REGIONE EMILIA-ROMAGNA - COMUNE DI OSTELLATO (FERRARA)

COMUNICATO

Titolo III - Procedura di VIA sul progetto di potenziamento dell'impianto di lavorazione pomodoro e dell'impianto di trattamento delle acque reflue derivanti

Lo Sportello Unico per le Attivita' produttive del Comune di                    
Ostellato (FE), avvisa che, ai sensi del Titolo III della L.R. 18               
maggio 1999, n. 9 come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n.               
35, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei             
soggetti interessati, il SIA ed il relativo progetto definitivo,                
prescritti per l'effettuazione della procedura di VIA, relativi al:             
- progetto: potenziamento dell'impianto di lavorazione pomodoro e               
dell'impianto di trattamento delle acque reflue derivanti;                      
- localizzato: Ostellato (FE), Via Mezzano n. 34;                               
- presentato da: Le Due Valli Srl - legale rappresentante sig.                  
Manaresi Eldo.                                                                  
Il progetto appartiene alle seguenti categorie: B.2.26, B.2.49.                 
Il progetto e' gia' stato sottoposto alla procedura di verifica                 
(screening) ai sensi del Titolo II della L.R. 9/99 come modificata              
dalla L.R. 35/00.                                                               
L'Autorita' competente Provincia ha deciso la sua sottoposizione alla           
procedura di VIA con atto delibera G.P. nn. 8941/35 dell'1/2/2005, in           
data 1/2/2005.                                                                  
Il progetto interessa il territorio del comune di Ostellato e della             
provincia di Ferrara.                                                           
Il progetto prevede aumento potenzialita' dell'impianto per la                  
lavorazione pomodoro degli attuali 200 q.li/ha - 520 q.li/h e                   
modifica del relativo sistema di trattamento delle acque reflue che             
recapitano nel condotto Tassoni (acque superficiali).                           
L'Autorita' competente e' Provincia di Ferrara.                                 
I soggetti interessati possono prendere visione del SIA e del                   
relativo progetto definitivo, prescritti per l'effettuazione della              
procedura di VIA, presso la sede dell'Autorita' competente: Provincia           
di Ferrara sita in Corso Isonzo n. 105/A e presso la sede della                 
Regione Emilia-Romagna - Ufficio Valutazione impatti e Relazione                
Stato ambiente sita in Via dei Mille n. 21 - 40121 Bologna.                     
Il SIA ed il relativo progetto definitivo, prescritti per                       
l'effettuazione della procedura di VIA, sono depositati per 30 giorni           
naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso            
nel Bollettino Ufficiale della Regione.                                         
Entro lo stesso termine di 30 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 9,            
comma 4, puo' presentare osservazioni all'Autorita' competente                  
Provincia di Ferrara al seguente indirizzo: Ferrara - Corso Isonzo n.           
105/A.                                                                          

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it