COMUNE DI CAMUGNANO (BOLOGNA)

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 23 febbraio 2005, n. 18

Atto di declassamento e sdemanializzazione area frazione Vigo loc. Tramonte

IL CONSIGLIO COMUNALE                                                           
(omissis)  delibera:                                                            
1) di formulare, per le motivazioni nelle premesse richiamate,                  
specifica pronuncia per il declassamento, da vicinale a privata del             
tratto di sede stradale che, sito in fraz. Vigo - loc. Tramonte, e'             
costituito dal tracciato identificato nella planimetria allegata                
all'atto G.C. n. 18 del 4/3/1998 che quale estremo documentale si               
acclude alla presente deliberazione per farne parte integrante e                
sostanziale della stessa;                                                       
2) per la formale declassificazione, l'Ufficio Tecnico del Comune               
provvedera' ad attivare le procedure previste dall'art. 3, comma 3              
del DPR 16/12/1992, n. 495 "Regolamento di esecuzione e di attuazione           
del nuovo codice della strada" in ragione dell'equiparazione delle              
strade vicinali a quelle comunali come disposto dall'art. 2, comma 6,           
lett. D) del DLgs 30/4/1992 n. 285 "Nuovo codice della strada", nel             
rispetto del successivo comma 9 della stessa normativa .                        
3) di mutuare e integrare nella presente deliberazione ogni utile               
riferimento che sussunto dalla deliberazione giuntale nelle premesse            
indicata, renda meglio compiuto il corrente contesto deliberativo;              
4) di operare, in ragione del principio di autotutela di cui puo'               
motivatamente avvalersi la P.A., la ricognizione relativa                       
all'incompetenza assoluta da cui permeato l'atto giuntale nelle                 
premesse richiamato, da cui l'inefficacia dello stesso nei confronti            
di eventuali terzi, interessati agli effetti dello stesso atto;                 
5) di autorizzare, a procedura conclusa, gli interessati nelle                  
premesse individuati, a loro cura e spese, alle eventuali operazioni            
di rideterminazione o accertamento delle rispettive quote di diritto            
a ciascuno di essi spettante e alle relative volture in ragione della           
declassificazione da vicinale a privata della strada in oggetto ;               
6) la formale declassificazione, disposta con decreto del Presidente            
della Regione pubblicato nel Bollettino regionale, sara' comunicata             
entro un mese dall'avvenuta pubblicazione all'Ispettorato generale              
per la Circolazione e la Sicurezza stradale.                                    
7) la declassificazione avra' effetto dall'inizio del secondo mese              
successivo a quello nel quale effettuata la pubblicazione nel                   
Bollettino regionale, ai sensi dell'articolo 3, comma terzo, del DPR            
16/9/1992, n. 495, come modificato dall'articolo 2 del DPR 16/9/1996,           
n. 610.                                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it