REGIONE EMILIA-ROMAGNA - SERVIZIO VALUTAZIONE IMPATTO E PROMOZIONE SOSTENIBILITA' AMBIENTALE

COMUNICATO

Procedura di valutazione di impatto ambientale del nodo ferrostradale di Casalecchio di Reno

Premesso che:                                                                   
- l'ANAS SpA - Direzione centrale Programmazione e Progettazione -              
Via Monzambano n. 10 - 00185 Roma, in qualita' di soggetto                      
aggiudicatore ai sensi dell'art. 1, comma 7 g) del DLgs 190/92, ha              
predisposto lo studio di impatto ambientale relativo al progetto                
preliminare del nodo ferrostradale di Casalecchio di Reno;                      
- l'intervento e' inserito nell'elenco di cui alla delibera CIPE n.             
121 del 21/12/2001 "Legge obiettivo: I Programma delle infrastrutture           
strategiche" ed e' procedibile ai sensi della Legge 443/01;                     
- l'intervento e' soggetto alle procedure previste dall'art. 3 del              
DLgs 190/02, relativamente alla valutazione ed approvazione del                 
progetto preliminare;                                                           
- il progetto preliminare del nodo ferrostradale di Casalecchio di              
Reno ed il relativo studio di impatto ambientale sono stati                     
depositati, ai sensi del Titolo III della L.R. 18 maggio 1999, n. 9,            
come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, presso                      
l'Autorita' competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione            
impatto ambientale e Promozione sostenibilita' ambientale e presso il           
Ministero per i Beni ed Attivita' culturali, la Soprintendenza per i            
Beni architettonici ed il paesaggio di Bologna, la Soprintendenza per           
i Beni archeologici dell'Emilia-Romagna, la Provincia di Bologna ed             
il Comune di Casalecchio di Reno.                                               
Considerato che ai sensi del DLgs 190/02 l'atto di approvazione del             
progetto preliminare assume anche il valore e gli effetti propri:               
A) delle procedure di localizzazione dell'intervento, anche                     
apportando variante ai livelli di pianificazione territoriale e                 
urbanistica (regionale, provinciale e comunale);                                
B) delle procedure di valutazione di impatto ambientale, previste               
dalla legislazione statale e/o regionale.                                       
Tutto cio' premesso e considerato si avvisa che e' stato depositato             
presso l'Autorita' competente, ai sensi del Titolo III della L.R. 18            
maggio 1999, n. 9 come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35,           
Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazione impatto ambientale e               
Promozione sostenibilita' ambientale, e presso: Ministero per i Beni            
ed Attivita' culturali, Soprintendenza per i Beni architettonici ed             
il paesaggio di Bologna, Soprintendenza per i Beni archeologici                 
dell'Emilia-Romagna, Regione Emilia-Romagna, Assessorato Mobilita' e            
Trasporti, Direzione generale Programmazione territoriale e Sistemi             
di mobilita', Servizio Viabilita'; Provincia di Bologna e Comune di             
Casalecchio di Reno, per la libera consultazione da parte dei                   
soggetti interessati il progetto preliminare ed il SIA relativo a               
- progetto: nodo ferrostradale di Casalecchio di Reno;                          
- localizzato: nel comune di Casalecchio di Reno nel corridoio                  
caratterizzato dalla presenza dell'Autostrada A1 e della linea                  
ferroviaria Bologna-Pistoia;                                                    
- presentato da: ANAS SpA.                                                      
Il progetto appartiene alla seguente categoria: progetto integrato              
ferrostradale - variante alla SS 64 Porrettana/Linea RFI                        
Bologna-Pistoia. L'opera in oggetto indicata e' stata dichiarata                
strategica e di preminente interesse nazionale dalla delibera CIPE              
21/12/2001, n. 121.                                                             
Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio, con nota              
PROT/DSA/2004/16330, riconosce che il progetto relativo al nodo di              
Casalecchio costituisce un unicum che se suddiviso in procedure                 
diverse potrebbe non essere coerentemente valutato, pertanto                    
attribuisce alla Regione Emilia-Romagna la competenza della                     
valutazione di impatto ambientale del progetto nel suo complesso.               
Il progetto interessa il territorio del comune di Casalecchio di Reno           
e della provincia di Bologna.                                                   
Il progetto prevede:                                                            
a) variante plano-altimetriche alla SS 64 Porrettana per uno sviluppo           
complessivo di circa 4 Km. con realizzazione di uno svincolo                    
(svincolo di Faianello) e di alcune opere d'arte principali (viadotto           
Porrettana, viadotti rampe di svincolo, sottopasso ferroviario, 3               
sottovia, cavalcavia Porrettana, galleria artificiale);                         
b) deviazione plano-altimetriche alla linea a singolo binario per uno           
sviluppo complessivo di circa 1,3 Km. con opere d'arte (galleria                
artificiale) predisposte per il raddoppio della linea.                          
I soggetti interessati possono prendere visione del SIA e del                   
relativo progetto preliminare presso la sede dell'Autorita'                     
competente: Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazione impatto                
ambientale e Promozione sostenibilita' ambientale sita in Via dei               
Mille n. 21 e presso la sede del Comune di Casalecchio di Reno, Via             
dei Mille n. 9 - 40033 Casalecchio di Reno (BO) e presso la Provincia           
di Bologna, Ufficio VIA, Via Zamboni n. 8.                                      
Il SIA ed il relativo progetto preliminare sono depositati per 45               
giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente            
avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                   
Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 15,           
comma 1, puo' presentare osservazioni all'Autorita' competente:                 
Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazione impatto ambientale e               
Promozione sostenibilita' ambientale al seguente indirizzo: Via dei             
Mille n. 21, 40121 Bologna.                                                     

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it