAE della Provincia di Ravenna e ai PRG ed ai PAE dei Comuni di Brisighella, Faenza e Riolo Terme

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE                                            
Visti:                                                                          
- la L.R. 18 luglio 1991, n. 17 "Disciplina delle attivita'                     
estrattive" e successive modifiche ed integrazioni;                             
- la L.R. 24 marzo 2000 n. 20 "Disciplina generale sulla tutela e               
l'uso del territorio" e successive modifiche ed integrazioni;                   
- la variante al Piano stralcio per il Bacino del Senio, adottata dal           
Comitato Istituzionale dell'Autorita' di Bacino del Reno con delibera           
n. 1/3 del 17 aprile 2003 e approvata con delibera della Giunta                 
regionale n. 483 del 22 marzo 2004;                                             
premesso:                                                                       
- che la Provincia di Ravenna, ai sensi dell'art. 40 della L.R.                 
20/00, ha avviato il procedimento per la conclusione di un Accordo di           
programma finalizzato alla modifica del proprio Piano Infraregionale            
delle Attivita' Estrattive (PIAE), nonche' dei Piani comunali delle             
attivita' estrattive (PAE) e dei Piani regolatori generali (PRG) dei            
Comuni coinvolti dagli interventi per la realizzazione delle casse              
d'espansione per la laminazione delle piene del torrente Senio                  
previste dalla variante al Piano stralcio per il Bacino del Senio               
sopra citata;                                                                   
- che tali interventi comportano la realizzazione di un sistema di              
tre casse di espansione, al fine di perseguire la protezione dalle              
esondazioni straordinarie dei territori a valle della Via Emilia; le            
casse saranno localizzate in tre grandi anse fluviali site nelle                
immediate vicinanze della confluenza del torrente Sintria con il                
torrente Senio e saranno in grado di accumulare un volume di circa              
6.500.000 mc. d'acqua su una estensione complessiva di circa 70                 
ettari;                                                                         
- che i sopra citati interventi risultano non conformi alle                     
indicazioni riportate nella vigente strumentazione urbanistica dei              
comuni di Riolo Terme, Faenza e Brisighella, in quanto le aree                  
interessate dagli interventi dovranno essere classificate zone "F               
destinate ad interventi di interesse generale" dei rispettivi PRG;              
inoltre, al fine di poter commercializzare ed utilizzare il materiale           
estratto in sede di realizzazione degli interventi, e' altresi'                 
necessario procedere ad una variante al vigente PIAE della Provincia            
di Ravenna per l'inserimento di un polo estrattivo sovracomunale,               
giusto quanto disposto dalla L.R. 17/91, ed al conseguente                      
adeguamento dei PAE dei Comuni interessati;                                     
- che l'approvazione dell'Accordo di programma non determina                    
l'esclusione degli atti di intesa, di approvazione e autorizzazione             
previsti dalla legislazione vigente in materia di lavori pubblici;              
dato atto:                                                                      
- che la procedura disposta dall'art. 40 della L.R. 20/00 per la                
conclusione dell'Accordo di programma e' stata avviata dal Presidente           
della Provincia di Ravenna convocando, con lettera prot. n. 53583 del           
27 maggio 2004, la Regione Emilia-Romagna e i Comuni di Riolo Terme,            
Faenza e Brisighella, alla prima seduta della Conferenza preliminare            
per il 24 giugno 2004 presso la sede della Provincia di Ravenna, al             
fine di presentare una proposta di Accordo da condividere con i                 
soggetti invitati e di acquisirne il consenso preliminare alla                  
conclusione dell'Accordo stesso;                                                
- che in tale occasione, in data 24 giugno 2004, e' stato espresso e            
sottoscritto da tutti i partecipanti alla Conferenza preliminare il             
consenso unanime sulla proposta di Accordo presentata dalla Provincia           
di Ravenna relativa ad interventi per la realizzazione delle casse              
d'espansione per la laminazione delle piene del Torrente Senio e                
corredata dal progetto preliminare, dallo studio e dagli elaborati              
tecnici relativi alla variazione degli strumenti della pianificazione           
territoriale ed urbanistica;                                                    
- che a seguito degli esiti della seduta della Conferenza del 24                
giugno 2004, la Provincia di Ravenna ha provveduto al deposito della            
proposta di Accordo di programma in variante al proprio PIAE, ai PRG            
dei Comuni di Riolo Terme, Faenza e Brisighella ed ai PAE dei Comuni            
di Riolo Terme, Faenza, per 60 giorni consecutivi a partire dalla               
data di pubblicazione dell'avviso del deposito nel Bollettino                   
Ufficiale regionale, presso le sedi degli enti partecipanti                     
all'Accordo;                                                                    
- che nei termini del deposito della proposta di Accordo di programma           
sono pervenute al Comune di Riolo Terme n. 3 osservazioni presentate            
da privati, che chiedono di rivedere le scelte progettuali relative             
ad una delle tre casse per limitare, se non escludere, l'impatto                
sulle loro proprieta';                                                          
- che l'Assessore alla Programmazione e Governo dell'Ambiente della             
Provincia di Ravenna, in qualita' di Presidente della Conferenza                
preliminare, con lettera prot. n. 109243 del 24 novembre 2004, ha               
convocato la Conferenza preliminare per il 3 dicembre 2004, al fine             
di decidere sulle controdeduzioni alle osservazioni presentate;                 
- che le decisioni sulle osservazioni, condivise da tutti i                     
partecipanti, non hanno determinato modifiche ai contenuti della                
proposta di Accordo di programma depositata, in quanto le tre                   
osservazioni sono state parzialmente accolte, demandando al progetto            
definitivo della cassa in questione il compito di ridurre al minimo             
possibile l'impatto sulle proprieta' degli osservanti, pur                      
confermando il progetto preliminare e la conseguente perimetrazione             
delle aree individuate;                                                         
- che quindi in tale occasione l'Accordo di programma e' stato                  
sottoscritto da tutti i partecipanti;                                           
constatato:                                                                     
- che la Giunta regionale, con propria deliberazione n. 1340 del 19             
luglio 2004 ha valutato positivamente la proposta di Accordo di                 
programma presentata dalla Provincia di Ravenna, ed ha demandato al             
proprio Presidente, o a suo delegato, di esprimere il consenso alla             
conclusione dell'Accordo medesimo;                                              
- che, con proprio decreto n. 150 del 22 giugno 2004, l'ing. Vinicio            
Ruggeri, Responsabile del Servizio Pianificazione di bacino e della             
costa o in sua vece il geom. Massimo Romagnoli e la dott.sa Annarita            
Rizzati, sono stati delegati a rappresentare il Presidente della                
Giunta regionale nelle riunioni della Conferenza preliminare e a                
sottoscrivere l'Accordo di programma;                                           
rilevato che ai sensi dell'art. 40 della L.R. 20/00 il presente                 
decreto produce gli effetti dell'approvazione delle modifiche ai                
seguenti piani:                                                                 
- PIAE della Provincia di Ravenna;                                              
- PRG dei Comuni Riolo Terme, Faenza e Brisighella;                             
- PAE dei Comuni Riolo Terme e Faenza,                                          
secondo quanto previsto negli elaborati tecnici di corredo alla                 
proposta di Accordo pubblicata e depositata;                                    
vista la deliberazione della Giunta regionale, esecutiva ai sensi di            
legge, n. 447 del 24/3/2003 recante "Indirizzi in ordine alle                   
relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e                         
sull'esercizio delle funzioni dirigenziali";                                    
dato atto del parere favorevole espresso dal Direttore generale                 
all'Ambiente, Difesa del suolo e della costa, dott.ssa L. Boschetti             
in merito alla regolarita' amministrativa della presente                        
deliberazione ai sensi dell'art. 37, quarto comma della L.R. 43/01 e            
della deliberazione della Giunta regionale 447/03;                              
decreta:                                                                        
1) di approvare l'Accordo di programma tra la Regione Emilia-Romagna,           
la Provincia di Ravenna, i Comuni di Riolo Terme, Faenza e                      
Brisighella per la realizzazione delle casse d'espansione per la                
laminazione delle piene del torrente Senio che comporta variante al             
PIAE della Provincia di Ravenna, ai PRG dei Comuni di Riolo Terme,              
Faenza e Brisighella ed ai PAE dei Comuni di Riolo Terme, Faenza,               
depositato presso le sedi dei soggetti richiamati;                              
2) di pubblicare il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della             
Regione Emilia-Romagna;                                                         
3) di trasmettere copia del presente decreto alla Provincia di                  
Ravenna per i provvedimenti conseguenti.                                        
IL PRESIDENTE                                                                   
Vasco Errani                                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it