REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 13 dicembre 2004, n. 2623

Programma per l'anno 2004 degli interventi di forestazione e manutenzione delle opere di iniziativa pubblica ai sensi della L.R. 30/81 e della L.R. 6/75 - Assegnazione dei finanziamenti

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
1) di approvare i programmi degli interventi di forestazione e di               
manutenzione delle opere di iniziativa pubblica presentati dagli enti           
delegati per l'anno 2004 e di assegnare il relativo finanziamento di            
Euro 515.000,00, secondo la seguente ripartizione;                              
(segue allegato fotografato)2) di approvare i sottoriportati progetti           
di interventi di forestazione con a fianco gli importi assegnati e le           
relative prescrizioni per un importo complessivo di Euro 475.000,00:            
(segue allegato fotografato)3) di approvare, per i motivi di urgenza            
riportati in premessa, un primo stralcio del progetto presentato                
dalla Comunita' Montana delle Valli del Taro e del Ceno "Taglio                 
fitosanitario in impianto di pino nero" in comune di Solignano e di             
assegnare alla stessa Comunita' un importo complessivo di Euro                  
10.000,00 comprensivo di IVA 20% e spese generali 10%;                          
4) di dare atto che gli importi assegnati sono comprensivi degli                
oneri derivanti dall'applicazione del "Piano per la sicurezza", delle           
spese IVA e delle spese tecniche e generali riconosciute fino ad un             
massimo del 10% sull'importo dei lavori eseguiti. Tali spese, nei               
limiti dell'importo assegnato, sono aumentabili di un ulteriore 1%              
nel caso in cui l'Ente delegato provveda all'impianto ed                        
all'aggiornamento di un catasto informatizzato delle opere realizzate           
col presente programma;                                                         
5) di stabilire, altresi':                                                      
- che le somme che si rendessero eventualmente disponibili a seguito            
dei ribassi d'asta verificatisi nella fase di aggiudicazione dei                
lavori potranno essere utilizzate, nel rispetto delle disposizioni              
normative vigenti, dagli Enti beneficiari per la realizzazione di               
ulteriori interventi, a condizione che siano rispettati gli obiettivi           
indicati nella propria deliberazione 1686/04, l'importo complessivo             
dei lavori non superi il finanziamento concesso e che vengano                   
realizzati interventi ed opere riconducibili alle tipologie ammesse;            
- che per causa di forza maggiore o per opportune valutazioni di                
natura tecnica, possano essere predisposte ed approvate varianti ai             
programmi annuali da parte di ogni Ente delegato a condizione che:              
- siano rispettati gli obiettivi indicati nei programmi originari;              
- vengano realizzati interventi e opere riconducibili alle tipologie            
ammesse dai programmi originari;                                                
- le modifiche non superino il 20% dell'importo complessivo dei                 
lavori previsti dal programma annuale (comprese le modifiche alle               
localizzazioni);                                                                
- 1'importo complessivo dei lavori non superi il finanziamento                  
concesso.                                                                       
Qualora le modifiche da apportare al programma annuale superino il              
20% dell'importo complessivo dei lavori previsti, l'Ente e' tenuto a            
riapprovare l'intero programma annuale ed a trasmetterlo alla Regione           
Emilia-Romagna che potra', entro 60 giorni dalla data del                       
ricevimento, richiedere eventuali delucidazioni o modifiche;                    
trascorso tale termine, ed in assenza di ulteriori richieste, il                
programma si riterra' tacitamente approvato;                                    
6) di stabilire, inoltre, che nella richiesta di liquidazione alla              
Regione Emilia-Romagna possano essere ammesse le spese relative a:              
- stipula di convenzioni aventi carattere territoriale locale con               
proprietari frontisti o comunque aventi diritto di transito ai quali            
affidare, per l'annualita' di riferimento e limitatamente alle opere            
accessorie alla viabilita' forestale, la pulizia dei fossi di scolo,            
dei tombini, dei tagliacque nonche' del taglio di manutenzione della            
vegetazione sulle scarpate viarie dietro compenso forfettario                   
stabilito per unita' di misura (Km. o hm.) e per caratteristica della           
viabilita' di cui trattasi;                                                     
- acquisti dei materiali occorrenti per le attivita' di manutenzione            
sopracitate;                                                                    
7) di imputare la somma complessiva di Euro 515.000,00 relativa al              
riparto dei fondi disposto al punto 1) che precede, come segue:                 
- quanto ad Euro 265.000,00 registrata al n. 5440 di impegno sul                
Capitolo n. 14070 "Interventi per la forestazione ed il miglioramento           
agro-silvo-pastorale del patrimonio forestale regionale, nonche' per            
la esecuzione di opere di sistemazione idraulica e forestale (art. 2,           
L.R. 24 gennaio 1975, n. 6)", di cui all'UPB 1.3.1.3.6200 del                   
Bilancio regionale per l'esercizio finanziario 2004 che presenta la             
necessaria disponibilita';                                                      
- quanto a Euro 250.000,00 registrata al n. 5443 di impegno sul                 
Capitolo n. 14435 "Opere di manutenzione straordinaria per la                   
conservazione degli interventi di forestazione (L.R. 24 gennaio 1975,           
n. 6; L.R. 4 settembre 1981, n. 30 - Reg. CEE n. 269/79)", di cui               
all'UPB 1.3.1.3.6200 del Bilancio regionale per l'esercizio                     
finanziario 2004 che presenta la necessaria disponibilita';                     
8) di imputare la somma complessiva di Euro 485.000,00 relativa ai              
finanziamenti assegnati di cui ai precedenti punti 2) e 3) come                 
segue:                                                                          
- quanto ad Euro 235.000,00 registrata al n. 5441 di impegno sul                
Capitolo n. 14070 "Interventi per la forestazione ed il miglioramento           
agro-silvo-pastorale del patrimonio forestale regionale, nonche' per            
la esecuzione di opere di sistemazione idraulica e forestale (art. 2,           
L.R. 24 gennaio 1975, n. 6)", di cui all'UPB 1.3.1.3.6200 del                   
Bilancio regionale per l'esercizio finanziario 2004 che presenta la             
necessaria disponibilita';                                                      
- quanto ad Euro 250.000,00 registrata al n. 5444 di impegno sul                
Capitolo n. 14435 "Opere di manutenzione straordinaria per la                   
conservazione degli interventi di forestazione (L.R. 24 gennaio 1975,           
n. 6; L.R. 4 settembre 1981, n. 30 - Reg. CEE n. 269/79)", di cui               
all'UPB 1.3.1.3.6200 del Bilancio regionale per l'esercizio                     
finanziario 2004 che presenta la necessaria disponibilita';                     
9) di dare atto che alla liquidazione dei finanziamenti assegnati di            
cui ai precedenti punti 1), 2) e 3) provvedera' il Dirigente                    
regionale competente ai sensi dell'art. 51 della L.R. 40/01 ed in               
ottemperanza alle disposizioni previste dalla delibera 447/03, con le           
seguenti modalita':                                                             
- il 50% dei singoli importi assegnati ad avvenuta esecutivita' del             
presente atto;                                                                  
- il residuo 50% sara' liquidato a saldo, a ciascun Ente delegato,              
dietro presentazione della sottoelencata documentazione attestante la           
chiusura dei programmi di cui al precedente punto 1) e/o dei progetti           
di cui ai precedenti punti 2) e 3):                                             
a) richiesta di liquidazione finale;                                            
b) atto dell'Ente beneficiario attestante:                                      
- il quadro finanziario riepilogativo dei lavori eseguiti,                      
comprensivo delle spese IVA, degli eventuali oneri derivanti                    
dall'applicazione del "Piano per la sicurezza" e delle spese tecniche           
e generali;                                                                     
- la congruita' dei prezzi, utilizzati;                                         
- la conformita' dei lavori eseguiti agli obiettivi e tipologie di              
intervento previsti dall'atto di assegnazione del finanziamento;                
- il rispetto, nella progettazione e realizzazione delle opere, della           
normativa vigente in materia di opere pubbliche;                                
- la conformita' delle stesse agli strumenti di pianificazione e                
programmazione vigenti;                                                         
- la compatibilita' con le norme di salvaguardia ambientale per la              
tutela delle aree pSIC e ZPS;                                                   
- l'eventuale inserimento delle stesse in un catasto delle opere di             
forestazione realizzate con finanziamenti della Regione                         
Emilia-Romagna (L.R. 30/81) da conservare ed aggiornare a cura                  
dell'Ente delegato;                                                             
- la custodia delle opere realizzate ed eventuale manutenzione,                 
compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili;                         
c) schede tecniche degli interventi riepilogative, compilate sulla              
base del modello predisposto dalla Regione Emilia-Romagna all'atto              
della presentazione del programma approvato, riportanti lo stato                
finale delle opere eseguite, ovvero la sintesi degli interventi                 
realizzati;                                                                     
d) cartografia CTR, a scala 1:10.000 o 1:5.000, riportante                      
l'ubicazione e l'estensione degli interventi realizzati;                        
10) di stabilire, altresi':                                                     
- che i lavori di cui ai precedenti punti 1), 2) e 3) vengano                   
ultimati e rendicontati, con l'osservanza delle vigenti disposizioni            
in materia di opere pubbliche, entro il termine di mesi 24 dalla data           
di esecutivita' della presente deliberazione;                                   
- che, per limitare la giacenza di finanziamenti inutilizzati, il               
mancato rispetto del termine sopracitato costituira' un parametro per           
l'assegnazione dei fondi, relativamente ai futuri finanziamenti                 
regionali, con conseguente riduzione delle assegnazioni agli Enti che           
non avessero rispettato tale scadenza;                                          
- che per causa di forza maggiore potranno essere concesse proroghe             
all'ultimazione dei suddetti lavori, fermo restando quanto esposto              
precedentemente in merito al mancato rispetto del termine stabilito;            
- che la Regione Emilia-Romagna si riserva la facolta' di provvedere            
all'attuazione di controlli amministrativi e tecnici, anche sul                 
territorio, per verificare la rispondenza delle opere realizzate con            
gli obiettivi e le tipologie previste dall'atto di assegnazione dei             
finanziamenti. Ove, a seguito dei controlli sopracitati, emergessero            
significative differenze rispetto agli obiettivi e tipologie previste           
o risultassero non rispettate le procedure, le normative, le                    
modalita' esecutive, nonche' quant'altro attestato all'atto della               
presentazione della richiesta di saldo, si provvedera' alla revoca              
della relativa somma, fermo restando la facolta' della Regione stessa           
di intraprendere altre iniziative che, a seguito di quanto rilevato,            
si rendessero opportune;                                                        
- che si procedera' alla revoca parziale o totale dei finanziamenti             
con conseguente decadenza del beneficio economico a seguito del                 
verificarsi delle seguenti condizioni:                                          
- esecuzione parziale dei lavori previsti;                                      
- presentazione parziale della documentazione di rendicontazione;               
- rinuncia da parte dell'Ente delegato;                                         
- mancato nullaosta dell'Ente di gestione del Parco;                            
- che gli Enti assegnatari siano ritenuti responsabili di qualunque             
danno che, in conseguenza dell'esecuzione e dell'esercizio delle                
opere, venga eventualmente arrecato a persone o a beni pubblici e               
privati, restando l'Amministrazione regionale indenne da qualsiasi              
azione o molestia;                                                              
11) di approvare, in riferimento ai programmi ed ai progetti ammessi            
a finanziamento di cui ai precedenti punti 1), 2) e 3) ricadenti                
all'interno di siti della Rete Natura 2000, la valutazione di                   
incidenza prevista ed ai sensi della Direttiva 92/43/CEE, del DPR               
357/97, del DPR 120/03 e della L.R. 7/04, in quanto gli interventi in           
oggetto non hanno incidenze negative significative su habitat e                 
specie animali e vegetali di interesse comunitario presenti nei siti            
e, quindi, le opere sono da considerarsi compatibili con la corretta            
gestione dei suddetti siti;                                                     
12) di pubblicare, per estratto, il presente atto nel Bollettino                
Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it