PROVINCIA DI FORLI'-CESENA

APPALTO

Bando d'asta per i lavori: S.P. n. 52 "Villafranca - San Giorgio" - Ammodernamento del tratto compreso fra Via Trentola e Roncadello con rotatoria su Via del Canale (cup G74E04000140009)

La Provincia di Forli'-Cesena, in esecuzione della determinazione del
Dirigente del Servizio Infrastrutture viarie, Mobilita', Trasporti e
Gestione strade Forli' n. 187 del 19/10/2005 prot. n. 76.946/05,
indice l'asta pubblica per l'appalto, parte a corpo e parte a misura,
dei seguenti lavori: S.P. n. 52 "Villafranca - San Giorgio" -
Ammodernamento del tratto compreso fra Via Trentola e Roncadello con
rotatoria su Via del Canale (cup G74E04000140009).
La gara avra' luogo il giorno 9/2/2006 alle ore 9.
Si forniscono le seguenti informazioni:
1. Stazione appaltante: Provincia di Forli'-Cesena - Piazza Morgagni
n. 9 - 47100 Forli' (tel. 0543/714217- 714252 - fax 0543/34302).
2. Procedura di gara: pubblico incanto ai sensi della Legge n. 109/94
e successive modificazioni ed integrazioni.
3. Luogo, descrizione, importo complessivo dei lavori e relative
categorie, oneri di sicurezza e modalita' di pagamento delle
prestazioni:
3.1 luogo di esecuzione: comune di Forli';
3.2 descrizione lavori: l'intervento programmato concerne opere di
ammodernamento e messa in sicurezza del tratto stradale in oggetto
indicato sulla S.P. n. 52 "Villafranca - San Giorgio", in localita'
Roncadello in comune di Forli' per una lunghezza di circa ml. 1000 e
comprende come meglio specificato negli elaborati progettuali lavori
di tombinamento, sovrastruttura stradale, segnaletica, sbancamenti e
riempimenti, idraulica, impianti e finiture;
3.3 importo complessivo dell'appalto: Euro 788.000,00 di cui Euro
764.000,00 soggetti a offerta in ribasso e Euro 24.000,00 non soggetti
a offerta in ribasso. La somma di Euro 24.000,00 comprende anche gli
oneri relativi agli adempimenti connessi alla realizzazione delle
misure di sicurezza pari a Euro 19.000,00 evidenziati secondo quanto
previsto dall'art. 31, comma 2 della Legge 109/94 come modificato
dalla Legge 415/98;
3.4 categorie di lavorazioni: prevalente OG3 per Euro 788.000,00,
classifica III. Non sono presenti opere scorporabili;
3.5 modalita' di determinazione del corrispettivo: parte a corpo e
parte a misura, ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto
degli articoli 19, comma 4, e 21, comma 1, lettera c), della Legge
109/94 e successive modificazioni.
4. Termine di esecuzione: 450 giorni naturali e consecutivi decorrenti
dalla data di consegna lavori. Nel caso di mancato rispetto del
termine indicato verra' applicata una penale pari allo 0,3‰
dell'ammontare netto contrattuale per ogni giorno naturale consecutivo
di ritardo nell'ultimazione dei lavori. Qualora l'ultimazione dei
lavori avvenga in anticipo rispetto al termine contrattualmente
previsto e l'esecuzione degli stessi sia conforme alle obbligazioni
assunte, all'appaltatore sara' riconosciuto un premio, per ogni giorno
di anticipo sul termine finale, pari a Euro 200,00 fino ad un massimo
di Euro 20.000,00. Il premio di accelerazione non si applica alle
scadenze intermedie o alle ultimazioni parziali.
5. Documentazione:
5.1 Il disciplinare di gara contenente le norme integrative del
presente bando relative alla modalita' di partecipazione alla gara,
alle modalita' di compilazione e presentazione dell'offerta, ai
documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di
aggiudicazione dell'appalto nonche' la lista delle lavorazioni e
forniture previste per l'esecuzione dei lavori su cui dovra' essere
redatta l'offerta economica dell'impresa partecipante sono ritirabili
presso l'Ufficio Contratti e Appalti, Piazza Morgagni n. 9 - Forli';
5.2 E' obbligatoria la presa visione degli elaborati progettuali da
effettuarsi unitamente alla visita sui luoghi dell'appalto
tassativamente nelle giornate di giovedi' 19/1/2006 e martedi'
24/1/2006 con le modalita' indicate nel summenzionato disciplinare di
gara.
I documenti di gara, per la sola riproduzione, sono depositati presso
la copisteria "Nuova Eliografica" Via Bufalini n. 29 - Forli' (tel.
0543/32290; e-mail: nuovaeliografica@tin.it), dove possono essere
acquistati in tutto o in parte, previo ordinativo.
6. Termine, indirizzo di ricezione, modalita' di presentazione e data
di apertura delle offerte:
6.1. termine: entro il 7/2/2006 (nel caso di consegna a mano ore 12);
6.2. indirizzo: Provincia di Forli'-Cesena, Ufficio Contratti e
Appalti - Piazza Morgagni n. 9 - 47100 Forli';
6.3. modalita': secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di
cui al punto 5 del presente bando;
6.4. apertura offerte: presso Provincia di Forli'-Cesena - Piazza
Morgagni n. 9; il 9/2/2006, in seduta pubblica.
7. Cauzione: cauzione provvisoria prevista dall'art. 30, comma 1,
della Legge n. 109/1994 e successive modificazioni, conforme allo
schema tipo 1.1 del Decreto Ministero delle Attivita' produttive
123/04.
8. Finanziamento: i lavori sono finanziati in parte mediante mutuo
della Cassa Depositi e Prestiti, in parte mediante contributo della
Regione Emilia Romagna ed in parte mediante contributo del Comune di
Forli'.
9. Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di cui all'art. 10, comma
1, della Legge 109/94 e successive modificazioni, costituiti da
imprese singole o riunite o consorziate, ai sensi degli artt. 93, 94,
95, 96 e 97 del DPR 554/99, ovvero da imprese che intendano riunirsi o
consorziarsi ai sensi dell'art. 13, comma 5, della Legge 109/94 e
successive modificazioni, nonche' concorrenti con sede in altri Stati
membri dell'Unione Europea alle condizioni di cui all'art. 3, comma 7,
del DPR 34/00. La partecipazione di consorzi e di associazioni
temporanee di impresa e' altresi' disciplinata dagli artt. 11, 12 e 13
della Legge 109/94 e successive modificazioni. Secondo quanto previsto
dall'art. 10, comma I-bis, della Legge 109/94 e successive
modificazioni, non e' ammessa la partecipazione di imprese che si
trovino fra di loro in una delle situazioni di controllo di cui
all'art. 2359 del codice civile. Non sara', altresi', ammessa la
compartecipazione (singolarmente o in riunione temporanea di imprese)
di imprese che hanno identita' totale o parziale delle persone che in
esse rivestono i ruoli di legale rappresentanza o di direzione
tecnica.
10. Requisiti di partecipazione:
10.1. requisiti di ordine generale: inesistenza delle cause di
esclusione di cui all'art. 75, comma 1 del DPR 554/99 come sostituito
dall'art. 2 del DPR 412/00;
10.2. requisiti di ordine speciale: possesso di attestazione di
qualificazione rilasciata da societa' di attestazione (SOA) di cui al
DPR 34/00 regolarmente autorizzata, in corso di validita' per la
categoria OG3, classifica III. Ai sensi dell'art. 4 del DPR 34/00
l'impresa concorrente deve obbligatoriamente possedere certificazione
del sistema di qualita' aziendale UNI EN ISO 9000, rilasciata da
soggetti accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI
EN 45000, al rilascio della certificazione nel settore delle imprese
di costruzione.
11. Termini di validita' dell'offerta: gli offerenti hanno facolta' di
svincolarsi dalla propria offerta trascorsi centottanta giorni dalla
data della gara purche' si avvalgano di quanto previsto dall'art. 114,
comma 2, del R.D. 827/1924.
12. Criterio di aggiudicazione: prezzo piu' basso, inferiore a quello
posto a base di gara, determinato mediante offerta a prezzi unitari,
ai sensi dell'art. 21, comma 1, lettera c) della Legge 109/94 e
successive modificazioni e dell'art. 90 DPR 554/99. In materia di
offerte anomale si applichera' l'esclusione automatica prevista
dall'art. 21, comma I-bis, della Legge 109/94 e successive
modificazioni. L'automatismo di esclusione non sara' esercitato
qualora il numero delle offerte valide risulti inferiore a 5; in tal
caso si attivera' il procedimento del contraddittorio qualora la
Commissione di gara ravvisi per una o piu' offerte l'ipotesi di
anomalia ai sensi di quanto previsto dall'art. 89, comma 4 del DPR
554/99.
13. Varianti: non sono ammesse offerte in variante.
14. Altre informazioni:
a) non sono ammessi a partecipare alla gara soggetti non in regola con
le disposizioni di cui alla Legge 68/99 recante norme per il diritto
al lavoro dei disabili; non sono ammesse imprese non in regola con
l'adempimento degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente
normativa all'interno dell'azienda, ai sensi della Legge 327/00; non
sono ammesse, altresi', imprese che si avvalgono di piani individuali
di emersione di cui alla Legge 383/01 il cui periodo di emersione non
e' concluso;
b) si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola
offerta valida sempre che sia ritenuta non anomala;
c) in caso di offerte uguali si procedera' ai sensi di quanto disposto
dall'art. 20 del vigente regolamento per la disciplina dei contratti;
d) l'aggiudicatario deve presentare cauzione definitiva nella misura e
nei modi previsti dall'art. 30, comma 2, della Legge 109/94 e
successive modificazioni. Tale polizza deve essere conforme allo
schema tipo 1.2 del Decreto Ministero delle Attivita' produttive
123/04;
e) si applicano le disposizioni previste dall'art. 8, comma 11-quater,
lettera a), della Legge 109/94 e successive modificazioni sia sulla
cauzione provvisoria che su quella definitiva;
f) l'aggiudicatario deve presentare, con copertura avente decorrenza
dalla data di consegna dei lavori, polizza assicurativa per danni di
esecuzione e responsabilita' civile terzi di cui all'art. 30, comma 3,
della Legge 109/94 e successive modificazioni, con le modalita' di cui
all'art. 103 del DPR 554/99. Tale polizza deve essere conforme allo
schema tipo 2.3 del Decreto Ministero delle Attivita' produttive
123/04. La somma assicurata per la Sezione A, Partita 1 "Opere" non
deve essere inferiore all'importo contrattuale al lordo dell'IVA, per
la Sezione A, Partita 2 "Opere preesistenti" non deve essere inferiore
a Euro 1.000.000,00, per la Sezione A, Partita 3 "Demolizioni e
sgombero" non deve essere inferiore a Euro 100.000,00; il massimale
per l'assicurazione contro la responsabilita' civile verso terzi,
Sezione B, non dovra' essere inferiore a Euro 500.000,00. Ai sensi
dell'art. 6 del summenzionato schema tipo 2.3 la polizza deve
prevedere un periodo di garanzia di manutenzione delle opere di mesi
18 (diciotto) decorrenti dall'emissione del certificato di collaudo
provvisorio;
g) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l'offerta
devono essere in lingua italiana o corredati da dichiarazione
giurata;
h) la contabilita' dei lavori sara' effettuata, ai sensi del titolo XI
del DPR 554/99, sulla base di quanto stabilito dal capitolato speciale
d'appalto; le rate di acconto saranno pagate con le modalita' previste
dall'art. 17 del capitolato speciale di appalto
i) gli eventuali subappalti e cottimi saranno ammessi alle condizioni
di cui all'art. 18 della Legge 55/90 e successive modificazioni e
dell'art. 30 del capitolato speciale d'appalto. La quota parte
subappaltabile, non essendo individuate categorie scorporabili, non
puo' essere superiore al 30% dell'importo dei lavori;
j) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o
cottimista verranno effettuati all'appaltatore che e' tenuto
all'integrale rispetto delle disposizioni di legge vigenti in
materia;
k) la stazione appaltante si riserva la facolta' di applicare le
disposizioni di cui all'art. 10, comma I-ter, della Legge 109/94 e
successive modificazioni nei casi in esso contemplati;
l) e' esclusa, per la risoluzione di eventuali controversie, la
competenza arbitrale;
m) ai sensi dell'art. 7 della Legge 109/94 il responsabile unico del
procedimento e' l'ing. Edgardo Valpiani, Dirigente del Servizio
Infrastrutture viarie, Mobilita', Trasporti e Gestione strade Forli'
mentre, ai sensi della Legge 241/90, il responsabile del procedimento
dell'affidamento e' il dott. Franco Paganelli, Dirigente del Servizio
Contratti, Appalti e Patrimonio.
Le imprese interessate dovranno rigorosamente rispettare le
indicazioni e le prescrizioni stabilite nel presente bando e nel
"disciplinare di gara", parte integrante dello stesso.
Il presente bando sara' pubblicato dal 28/12/2005 al 7/2/2006, sara'
altresi' consultabile via Internet al seguente indirizzo:
www.sitar-er.it e, unitamente al "disciplinare di gara", al seguente
indirizzo: www.provincia.fc.it.
IL DIRIGENTE
Franco Paganelli
Scadenza: 7 febbraio 2006

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it