COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA (FORLI'-CESENA)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 15 dicembre 2004, n. 216

Strada vicinale Castagnolo Casella Pian d'Angelo - Declassificazione di un tratto individuato al foglio n. 84 particelle n. 156,165 e 166

LA GIUNTA COMUNALE                                                              
(omissis)  delibera:                                                            
1) di declassificare, per i motivi esposti in premessa, da strada               
vicinale a suolo libero da servitu' di passaggio ad uso pubblico il             
tratto - individuato catastalmente al foglio n. 84 del Comune di                
Bagno di Romagna, particelle n. 156 (=32 sub. l/2), n. 165 (=1 sub.             
1/2) e n. 166 (=1 sub. 1/3) - della strada vicinale Castagnolo                  
Casella Pian d'Angelo (classificata al n. 241 dello stradario                   
comunale) evidenziato in giallo nell'estratto di mappa catastale                
allegato al presente atto deliberativo sotto la lettera "A" per farne           
parte integrante e sostanziale;                                                 
2) di prendere atto del nulla-osta alla declassificazione di cui al             
punto 1. del presente dispositivo formulato dal Responsabile del                
Settore Lavori e Servizi pubblici, dott. ing. Paolo Quieti, nella               
nota prot. n. 21605 del 5/12/2004;                                              
3) di dare atto che, trattandosi alla stregua del precedente punto 1.           
del presente dispositivo di strada ex vicinale, il suolo                        
declassificato perdendo l'uso pubblico, sara' nuovamente in piena ed            
esclusiva proprieta' dei fondi frontisti, ciascuno per la parte che             
va dall'asse stradale al proprio confine con la strada e l'estensione           
del fronte della strada;                                                        
4) di dare atto che tutte le spese derivanti dal presente atto                  
deliberativo ed altresi' quelle conseguenziali, nessuna esclusa, sono           
a carico totale dei richiedenti citati in premessa;                             
5) di dare al presente provvedimento deliberativo la pubblicita' di             
cui all'art. 4 della L.R. 35/94 ovvero che la presente deliberazione            
venga pubblicata all'Albo pretorio comunale per giorni quindici                 
consecutivi, alla cui scadenza gli interessati possono presentare               
entro il termine di trenta giorni opposizione avverso il                        
provvedimento stesso;                                                           
6) di stabilire che trascorso il termine di cui sopra senza                     
opposizioni la presente deliberazione sara' trasmessa in estratto               
alla Regione Emilia-Romagna che provvede alla pubblicazione della               
stessa nel Bollettino Ufficiale della Regione;                                  
7) di comunicare e autorizzare gli uffici competenti ad eseguire le             
eventuali variazioni alla viabilita', alla segnaletica, alla                    
toponomastica, non appena il provvedimento sara' esecutivo ai sensi             
del comma 5, art. 4 della L.R. 35/94;                                           
8) di dare atto che gli effetti della presente deliberazione hanno              
inizio dal primo giorno del mese successivo alla pubblicazione della            
medesima nel Bollettino Ufficiale della Regione; e pertanto da tale             
data:                                                                           
a) verra' trasmessa copia conforme all'Ufficio del Territorio di                
Forli' per la variazioni catastali di competenza;                               
b) verra' trasmessa copia al Ministero delle Infrastrutture e dei               
Trasporti, Ispettorato generale per la Circolazione e Sicurezza                 
stradale al fine della registrazione nell'archivio nazionale delle              
strade di cui all'art. 226 del Codice della strada, ai sensi                    
dell'art. 3, comma 5 del DPR 495/92;                                            
9) di dare atto che ai sensi dell'art. 49, I comma del DLgs 267/00 il           
presente provvedimento, non comportando impegno di spesa o                      
diminuzione di entrata, non necessita dell'assunzione del parere di             
regolarita' contabile da parte del Responsabile del Servizio                    
finanziario.                                                                    
Di seguito, attesa l'urgenza di provvedere in merito, con separata ed           
unanime votazione espressa per alzata di mano, la Giunta comunale               
dichiara il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi                    
dell'art. 134, comma 4, DLgs 267/00.                                            

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it