REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 ottobre 2005, n. 1657

Procedura di verifica (screening) relativa al progetto di un invaso ad uso irriguo da realizzarsi in Via Bastiana n. 703 - loc. Osteria Grande comune di Castel San Pietro Terme (BO) - Titolo II, L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
(omissis)	delibera:
a) di escludere, ai sensi dell'art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio
1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni, in
considerazione del limitato rilievo degli interventi previsti e dei
conseguenti impatti ambientali, il progetto relativo alla costruzione
di un invaso ad uso irriguo in localita' Osteria Grande, nel comune di
Castel San Pietro Terme in provincia di Bologna, dalla ulteriore
procedura di VIA con le seguenti prescrizioni:
- per quanto riguarda il dimensionamento del tubo scolmatore dovra'
essere sottoposta all'approvazione della competente Autorita'
idraulica con particolare riguardo, inoltre, al dimensionamento del
fosso interpoderale quale ricettore delle acque in uscita dallo
sfioratore;
- sono necessarie verifiche geotecniche al termine dei lavori, del
grado di compattazione raggiunto dal tampone dei terreni costituenti
lo strato di rivestimento impermeabile (prove Proctor, prove di
permeabilita' in situ e in laboratorio, etc.) allo scopo di evitare
interferenze con le acque di falda e/o perdite di infiltrazione; la
tenuta idraulica dell'invaso dovra' comunque essere verificata in fase
di collaudo;
- come da norme del PRG, l'invaso di progetto dovra' rispettare il
vincolo di 30 m. previsto dalla linea ferroviaria Bologna-Otranto;
- dovra' essere previsto un intervento di ripristino vegetazionale al
fine di garantire un adeguato inserimento paesaggistico con
piantumazione, al perimetro del bacino di invaso, di essenze autoctone
di ambiente di ripa e/o naturalizzate evitando le specie riconosciute
come infestanti (Robinia, Alianto, ecc.);
- per l'inerbimento dei riporti esterni e in particolare per il
ripristino delle aree di cantiere si riutilizzera' il terreno vegetale
proveniente dallo scotico, che si avra' cura di accumulare,
separatamente dalle altre tipologie di materiale, in spessori adeguati
e del quale si provvedera' alla manutenzione per evitarne la morte
biologica;
- a tutela della pubblica incolumita', insieme alla recinzione
perimetrale metallica di altezza pari a 1,80 m., come prevista da
progetto, venga dotato di un salvagente collegato ad una sagola,
cancello di accesso chiuso da lucchetto e apposta segnaletica di
pericolo;
- resta fermo che tutte le autorizzazioni, necessarie per la
realizzazione delle opere in oggetto della presente valutazione,
dovranno essere rilasciate dalle Autorita' competenti ai sensi delle
vigenti disposizioni;
b) di trasmettere la presente delibera ai proponenti Bini Enrico e
Coccolini Patrizia, al Servizio Tecnico di Bacino del Reno, alla
Amministrazione provinciale di Bologna, allo Sportello Unico per le
Attivita' Produttive del Comune di Castel San Pietro Terme,
all'Autorita' di Bacino del Reno, al Consorzio della Bonifica Renana e
all'ARPA - Sezione provinciale di Bologna;
c) di pubblicare, per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della
L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modificazioni ed integrazioni,
il presente partito di deliberazione, nel Bollettino Ufficiale della
Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it