REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 ottobre 2005, n. 1571

Approvazione Programma operativo annuale "Stralcio relativo all'impiego del personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco nell'esercitazione Po 2005 - Flood Emergency" dal giorno 4 ottobre al giorno 8 ottobre 2005

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
(omissis)	delibera:
a) di richiamare integralmente le premesse del presente atto;
b) di approvare il Programma operativo annuale "Stralcio relativo
all'impiego di personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
nell'esercitazione Po 2005 - Flood Emergency" dal giorno 4 ottobre
2005 al giorno 8 ottobre 2005 di cui all'Allegato "A",  che
costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, d'ora in
poi indicato solo come "programma operativo", in attuazione della
convenzione-quadro tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero
dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso
pubblico e della difesa civile - Direzione regionale per
l'Emilia-Romagna, per la reciproca collaborazione nelle attivita' di
protezione civile, stipulata in data 16 luglio 2003 in attuazione
della propria deliberazione n. 1354 del 14 luglio 2003, per un importo
complessivo di Euro 29.668,00;
c) di individuare il Servizio Protezione Civile quale referente per
tutte le attivita' regionali di natura tecnica ed operativa connesse
con l'attuazione del programma operativo di cui all'Allegato "A";
d) di impegnare la spesa complessiva massima derivante dal presente
provvedimento di Euro 29.668,00  suddivisa sui seguenti capitoli di
spesa:
- Euro 15.672,00 al n. 4170 di impegno, imputandola sul Capitolo
47120, "Spese per l'esercizio delle funzioni conferite dall'art. 108
del DLgs 31 marzo 1998, n. 112, in materia di protezione civile (art.
108, DLgs 31 marzo 1998, n. 112) - mezzi statali", di cui all'UPB
1.4.4.2.17101, del Bilancio per l'esercizio finanziario 2005, che
presenta la necessaria disponibilita';
- Euro 3.499,00  al n. 4172 di impegno, imputandola sul Capitolo
47184, "Spese per acquisto di beni e servizi per l'attuazione del
progetto 'Po 2005 Flood Emergency' nell'ambito del programma d'azione
comunitario a favore della Protezione Civile" (Decisione del Consiglio
1999/847/ce - contratto del 17/12/2004, n. 07.030601/393315/2004).
Mezzi regionali di cui all'UPB 1.4.4.2.17180 del Bilancio per
l'esercizio finanziario 2005 che presenta la necessaria
disponibilita';
- Euro 10.497,00 al n. 4172 di impegno, imputandola sul Capitolo
47192, "Spese per l'acquisto di beni e servizi per l'attuazione del
progetto 'Po 2005 Flood Emergency' nell'ambito del programma d'azione
comunitario a favore della Protezione Civile" (Decisione del Consiglio
1999/847/CE - Contratto del 17/12/2004, n. 07.030601/393315/2004).
Quota U.E. di cui all'UPB 1.4.4.2. 17182, del Bilancio per l'esercizio
finanziario 2005, che presenta la necessaria disponibilita';
e) di dare atto che alla liquidazione della spesa a favore del
Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del
Soccorso pubblico e della Difesa civile - Direzione regionale
Emilia-Romagna  si provvedera' con successivi atti adottati dal
Dirigente competente, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01 e
della propria deliberazione 447/03, in una unica soluzione dietro
presentazione della relativa ed idonea documentazione probatoria della
spesa da parte della Direzione regionale VV.F.;
f) di dare atto che copia della presente deliberazione verra'
inoltrata al Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del
Fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile - Direzione
regionale dell'Emilia-Romagna, ai fini della formale accettazione;
g) di dare atto che alle verifiche sul raggiungimento degli obiettivi
previsti dal programma operativo in Allegato "A" si procedera' ai
sensi di quanto stabilito nella richiamata convenzione-quadro;
h) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale
della Regione Emilia-Romagna.
ALLEGATO "A"
Programma operativo annuale stralcio relativo all'impiego di personale
del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco nell'esercitazione "Po 2005 -
Flood Emergency"dal giorno 4 ottobre 2005 al giorno 8 ottobre 2005
Per l'attuazione della convenzione-quadro
tra
- Regione Emilia-Romagna
- Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del
Soccorso pubblico e della Difesa civile - Direzione regionale per
l'Emilia-Romagna
relativamente all'impiego del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
nell'ambito dell'esercitazione "Po 2005 - Flood Emergency" dal giorno
4 ottobre 2005 al giorno 8 ottobre 2005.
Premesse
La Commissione Europea - D.G. Ambiente in data 17 dicembre 2004 ha
sottoscritto il contratto n. 07.030601/393315/2004 per la
realizzazione dell'azione denominata "Po 2005 - Flood Emergency"
proposta dalla Regione Emilia-Romagna - Servizio Protezione civile in
data 29 giugno 2005, esplicitata nell'omonimo progetto europeo.
L'obiettivo principale di tale progetto e' quello di preparare una
rete europea di volontari della protezione civile, coinvolgendoli in
una esercitazione ad alto livello di rischio idrico e aumentando la
loro formazione tecnica affinche' si possa accelerare la risposta in
caso di emergenza.
Per mezzo di un modello regionale di intervento proposto come base per
un piano simile a livello europeo, la Regione Emilia-Romagna vuole
assicurare una migliore protezione per la cittadinanza, per l'ambiente
e per il territorio, dai rischi e dai danni che possono derivare da
calamita' naturali.
Pertanto, al fine di verificare operativamente gli equipaggiamenti e i
materiali disponibili, le risorse umane e la cooperazione
internazionale durante gli interventi di assistenza,  e' prevista in
affiancamento al progetto europeo anche un'esercitazione regionale in
un'area a rischio idraulico nella provincia di Ferrara, nelle giornate
dal 7 al 9 ottobre 2005.
Lo scenario e' una rappresentazione della possibile distribuzione ed
entita' del danneggiamento a persone e/o cose che si avrebbe al
verificarsi di un evento di riferimento in una determinata area
(possibile rottura di argine del fiume Po e conseguente allagamento di
cella idraulica per una superficie complessiva di circa 8.000 Ha).
La definizione dello scenario e' effettuata attraverso lo studio che
la Provincia di Ferrara ha affidato all'Universita' degli Studi di
Ferrara Dipartimento di Ingegneria: "metodo di analisi
dell'inondazione di una cella del territorio ferrarese allo scopo di
verificarne la fattibilita' da parte delle pubbliche
Amministrazioni".
Tale studio, le informazioni fornite dalle simulazioni idrauliche
messe a punto dal prof. Brath (membro della Commissione regionale
Grandi Rischi) hanno permesso al gruppo tecnico-scientifico, istituito
dalla Prefettura di Ferrara-UTG, in quanto coordinatore
dell'esercitazione regionale, di predisporre e verificarne la
fattibilita' delle azioni previste nell'esercitazione stessa.
Considerata la definizione dello scenario dell'esercitazione, e non
ultimo il contenuto del Progetto stesso,  appare certamente rilevante
e necessaria  la partecipazione attiva del personale locale del Corpo
nazionale dei Vigili del Fuoco, ad attivita' di competenza contenute
nell'esercitazione stessa, ed anche relative al soccorso tecnico
urgente (manovra SAT fluviale).
Pertanto, al fine di disciplinare l'impiego del personale del Corpo
nazionale dei Vigili del Fuoco nell'ambito dell' esercitazione "Po
2005 - Flood Emergency" per il periodo dal giorno 4 ottobre 2005 al
giorno 8 ottobre 2005 , ai sensi dell'art. 1 comma 4 lettera c) della
convenzione quadro stipulata il giorno 16 luglio 2003 , viene redatto
il seguente Programma operativo annuale, che si articola come segue:
Modalita' operative per l'impiego del personale del Corpo nazionale
dei Vigili del Fuoco nell'ambito dell'esercitazione " Po 2005 - Flood
Emergency" per il periodo dal giorno 4 ottobre 2005 al giorno 8
ottobre 2005 (art.1, comma 4, lett. c) della convenzione-quadro
1. Obiettivi
Disciplinare l'impiego del personale del Corpo nazionale dei Vigili
del Fuoco nell'ambito dell'esercitazione "Po 2005 - Flood Emergency"
per il periodo dal giorno 4 ottobre 2005 al giorno 8 ottobre 2005,
mediante elencazione e stima finanziaria delle attivita' previste nel
corso dell'esercitazione, e propedeutiche e conseguenti alla stessa,
in cui verra' impiegato, a titolo oneroso, personale VVF permanente e
a titolo gratuito, personale VVF volontario proveniente dai
Distaccamenti limitrofi alla zona dell'esercitazione.
2. Attivita'
L'impegno richiesto al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco sara' il
seguente:
A) Attivita' logistica  nel campo base (costo Euro 1.792,00)
- Giorni: 4 - 5 - 6 - 7 ottobre 2005 - n. 4 VVF permanenti x n. 8
ore/giorno x n. 4 giorni = n. 128 ore x Euro 14,00/ora Euro 1.792,00.
A tale attivita' parteciperanno, a titolo gratuito, ed alle medesime
condizioni orarie, n. 2 VVF volontari.
B) Attivita' dimostrative e di confronto (costo Euro 3.360,00)
- Giorni: 4 - 5 - 6 ottobre 2005 - n. 8 VVF permanenti x n. 10
ore/giorno x n. 3 giorni = n. 240 ore x Euro 14,00/ora = Euro
3.360,00.
Le attivita' dimostrative e di confronto, che vedranno la
partecipazione anche di personale VVF di Francia e Portogallo,
seguiranno il calendario proposto dal Comando Provinciale VVF di
Ferrara,  e saranno quindi cosi' articolate:
- 4 ottobre 2005:
procedure ed operazioni di travaso di GPL da autocisterna. Prove di
spegnimento GPL (incendio fuga di gas da flangia). Approfondimenti,
valutazione e scambio delle esperienze reciproche in materia
(illustrazione di interventi effettuati per travaso GPL);
- 5 ottobre 2005:
procedure ed esercitazione con tecniche SAF (speleo-alpin-fluviale);
- 6 ottobre 2005:
procedure, attrezzature ed operazioni per interventi in presenza di
sostanze pericolose (NBCR). Approfondimenti, valutazione e scambio
delle esperienze reciproche in materia NBCR.
C) Attivita' relative all'esercitazione (costo Euro 24.516,00)
- Giorno: 30 settembre 2005 (costo Euro 1120,00).
Trasporto, montaggio e (smontaggio al termine dell'esercitazione)
cucina mensa: n. 8 VVF x n. 10 ore x Euro 14,00/ora: Euro 1120,00.
Giorno: 7 ottobre 2005 (costo Euro 392,00).
- Trasporto andata (e ritorno al termine dell'esercitazione)
escavatore da Piacenza e/o altre macchine movimento terra : n. 2 VVF x
n. 8 ore x Euro 14,00/ora: Euro 224,00.
- Capo reparto presso SPC - attivazione funzione SAR : n. 1 VVF x n.
12 ore x Euro 14,00/ora = Euro 168,00.
Giorno: 8 ottobre 2005 (costo Euro 21.504,00).
- Scenario Salvatonica PO 2005 : n. 81 VVF x n. 16 ore x Euro
14,00/ora: Euro 18.144,00.
- Allestimento teleferica e assistenza campo : n. 6 VVF x n. 14 ore x
Euro 14,00/ora: Euro 1.176,00.
- Nucleo SUB recupero annegati : n. 9 VVF x n. 16 ore x Euro
14,00/ora: Euro 2.016,00.
- Capo reparto presso SPC - attivazione funzione SAR : n. 1 VVF x n.
12 ore x Euro 14,00/ora: Euro 168,00.
Carburante (costo Euro 1.000,00).
Spese per carburante di mezzi (compreso elicotteri) e attrezzature
impiegate durante le giornate previste dal presente Programma
operativo annuale.
Missione (costo Euro 500,00)
Spese per missione di personale VVF impiegato nelle attivita' previste
dal presente Programma operativo annuale, proveniente da sedi esterne
a quelle di giurisdizione dell'area interessata dall'esercitazione.
Lo scenario dell'esercitazione prevede, in sintesi, le seguenti
attivita':
- uso di mezzi anfibi e SAF fluviali;
- uso mezzi nautici (barche tipo " Manta", motore fuoribordo e
idrogetto, gommoni, etc.);
- uso idrovore in dotazione;
- realizzazione, da parte del personale SAF, di teleferica tra gli
argini del Cavo Napoleonico;
- ricerca e recupero di presunto annegato con impiego del nucleo
sommozzatori;
- salvataggio e recupero di persone disperse su isolotto prospiciente
la confluenza con il fiume Panaro, con utilizzo di mezzi anfibi e
barche "Manta";
- uso macchine movimento terra sulla riva del fiume Po, per
simulazione di costruzione di argini a protezione dei varchi della
sede autostradale;
- impiego elicottero/i per sorvolo dell'area dell'esercitazione e/o
altre finalita' connesse alla stessa.
3. Onere finanziario
L'onere finanziario complessivo, di cui al presente programma,
previsto a carico della Regione Emilia-Romagna per l'impiego del
personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco come sopra
indicato, ammonta quindi a massimo Euro 29.668,00 cosi' come di
seguito riepilogato:
A) Attivita' logistica nel campo base:	Euro  1.792,00
B) Attivita' dimostrative e di confronto:	Euro  3.360,00
C) Attivita' relative all'esercitazione:	Euro 24.516,00
Totale onere finanziario:	Euro 29.668,00.
4. Rendicontazione e liquidazione costi per attivita' svolte
La Direzione regionale per l'Emilia-Romagna del Corpo nazionale di
Vigili del Fuoco, nella figura del suo Legale Rappresentante, fornira'
al Servizio Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna, idonea
documentazione di rendicontazione analitica di ogni voce di spesa
realmente sostenuta per le attivita' previste dal presente Programma
operativo annuale.
La Regione Emilia-Romagna, attestata la validita' della
rendicontazione presentata, si impegna a versare le somme concordate e
derivanti dalla rendicontazione stessa al Ministero dell'Interno,
nell'apposito Capitolo di entrata n. 2439 Cap. XIV - art. 11 - presso
la Tesoreria dello Stato.
La quietanza in originale o equivalente documentazione amministrativa
dovra' essere inoltrata agli Uffici centrali Contabili del
Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso pubblico e della
Difesa civile.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it