PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNICATO

Avviso della deliberazione relativa alla procedura di screening concernente il progetto di "Realizzazione di una terza linea di trasferimento e compattazione rifiuti", da realizzarsi in comune di Reggio Emilia, Via dei Gonzaga, n. 46, presentato dalla ditta AGAC SpA, con sede legale a Reggio Emilia, Via Gastinelli n. 30

La Provincia di Reggio Emilia, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della             
L.R. 9/99, comunica la deliberazione relativa alla procedura di                 
screening, concernente il progetto di "Realizzazione di una terza               
linea di trasferimento e compattazione rifiuti", da realizzarsi in              
comune di ReggioEmilia, Via dei Gonzaga n. 46, presentato dalla ditta           
AGAC SpA, con sede legale a Reggio Emilia, Via Gastinelli, n. 30.               
Il progetto interessa il territorio del comune di Reggio Emilia, in             
provincia di Reggio Emilia.                                                     
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive             
modifiche ed integrazioni, la Provincia di Reggio Emilia, in qualita'           
di Autorita' competente, con atto della Giunta provinciale n. 363 del           
28/12/2004, ha deliberato:                                                      
- di escludere, ai sensi dell'art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio             
1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, il progetto di               
"Realizzazione di una terza linea di trasferimento e compattazione              
rifiuti", da realizzarsi in comune di Reggio Emilia, Via dei Gonzaga            
n. 46, presentato da AGAC SpA, dalla ulteriore procedura di VIA, di             
cui al Titolo III della L.R. 9/99 e successive modificazioni ed                 
integrazioni, in quanto l'intervento previsto, nel complesso, risulta           
ambientalmente compatibile, con le seguenti prescrizioni:                       
- l'impianto dovra' essere realizzato e gestito secondo quanto                  
previsto nel progetto e negli elaborati presentati ai fini della                
procedura di verifica (screening);                                              
- l'impianto di compattazione che risultera' dall'intervento                    
assoggettato a screening, considerando la potenzialita' di ciascuna             
pressa, avra' una capacita' teorica massima di trattamento rifiuti              
notevolmente superiore rispetto ai quantitativi per i quali                     
l'impianto e' attualmente autorizzato (100.000 tonnellate/anno di               
rifiuti urbani e 30.000 tonnellate/anno di rifiuti speciali non                 
pericolosi); si prescrive pertanto che nel caso l'azienda, sulla base           
di sopravvenute esigenze di utilizzo e gestione dell'impianto di                
compattazione, richieda l'autorizzazione alla gestione ai sensi                 
dell'art. 28 del DLgs 22/97 per l'attivita' di smaltimento D14 per              
quantitativi superiori a quelli attualmente autorizzati, venga                  
intrapresa una nuova procedura di screening ambientale;                         
- il sistema di abbattimento polveri e odori dovra' essere mantenuto            
in piena efficienza;                                                            
- ai sensi dell'art. 28 della L.R. 9/99 e successive modificazioni ed           
integrazioni e del punto 3.4 della delibera della Giunta regionale              
1238/02, il proponente e' tenuto a corrispondere alla Provincia,                
quale Autorita' competente, le spese istruttorie; tali spese,                   
calcolate sulla base del costo di realizzazione del progetto,                   
ammontano ad Euro 24 e dovranno essere corrisposte entro 60 giorni              
dalla data di deliberazione del presente atto tramite versamento sul            
c.c. postale n. 10912426 intestato alla Provincia di Reggio Emilia -            
Servizio Tesoreria, indicando come causale "Spese istruttorie VIA".             

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it