REGIONE EMILIA-ROMAGNA - RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO BACINO RENO - BOLOGNA

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO BACINO RENO - BOLOGNA 28 febbraio 2005, n. 2263

Coop. Lavoratori della Terra - Concessione di derivazione d'acqua pubblica, per uso irriguo, in comune di Medicina. R.R. 41/01

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
(omissis)  determina:                                                           
1) di rilasciare alla ditta Coop. Lavoratori della Terra, codice                
fiscale/partita IVA 00518140371 (omissis) la concessione a derivare             
acqua pubblica superficiale, in comune di Medicina, da destinarsi ad            
uso irriguo, (omissis), nella quantita' stabilita fino ad un massimo            
di 7 l/s, per un volume complessivo annuo pari a 144.000 metri cubi;            
(omissis)                                                                       
4) di approvare il disciplinare d'uso della concessione, parte                  
integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale,            
contenente le condizioni e le prescrizioni per l'esercizio della                
derivazione;                                                                    
(omissis)                                                                       
Estratto del disciplinare di concessione                                        
(omissis)                                                                       
Art. 3                                                                          
Il concessionario, qualora il Servizio concedente lo richieda, anche            
successivamente al rilascio del presente provvedimento, dovra'                  
procedere alla installazione di idoneo e tarato strumento per la                
misurazione della quantita' d'acqua prelevata nonche' garantirne il             
buon funzionamento e comunicare, a scadenze fissate, i risultati                
delle misurazioni effettuate.                                                   
E' vietato cedere o vendere a terzi, in tutto o in parte, la risorsa            
idrica oggetto della presente concessione. L'inosservanza di tale               
divieto comporta la decadenza del diritto a derivare. Sono a carico             
del concessionario l'esecuzione e la manutenzione di tutte le opere             
che si rendano necessarie, in relazione alla derivazione concessa,              
per garantire sia la difesa dell'ambiente, sia il buon regime delle             
acque, anche se la necessita' di tali opere venga accertata in                  
seguito.                                                                        
Art. 4                                                                          
La concessione, ai sensi dell'art. 47 del R.R. n. 41 del 22 novembre            
2001, e' rilasciata fino al 31 dicembre 2005.                                   
(omissis)                                                                       
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Giuseppe Simoni                                                                 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it