CONSORZIO DELLA BONIFICA BURANA - LEO - SCOLTENNA - PANARO - MODENA

COMUNICATO

Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa al rinnovo/rilascio, con varianti sostanziali della concessione di derivazione di acqua pubblica per fini irrigui ed igienico-ambientali dal fiume Panaro tramite il canale San Pietro con incile in comune di Vignola

Si avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9
come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, sono stati
depositati presso l'Autorita' competente - Regione Emilia-Romagna -
Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilita' ambientale -
Via dei Mille n. 21 - 40122 Bologna per la libera consultazione da
parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per
l'effettuazione della procedura di verifica (screening) relativi al
- progetto: rinnovo/rilascio con varianti sostanziali, della
concessione di derivazione di acqua pubblica per fini irrigui ed
igienico-ambientali dal fiume Panaro tramite il canale  San Pietro con
incile in comune di Vignola;
- localizzato: comune di Vignola - Via Ponte Muratori n. 1 - foglio
26, mappale 38;
- presentato da: Consorzio della Bonifica Burana - Leo - Scoltenna -
Panaro, Corso Vittorio Emanuele II n. 107 - 41100 Modena.
L'istanza appartiene alla seguente categoria: B1.21) derivazione di
acque superficiali ed opere connesse superiori a 200 litri al minuto
secondo.
La derivazione per fini irrigui ed igienico-ambientali interessa il
territorio dei comuni di Vignola, Spilamberto, Castelnuovo Rangone e
Modena e della provincia di Modena.
L'istanza prevede: il prelievo di acque pubbliche dal fiume Panaro con
portata massima di 27 moduli per usi irrigui nel periodo compreso tra
l'1 maggio ed il 15 ottobre di ogni anno compatibilmente con il DMV
(deflusso minimo vitale) ai sensi del Piano di tutela delle acque,
adottato dal Consiglio regionale Regione Emilia-Romagna con delibera
n. 633 del 22/12/2004, e dal 16 ottobre al 30 aprile il prelievo con
portata massima di 15 moduli anche per esigenze igienico-ambientali
senza alcuna modifica delle esistenti opere di derivazione dal fiume
Panaro. Tale derivazione di acqua pubblica viene destinata
all'approvvigionamento irriguo del comprensorio agricolo di alta
pianura modenese in sinistra del fiume Panaro, pari a circa 4250
ettari, attraverso la rete consortile, nonche' alle esigenze
igienico-ambientali degli Enti locali interessati dal sistema di corsi
d'acqua in gestione al Consorzio.
L'Autorita' competente e' Regione Emilia-Romagna - Assessorato
Agricoltura Ambiente e Sviluppo sostenibile - Servizio Valutazione
impatto e Promozione sostenibilita' ambientale - Via dei Mille n. 21 -
40122 Bologna.
I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati
prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening)
presso la sede dell'Autorita' competente: Regione Emilia-Romagna -
Assessorato Agricoltura Ambiente e Sviluppo sostenibile - Servizio
Valutazione impatto e Promozione sostenibilita' ambientale sita in Via
dei Mille n. 21 - 40122 Bologna e presso la sede del Comune
interessato di Vignola sita in Via Bellucci n. 1 -  41058 Vignola
(MO).
Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di
verifica (screening) sono depositati per 30 giorni naturali
consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel
Bollettino Ufficiale della Regione.
Entro lo stesso termine di 30 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 9,
comma 4, puo' presentare osservazioni all'Autorita' competente:
Regione Emilia-Romagna - Assessorato Agricoltura Ambiente e Sviluppo
sostenibile - Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilita'
ambientale al seguente indirizzo: Via dei Mille n. 21 - 40122
Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it