REGIONE EMILIA-ROMAGNA - SERVIZIO TECNICO BACINI TARO E PARMA - PARMA

COMUNICATO

Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativi al progetto: I.F. PR1 - 015ERPR - Legge 267/98 -Interventi per la riduzione del rischio idraulico di Noceto capoluogo mediante realizzazione cassa di espansione sul torrente Recchio

Si avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9,
come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, sono stati
depositati presso l'Autorita' competente della Regione Emilia-Romagna,
Servizio valutazione Impatto Promozione e sostenibilita' ambientale,
Via dei Mille n. 21 - Bologna.
Per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli
elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica
(screening) relativi al progetto: I.F. PR1 - 015ERPR - Legge 267/98
-Interventi per la riduzione del rischio idraulico di Noceto capoluogo
mediante realizzazione cassa di espansione sul torrente Recchio.
Localizzato: provincia di Parma - comune di Medesano - localita' La
Stecchina.
Presentato da: Regione Emilia-Romagna, Servizio Tecnico Bacini Taro e
Parma, Via Garibaldi n. 75 - 43100 Parma.
Il progetto appartiene alla seguente categoria: B.1.18). Opere di
regolazione del corso dei fiumi e dei torrenti destinati a processi
laminativi di portate di piena.
Il progetto interessa il territorio del comune di Medesano e della
provincia di Parma.
Il progetto prevede:
1) la realizzazione di n. 2 casse di espansione in sinistra
idrografica, in localita' Stecchina, comune di Medesano (PR), per un
volume complessivo di invaso di circa 190.000 m3;
2) arginelli perimetrali di contenimento;
3) opere idrauliche di regolazione, modulazione e restituzione delle
acque delle onde di piena laminate.
L'intervento nel suo complesso si caratterizza nella formazione di due
invasi ottenuti in aree in parte degradate a causa dell'attivita'
produttiva di una ex-fornace di laterizi ora distrutta proprio dalle
piene del torrente (rimane solo la platea di fondazione e qualche
maceria) ed in parte incolte e abbandonate. Si tratta quindi di
ripristinare e governare tutta quanta l'area alla sua vocazione
naturale di area allagabile, in modo tale da poter laminare le onde di
piena in arrivo a vantaggio dell'abitato di Noceto e delle popolazioni
rivierasche.
L'Autorita' competente e' la Regione Emilia-Romagna, Servizio
Valutazione impatto Promozione e Sostenibilita' ambientale.
I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati
prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening)
presso la sede dell'Autorita' competente: Regione Emilia-Romagna,
Servizio Valutazione impatto Promozione e Sostenibilita' ambientale
sita in Via dei Mille n. 21 - Bologna e presso la sede del Comune di
Medesano sita in Piazza Marconi n. 6 - 43014 Medesano (PR).
Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di
verifica (screening) sono depositati per 30 giorni naturali
consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel
Bollettino Ufficiale della Regione.
Entro lo stesso termine di 30 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 9,
comma 4, puo' presentare osservazioni all'Autorita' competente:
Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto Promozione e
Sostenibilita' ambientale, Via dei Mille n. 21 - 40121 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it