REGIONE EMILIA-ROMAGNA - DIRETTORE GENERALE AGRICOLTURA

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE AGRICOLTURA 30 dicembre 2004, n. 19199

L.R. 28/98, art. 3, comma 7, lett. c). Conferimento incarichi ad esperti esterni per valutazione tecnico-scientifica dei progetti di ricerca da inserire nel Piano stralcio 2005. Attuazione deliberazione 454/04

IL DIRETTORE GENERALE                                                           
(omissis)  determina:                                                           
1) di richiamare integralmente le considerazioni formulate in                   
premessa che costituiscono pertanto parte integrante del presente               
dispositivo;                                                                    
2) di affidare - ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/01 ed in                   
esecuzione del documento di programmazione del fabbisogno approvato             
con deliberazione 454/04 - la valutazione tecnico-scientifica dei               
progetti di ricerca, di importo sia superiore che inferiore a                   
200.000,00 Euro, presentati per l'inserimento nel Piano stralcio 2005           
ai seguenti esperti:                                                            
- Franco Sotte nato a Pola (Croazia) il 19/8/1947, esperto di                   
Economia agraria;                                                               
- Rodolfo Santilocchi nato a Fabriano (AN) il 20/4/1953, esperto di             
Agronomia, Colture erbacee e Genetica vegetale;                                 
- Filiberto Loreti nato a Tarquinia (VT) il 26/5/1935, esperto di               
Coltivazioni arboree;                                                           
- Roberto Rubino nato a Acerno (SA) il 18/2/1948, esperto di                    
Industrie agro-alimentari per il settore zootecnico;                            
- Giuseppe Enne nato a Carloforte (CA) il 2/6/1946, esperto di                  
Zootecnia e Genetica animale;                                                   
- Fidalma D'Andrea nata a Sacco (SA) il 14/5/1959, esperta di                   
valutazione di progetti di ricerca agroalimentare del Ministero delle           
Politiche agricole e forestali;                                                 
3) di stabilire:                                                                
- che della Commissione incaricata della valutazione dei 32 progetti            
pervenuti di importo superiore ad Euro 200.000,00 - fermo restando              
che essa dovra' essere presieduta dal Responsabile del Servizio                 
Sviluppo del sistema agroalimentare - facciano parte due dei predetti           
esperti individuati in relazione alla correlata specificita' di ogni            
singolo progetto da valutare;                                                   
- che tutti gli esperti sopra indicati facciano parte del Comitato              
tecnico - ugualmente presieduto dal Responsabile del Servizio                   
Sviluppo del sistema agroalimentare - incaricato della valutazione              
dei restanti n. 53 progetti di importo inferiore a 200.000,00 Euro;             
4) di rinviare a successivo atto del Responsabile del Servizio                  
Sviluppo del sistema agroalimentare l'esatta attribuzione a ciascun             
esperto dei singoli progetti da valutare di importo superiore ad Euro           
200.000,00, indicati nell'Allegato 1 parte integrante e sostanziale             
del presente atto;                                                              
5) di stabilire che gli incarichi conferiti agli esperti Franco                 
Sotte, Rodolfo Santilocchi, Filiberto Loreti, Roberto Rubino e                  
Giuseppe Enne restano subordinati all'effettiva acquisizione agli               
atti di questa Direzione, anche nella forma del silenzio-assenso,               
dell'autorizzazione a svolgere gli incarichi da parte della struttura           
di appartenenza;                                                                
6) di quantificare come segue i compensi unitari e complessivi da               
riconoscere per l'attivita' di valutazione affidata:                            
a) per la valutazione complessiva dei progetti di importo inferiore             
ai 200.000,00 Euro: Euro 2.700,00 per ciascun esperto, al lordo delle           
ritenute fiscali di legge;                                                      
b) per la valutazione dei progetti di importo superiore a 200.000,00            
Euro: Euro 130,00 per ciascun progetto, al lordo delle ritenute                 
fiscali di legge;                                                               
7) di quantificare, altresi', come segue i massimali di rimborso                
spese da riconoscere ai predetti incaricati e da liquidare sulla base           
di idonea documentazione giustificativa:                                        
- per gli esperti Roberto Rubino e Giuseppe Enne: fino ad un massimo            
di Euro 1.050,00 ciascuno, al lordo delle ritenute fiscali legge;               
- per tutti gli altri esperti: fino ad un massimo di Euro 520,00                
ciascuno, al lordo delle ritenute fiscali di legge;                             
8) di dare atto, pertanto, che l'onere a carico della Regione per gli           
incarichi conferiti con il presente atto ammonta a complessivi Euro             
28.700,00 cosi' quantificati:                                                   
Valutazione progetti superiori ad Euro 200.000,00                               
- n. progetti: 32                                                               
- compenso lordo per progetto: Euro 130,00                                      
- n. esperti da incaricare per ciascun progetto: 2                              
- costo complessivo: Euro 8.320,00                                              
Valutazione progetti inferiori ad Euro 200.000,00                               
- n. esperti da incaricare: 6                                                   
- compenso lordo: Euro 2.700,00                                                 
- costo complessivo: Euro 16.200,00                                             
Massimali per rimborso spese                                                    
Roberto Rubino  Euro 1.050,00                                                   
Giuseppe Enne  Euro 1.050,00                                                    
Atri esperti: Euro 520,00 x 4 esperti  Euro 2.080,00                            
Totale rimborsi  Euro 4.180,00                                                  
9) di imputare la spesa complessiva di Euro 28.700,00 registrata al             
n. 6021 di impegno sul Capitolo 02100 "Spese per studi, consulenze e            
collaborazioni", compreso nell'Unita' previsionale di base                      
1.2.1.2.1100 "Studi e consulenze" del Bilancio per l'esercizio                  
finanziario 2004 che presenta la necessaria disponibilita';                     
10) di dare atto che alla copertura del predetto onere si fa fronte             
con le modalita' stabilite al punto 4) del dispositivo della                    
deliberazione 454/04 come dettagliatamente indicato in premessa;                
11) di stabilire che l'attivita' oggetto degli incarichi dovra'                 
essere espletata entro il mese di febbraio 2005, salvo proroga da               
concedersi, per giustificato motivo e con atto formale, a condizione            
che essa non pregiudichi i tempi previsti per l'approvazione del                
Piano stralcio 2005;                                                            
12) di approvare lo schema di contratto, nel testo di cui                       
all'Allegato 2 parte integrante e sostanziale del presente atto, da             
stipulare con ciascuno dei predetti esperti, alla cui sottoscrizione            
si provvedera' per conto della Regione;                                         
13) di dare atto che gli incarichi in questione si configurano quali            
prestazioni occasionali ai sensi dell'art. 67, comma 1, lett. l) del            
DPR 917/86;                                                                     
14) di dare atto inoltre, ai sensi della disciplina previdenziale dei           
lavoratori autonomi occasionali recata dall'art. 44 "Disposizioni               
varie in materia previdenziale" del DL 30 settembre 2003, n. 269 -              
convertito con modificazioni in Legge 24 novembre 2003, n. 326 - e              
della circolare INPS n. 103 del 6 luglio 2004:                                  
- che e' obbligo degli incaricati comunicare tempestivamente alla               
Regione l'eventuale superamento del limite previsto dalla citata                
normativa e provvedere alla necessaria iscrizione alla Gestione                 
Separata INPS;                                                                  
- che, al verificarsi di tale condizione:                                       
- la Regione ha l'obbligo di provvedere al versamento del contributo            
previdenziale;                                                                  
- i compensi stabiliti con il presente atto sono da intendersi al               
lordo della quota a carico degli incaricati, pari ad 1/3 del predetto           
contributo previdenziale;                                                       
- la restante quota a carico della Regione trovera' copertura sul               
Capitolo 05078 "Versamento all'INPS delle somme dovute per i                    
lavoratori parasubordinati e per i percipienti di reddito di lavoro             
autonomo occasionale (art. 2, comma 26, Legge 8 agosto 1995, n. 335 e           
art. 44, DL 30/9/2003, n. 260 convertito in Legge 24 novembre 2003,             
n. 326). Spese obbligatorie", compreso nell'Unita' previsionale di              
base 1.2.1.1.120 "Oneri fiscali e contributivi per il lavoro autonomo           
e parasubordinato" del bilancio per l'esercizio finanziario di                  
riferimento;                                                                    
15) di dare atto che si provvedera' con propri atti formali, ai sensi           
degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01 nonche' della deliberazione                
447/03, alla liquidazione in unica soluzione e alla richiesta di                
emissione dei titoli di pagamento relativi agli incarichi conferiti             
con il presente atto al termine dell'attivita' e a presentazione di             
regolari note di addebito e della documentazione di spesa;                      
16) di dare atto che al provvedimento del Responsabile del Servizio             
Sviluppo del sistema agroalimentare di cui al punto 4) si fara'                 
riferimento ai fini della corretta quantificazione dell'importo da              
liquidare a ciascun incaricato, importo che risultera' dalla                    
sommatoria di quanto stabilito con il presente atto per l'attivita'             
svolta - in qualita' di componente del Comitato tecnico - per la                
valutazione dei progetti di importo inferiore ad Euro 200.000,00 e              
quanto dovuto per il numero effettivo di progetti di importo                    
superiore al medesimo affidati, oltre al rimborso delle spese vive              
sostenute e debitamente documentate, nei limiti ugualmente previsti             
nel presente atto;                                                              
17) di trasmettere il presente atto alla Commissione consiliare                 
Bilancio, Programmazione e Affari generali;                                     
18) di pubblicare, per estratto, la presente determinazione nel                 
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Dario Manghi                                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it