REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 18 luglio 2005, n. 1095

Assegnazione e concessione dei contributi di cui all'art. 9, comma 1 della L.R. 34/02 per l'anno 2005 in attuazione della delibera 220/05

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
1) di prendere atto che alla data fissata del 13 maggio 2005 sono               
pervenuti in attuazione della delibera 220/05, n. 27 progetti come da           
Tabella A "Progetti pervenuti", che in allegato forma parte                     
integrante del presente provvedimento;                                          
2) di prendere atto altresi', sulla base dell'istruttoria compiuta,             
dell'avvenuta esclusione dei progetti di cui alla Tabella B "Progetti           
esclusi", parte integrante della presente deliberazione, per le                 
motivazioni di cui in premessa;                                                 
3) di considerare accoglibili a finanziamento contributivo i progetti           
di cui alla Tabella C "Progetti accoglibili", che in allegato forma             
parte integrante della presente deliberazione;                                  
4) di escludere, per le motivazioni indicate in premessa, i progetti            
di cui all'allegata Tabella D "Progetti non ammessi" parte integrante           
della presente deliberazione, i quali, pur accoglibili, non sono da             
ritenersi particolarmente significativi in ordine ai criteri di                 
priorita' indicati al punto 4 dell'Allegato A della delibera 220/05;            
5) di accogliere a finanziamento contributivo i progetti di cui alla            
Tabella E "Progetti accolti e contributi assegnati" parte integrante            
della presente deliberazione, e di concedere alle associazioni che              
vengono sotto indicate in relazione alla loro completa ragione                  
sociale la somma a fianco di ciascuna riportata in base alle                    
motivazioni indicate in premessa, per una spesa complessiva pari a              
233.430,00:                                                                     
  Euro                                                                          
1. ACLI Emilia Romagna  12.000,00                                               
2. ARCI Comitato regionale Emilia-Romagna  27.000,00                            
3. AICS Comitato regionale Emilia-Romagna  41.500,00                            
4. CSI  Centro Sportivo Italiano regionale  29.000,00                           
5. ENDAS Ente Naz. Democratico Azione sociale  27.800,00                        
6. PGS Comitato Regionale Emilia-Romagna  13.575,00                             
7. UISP Unione Italiana Sport Per Tutti                                         
  Comitato regionale Emilia-Romagna  30.750,00                                  
  Euro                                                                          
 8. Istituto Italiano Fernando Santi                                            
    Emilia-Romagna  11.055,00                                                   
 9. URCA Unione regionale Cacciatori Appennino  10.000,00                       
10. DIESSE Emilia-Romagna  11.800,00                                            
11. UNPLI Unione Pro-loco regionale  10.000,00                                  
12. MCL Unione regionale  8.950,00                                              
6) di impegnare la spesa di Euro 233.430,00 registrata con il n. 3005           
di impegno, sul Capitolo n. 57705 "Contributi alle associazioni di              
promozione sociale iscritte nel Registro regionale per la                       
realizzazione di progetti specifici di interesse e diffusione                   
regionale (art. 9, comma 1, L.R. 9 dicembre 2002, n. 34)", afferente            
all'U.P.B. 1.5.2.2.20120, del Bilancio per l'esercizio finanziario              
2005, che presenta la necessaria disponibilita';                                
7) di dare atto che la liquidazione dei contributi di cui sopra                 
avverra' in un'unica soluzione, dietro presentazione, entro il                  
termine perentorio di 90 giorni dalla data di comunicazione                     
dell'avvenuta assegnazione, di attestazione a firma del legale                  
rappresentante dell'associazione beneficiaria che certifichi                    
l'avvenuto avvio delle iniziative ammesse a contributo e gli estremi            
dell'atto con cui l'Organo competente della stessa associazione                 
beneficiaria ha deliberato l'impegno della quota di spesa rimasta a             
carico dell'associazione;                                                       
8) di dare atto inoltre che il dirigente competente provvedera' con             
propri atti formali, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01              
nonche' della propria deliberazione 447/03, alla liquidazione dei               
contributi di cui trattasi, secondo le modalita' di cui al punto 7),            
nonche' all'emissione della richiesta dei titoli di pagamento;                  
9) di sottolineare che, cosi' come previsto al punto 9 dell'Allegato            
A della deliberazione  220/05:                                                  
a. entro il termine di un anno dall'avvenuta erogazione del                     
contributo regionale, le associazioni beneficiarie dovranno far                 
pervenire: a.1) dichiarazione del legale rappresentante                         
dell'associazione, resa ai sensi dell'art. 47 e seguenti del DPR                
445/00, attestante l'avvenuta attuazione dell'iniziativa ammessa a              
contributo e recante l'elencazione analitica delle spese                        
complessivamente sostenute; a.2) relazione a firma del legale                   
rappresentante dell'associazione, da cui risultino le modalita' di              
attuazione dell'iniziativa ed i risultati quantitativi e qualitativi            
raggiunti;                                                                      
b. l'Amministrazione regionale si riserva di richiedere la                      
documentazione delle spese per un periodo non superiore a cinque anni           
dall'erogazione del contributo.                                                 
c. nell'ipotesi in cui l'ammontare delle spese ammissibili                      
effettivamente sostenute per la realizzazione di ogni progetto                  
ammesso a contributo risultasse inferiore alla spesa prevista                   
ritenuta ammissibile per lo stesso progetto, nel rispetto comunque              
delle condizioni e dei limiti di cui al paragrafo 7, la Regione si              
riserva di procedere al recupero della quota proporzionale di                   
contributo erogata in eccedenza;                                                
10) di stabilire che per tutto quanto non espressamente previsto nel            
presente provvedimento si rinvia alle disposizioni tecnico-operative            
e di dettaglio indicate nella deliberazione 220/05 sopracitata.                 
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it