PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNICATO

Titolo II - Decisione relativa alla procedura di verifica (screening) concernente il progetto di sperimentazione della tecnologia SFC (Pat. La Gioia) per la compattazione e l'essiccazione dei rifiuti solidi urbani su di un impianto in scala industriale da realizzarsi nel comune di Imola

L'Autorita' competente: Provincia di Bologna, comunica la decisione
relativa alla procedura di verifica (screening) concernente il
progetto: "Sperimentazione della tecnologia SFC (Pat. La Gioia) per la
compattazione e l'essicazione dei rifiuti solidi urbani su di un
impianto in scala industriale" da realizzarsi nel comune di Imola.
Il progetto e' presentato da: Environment Italia SpA - sede legale in
Via Monte Pidaggia n. 1/A - 22010 Carlazzo (CO).
Il progetto e' localizzato: presso la discarica "Tre Monti" di HERA
SpA, sita in Via Pediano, Imola (BO).
Il progetto interessa il territorio del comune di Imola e della
provincia di Bologna.
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, come
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente:
Provincia di Bologna con atto delibera di Giunta provinciale n. 417
dell'11 ottobre 2005 ha assunto la seguente decisione:
1) di approvare il rapporto di screening Allegato sub A) che
costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;
2) di dare atto che il suddetto "Rapporto di Screening" si e' concluso
con l'esclusione, ai sensi dell'art. 10, comma 1, lett. b), L.R. 9/99
e successive modifiche ed integrazioni, in considerazione dei limitati
impatti ambientali, del progetto "Sperimentazione della tecnologia SFC
- (Pat. La Gioia) per la compattazione e l'essiccazione dei rifiuti
solidi urbani su di un impianto in scala industriale" dalla ulteriore
procedura di VIA con prescrizioni;
3) di trasmettere la presente delibera al proponente, Environment
Italia SpA;
4) di pubblicare, per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3, L.R.
9/99 e successive modifiche ed integrazioni il presente partito di
deliberazione, nel Bollettino Ufficiale della Regione;
5) di dare atto che le spese istruttorie, quantificate ai sensi della
normativa vigente in materia di impatto ambientale in Euro 220,00 -
come indicato in narrativa - formeranno oggetto di apposito atto di
accertamento dell'ufficio competente.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it