REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 24 ottobre 2005, n. 1689

Procedura di verifica (screening) relativa al progetto per la modifica dell'impianto FXXIV situato all'interno dello stabilimento Basell Poliolefine Italia nel comune di Ferrara (FE) - (Titolo II, L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA
(omissis)	delibera:
a) di escludere, ai sensi dell'art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio
1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, in considerazione
del limitato rilievo degli interventi previsti, e dei conseguenti
impatti ambientali, del progetto "Modifica dell'impianto FXXIV - d
situato all'interno dello stabilimento Basell Poliolefine Italia
(progetto Clyrell secondo step) nel comune di Ferrara (FE)" presentato
dalla Lonza SpA dalla ulteriore procedura di VIA con le seguenti
prescrizioni:
1. per minimizzare gli impatti sugli ecosistemi e sul paesaggio,
mettere in atto tutte le azioni di mitigazione previste nel progetto;
2. come gia' descritto nel progetto di sottolinea che per limitare, in
fase di cantierizzazione, le eventuali emissioni diffuse e puntuali di
polveri derivanti dalla movimentazione dei materiali di costruzione,
dall'esercizio di impianti fissi e dalla movimentazione dei mezzi si
ritiene necessario:
- prevedere in caso di depositi temporanei di terre e di depositi di
materie prime ed inerti la loro umidificazione;
- acquisire le autorizzazioni necessarie per eventuali emissioni di
inquinanti in atmosfera ai sensi delle vigenti normative;
- adottare tutte le cautele necessarie per limitare inquinamento
acustico e comunque secondo quanto indicato nella DGR 45/02;
3. si prescrive il rispetto dei limiti di pressione sonora previsti
dalla Legge quadro sull'inquinamento acustico del 26 ottobre 1995 n.
447 e dai limiti previsti dal DPCM 1/3/1991 e successive modifiche,
sia durante la fase di esercizio sia in quella di cantiere;
4. durante la fase di cantiere e di esercizio dell'impianto dovranno
essere comunque adottate tutte le misure per impedire sversamenti a
terra di sostanze inquinanti e quindi inquinamento del sottosuolo e
delle falde sottostanti;
5. in fase di realizzazione dell'impianto dovranno essere adottate le
migliori tecniche disponibili ai fini del contenimento delle emissioni
inquinanti, come indicato dal terzo accordo di programma della Regione
Emilia-Romagna sulla qualita' dell'aria "Per la gestione
dell'emergenza da PM10 e per il progressivo allineamento ai valori
fissati dalla UE di cui al DM 2/4/2002, n. 60";
6. gli off-gas provenienti dagli impianti dello stabilimento Basell
Poliolefine Italia di Ferrara dovranno essere inviati, come
attualmente effettuato, alle centrali CTE1/CTE2 fino a quando,
realizzata la nuova centrale turbogas della SEF, come previsto dal
decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio
DEC/VIA/7581 del 3/9/2002, la CTE1 verra' dismessa e la CTE2 passera'
a riserva fredda per un totale di 52 ore l'anno; successivamente gli
off-gas potranno essere convogliati presso altri stabilimenti presenti
nel polo chimico;
7. ai sensi dell'art. 8 della Legge 447/95 e della delibera regionale
673/04 la fase di progettazione definitiva dovra' essere accompagnata
da una valutazione di impatto acustico, che stimi la rumorosita' ai
confini dell'area, con riguardo in particolare alle eventuali
variazioni indotte dall'intervento e quindi specifiche per tale fonte,
al fine di rilevare eventuali criticita' e/o anche eventualmente per
dimostrarne la non influenza ai fini acustici presentando in ogni caso
tale relazione al Servizio Ambiente del Comune di Ferrara e all'ARPA -
Sez. Prov. di Ferrara;
8. resta fermo che tutte le autorizzazioni, necessarie per la
realizzazione delle opere in oggetto della presente valutazione,
dovranno essere rilasciate dalle Autorita' competenti ai sensi delle
vigenti disposizioni;
b) di trasmettere la presente delibera al proponente Basell
Poliolefine Italia SpA di Ferrara, alla Provincia di Ferrara -
Assessorato Ambiente, allo Sportello Unico per le Attivita' produttive
del Comune di Ferrara e all'ARPA - Sezione provinciale di Ferrara;
c) di pubblicare per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della
L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, il
presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della
Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it