REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 10 gennaio 2005, n. 17

Approvazione Programma operativo annuale 2005 "Stralcio relativo all'implementazione dell'operativita' del Centro operativo regionale di Protezione civile, in attuzione della convenzione-quadro stipulata tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero Interno Dipartimento Vigili del Fuoco

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Visti:                                                                          
- la Legge 13 maggio 1961, n. 469, recante "Ordinamento dei servizi             
antincendi e del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco", e successive            
modifiche ed integrazioni;                                                      
- la legge 8 dicembre 1970, n. 996, recante "Norme sul soccorso e               
l'assistenza alle popolazioni colpite da calamita' - Protezione                 
civile";                                                                        
- la Legge 10 agosto 2000, n. 246, recante "Potenziamento del Corpo             
nazionale dei Vigili del fuoco";                                                
- la Legge 24 febbraio 1992, n. 225, recante "Istituzione del                   
Servizio nazionale della Protezione civile", e successive modifiche             
ed integrazioni;                                                                
- la Legge 8 agosto 1995, n. 339, di conversione del DL 19 luglio               
1995, n. 275, recante "Disposizioni urgenti per prevenire e                     
fronteggiare gli incendi boschivi sul territorio nazionale";                    
- la Legge 21 novembre 2000, n. 353, recante "Legge-quadro in materia           
di incendi boschivi";                                                           
- la Legge 23 dicembre 2000, n. 388, recante "Disposizioni per la               
formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge                
finanziaria 2001)" e, in particolare, l'articolo 138, comma 16;                 
- il DLgs 31 marzo 1998, n. 112, recante "Conferimento di funzioni e            
compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali,            
in attuazione del Capo I della Legge 15 marzo 1997, n. 59";                     
- la L.R. 19 aprile 1995, n. 45, recante "Disciplina delle attivita'            
e degli interventi della Regione Emilia-Romagna in materia di                   
protezione civile";                                                             
- il piano regionale di protezione delle foreste contro gli incendi             
1999-2003 ed, in particolare, il paragrafo 6, recante "Dispositivi di           
lotta diretta";                                                                 
- la propria deliberazione n. 2714 del 22 dicembre 2003 con la quale            
si e' provveduto alla proroga del suddetto Piano fino al 31 dicembre            
2004 ovvero fino all'approvazione di un nuovo Piano predisposto dalle           
strutture regionali competenti;                                                 
- la propria deliberazione n. 1354 del 14 luglio 2003, con la quale             
e' stato approvato lo schema di nuova convenzione-quadro tra la                 
Regione Emilia-Romagna ed il Ministero dell'Interno - Dipartimento              
dei Vigili del fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile -             
Direzione regionale per l'Emilia-Romagna, per la reciproca                      
collaborazione nelle attivita' di protezione civile;                            
dato atto che in attuazione della citata propria deliberazione, in              
data 16 luglio 2003 e' stata sottoscritta la nuova convenzione-quadro           
di durata quinquennale;                                                         
richiamati i seguenti articoli della citata convenzione-quadro:                 
- 1, comma 3, che prevede che la Regione e la Direzione regionale               
VV.F. concordino, sul piano tecnico, uno schema di programma                    
operativo annuale per l'attuazione delle varie attivita' previste               
dalla convenzione medesima, tenendo conto delle disponibilita' di               
bilancio e delle esigenze e delle disponibilita' operative delle                
parti, da adottarsi, da parte della Regione Emilia-Romagna, con                 
proprio atto amministrativo;                                                    
- 1, comma 4, che tra le possibili attivita' da definire                        
congiuntamente e da attuare mediante il programma operativo annuale             
individua, tra le altre, l'avvalimento, anche a titolo oneroso, di              
personale VV.F. per lo svolgimento di attivita' regionali di                    
protezione civile nell'ambito del Centro Operativo Regionale (COR) -            
art. 1, comma 4, lettera j);                                                    
- 2, comma 3, che prevede che l'erogazione delle risorse finanziarie            
relative ad attivita' contenute nel programma operativo annuale per             
le quali sia previsto il rimborso al Corpo Nazionale VV.F. da parte             
della Regione avvenga con le seguenti modalita':                                
- l'erogazione di un'anticipazione pari al 40% dell'importo                     
complessivo delle risorse all'uopo destinate nel programma operativo            
annuale per far fronte alle prime spese da sostenere al fine                    
dell'avvio delle attivita', da disporre contestualmente                         
all'approvazione del programma medesimo;                                        
- l'erogazione della somma rimanente a titolo di saldo, dietro                  
presentazione della relativa ed idonea documentazione probatoria                
della spesa da parte della Direzione regionale VV.F., anche tenendo             
conto dell'attivita' di verifica prevista dal successivo art. 3,                
comma 2 della convenzione medesima;                                             
- 4, comma 1, che prevede che l'onere finanziario annuo a carico                
della Regione Emilia-Romagna per l'attuazione della                             
convenzione-quadro venga determinato nei limiti delle risorse                   
disponibili nel bilancio regionale, con proprio atto amministrativo             
adottato nell'ambito della programmazione annuale di attivita' del              
Servizio Protezione civile;                                                     
- 4, commi 2 e 3, che prevedono rispettivamente che alla definizione            
dei provvedimenti di spesa relativi ad attivita' previste nella                 
convenzione-quadro la Regione Emilia-Romagna provveda secondo le                
vigenti disposizioni in materia di contabilita' regionale e che al              
trasferimento delle risorse eventualmente destinate al rimborso di              
attivita' svolte direttamente dal Corpo nazionale VV.F. si provveda             
versando quanto di volta in volta convenuto a favore del Corpo                  
nazionale dei Vigili del Fuoco secondo indicazioni che verranno                 
fornite all'uopo dalla Direzione regionale VV.F.;                               
vista la propria deliberazione n. 378 dell'1/3/2004 mediante la quale           
veniva approvato il Programma operativo annuale 2004 "Stralcio                  
relativo all'implementazione dell'operativita' del Centro Operativo             
Regionale di Protezione civile" con validita' fino al 31/12/2004;               
ritenuto pertanto opportuno, al fine di assicurare la continuita'               
operativa del servizio di implementazione del Centro Operativo                  
regionale con personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco                
scaduto in data 31/12/2004, procedera' all'approvazione del Programma           
operativo annuale "Stralcio relativo all'implementazione                        
dell'operativita' del Centro operativo regionale di Protezione                  
civile", relativo al periodo 8 gennaio 2005-31 dicembre 2005, di cui            
all'Allegato "A" al presente atto, d'ora in poi indicato solo come              
"Programma operativo" concordato tra le parti;                                  
dato atto:                                                                      
- che il Programma operativo contiene la descrizione delle modalita'            
operative per l'attivita' di cui trattasi, oltre alla quantificazione           
di massima dei relativi oneri;                                                  
- che per l'attuazione delle attivita' previste nel programma                   
operativo e' stato stimato un onere complessivo massimo presunto a              
carico della Regione Emilia-Romagna di Euro 10.192,00 e che tale                
importo trova copertura sul Capitolo 47120, "Spese per l'esercizio              
delle funzioni conferite dall'art. 108 del DLgs 31 marzo 1998, n.               
112, in materia di protezione civile (art. 108, DLgs 31 marzo 1998,             
n, 112) - Mezzi statali", di cui all'UPB n. 1.4.4.2.17101 del                   
Bilancio per l'esercizio finanziario 2005, che presenta la necessaria           
disponibilita';                                                                 
richiamate le seguenti LL.RR.:                                                  
- 26 novembre 2001, n. 43 recante "Testo Unico in materia di                    
organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione                            
Emilia-Romagna";                                                                
- 15 novembre 2001, n. 40 recante "Ordinamento contabile della                  
Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e           
27 marzo 1972, n. 4";                                                           
- 23 dicembre 2004, n. 27 recante "Legge finanziaria regionale                  
adottata a norma dell'art. 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40, in            
coincidenza con l'approvazione del Bilancio di previsione per                   
l'esercizio finanziario 2005 e Bilancio pluriennale 2005/2007"                  
pubblicata nel Bollettino Ufficiale regionale n. 176 del 28 dicembre            
2004;                                                                           
- 23 dicembre 2004, n. 28 recante "Bilancio di previsione per                   
l'esercizio 2005 e pluriennale 2005/2007" pubblicata nel Bollettino             
Ufficiale regionale n. 177 del 28 dicembre 2004;                                
vista la propria deliberazione 24 marzo 2003, n. 447 recante                    
"Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le           
strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali";                        
ritenuto che ricorrano le condizioni di cui all'art. 47 della L.R.              
40/01 e che pertanto l'impegno di spesa per l'esecuzione delle                  
attivita' previste nel programma operativo di cui all'Allegato "A",             
ammontante a Euro 10.912,00 , possa essere assunto con il presente              
atto;                                                                           
viste:                                                                          
- le LL.RR. 23 dicembre 2004, n. 27 e n. 28;                                    
- la L.R. 15 novembre 2001, ed in particolare l'art. 49;                        
dato atto:                                                                      
- del parere di regolarita' amministrativa espresso dal Responsabile            
del Servizio Protezione civile ing. Demetrio Egidi, a cio' delegato             
dal Direttore generale Ambiente, Difesa del suolo e della costa,                
dott.ssa Leopolda Boschetti, con determinazione n. 8519 del 16 luglio           
2003, ai sensi dell'art. 37, quarto comma, della L.R. 43/01 e della             
propria deliberazione n. 447/03;del parere di regolarita' contabile             
espresso dal Dirigente Professional "Controllo e presidio dei                   
processi connessi alla predisposizione del Bilancio e del Rendiconto            
generale" dott.ssa Maria Grazia Gaspari in sostituzione della                   
Responsabile del Servizio Bilancio-Risorse finanziarie dott.ssa Amina           
Curti ai sensi anche delle note del Direttore generale Risorse                  
finanziarie e strumentali prot. n. ARB/DRF/02/59146 del 7/11/2002 e             
prot. n. ARB/DRF/03/2445-I del 21 gennaio 2003;                                 
su proposta dell'Assessore "Difesa del suolo e della costa.                     
Protezione civile";                                                             
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
a) di richiamare integralmente le premesse del presente atto;                   
b) di approvare, al fine di assicurare la continuita' operativa del             
servizio di implementazione del Centro Operativo Regionale con                  
personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco scaduto in data              
31/12/2004, il programma operativo annuale "Stralcio relativo                   
all'implementazione dell'operativita' del Centro Operativo regionale            
di Protezione civile" per il periodo 8 gennaio 2005-31 dicembre 2005            
di cui all'Allegato "A" e che costituisce parte integrante e                    
sostanziale del presente atto, d'ora in poi indicato solo come                  
"Programma operativo", in attuazione della convenzione-quadro tra la            
Regione Emilia-Romagna e il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei           
Vigili del Fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile -                 
Direzione regionale per l'Emilia-Romagna, per la reciproca                      
collaborazione nelle attivita' di protezione civile, stipulata in               
data 16 luglio 2003 in attuazione della propria deliberazione n. 1354           
del 14 luglio 2003, per un importo complessivo di Euro 10.912,00;c)             
di individuare il Servizio Protezione civile quale referente per                
tutte le attivita' regionali di natura tecnica ed operativa connesse            
con l'attuazione del programma operativo di cui all'Allegato "A";               
d) di impegnare la spesa complessiva massima derivante dal presente             
provvedimento di Euro 10.912,00 al n. 219 di impegno, imputandola sul           
Capitolo 47120 "Spese per l'esercizio delle funzioni conferite                  
dall'art. 108 del DLgs 31 marzo 1998, n. 112, in materia di                     
protezione civile (art. 108, DLgs 31 marzo 1998, n. 112) - Mezzi                
statali", di cui all'UPB 1.4.4.2 17101 del Bilancio per l'esercizio             
finanziario 2005, che presenta la necessaria disponibilita';                    
e) di dare atto che alla liquidazione della spesa a favore del                  
soggetto beneficiario si provvedera' con successivi atti adottati dal           
dirigente competente, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01 e           
della propria deliberazione  447/03 con le seguenti modalita',                  
stabilite nella citata convenzione-quadro:                                      
- l'erogazione di un'anticipazione pari al 40% dell'importo                     
complessivo delle risorse all'uopo destinate nel programma operativo            
annuale per far fronte alle prime spese da sostenere al fine                    
dell'avvio delle attivita', da disporre contestualmente                         
all'approvazione del programma medesimo;                                        
- l'erogazione della somma rimanente a titolo di saldo, dietro                  
presentazione della relativa ed idonea documentazione probatoria                
della spesa da parte della Direzione regionale VV.F.;                           
f) di dare atto che copia della presente deliberazione verra'                   
inoltrata al Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del               
Fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile - Direzione                  
regionale dell'Emilia-Romagna, ai fini della formale accettazione;              
g) di dare atto che alle verifiche sul raggiungimento degli obiettivi           
previsti dal programma operativo in Allegato "A" si procedera' ai               
sensi di quanto stabilito nella richiamata convenzione-quadro;                  
h) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale             
della Regione Emilia-Romagna.                                                   
ALLEGATO "A"                                                                    
Programma operativo annuale stralcio relativo all'implementazione               
dell'operativita' del Centro operativo regionale di Protezione                  
civile. Anno 2005 per l'attuazione della convenzione-quadro tra                 
Regione Emilia-Romagna e Ministero dell'Interno Dipartimento dei                
Vigili del Fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile                   
Direzione regionale per l'Emilia-Romagna relativamente all'impiego              
del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco nell'ambito delle competenze           
regionali in materia di protezione civile                                       
Il presente Programma operativo annuale-stralcio relativo                       
all'implementazione dell'operativita' del Centro Operativo Regionale            
di Protezione civile per il periodo 8 gennaio 2005-31 dicembre 2005             
viene redatto ai sensi dell'art. 5, comma 2 della convenzione-quadro            
stipulata il 16 luglio 2003 e si articola come segue.                           
Modalita' operative per l'implementazione dell'operativita' del                 
Centro operativo regionale di Protezione civile per il periodo 8                
gennaio 2005-31 dicembre 2005 (art. 1, comma 4, lett. J) della                  
convenzione-quadro:                                                             
1. Obiettivi                                                                    
Potenziare il sistema regionale di Protezione civile, migliorare la             
capacita' di coordinamento della sala operativa del Centro operativo            
regionale di Protezione civile - COR, di ottimizzarne la prontezza              
operativa e di favorire l'interconnesione delle procedure e dei                 
modelli di intervento, mediante la presenza presso COR di personale             
qualificato del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, a decorrere               
dall'8 gennaio fino al 31 dicembre 2005, al fine di dare continuita'            
operativa al servizio di implementazione del Centro Operativo                   
Regionale con personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, che           
per l'anno 2004 e' terminato il 31/12/2004.                                     
2. Attivita'                                                                    
L'impegno richiesto al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco prevede             
la copertura di turni di 12 ore ogni sabato dall'8 gennaio al 31                
dicembre 2005, con possibilita' di estendere tale presenza, in caso             
di necessita', anche in altri giorni fino ad un massimo di 55 turni,            
mediante l'individuazione di soggetti idonei, con la qualifica di               
Capo Reparto, che assicuri il servizio per l'intero periodo.                    
All'individuazione dei soggetti idonei provvedera' l'Ispettore                  
regionale dei Vigili del Fuoco dandone comunicazione al Servizio                
regionale di protezione civile.                                                 
Il Capo Reparto dei Vigili del Fuoco di cui sopra e' individuato                
quale referente del Centro operativo regionale di Protezione civile             
negli orari e nelle giornate sopra indicati, con il compito di                  
prendere contatti, in caso di necessita', con i funzionari del                  
Servizio regionale Protezione civile in turno di reperibilita' e, per           
ogni evenienza ritenuta necessaria, anche con i dirigenti del                   
Servizio medesimo.                                                              
3. Onere finanziario                                                            
La quantificazione dell'onere previsto per l'impiego del personale              
sopra indicato, come determinato dal Ministero dell'Interno -                   
Direzione regionale VV.F. per l'Emilia-Romagna ammonta ad Euro                  
10.197,00.                                                                      
Inoltre al Capo Reparto dei Vigili del Fuoco impegnato presso il                
Centro Operativo Regionale di Protezione civile, e' riconosciuta la             
corresponsione di un buono pasto regionale per ogni giorno di                   
attivita', fino ad un massimo di 55 buoni per un totale massimo di              
Euro 676,00.                                                                    
L'onere finanziario complessivo per l'attivita' di cui al presente              
programma ammonta quindi a massimo Euro 10.912,00.                              

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it