REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 15 luglio 2005, n. 176

Divieto di somministrazione di prodotti alimentari contenenti uova crude e non sottoposte, prima del consumo, a trattamento di cottura nelle strutture ospitanti categorie a rischio

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE                                            
Considerato:                                                                    
- che gli alimenti contenenti uova crude sono frequentemente                    
individuati come il veicolo responsabile della maggior parte degli              
episodi di tossinfezione alimentare da Salmonella;                              
- che alcune categorie di soggetti (quali: bambini di eta' inferiore            
ai 3 anni, anziani, immunodepressi) sono particolarmente vulnerabili            
a tale infezione, potendone sviluppare le piu' gravi complicanze;               
richiamata la propria ordinanza n. 154 del 25/6/2004 con la quale si            
vieta nelle strutture ospitanti le suddette categorie a rischio la              
somministrazione di prodotti alimentari contenenti uova crude e non             
sottoposti, prima del consumo, a trattamento termico di cottura;                
considerato che nelle collettivita' a rischio si e' verificato                  
un'ulteriore diminuzione degli episodi di tossinfezione da Salmonella           
nell'ultimo anno;                                                               
ritenuto pertanto opportuno confermare le norme cautelari per evitare           
i possibili rischi nelle collettivita' vulnerabili;                             
considerato che la scadenza dell'ordinanza succitata era fissata per            
il 31/5/2005;                                                                   
ritenuto opportuno di dover confermare le misure adottate con la                
succitata ordinanza;                                                            
dato atto della facolta' attribuita ai Sindaci, quali Autorita'                 
sanitaria locale, di disporre ordinanze di divieto della preparazione           
e vendita per il consumo di prodotti alimentari a rischio - quali               
sono quelli contenenti uova crude e non sottoposti, prima del                   
consumo, a trattamento termico di cottura, nonche' carni non                    
adeguatamente cotte, per gli esercizi pubblici, nonche' per le mense            
collettive che servono un'utenza non particolarmente suscettibile ma            
comunque esposta al rischio di tossinfezione alimentare soprattutto             
nella stagione estiva;                                                          
visto l'art. 32 della Legge 833/78;                                             
dato atto del parere di regolarita' amministrativa espresso dal                 
Direttore generale Sanita' e Politiche sociali dr. Franco Rossi - ai            
sensi dell'art. 37, comma 4 della L.R.  43/04 e della deliberazione             
della Giunta regionale 447/03;                                                  
su proposta dell'Assessore regionale alle Politiche per la salute               
ordina:                                                                         
1) e' confermato il divieto fino al 31/5/2006 nelle strutture che               
ospitano categorie a rischio (bambini di eta' inferiore ai 3 anni,              
anziani, immunodepressi) della somministrazione di prodotti                     
alimentari contenenti uova crude e non sottoposti, prima del consumo,           
a trattamento termico di cottura;                                               
2) le violazioni alla presente ordinanza sono perseguite ai sensi               
dell'art. 650 del Codice penale;                                                
3) al presente provvedimento e' data pubblicazione tramite invio                
dello stesso alle Aziende Unita' sanitarie locali, alle Aziende                 
Ospedaliere, agli Enti locali, Prefetture, Comandi NAS della regione            
Emilia-Romagna, per la massima diffusione nel territorio di                     
competenza, nonche' alle Associazioni maggiormente rappresentative              
delle categorie interessate.Il presente atto sara' pubblicato nel               
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              
IL PRESIDENTE                                                                   
Vasco Errani                                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it