COMUNE DI GORO (FERRARA)

COMUNICATO

Modifica dello Statuto comunale con l'introduzione di un nuovo articolo 95 "Strumenti di finanza derivata", adottata dal Consiglio comunale con atto n. 16 del 10/3/2005, esecutivo ai sensi di legge

Art. 95                                                                         
Strumenti di finanza derivata                                                   
1. L'ente puo' utilizzare strumenti finanziari derivati di copertura            
del rischio di tasso di interesse per la gestione delle passivita'              
risultanti dalle emissioni obbligazionarie, mutui passivi e dalle               
altre forme di ricorso al mercato finanziario consentite dalla legge.           
Tali strumenti dovranno essere utilizzati per ridurre i rischi                  
connessi all'oscillazione dei tassi di interesse ovvero alla                    
concentrazione del proprio indebitamento in alcune categorie di                 
tasso.                                                                          
2. Gli strumenti derivati sono gli swap sui tassi di interesse e le             
opzioni sui tassi di interesse. Le operazioni di cui al presente                
articolo sono poste in essere su importi sottostanti che risultano              
effettivamente dovuti, rimanendo esclusa la possibilita' di operare             
su valori figurativi; ferme restando la possibilita' di utilizzare              
diversi strumenti finanziari con effetto combinato ai fini di un                
unico risultato finito sulla singola posizione sottostante, nonche'             
di effettuare operazioni di segno opposto che neutralizzano in tutto            
o in parte gli effetti del precedente contratto, e' fatto divieto di            
contrarre contemporaneamente piu' operazioni in derivati a valere sul           
medesimo capitale.                                                              
3. Il fatto divieto di utilizzare gli strumenti finanziari derivati             
per fini speculativi.                                                           
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Luciana Romeo                                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it