REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 24 ottobre 2005, n. 1680

Fondo regionale per l'accesso alle abitazioni in locazione di cui all'art. 38 della L.R. 24 del 9/8/2001. Assegnazione, concessione e impegno del contributo anno 2005

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Richiamati:
- la Legge n. 431 del 9/12/1998 e in particolare l'art. 11 che ha
istituito il Fondo nazionale per la locazione per il sostegno
all'accesso alle abitazioni in locazione, di seguito denominato Fondo
nazionale;
- il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del
18/9/2004, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 42 del 21/2/2005 con
cui si e' provveduto al riparto delle risorse del Fondo nazionale per
il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione relative al 2004
destinando alla Regione Emilia-Romagna una quota pari a Euro
31.781.992,89;
- la L.R. n. 24 del 9/8/2001 che, nel disciplinare l'intervento
pubblico nel settore abitativo, relativamente al Fondo regionale per
il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione di cui agli artt.
38 e 39, di seguito denominato Fondo regionale, ha stabilito che la
Regione provvede alla definizione dei criteri di riparto tra gli enti
beneficiari delle risorse del Fondo regionale e le modalita' di
conferimento delle stesse nonche' alla individuazione della quota del
concorso finanziario comunale;
- la L.R. n. 28 del 23/12/2004 di approvazione del Bilancio di
previsione dell'anno 2005 con la quale si e' provveduto a stanziare
sul Fondo regionale:
- la quota di finanziamento derivante dalle ACER (ex IACP) e pari a
Euro 2.294.722,75;
- la somma di Euro 2.000.000,00 (mezzi propri del bilancio
regionale);
- la propria deliberazione n. 269 del 14/2/2005 con la quale si e'
disciplinato il Fondo regionale per l'anno 2005;
- la propria deliberazione n. 1132 del 18/7/2005 con la quale e' stato
prorogato al 26/9/2005 il termine del 30/6/2005 previsto dalla propria
deliberazione 269/05 per l'invio dei dati on line da parte degli enti
richiedenti il contributo al fine di ripartire le risorse
disponibili;
- la propria deliberazione n. 547 del 29/3/2004 che ha disciplinato il
Fondo regionale nell'anno 2004;
- la propria deliberazione n. 1889 del 21/10/2002 che ha stabilito la
quota di partecipazione al Fondo regionale a carico delle ACER (ex
IACP)
considerato, ai sensi della propria deliberazione 269/05, che:
- il riparto delle risorse disponibili deve essere effettuato sulla
base dei dati trasmessi on line dai Comuni entro le ore 24 del
26/9/2005 (termine prorogato con propria deliberazione 1132/05)
relativi alle domande ammissibili pervenute;
- e' stato stabilito nella misura dell'85% la quota a carico della
Regione Emilia-Romagna dei contributi richiesti e che, nel caso di
richieste eccedenti le risorse disponibili, nella ripartizione delle
risorse agli enti beneficiari i contributi saranno ridotti in misura
proporzionale alle disponibilita';
- l'importo del contributo da assegnare deve essere calcolato
detraendo le eventuali economie realizzate dagli enti beneficiari
nella gestione degli anni precedenti e dagli stessi trattenute a
titolo di anticipo;
- si deve effettuare l'assegnazione agli enti beneficiari della quota
di fondi derivanti dal 5% delle entrate dei canoni di locazione degli
alloggi di proprieta' delle ACER (ex IACP) di cui alla propria
deliberazione sopra citata 1889/02 e pari a Euro 2.294.722,75;
dato atto che:
- il Comune di Bardi ha versato ai sensi della propria deliberazione
547/04 l'importo delle economie di gestione relative all'anno 2003
pari a Euro 1.891,81 e che tale somma e' stata introitata sul Cap.
07040 delle partite di giro in data 19/10/2004 con reversali n. 10762,
10763, 10764;
- in sede di approvazione del conto consuntivo 2004 la predetta somma
di Euro 1.891,81 relativa all'accertamento n. 408/2004 e' stata
impegnata al n. 6311 di impegno sul Capitolo 91120 "Erogazione di
somme introitate per conto di terzi" di cui all'UPB 3.1.1.7 31500 del
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004;
dato atto altresi' che le risorse complessivamente disponibili per
l'anno 2005 (finanziamento statale + quota di finanziamento ACER +
mezzi propri regionali + economie di gestione) ammontano a Euro
36.078.610,44;
considerato che relativamente alla gestione dell'anno 2004
disciplinata dalla propria deliberazione 547/04:
- il Comune di Premilcuore ha inviato (con nota prot. n. 5956 del
21/10/2004) al Servizio regionale Politiche abitative il 21/10/2004
(quindi posteriormente al termine del 14/10/2004 previsto dalla
propria deliberazione 547/04) i dati per il riparto dei fondi per un
importo a carico del bilancio regionale (85% di contribuzione massima)
pari a Euro 1.721,61;
- il Comune di Toano (con nota prot. n. 7660 del 17/12/2004) e il
Comune di Loiano (con nota prot. n. 2476 del 19/3/2005 e prot. n. 3355
del 12/4/2005) hanno comunicato  al Servizio regionale Politiche
abitative di aver richiesto alla Regione Emilia-Romagna un contributo
a carico del bilancio regionale (85% di contribuzione massima)
inferiore all'importo del contributo effettivo a causa di un errore
materiale nella determinazione delle spese documentate e che la
differenza tra l'importo richiesto e l'importo del contributo
effettivo a carico del bilancio regionale e' il seguente
- Comune di Toano: Euro 550,60;
- Comune di Loiano: Euro 992,08
ritenuto, in considerazione delle finalita' sociali del Fondo
regionale:
- di ammettere a contributo i Comuni predetti determinando la somma da
assegnare al Comune di Premilcuore con l'applicazione dei medesimi
criteri di ripartizione adottati con la predetta deliberazione 547/04
(35,25% della quota a carico del bilancio regionale) nella misura pari
a Euro 606,87
- di assegnare e concedere le somme richieste dai sopra citati Comuni
di cui all'Allegato A), parte integrante del presente atto,
complessivamente pari a Euro 2.149,55 utilizzando l'economia versata
alla Regione Emilia-Romagna dal Comune di Bardi (Euro 1.891,81) e per
la parte rimanente (Euro 257,74) utilizzando parte del finanziamento
statale;
dato atto che le somme disponibili per le domande di contributo anno
2005, detratta la quota utilizzata per le domande di contributo
relative all'anno 2004, ammontano complessivamente a Euro
36.076.460,89;
preso atto che, sulla base dell'istruttoria eseguita dagli enti
richiedenti sulle domande presentate dai soggetti beneficiari, sono
state trasmesse on line al Servizio regionale Politiche abitative, ai
sensi del punto 9.5 dell'Allegato A) alla propria deliberazione
269/05, richieste di contributo (quota regione + quota comuni)
complessivamente pari a Euro 107.489.558,82 e quindi relativamente
alla sola quota a carico del bilancio regionale (85% del contributo
teorico) pari a Euro 91.366.125,00 cosi' suddivise:
- fascia A pari a Euro 65.769.508,33
- fascia B pari a Euro 25.596.616,67
dato atto che sulla base della ripartizione effettuata ai sensi del
punto 3. del dispositivo della propria deliberazione 269/05 la
copertura della quota a carico del bilancio regionale (85%) delle
richieste e' pari circa al 39,90%;
ritenuto di procedere, in attuazione di quanto disposto dal punto 3.
del dispositivo della propria deliberazione 269/05, alla ripartizione
agli enti beneficiari delle risorse disponibili per le domande
dell'anno 2005 con detrazione delle economie realizzate nella gestione
degli anni precedenti e dagli stessi trattenute a titolo di anticipo,
secondo il riparto di cui all'Allegato B) che forma parte integrante
del presente atto, per un onere finanziario complessivo a carico del
bilancio regionale di Euro 36.076.460,89;
dato atto che relativamente ai Comuni di Neviano degli Arduini (PR) e
Dovadola (FC) l'importo del contributo da assegnare e' inferiore
all'importo delle economie a carico del bilancio regionale realizzate
nella gestione degli anni precedenti;
dato atto pertanto che non risulta alcun saldo assegnare ai predetti
Comuni e che la differenza tra il contributo assegnato e le economie
deve essere trattenuto dai medesimi Comuni come anticipo sui fondi da
assegnare nel 2006;
dato atto che l'onere complessivo di spesa (domande di contributo
relative alla gestione 2004 + domande di contributo relative alla
gestione 2005) pari a Euro 36.078.610,44 trova copertura finanziaria
sui seguenti Capitoli di spesa:
- quanto a Euro 31.781.995,88 sul Capitolo 32040 "Contributi
integrativi di sostegno per l'accesso alle abitazioni in locazione
(art. 11 Legge 9 dicembre 1998, n. 431) Mezzi statali" di cui all'UPB
1.4.1.2.12301 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2005;
- quanto a Euro 2.294.722,75 sul Capitolo 32043 "Contributi per
l'accesso all'abitazione in locazione (art. 38 L.R. 8 agosto 2001, n.
24)" di cui all'UPB 1.4.1.2.12300 del Bilancio per l'esercizio
finanziario 2005;
- quanto a Euro 2.000.000,00 sul Capitolo 32038 "Contributi per
l'accesso all'abitazione in locazione - Fondo regionale (art. 38 L.R.
8 agosto 2001, n. 24)" di cui all'UPB 1.4.1.2.12290 del Bilancio per
l'esercizio finanziario 2005;
- quanto a Euro 1.891,81 sul Capitolo 91120 "Erogazione di somme
introitate per conto di terzi" di cui all'UPB 31500 del Bilancio per
l'esercizio finanziario 2005;
ritenuto che ricorrono gli elementi di cui all'art. 47, comma 2, della
L.R. 40/01 e che, pertanto, gli impegni di spesa possano essere
assunti con il presente atto;
verificata la necessaria disponibilita' di cassa sui pertinenti
capitoli di bilancio;
richiamate le seguenti proprie deliberazioni:
- n. 2832 del 17 dicembre 2001 "Riorganizzazione delle posizioni
dirigenziali della Giunta regionale - Servizi e Professional";
- n. 447 del 24/3/2003 recante "Indirizzi in ordine alle relazioni
organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle
funzioni dirigenziali";
dato atto dei pareri in ordine al presente provvedimento, ai sensi
dell'art. 37, comma 4, della L.R. 26 novembre 2001 n. 43 e della
propria deliberazione 447/03:
- di regolarita' amministrativa espresso dal Direttore generale alla
Programmazione territoriale e Sistemi di mobilita' arch. Giovanni De
Marchi;
- di regolarita' contabile espresso dalla dott.ssa Amina Curti
Responsabile del Servizio Bilancio Risorse finanziarie;
su proposta dell'Assessore competente per materia;
a voti unanimi e palesi, delibera:
1. di assegnare e concedere, per le ragioni esposte in premessa, le
somme relative alla gestione dell'anno 2004 complessivamente pari a
Euro 2.149,55 ai Comuni di cui all'Allegato A) alla presente
deliberazione, di cui forma parte integrante, utilizzando l'economia
di gestione pari a Euro 1.891,81 e per la parte rimanente pari a Euro
257,74 utilizzando parte dello stanziamento statale;
2. di assegnare e concedere, sulla base di quanto indicato in
premessa, agli enti richiedenti i contributi integrativi di sostegno
per l'accesso alle abitazioni in locazione relativi all'anno 2005
secondo il riparto riportato nell'Allegato B) alla presente
deliberazione (colonna "Saldo"), di cui forma parte integrante,
comportante un onere finanziario complessivo a carico della Regione di
Euro 36.076.460,89;
3. di procedere con il presente provvedimento, per le ragioni indicate
in premessa, all'assunzione dell'onere finanziario di spesa
complessivo (domande di contributo relative alla gestione anno 2004 +
domande di contributo relative alla gestione anno 2005) di Euro
36.078.610,44 cosi' ripartito:
- quanto a Euro 31.781.995,88 registrato al n. 4496 di impegno sul
Capitolo 32040 "Contributi integrativi di sostegno per l'accesso alle
abitazioni in locazione (art. 11 Legge 9 dicembre 1998, n. 431) Mezzi
Statali" di cui all'U.P.B. 1.4.1.2 12301 del Bilancio per l'esercizio
finanziario 2005 che presenta la necessaria disponibilita';
- quanto a Euro 2.294.722,75  registrato al n. 4497 di impegno sul
Capitolo 32043 "Contributi per l'accesso all'abitazione in locazione
(art. 37 L.R. 14 marzo 1984, n. 12 e art. 4 L.R. 25 febbraio 2000, n.
8)" di cui all'U.P.B. 1.4.1.2 12300 del Bilancio per l'esercizio
finanziario 2005 che presenta la necessaria disponibilita';
- quanto a Euro 2.000.000,00 registrato al n. 4498 di impegno sul
Capitolo 32038 "Contributi per l'accesso all'abitazione in locazione -
Fondo regionale (art. 38 L.R. 8 agosto 2001, n. 24)" di cui all'U.P.B.
1.4.1.2 12290 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2005 che
presenta la necessaria disponibilita';
- quanto a Euro 1.891,81 registrato al n. 6311 di impegno sul Capitolo
91120 "Erogazione di somme introitate per conto di terzi" di cui
all'UPB 31500 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 conservato
tra i residui passivi del corrente esercizio;
4. di dare atto che alla liquidazione degli importi riconosciuti a
ciascun ente beneficiario indicato negli Allegati A) e B) al presente
provvedimento, di cui formano parte integrante, provvedera' con
proprio atto formale, ai sensi dell'art. 51 della L.R. 40/01 e in
applicazione della propria deliberazione 269/05, il Dirigente del
Servizio regionale competente, in una unica soluzione, ad avvenuta
esecutivita' del presente provvedimento sulla base della
documentazione richiamata in premessa;
5. di dare atto che per i Comuni di cui alla tabella sotto riportata
l'importo del contributo da assegnare e' inferiore all'importo delle
economie a carico del bilancio regionale realizzate nella gestione
degli anni precedenti e che pertanto agli stessi non spetta alcun
saldo e che la differenza tra il contributo assegnato nell'anno 2005 e
le economie deve essere trattenuta dai medesimi Comuni come anticipo
sui fondi da assegnare nel 2006;
Comune: Neviano degli Arduini; differenza da trattenere come anticipo
2006: 609,00;
Comune: Dovadola; differenza da trattenere come anticipo 2006;
874,28.
6. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale
della Regione Emilia-Romagna.
(segue allegato fotografato)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it