ISTITUTI ORTOPEDICI RIZZOLI - BOLOGNA

> AVVISI DI MOBILITA' DI PERSONALE REGIONALE ED INTERREGIONALE

Avviso pubblico di mobilita' esterna regionale per il personale del Comparto Sanita' per la copertura di n. 1 posto di Assistente amministrativo (Cat. C - profilo di Assitente amministrativo)

1) Premessa                                                                     
In applicazione di atto deliberativo n. 498 del 26/7/2005,                      
provvisoriamente esecutivo ai sensi di legge, e' indetto avviso                 
pubblico di mobilita' esterna per la copertura del posto                        
sopraindicato, nell'ambito della regione Emilia-Romagna.                        
L'avviso viene espletato ai sensi dell'art. 19 del CCNL 20/9/2001,              
integrativo del CCNL del 7/4/1999 e dell'art. 21 del CCNL 19/4/2004.            
Ai sensi dell'art. 7 del DLgs 29/93, questa Amministrazione                     
garantisce parita' e pari opportunita' tra uomini e donne per                   
l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.                               
2) Requisiti di ammissione al presente avviso                                   
Possono presentare domanda coloro che siano in possesso dei seguenti            
requisiti specifici:                                                            
a) essere dipendente di ruolo di un'Azienda o Ente del Comparto                 
sanita' della Regione Emilia-Romagna;                                           
b) ricoprire il medesimo profilo professionale del posto messo ad               
avviso;                                                                         
c) aver superato il periodo di prova.                                           
3) Compilazione della domanda.                                                  
La domanda, redatta in carta semplice, firmata di proprio pugno,                
dovra' essere rivolta al Commissario straordinario degli Istituti               
Ortopedici Rizzoli e dovra' essere presentata o spedita nei modi e              
nei termini indicati al punto 5).                                               
Nella domanda il candidato dovra' dichiarare.                                   
a) cognome e nome (in stampatello);                                             
b) il luogo e la data di nascita;                                               
c) l'indirizzo di residenza;                                                    
d) la precisa indicazione del procedimento di mobilita' a cui intende           
partecipare;                                                                    
e) l'Azienda o Ente del Comparto Sanita' di cui e' dipendente;                  
f) di essere dipendente di ruolo;                                               
g) il preciso profilo professionale ricoperto;                                  
h) di aver superato il periodo di prova;                                        
i) le motivazioni per le quali chiede il trasferimento (di tipo                 
familiare o sociale o di disagio lavorativo o per avvicinamento al              
domicilio);                                                                     
j) il recapito (in stampatello, con il numero di codice postale)                
presso il quale desidera gli vengano inviate le comunicazioni e                 
numero telefonico                                                               
k) (ove sussista il caso) di essere o di essere stato dipendente                
degli Istituti Ortopedici Rizzoli (Nota bene; solo in presenza di               
questa dichiarazione - bene evidenziata - L'Amministrazione                     
provvedera' a compilare il certificato di servizio da allegare alla             
domanda);                                                                       
Non e' richiesta l'autenticazione della firma.                                  
Tutti i dati personali di cui l'Amministrazione sia venuta in                   
possesso in occasione dell'espletamento dei procedimenti concorsuali            
verranno trattati nel rispetto del DLgs 196/03; la presentazione                
della domanda da parte del candidato implica il consenso al                     
trattamento dei propri dati personali, compresi i "dati sensibili", a           
cura del personale preposto alla conservazione delle domande ed                 
all'utilizzo degli stessi per lo svolgimento delle procedure                    
concorsuali.                                                                    
Ogni cambiamento di indirizzo deve essere comunicato per iscritto e             
unicamente al Settore Concorsi - Personale del                                  
Comparto.L'Amministrazione non assume responsabilita' per la                    
dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del             
recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva                   
comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda.            
4) Documentazione da allegare alla domanda                                      
I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o                
autenticata ai sensi di legge oppure autocertificati con le modalita'           
e nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente, con                   
particolare riferimento al DPR n. 445 del 28/12/2000.                           
Le dichiarazioni sostitutive allegate alla domanda saranno oggetto di           
valutazione unicamente se sottoscri'tte dall'interessato con le                 
modalita' previste dal sopraccitato DPR n. 445. Ai fini di una                  
corretta compilazione delle "autocertifi'cazioni", si allega al                 
presente bando, quale sua parte integrante, un prospetto contenente             
istruzioni e suggerimenti sull'argomento.                                       
Qualora il concorrente lo desideri, le copie fotostatiche, gia'                 
predisposte dal concorrente, potranno essere autenticate dall'addetto           
al ricevimento delle domande, dietro presentazione del documento                
originale (non di altra copia autenticata).                                     
Ai sensi dell'art. 18, comma 3, del DPR 445/00, le fotocopie                    
autenticate nella maniera suddetta non potranno essere utilizzate in            
altri procedimenti concorsuali, anche presso questa stessa                      
Amministrazione.                                                                
I titoli possono essere presentati anche in fotocopia non                       
autenticata, purche' ogni fotocopia sia accompagnata da dichiarazione           
(sotto la propria personale responsabilita') che essa e' conforme al            
relativo originale. Tali dichiarazioni dovranno essere firmate in               
presenza del dipendente addetto al ricevimento delle domande oppure             
dovranno essere accompagnate da fotocopia (non autenticata) di un               
documento di identita' del firmatario.                                          
Si raccomanda vivamente di non presentare copie da autenticare il               
giorno di scadenza.                                                             
Fatto salvo quanto sopra, il concorrente dovra' allegare tutte le               
certificazioni relative ai titoli che ritenga opportuno presentare ai           
fini della valutazione di merito e della formulazione della                     
graduatoria.                                                                    
In particolare il concorrente dovra' presentare la documentazione               
comprovante le motivazioni familiari o sociali o di disagio                     
lavorativo eventualmente dichiarate in domanda.                                 
II concorrente dovra' inoltre presentare un curriculum formativo e              
professionale, redatto da lui stesso in carta semplice, datato e                
firmato; in esso il concorrente elenchera', particolarmente,                    
eventuali precedenti esperienze lavorative o scolastiche o                      
scientifiche di qualsiasi tipo o fornira' notizie che ritenga utili             
ai fini dell'evidenziazione della propria personalita'. Quanto                  
dichiarato nel curriculum sara' valutato unicamente se supportato da            
formale documentazione o da regolare autocertificazione.                        
Ai sensi dell'art. 33, comma 3, del DPR 445/00, i documenti redatti             
in lingua straniera devono essere corredati da una traduzione in                
lingua italiana, certificata conforme al testo straniero dalla                  
competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un                 
traduttore ufficiale.                                                           
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Sia nelle                        
pubblicazioni a stampa sia negli atti dei convegni il concorrente               
dovra' evidenziare chiaramente la parte che lo riguarda: in mancanza,           
la Commissione esaminatrice non sara' tenuta a sfogliare e leggere              
l'intero fascicolo per individuare l'apporto del concorrente.                   
I servizi prestati presso ditte o strutture sanitarie private                   
verranno eventualmente valutati solo se compiutamente autocertificati           
secondo le modalita' dettate dal citato DPR 445/00 o se il                      
concorrente avra' allegato alla domanda di partecipazione il libretto           
di lavoro o sua fotocopia autenticata, oppure il "certificato                   
storico" rilasciato dalle Sezioni Circoscrizionali per l'impiego.               
Nelle certificazioni relative ai servizi prestati presso le strutture           
del Servizio sanitario nazionale dovra' essere attestato se ricorrano           
o meno le condizioni di cui all'art. 46 del DPR 761/69, riguardante             
l'eventuale mancata partecipazione alle attivita' di aggiornamento              
professionale obbligatorio.                                                     
Non sono valutabili le idoneita' conseguite in precedenti concorsi.             
Alla domanda dovra' essere unito, in duplice copia ed in carta                  
semplice, un elenco dei documenti e dei titoli allegati alla domanda            
stessa. Tale elenco, firmato, dovra' indicare con chiarezza a quale             
procedimento al riferisce . Tutti i documenti allegati alla domanda             
devono essere numerati progressivamente: tali numeri dovranno                   
corrispondere esattamente a quelli riportati nel citato elenco                  
Non potranno essere ritenute valide fotocopie utilizzate in altro               
procedimento concorsuale e in tale occasione autenticate dal                    
funzionario addetto al ricevimento delle domande.                               
5) Presentazione della domanda                                                  
La domanda ed i documenti a corredo dovranno essere consegnati                  
direttamente al Settore Concorsi - Personale del Comparto degli                 
Istituti Ortopedici Rizzoli, Via di Barbiano n. 1/10, 40136 Bologna             
(autobus-navetta E) entro il termine perentorio delle ore 12 del                
trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'estratto           
del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione                       
Emilia-Romagna oppure dovranno essere spediti allo stesso indirizzo             
entro il medesimo termine perentorio di scadenza, con invio mediante            
raccomandata con avviso di ricevimento, con esclusione di qualsiasi             
altro mezzo.                                                                    
Qualora detto termine cada in un giorno festivo, esso e' prorogato              
alla stessa ora del primo giorno non festivo successivo.                        
L'Amministrazione non risponde di domande o documenti consegnati ad             
Ufficio diverso dal Settore Concorsi - Personale del Comparto o alle            
portinerie degli Istituti.                                                      
La domanda si considera prodotta in tempo utile anche se spedita, a             
mezzo raccomandata a.r., entro il termine sopraindicato. A tal fine             
fa fede il timbro a data dell'Ufficio postale accettante.                       
L'Amministrazione, tuttavia, non rispondera' di eventuali disservizi            
postali e di conseguenti ritardi ed omissioni nel recapito delle                
raccomandate. Piu' precisamente non potranno essere accettate le                
domande che, benche' spedite entro i termini di scadenza del bando,             
pervengano a questa Amministrazione oltre il settimo giorno dopo la             
scadenza stessa.                                                                
La busta deve contenere un'unica domanda di partecipazione. In caso             
contrario, l'Amministrazione non risponde di eventuali disguidi che             
ne potrebbero derivare.                                                         
Non verra' presa in alcuna considerazione ogni riserva di invio                 
successivo di documenti.                                                        
Copia della domanda deve essere inviata, per conoscenza al Direttore            
generale dell'Azienda o dell'Ente di appartenenza del concorrente.              
Ai sensi dell'art. 19 dell'Accordo integrativo del Contratto                    
collettivo nazionale di lavoro del Comparto sanita', il nullaosta               
dell'Azienda o dell'Ente di appartenenza, qualora non venga concesso            
entro dieci giorni dalla richiesta, e' sostituito dal preavviso di un           
mese.                                                                           
6) Restituzione dei documenti                                                   
La documentazione allegata alla domanda non potra' essere restituita            
se non trascorsi almeno quattro mesi dopo l'approvazione della                  
delibera di esito del procedimento concorsuale. Trascorso tale                  
termine, la documentazione verra' restituita solo su richiesta                  
scritta del concorrente.                                                        
I documenti verranno consegnati unicamente al concorrente stesso o a            
persona da lui delegata per iscritto.                                           
I documenti, su richiesta scritta del concorrente, potranno essere              
restituiti anche per vie postali, mediante raccomandata a.r., con               
spese di spedizione contrassegno a carico del concorrente stesso.               
Trascorsi sei anni dopo la data di approvazione della delibera di               
esito, i documenti non potranno piu' essere reclamati dal                       
concorrente; verranno comunque restituiti i soli titoli originali non           
ripetibili, mediante il servizio postale, con le modalita' suddette.            
I rimanenti titoli verranno avviati al macero.                                  
7) Eventuale graduatoria                                                        
Ai sensi dell'art. 19, comma 6, del citato CCNL, in caso di piu'                
domande rispetto al posto messo ad avviso, l'Ente procedera' ad una             
valutazione positiva e comparata dei titoli di carriera e                       
professionali, che verra' effettuata da apposita Commissione                    
esaminatrice in rapporto al posto da ricoprire.                                 
A parita' di valutazione potranno essere prese in considerazione                
documentate situazioni familiari o sociali.                                     
Le graduatorie, entro i limiti di tempo eventualmente fissati dalle             
norme vigenti, potranno essere utilizzate per la copertura di                   
eventuali ulteriori posti del medesimo profilo professionale che si             
rendessero vacanti nella pianta organica di questa Istituzione                  
scientifica.                                                                    
8) Disposizioni varie                                                           
L'Amministrazione si riserva la facolta' di prorogare, sospendere o             
annullare il bando, in relazione all'esistenza di ragioni di pubblico           
interesse concreto ed attuale.                                                  
Si riserva, inoltre, la facolta' di convocare i candidati per                   
sostenere un colloquio motivazionale e di approfondimento delle                 
competenze possedute, non impegnativo ne' per i candidati ne' per               
l'Amministrazione stessa. L'Ente si riserva altresi' la facolta'                
insindacabile di non procedere ad alcun reclutamento o di prorogarne            
la scadenza.                                                                    
La partecipazione al procedimento presuppone l'integrale conoscenza,            
da parte dei concorrenti, delle norme e delle disposizioni di legge             
inerenti all'istituto della mobilita', delle forme e prescrizioni               
relative ai documenti ed atti da presentare e comporta,                         
implicitamente, la piena accettazione di quanto contenuto nel                   
presente bando e di tutte le condizioni alle quali la nomina deve               
intendersi soggetta, delle norme di legge vigenti in materia e delle            
norme regolamentari dell'Istituzione Scientifica.                               
Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi, dalle             
ore 10,30 alle 13 di ogni giorno feriale al Settore Concorsi -                  
Personale del Comparto degli Istituti Ortopedici Rizzoli, Via di                
Barbiano n. 1/10, 40136 Bologna, telefono 051/6366780 - 6366717.                
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO                                                    
Danilo Morini                                                                   
Scadenza: 23 settembre 2005                                                     

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it