REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 ottobre 2005, n. 1673

Avviso pubblico per l'acquisizione di disponibilita' a nomina a Direttore generale di Aziende sanitarie

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
(omissis)	delibera:
a) di emettere l'allegato pubblico avviso, parte integrante e
sostanziale del presente provvedimento, ai sensi dell'art. 1, comma 1,
del DL 27 agosto 1994, n. 512, convertito in Legge 17 ottobre 1994, n.
590, per l'acquisizione delle disponibilita' a nomina a Direttore
generale di Aziende sanitarie della Regione Emilia-Romagna;
b) di pubblicare l'avviso stesso nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica Italiana e nel Bollettino Ufficiale della Regione
Emilia-Romagna;
c) di stabilire che le domande acquisite a seguito del presente avviso
saranno ritenute valide per nomine a Direttore generale, che si
rendessero necessarie fino al 31/12/2006, salva proroga da disporre
con apposito provvedimento;
d) di stabilire che all'inclusione degli aspiranti nell'elenco di cui
all'art. 4 dell'avviso pubblico provvedera', con proprio atto, il
Dirigente competente; tale elenco verra' trasmesso a questa Giunta per
i provvedimenti di propria competenza;
e) di precisare, infine, che alla nomina a Direttore generale
provvedera', con apposito decreto, il Presidente della Giunta
regionale, previa deliberazione di questa Giunta.
Avviso pubblico per l'acquisizione di disponibilita' a nomina a
Direttore generale di Aziende sanitarie regionali
Art. 1
1. La Regione indice un pubblico avviso per l'acquisizione di
disponibilita' alla nomina di Direttore generale di Aziende sanitarie
regionali.
Art. 2
1. Gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) diploma di laurea;
b) esperienza almeno quinquennale di direzione tecnica o
amministrativa in enti, aziende, strutture pubbliche o private, in
posizione dirigenziale con autonomia gestionale e diretta
responsabilita' delle risorse umane, tecniche o finanziarie, svolta
nei dieci anni precedenti la pubblicazione del presente avviso.
Art. 3
1. Coloro che aspirano alla nomina devono presentare apposita domanda,
in conformita' al presente avviso pubblico, redatta in carta bollata.
2.  Ai sensi dell'art. 38, comma 3, del DPR 445/00 la domanda va
sottoscritta in presenza del dipendente addetto ovvero va sottoscritta
e presentata unitamente a copia fotostatica, non autenticata, di un
documento di identita' del sottoscrittore.
3. La domanda, rivolta al Presidente della Giunta regionale, va
indirizzata alla Direzione generale Sanita' e Politiche sociali della
Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro n. 21 - 40127 Bologna -
indicando, nell'indirizzo, "Avviso pubblico per Direttori generali" e
deve pervenire entro le ore 14 del trentesimo giorno a decorrere dalla
data successiva a quella di pubblicazione del presente avviso nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica.
Qualora il termine dovesse cadere di sabato o in giornata festiva, il
termine stesso si intende prorogato alle ore 14 del primo giorno
seguente non festivo.
Il termine suddetto e' perentorio.
4. La domanda puo' essere consegnata direttamente a mano. Puo' essere
altresi' spedita per mezzo del Servizio postale mediante raccomandata
con avviso di ricevimento, nel qual caso si considerera' valida la
data in cui la domanda sara' effettivamente pervenuta e non quella di
spedizione.
5. La domanda deve contenere le seguenti informazioni e dichiarazioni
sostitutive di certificazioni, rese dall'interessato, sotto la propria
responsabilita', ai sensi dell'art. 46 del DPR 445/00:
a) nome e cognome;
b) data e comune di nascita, luogo di residenza;
c) diploma di laurea posseduto;
d) codice fiscale;
e) indirizzo al quale devono essere inviate eventuali comunicazioni,
se diverso da quello di residenza;
f) attivita' professionali svolte dalle quali emerga chiaramente il
possesso dei requisiti stabiliti dall'art. 3 bis, comma 3, lett. b)
del DLgs 502/92 e successive modificazioni ed integrazioni;
g) di non trovarsi in alcuna delle cause ostative di cui all'art. 3,
comma 11, del DLgs 502/92 e successive modificazioni e integrazioni;
h) di essere a conoscenza delle cause di incompatibilita' previste
dall'art. 3, comma 9, del DLgs 502/92 e successive modificazioni e
integrazioni;
6. Alla domanda devono essere allegati, a pena di inammissibilita':
a) il curriculum datato e firmato, con indicazione dell'eventuale
possesso del certificato di frequenza del corso di formazione in
materia di sanita' pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria,
di cui all'art. 3-bis, comma 4 del DLgs 502/92 e successive
modificazioni;
b) il questionario allegato al presente avviso, debitamente compilato,
datato e firmato.
Art. 4
1. Il candidato prescelto dovra', pena la decadenza dall'incarico,
depositare i documenti attestanti il possesso dei requisiti, di cui
all'art. 3 bis del DLgs 502/92 e successive modificazioni, entro
quindici giorni dalla data di accettazione dell'incarico.
2. La carica di Direttore generale e' incompatibile con la sussistenza
di altro rapporto di lavoro dipendente o autonomo.
3. Gli aspiranti in possesso dei requisiti di cui all'art. 2 e che
abbiano presentato regolare domanda ai sensi dell'art. 3 del presente
bando sono inclusi in un apposito elenco che verra' trasmesso alla
Giunta regionale per i provvedimenti di propria competenza.
Art. 5
1. Non puo' essere nominato Direttore generale il candidato che
incorra in una delle cause ostative di cui al precedente art. 3, comma
5, lettera g).
2. Prima della sottoscrizione del contratto, il nominato deve dare
atto della avvenuta cessazione di ogni eventuale causa di
incompatibilita'.
Art. 6
1. Il rapporto di lavoro del Direttore generale e' esclusivo ed e'
regolato da contratto di diritto privato, di durata non inferiore a
tre e non superiore a cinque anni, rinnovabile.
2. La durata del contratto e la sede di assegnazione saranno indicate
nell'atto di individuazione del prescelto. L'accettazione della nomina
importera' automaticamente accettazione della sede stessa.
3. Nell'atto di nomina verranno assegnati, con possibilita' di
aggiornamento successivo, gli specifici obiettivi da raggiungere nel
corso dell'incarico affidato.
4. Decorsi diciotto mesi dalla nomina, la Regione verifica i risultati
aziendali conseguiti ed il raggiungimento degli obiettivi di cui sopra
sulla base dei criteri di valutazione preventivamente individuati.
Art. 7
1. Chiunque nella dichiarazione esponga fatti non conformi al  vero e'
punibile, ai sensi dell'art. 1, comma 1, del DL 512/94, convertito in
Legge 17 ottobre 1994, n. 590, con la reclusione da sei mesi a tre
anni.
Art. 8
1. La Regione, ove lo ritenga necessario, si riserva di acquisire
eventuali ulteriori elementi di informazione anche mediante colloqui
con gli interessati.
Art. 9
1. Le domande acquisite a seguito del presente avviso sono valide fino
al 31/12/2006, salva proroga da disporre con apposito provvedimento.
Art. 10
1. Tutti i dati personali di cui l'Amministrazione venga in possesso,
in occasione di questa procedura, saranno trattati nel rispetto del
DLgs 30/6/2003, n. 196.
2. Il trattamento dei dati personali sara' svolto a scopo
istituzionale, nel rispetto della normativa di cui sopra, attraverso
strumenti manuali ed informatici, per finalita' strettamente connesse
al procedimento di nomina dei Direttori generali delle Aziende
sanitarie in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati
stessi.
3. Titolare del trattamento e' la Regione Emilia-Romagna.
4. Responsabile del trattamento e' il Dirigente del Servizio Attivita'
giuridico amministrative e Sviluppo delle Risorse umane in ambito
sanitario e sociale.
MODELLO DI QUESTIONARIO DA ALLEGARE AL CURRICULUM
PARTE A
Informazioni personali
Nome e cognome	
Data di nascita . . . . . . . . . Luogo di nascita	
Residenza anagrafica	
Domicilio	
Recapito telefonico e telefax	
N.B. Istruzioni per la redazione del questionario allegato al
curriculum:
1) il presente modello deve essere utilizzato come traccia di
riferimento per la compilazione;
2) scrivere a macchina o a stampatello;
3) specificare sempre per ciascuna risposta lettera e numero di
riferimento (B1.1, ... C2.4...ecc.)
PARTE B
Altre informazioni
Diploma di studi superiori e data di conseguimento:	
Indirizzo di Laurea:	
Titolo della tesi di laurea:	
Universita'	
Voto: . . . . . . . . . . . . . . . . Anno:	
Corsi di specializzazione post-laurea:
(specificare la specializzazione, l'anno in cui e' stata conseguita,
la votazione e la sede)
Corso di formazione in materia di sanita' pubblica e di organizzazione
e gestione sanitaria di cui all'art. 3-bis , comma 4 del DLgs 502/92 e
successive modificazioni.
Corsi di aggiornamento manageriale della durata di 5 o piu' giorni
frequentati negli ultimi 5 anni
(indicare con esattezza il corso, le materie/argomenti trattati, la
durata e l'istituto di formazione).
Conoscenza delle lingue (indicare l'eventuale certificato o il titolo
con relativo punteggio a test di conoscenza)
Esperienze di lavoro all'estero della durata superiore ad un mese
(periodo e attivita' svolta)
Esperienze professionali e lavorative maturate ad oggi
(indicare per ciascuna posizione ricoperta l'Impresa/Ente e il
periodo)
Previsione del possibile proprio sviluppo professionale all'interno
dell'Impresa/Ente in cui opera.
Indicare la remunerazione annua lorda imponibile IRPEF, comprendente
la stima economica dei benefit nel 2004.
PARTE C
Esperienze di direzione
(In questa parte si fa riferimento alle ultime due posizioni
lavorative ricoperte (della durata ciascuna di almeno 12 mesi), anche
se entrambe all'interno della stessa impresa o ente).
Parte C1: Occupazione attuale (o ultima esperienza di direzione)
C1.1
Impresa/Ente . . . . . . . . . . . . . . . .	
Sede
Settore
N. Dipendenti
Fatturato o spesa corrente dell'Ente (dati del 2004 o comunque ultimi
dati disponibili)
C1.2
Data di prima assunzione nell'impresa o nell'ente
Posizione inizialmente ricoperta e livello di inquadramento formale (o
contrattuale)
C1.3
Posizione occupata e livello di inquadramento formale (o
contrattuale)
Periodi in cui questa posizione e' stata ricoperta (da . . . . a . . .
. . )
C1.4
Sintetica descrizione del ruolo svolto (responsabilita' ed attivita'
connesse)
C1.5
Descrizione dei ruoli organizzativi (principali) con cui si
interagisce; si indichi:
a) relazioni con l'ambiente esterno;
b) relazioni gerarchiche o funzionali verso l'alto (specificare anche
nome e cognome del superiore diretto);
c) relazioni orizzontali;
d) relazioni gerarchiche o funzionali con ruoli subordinati (indicate
in questo caso con precisione, il numero di subordinati ed il loro
grado, le principali responsabilita' ed attivita' connesse ai ruoli
subordinati);
e) disegnare l'organigramma come descritto ai punti b), c), d).
C1.6
Obiettivi e risultati (qualitativi e quantitativi) raggiunti nello
svolgimento della funzione direzionale nell'arco (ove possibile) degli
ultimi 3 anni (descrizione suddivisa per anno).
Evidenziare, inoltre, gli eventuali cambiamenti organizzativi
direttamente "guidati" attivamente (descrizione dettagliata).
C1.7
Indicare le decisioni o i provvedimenti piu' importanti che sono stati
presi direttamente nel corso dell'ultimo periodo di riferimento (6
mesi) (elencare e fare una breve descrizione).
C1.8
Indicare la dimensione economica (budget direttamente ed
effettivamente gestito dal candidato nell'ultimo anno di riferimento)
connessa alla posizione ricoperta.
C1.9
Descrivere le metodologie informative, (contabili o altre) utilizzate
per lo svolgimento delle attivita' direzionali proprie della posizione
ricoperta.
C1.10
Descrivere in dettaglio le attivita' caratterizzanti la propria
settimana tipo di lavoro (attivita' prevalenti e tempo percentuale
dedicato a queste).
C1.11
Indicare le principali negoziazioni formali a cui si e' partecipato
nell'ultimo periodo di riferimento (indicare i soggetti, le parti, gli
oggetti di negoziazione ed il ruolo svolto).
C1.12
Indicazione dei principali cambiamenti organizzativi ritenuti piu'
rilevanti.
Parte C2: Occupazione precedente  (penultima  esperienza  di
direzione)
(Si intende l'occupazione precedente a quella illustrata nella parte
C1, sempre di tipo direzionale e di durata non inferiore ai 12 mesi)
C2.1
Impresa/Ente. . . . . . . . . . . . . . . . . 	
Sede
Settore
N. Dipendenti
Fatturato o spesa corrente dell'Ente (ultimi dati disponibili)
C2.2
Data di prima assunzione nell'impresa o nell'ente
Posizione inizialmente ricoperta e livello di inquadramento formale (o
contrattuale)
C2.3
Posizione occupata e livello di inquadramento formale  (o
contrattuale)
Periodi in cui questa posizione e' stata ricoperta (da. . . . . a . .
. . ).
C2.4
Sintetica descrizione del ruolo svolto (responsabilita' ed attivita'
connesse).
C2.5
Descrizione dei ruoli organizzativi (principali) con cui si
interagisce; si indichi:
a) relazioni con l'ambiente esterno
b) relazioni gerarchiche o funzionali verso l'alto (specificare anche
nome e cognome del superiore diretto)
c) relazioni orizzontali
d) relazioni gerarchiche o funzionali con ruoli subordinati (indicate
in questo caso con precisione, il numero di subordinati ed il loro
grado, le principali responsabilita' ed attivita' connesse ai ruoli
subordinati)
e) disegnare l'organigramma come descritto ai punti b), c), d).
C2.6
Obiettivi e risultati (qualitativi e quantitativi) raggiunti nello
svolgimento della funzione direzionale nell'arco (ove possibile) degli
ultimi 3 anni (descrizione suddivisa per anno)
Evidenziare, inoltre, gli eventuali cambiamenti organizzativi
direttamente "guidati" attivamente (descrizione dettagliata).
C2.7
Indicare le decisioni o i provvedimenti piu' importanti che sono stati
presi direttamente nel corso dell'ultimo periodo di riferimento (6
mesi) (elencare e fare una breve descrizione).
C2.8
Indicare la dimensione economica (budget direttamente ed
effettivamente gestito dal candidato nell'ultimo anno di riferimento)
connessa alla posizione ricoperta.
C2.9
Descrivere le metodologie informative (contabili o altre) utilizzate
per lo svolgimento delle attivita' direzionali proprie della posizione
ricoperta.
C2.10
Descrivere in dettaglio le attivita' caratterizzanti la propria
settimana tipo di lavoro (attivita' prevalenti e tempo percentuale
dedicato a queste).
C2.11
Indicare le principali negoziazioni formali a cui si e' partecipato
nell'ultimo periodo di riferimento (indichi i soggetti, le parti, gli
oggetti di negoziazione ed il ruolo svolto).
Parte C.3: Occupazione precedente significativa
C.3.1  Illustrare ulteriori esperienze direzionali ritenute
significative utilizzando lo schema del punto precedente.
PARTE D
Autovalutazione delle conoscenze
D1
Indicare il livello di conoscenza della situazione socio-sanitaria
della Regione Emilia-Romagna (non fornire una descrizione dettagliata
delle conoscenze, ma un'autovalutazione circa la conoscenza dei vari
settori/ambiti in cui si articola il Servizio Socio-Sanitario
dell'Emilia-Romagna).
D2
Individuare le fonti dalle quali queste specifiche conoscenze sono
derivate.
D3
Elencare i metodi di gestione piu' conosciuti e gia' personalmente
sperimentati nell'ambito della propria attivita' direzionale.
D4
Elencare quali sono i metodi di gestione piu' conosciuti e gia'
personalmente sperimentati nell'ambito della propria attivita'
direzionale con riferimento alla realta' della sanita'.
D5
Indicare le fonti da cui sono derivate queste conoscenze specifiche.
PARTE E
Considerazioni personali sul ruolo del Direttore generale
E1
Valutare i propri punti di forza rispetto al ruolo di Direttore
generale in questione.
E2
Valutare i propri punti di debolezza rispetto al ruolo di Direttore
generale in questione.
E3
Indicare come si ritiene di poter compensare tali punti di debolezza.
E4
Indicare cosa si pensa di poter trasmettere ai propri diretti
collaboratori nel ruolo di Direttore generale.
E5
Indicare i fabbisogni di formazione o aggiornamento che si ritengono
necessari per l'adeguato svolgimento del proprio ruolo di Direttore
generale in Sanita'.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it