REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 novembre 2005, n. 1713

L.R. 7/98. Approvazione Piano di cofinanziamento dei programmi promozionali delle Unioni di prodotto presentati per l'anno 2006

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Vista la L.R. 4 marzo 1998 n.7 concernente l'organizzazione turistica
regionale, interventi per la promozione e commercializzazione
turistica, ed in particolare gli articoli 7, 12 e 13;
richiamate nel loro testo integrale le seguenti proprie deliberazioni,
esecutive nei modi di legge:
- n. 715 in data 18 maggio 1998, concernente: "L.R. 4 marzo 1998 n. 7
- Approvazione delle direttive per gli interventi regionali di
promozione e di commercializzazione turistica" e successive
modificazioni;
- n. 1393 in data 12 luglio 2004 avente per oggetto: " L.R. 7/98 -
Parziale modifica delle deliberazioni della Giunta regionale 715/98 e
successive modificazioni";
- n. 1120 in data 18 luglio 2005, concernente: "L.R. 7/98.
Approvazione del Piano annuale delle azioni di carattere generale di
promozione turistica per l'anno 2006";
- n. 1242 in data 25 luglio 2005 avente ad oggetto: "L.R. 7/98 -
Determinazione in via indicativa dei budget da assegnare alle Unioni
di prodotto per la realizzazione dei programmi promozionali per il
2006", ed in particolare la Tabella A contenuta al  punto 1) del
dispositivo;
viste le seguenti leggi regionali:
- n. 27 in data 23 dicembre 2004, avente per oggetto: "Legge
finanziaria regionale adottata a norma dell'art. 40 della L.R. 15
novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l'approvazione del Bilancio di
previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario
2005 e del Bilancio pluriennale 2005-2007" nella quale e' prevista
all'art. 10, comma 1, lett. a) una autorizzazione di spesa, per
l'esercizio 2006, al Capitolo 25558 afferente l'UPB 1.3.3.2.9100 di
Euro 12.150.000,00;
- n. 28 in data 23 dicembre 2004 concernente "Bilancio di previsione
della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2005 e
Bilancio pluriennale 2005-2007" con la quale e' stato previsto uno
stanziamento di Euro 12.150.000.00, per l'esercizio 2006, sul Capitolo
25558 "Spese  per l'attuazione attraverso l'APT Servizi, del Piano
annuale delle azioni di promozione turistica regionale di carattere
generale e per il cofinanziamento anche tramite l'APT Servizi srl di
progetti di promozione turistica e di commercializzazione turistica
elaborati dai soggetti aderenti alle 'Unioni' di cui all'art. 13 L.R.
7/98 (art. 7, comma 2, lett. a) e b) ed art. 8 comma 3, artt. 13 e 19
della L.R. 4 marzo 1998 n. 7)" afferente alla UPB 1.3.3.2.9100 -
"Interventi per la promozione del turismo regionale";
- n. 14 in data 27 luglio 2005 concernente: "Legge finanziaria
regionale adottata a norma dell'art. 40 della L.R. 15 novembre 2001,
n. 40 in coincidenza con l'approvazione della legge di assestamento
del Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2005 e del
Bilancio pluriennale 2005-2007. Primo provvedimento generale di
variazione";
- n. 15 in data 27 luglio 2005 concernente: "Assestamento del Bilancio
di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario
2005 e del Bilancio pluriennale 2005-2007 a norma dell'art. 30 della
L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento generale di
variazione";
visto in particolare  il Paragrafo 2 "Programmi delle Unioni di
prodotto relativi alla promozione, al marketing, al co-marketing di
prodotto, al sostegno alla commercializzazione, ad altre iniziative
realizzate con la partecipazione di soggetti pubblici e privati per
l'integrazione della promozione e della commercializzazione", del Capo
2 "Le Unioni di prodotto" delle citate direttive applicative approvate
con la deliberazione 715/98 e successive modificazioni;
considerato che le quattro Unioni di prodotto hanno fatto pervenire
alla Regione  - con le note a fianco di ciascuna indicate - i seguenti
propri programmi, trattenuti agli atti del competente Servizio Turismo
e Qualita' Aree turistiche:
- Unione di prodotto Citta' d'Arte, Cultura e Affari
dell'Emilia-Romagna: "Programma di promozione per l'anno 2006" con
nota in data 28 luglio 2005, acquisita agli atti della Direzione
Attivita' produttive, Commercio, Turismo in data 29 luglio 2005, prot.
n. 22844;
- Unione di prodotto Terme Salute e Benessere: "Programma promozionale
2006" con nota in data 4 agosto 2005, prot. n. 25/05, acquisita agli
atti della Direzione Attivita' produttive, Commercio, Turismo in data
8 agosto 2005, prot. n. 23757;
- Unione di prodotto Appennino e Verde: "Piano unico di promozione e
di marketing di prodotto per l'anno 2006", con nota in data 5 agosto
2005, prot. n. 105714, acquisita agli atti della Direzione Attivita'
produttive, Commercio, Turismo in data 18 agosto 2005 prot. n. 24224;
- Unione di prodotto Costa Adriatica: "Programma promozionale anno
2006", con nota in data 10 agosto 2005, acquisita agli atti della
Direzione Attivita' produttive, Commercio, Turismo in data 16 agosto
2005, prot. n. 24234;
dato atto di tutto quanto contenuto nelle quattro "Schede per la
valutazione dei programmi delle Unioni di prodotto presentati per
l'anno 2006", redatte dal Servizio Turismo e Qualita' delle Aree
turistiche per il programma presentato da ciascuna Unione, che vengono
trattenute agli atti del Servizio stesso;
dato atto inoltre che:
- ognuna delle quattro schede contiene, tra l'altro, i seguenti
elementi:
- l'analisi del rispetto degli aspetti formali della domanda;
- una sintesi del programma promozionale presentato contenente
l'indicazione dei singoli progetti che lo compongono, gli obiettivi, i
mercati ed i target;
- il piano finanziario preventivato per la realizzazione del
programma;
- l'esplicitazione degli elementi utilizzati per la valutazione;
- il risultato della valutazione;
- il risultato della valutazione dei quattro programmi presentati
dalle Unioni di prodotto, evidenziato nelle suddette schede, e' il
seguente:
- l'insieme delle azioni contenute nel programma presenta
caratteristiche di congruita', incisivita' ed efficacia;
- il programma presentato risulta coerente alle linee strategiche
regionali;
ritenuto pertanto:
- di condividere e fare proprio il risultato delle valutazioni
espresse  dal Servizio Turismo e Qualita' delle Aree turistiche,
contenuto nelle citate "Schede per la valutazione dei programmi delle
Unioni di prodotto presentati per l'anno 2006";
- di disporre l'assegnazione definitiva del cofinanziamento dei
programmi di ciascuna Unione di prodotto nella misura massima
consentita dalle richiamate disposizioni di cui alle deliberazioni
sopraindicate, mediante uno stanziamento complessivo quantificato con
il presente atto in Euro 2.889.377,20 con una integrazione di Euro
66.489,00 rispetto all'importo preventivato con la delibera 1242/05,
in relazione alle previste disponibilita' di Bilancio per l'esercizio
finanziario 2006 come di seguito indicato:
TABELLA A
	Unione	Spesa ammessa	% di 	Cofinanziamento regionale
		Euro	cofinanziamento	concesso anno2005
Costa adriatica	2.750.000,00	50%	1.375.000,00
Terme salute e benessere	780.000,00	60%	468.000,00
Citta' d'arte, cultura e affari	1.033.962,00	60%	620.377,20
Appennino e verde	710.000,00	60%	426.000,00
Totale	5.273.962,00		2.889.377,20
- di stabilire con il presente provvedimento, le "Procedure per la
gestione e la liquidazione dei cofinanziamenti alle Unioni di prodotto
per l'anno 2006" che in Allegato 1 ne forma parte integrante e
sostanziale;
richiamati:
- la L.R. 15/11/2001, n. 40;
- la L.R. 26/11/2001, n. 43;
- il DPR 252/98;
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui agli artt. 47 e 48, comma
2, della L.R. 40/01 e che pertanto l'impegno di spesa a valere
sull'esercizio finanziario 2006 possa essere assunto con il presente
atto, dando atto che lo stesso risulta subordinato alle norme di
gestione del bilancio previste dalla medesima legge regionale;
richiamate le seguenti proprie deliberazioni, esecutive nei modi di
legge:
- n. 447 del 24 marzo 2003, avente per oggetto: "Indirizzi in ordine
alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e
sull'esercizio delle funzioni dirigenziali";
- n. 1073 del 4 luglio 2005, avente ad oggetto: "Attribuzione ad
interim della Direzione generale Attivita' produttive, Commercio,
Turismo";
dato atto dei seguenti pareri resi sul presente provvedimento ai sensi
dell'art. 37, comma 4, della L.R. 43/01, nonche' delle sopracitate
deliberazioni 447/03 e 1073/05:
- in ordine alla regolarita' amministrativa, reso dal dott. Gaudenzio
Garavini, Direttore generale Attivita' produttive, Commercio,
Turismo;
- in ordine alla regolarita' contabile, reso dalla Responsabile del
Servizio Bilancio - Risorse finanziarie, Dott.ssa Amina Curti;
su proposta dell'Assessore incaricato in materia di Turismo;
a voti unanimi e palesi, delibera:
1) di condividere e fare proprio il risultato della valutazione,
espresso dal Servizio Turismo e Qualita' Aree turistiche in ordine a
ciascun programma presentato dalle Unioni di prodotto per l'anno 2006,
contenuto nelle "Schede per la valutazione dei programmi delle Unioni
di prodotto presentati per l'anno 2006", trattenute agli atti del
competente citato Servizio regionale;
2) di approvare il Piano di cofinanziamento per l'anno 2006 dei
programmi promozionali quantificando gli importi di cofinanziamento
definitivi da assegnare alle Unioni di prodotto, nelle misure
determinate nella tabella  A della narrativa, che qui si intende
integralmente riportata, per un onere finanziario complessivo di Euro
2.889.377,20 in seguito all'integrazione di Euro 66.489,00 disposta
con il presente atto rispetto al budget previsionale indicato nella
propria delibera 1242/05;
3) di assegnare, in relazione a quanto indicato al punto 2) che
precede, i cofinanziamenti regionali alle singole Unioni di prodotto,
negli importi indicati nella citata tabella A della narrativa;
4) di imputare la somma di  Euro 2.889.377,20, registrata al n. 58 di
impegno del capitolo del Bilancio regionale per l'esercizio
finanziario 2006 che sara' dotato della necessaria disponibilita',
corrispondente al Capitolo 25558 "Spese per l'attuazione  attraverso
l'Apt Servizi, del piano annuale delle azioni di promozione turistica
regionale di carattere generale e per il cofinanziamento anche tramite
l'Apt Servizi srl di progetti di promozione turistica e di
commercializzazione turistica elaborati dai soggetti aderenti alle
'Unioni' di cui all'art. 13, L.R.7/98 (art. 7, comma 2, lettera a) e
b) ed art. 8, comma 3, artt. 13 e 19 della L.R. 4 marzo 1998 n. 7"
afferente alla UPB 1.3.3.2.9100 del Bilancio di previsione per
l'esercizio finanziario 2005;
5) di dare atto che l'esecutivita' dell'impegno assunto sull'esercizio
finanziario 2006 viene subordinata alle norme di gestione del bilancio
cosi' come previsto dalla L.R. 40/01;
6) di approvare le "Procedure per la gestione e la liquidazione dei
cofinanziamenti alle Unioni di prodotto per l'anno 2006" cosi' come
indicato nell'Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente
provvedimento;
7) di dare atto che, ai sensi dell'art. 51, della L.R. 40/01, nonche'
della deliberazione 447/03, il Dirigente competente in materia di
turismo provvedera', con propri atti,  a  disporre la liquidazione
degli acconti previsti e del saldo secondo le modalita' procedurali
indicate nell'Allegato 1, tenuto conto di quanto precisato al punto
5);
8) di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.
ALLEGATO 1
Procedure per la gestione e la liquidazione dei cofinanziamenti alle
Unioni di prodotto per l'anno 2006
Erogazione di acconti
Potranno essere erogati i seguenti acconti in corso d'opera:
- un primo acconto, pari al 50% dell'importo del cofinanziamento
assegnato, conseguentemente alla presentazione della documentazione di
seguito indicata, attestante l'effettivo  pagamento di una quota non
inferiore al 30% dell'importo ammesso per il programma cofinanziato;
- un ulteriore acconto, pari al 30% dell'importo del cofinanziamento
assegnato, conseguentemente alla presentazione della documentazione di
seguito indicata, attestante l'effettivo pagamento di una quota non
inferiore al 50% dell'importo ammesso per il programma cofinanziato.
La documentazione per ottenere i suddetti acconti, che deve essere
trasmessa esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno,
consiste in:
- richiesta di erogazione dell'acconto, sottoscritta dal legale
rappresentante dell'Unione di prodotto;
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta', sottoscritta dal
legale rappresentante dell'Unione di prodotto, contenente tra
l'altro:
- la dichiarazione della percentuale effettivamente pagata
sull'importo ammesso del programma cofinanziato;
- l'elenco di tutte le fatture delle quali e' stato effettuato il
pagamento;
- le dichiarazioni sostitutive di atto di notorieta' dovranno essere
redatte sulla base del Modello A contenuto nell'Allegato 1.
Valutazione della richiesta di acconto
Ove la documentazione presentata per la richiesta di acconto sia
completa e regolare, la Regione provvedera' alla liquidazione e
pagamento dell'ammontare richiesto.
Qualora la documentazione presenti delle irregolarita' o delle
omissioni rilevabili d'ufficio considerate sanabili, la Regione dara'
notizia di tali irregolarita', a mezzo raccomandata con ricevuta di
ritorno, all'Unione richiedente, che potra' provvedere alla
regolarizzazione o al completamento della documentazione entro 10
giorni dalla ricezione della richiesta. Conseguentemente alla
regolarizzazione della documentazione la Regione provvedera' alla
liquidazione ed al pagamento dell'ammontare richiesto.
La mancata regolarizzazione o completamento della documentazione
relativa a una richiesta di acconto non comporta perdita del diritto
al cofinanziamento, rimanendo facolta' dell'Unione ripresentare la
documentazione non ammessa nell'ambito di una successiva eventuale
richiesta di acconto o al momento della richiesta del saldo.
Erogazione del saldo
Il saldo sara' erogato a presentazione, da parte dell'Unione
interessata, di una dichiarazione, sottoscritta dal legale
rappresentante dell'Unione, contenente la rendicontazione contabile e
finanziaria della realizzazione del programma, redatta sulla base del
modello B contenuto nell'Allegato 1, corredata da:
a) copia delle singole fatture e documenti contabili;
b) relazione dettagliata in ordine alla realizzazione delle singole
azioni ed ai risultati conseguiti;
c) Copia delle convenzioni o dei contratti stipulati con gli 
eventuali soggetti privati o pubblici incaricati dall'Unione
dell'attuazione di parti del programma (progetti o azioni) 1.
Tale documentazione dovra' pervenire al Servizio Turismo e Qualita'
Aree turistiche entro il 31 marzo 2007, salvo eventuale proroga di tre
mesi su richiesta motivata dell'Unione. La proroga sara' concessa con
apposito provvedimento amministrativo del Dirigente regionale
competente per materia.
Controlli delle documentazioni presentate per il saldo
Il Servizio Turismo e Qualita' Aree turistiche provvedera' ad
effettuare i controlli sulle documentazioni presentate dalle Unioni di
prodotto.
Qualora fosse necessario, il Servizio provvedera' a richiedere, a
mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, eventuali integrazioni e
chiarimenti.
Al termine degli accertamenti il Servizio  provvedera' alla
liquidazione ed alla erogazione dei saldi dovuti, dedotti gli
eventuali acconti gia' erogati.
Il saldo sara' proporzionalmente ridotto qualora le spese rendicontate
siano inferiori a quelle ammesse a cofinanziamento.
Ogni comunicazione relativa ai cofinanziamenti  dovra' essere inviata
a: Regione Emilia-Romagna - Direzione regionale Attivita' produttive,
Commercio e Turismo - Servizio Turismo e Qualita' Aree turistiche -
Viale Aldo Moro n. 64 - 40127 Bologna.
Sulla busta deve essere indicato il riferimento "Cofinanziamento L.R.
7/98 - Anno 2006".
Individuazione dei referenti
- Coordinatore organizzativo delle procedure: dr. Venerio Brenaggi;
- Operatori di procedimento: Dottore Gaetana, Gaiani Raffaella.
NOTA:
1 Per "soggetti incaricati dell'attuazione di parti del programma" si
devono intendere quei soggetti che attuano, su base convenzionale, una
serie di attivita' per conto dell'Unione. Pertanto non devono essere
considerati soggetti attuatori i fornitori di singoli servizi.
(segue allegato fotografato)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it