COMUNITA' MONTANA DELL'APPENNINO REGGIANO CASTELNUOVO NE' MONTI (REGGIO EMILIA)

COMUNICATO

Nomina Commissario per l'amministrazione separata dei beni civici della frazione di Febbio, in comune di Villa Minozzo. Decreto del Presidente della Comunita' Montana dell'Appennino Reggiano 6 luglio 2005, n. 14

Il Presidente, vista la Legge 17/4/1957 n. 278, concernente                     
"Costituzione dei Comitati per l'amministrazione separata dei beni              
civici frazionali";                                                             
vista la L.R. 18/8/1977 n. 35, come modificata dall'art. 39 della               
L.R. 19/7/1997 n. 22, che delega alle Comunita' Montane, per i                  
territori di loro competenza, l'esercizio delle funzioni                        
amministrative attinenti alla costituzione dei suddetti Comitati;               
richiamato il decreto del Presidente di questa Comunita' Montana n.             
24 in data 6 aprile 2001, con il quale, a seguito delle elezioni                
svoltesi il giorno 25 marzo 2001, venivano proclamati gli eletti a              
componenti del Comitato di amministrazione separata dei beni civici             
frazionali di Febbio, in comune di Villa Minozzo;                               
preso atto che il suddetto Comitato, durato in carica quattro anni,             
ai sensi di quanto stabilito dall'art. 1 - comma 2, della sopra                 
richiamata Legge 278/57, e' scaduto, come pure risulta concluso il              
regime di "prorogatio" di tale organo, essendo lo stesso limitato a             
soli quarantacinque giorni;                                                     
considerato che questo Ente, con nota prot.n. 3303 in data 11/5/2005,           
ha comunicato al Sindaco del Comune di Villa Minozzo il proprio                 
intendimento di attivare le necessarie procedure per il rinnovo del             
Comitato stesso;                                                                
avuto presente che il Comune di Villa Minozzo, con nota prot. n.                
3276/gen. in data 16/6/2005, dato l'approssimarsi della stagione                
estiva, ha ritenuto utile proporre lo svolgimento delle nuove                   
consultazioni nel corso del prossimo mese di novembre c.a., e                   
conseguentemente ha richiesto a questa Comunita' Montana di procedere           
alla nomina di un Commissario per la gestione, fino alle prossime               
elezioni, dei beni di uso civico della predetta frazione, segnalando            
a tal fine il nominativo del sig. Pensieri Sergio, nato a Villa                 
Minozzo (RE) il 29/6/1953 ed ivi residente in frazione Asta - Via               
Campaccio n. 4, consigliere comunale;                                           
accertata l'esistenza delle condizioni stabilite per la nomina di un            
Commissario dall'art. 2 - comma 1 - lett. f) della L.R. 35/77;                  
vista la deliberazione di Giunta n. 47 in data 4/7/2005, con la quale           
si autorizzava l'emanazione del decreto di nomina del predetto sig.             
Pensieri Sergio a Commissario per l'amministrazione dei beni di uso             
civico di che trattasi;                                                         
decreta:                                                                        
1) di nominare, ai sensi dell'art. 2 - comma 1 - lettera f) - della             
L.R. 18/8/1977 n. 35, come modificata dall'art. 39 della L.R.                   
19/7/1997 n. 22, il sig. Pensieri Sergio, nato a Villa Minozzo (RE)             
il 29/6/1953, Commissario per l'amministrazione dei beni civici                 
frazionali di Febbio, in comune di Villa Minozzo;                               
2) di invitare il Sindaco del Comune di Villa Minozzo a notificare il           
presente decreto al sopracitato sig. Pensieri Sergio;                           
3) di trasmettere copia del presente decreto al Presidente della                
Giunta regionale, come previsto dall'art. 2 - comma 6 - della L.R.              
18/8/1977, n. 35.                                                               
IL PRESIDENTE                                                                   
Leana Pignedoli                                                                 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it