COMUNE DI RAVENNA

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 23 maggio 2005, n. 97

Sdemanializzazione e manifestazione di volonta' ad alienare frustoli di terreno, di proprieta' comunale (ex piazzole per cassonetti rsu), ubicati in prossimita' di Via S. Dali' e Via Orselli, a Madonna dell'Albero (in fregio al complesso residenziale "Matisse" - conc. edilizia n. 243/2002), alla Soc. Casa e Giardino Srl

IL CONSIGLIO COMUNALE                                                           
(omissis)  delibera:                                                            
a) di autorizzare, per le motivazioni esposte in premessa e che qui             
si intendono integralmente riportate, l'attivazione della procedura             
che comporta la sdemanializzazione di due frustoli di terreno, di               
proprieta' comunale, ubicati in Madonna dell'Albero, prospicienti gli           
ingressi di Via S. Dali' e Via Orselli, in fregio al complesso                  
residenziale denominato "Matisse", come meglio evidenziati con                  
colorazione rossa nell'estratto di mappa allegato alla presente                 
deliberazione, le cui identificazioni saranno determinate a seguito             
di appositi frazinamenti;                                                       
b) di manifestare la volonta', sul presupposto dell'assolvimento                
delle procedure atte a superare lo speciale regime di demanialita'              
dei beni interesati, a vendere le aree alla Societa' Casa e Giardino            
Srl;                                                                            
c) di autorizzare la Soc. Casa e Giardino Srl a redigere i tipi di              
frazionamento necessari per individuare le porzioni di terreno                  
oggetto di vendita;                                                             
d) di fissare il prezzo di vendita in Euro 94,90/mq., dando atto che            
il prezzo complessivo sara' determinato dopo l'avvenuto frazionamento           
delle aree e dovra' essere versato interamente, da parte                        
dell'acquirente, all'atto della stipula;                                        
e) di stabilire quanto segue:                                                   
- frazionamento delle aree a cura e spese a totale carico                       
dell'acquirente;                                                                
- le spese di stipulazione inerenti e conseguenti all'alienazione               
sarano a carico della parte acquirente;                                         
- la vendita dell'immobile avverra' nello stato di fatto e di diritto           
attuale con ragione, azione, adiacenze, dipendenze;                             
- il bene immobile deve ritenersi trasferito nella sua attuale ed               
integrale consistenza compreso ogni gravame, risarcimento e vincolo;            
f) di demandare ad un successivo atto dirigenziale, l'esatta                    
identificazione dei beni da alienare e l'esatta somma da accertare.             

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it