REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 1 agosto 2005, n. 1311

L.R. 40/02 - Integrazione del programma anno 2004 di cui alla delibera di Giunta regionale 286/04 - Assegnazione fondi alle Province

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA
Richiamata la propria deliberazione n. 447 del 24/3/2003, esecutiva ai
sensi di legge, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni
organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle
funzioni dirigenziali;
viste:
- la L.R. 23 dicembre 2002, n. 40 "Incentivi per lo sviluppo e la
qualificazione dell'offerta turistica regionale, abrogazione della
L.R. 11 gennaio 1993, n. 3 (Disciplina dell'offerta turistica della
Regione Emilia-Romagna. Programmazione e finanziamento degli
interventi. Abrogazione della L.R. 6 luglio 1984, n. 38)";
- la deliberazione del Consiglio regionale n. 462 del 6 marzo 2003
(proposta della G.R. in data 20/1/2003, n. 45) di approvazione dei
criteri regionali e delle modalita' per la destinazione dei contributi
ad operatori privati ed enti pubblici, ai sensi della L.R. 23 dicembre
2002, n. 40;
- la propria deliberazione n. 286 del 16/2/2004, esecutiva ai sensi di
legge "L.R. 23/12/2002, n. 40 - Titolo II - Ripartizione ed
assegnazione dei fondi alle Province per la gestione del programma
degli interventi ad operatori privati e pubblici a sostegno della
riqualificazione dell'offerta turistica - anno 2004";
dato atto:
- che le Province hanno provveduto all'approvazione delle graduatorie
degli interventi ammessi a contributo con gli atti amministrativi di
seguito elencati:
Provincia di Bologna - determinazione n. 187929/2004 del 27/7/2004;
Provincia di Ferrara - deliberazione della Giunta provinciale n. 290
del 20/7/2004;
Provincia di Forli'-Cesena - deliberazioni di Giunta provinciale nn.
253 e 254 dell'8/6/2004;
Provincia di Modena - deliberazione di Giunta provinciale n. 317 del
20/7/2004;
Provincia di Parma - deliberazione di Giunta provinciale n. 861 del
29/7/2004;
Provincia di Piacenza - deliberazione di Giunta provinciale n. 262 del
9/6/2004;
Provincia di Ravenna - deliberazione di Giunta provinciale n. 429 del
28/7/2004;
Provincia di Reggio Emilia - deliberazione di Giunta provinciale n.
202 del 27/7/2004;
Provincia di Rimini - deliberazione di Giunta provinciale n. 125 del
25/5/2004;
e che questi sono stati pubblicati, come previsto dalla delibera di
Consiglio regionale 462/03, nel Bollettino Ufficiale della Regione n.
127 del 14/9/2004;
- che con propria deliberazione n. 2393 del 29/11/2004, ratificata dal
Consiglio regionale con n. 6378 del 22/12/2004, e' stata disposta la
sospensione dei termini di presentazione delle domande di contributo
previsti dalla delibera di Consiglio regionale 462/03 per l'anno
2005;
- che, con successiva propria deliberazione n. 2743 del 30/12/2004, e'
stata inoltre disposta la proroga al 31/12/2005 della validita' delle
graduatorie dei soggetti privati per l'anno 2004;
considerato che i fondi disponibili continuano a non essere
sufficienti per soddisfare le esigenze di un nuovo bando per la
concessione di contributi ai sensi della L.R. 23/12/2002, n. 40 -
Titolo II;
valutata l'opportunita' di utilizzare i fondi disponibili, ed
ammontanti, a seguito dell'entrata in vigore della L.R. 27 luglio
2005, n. 15 inerente l'assestamento del Bilancio di previsione per
l'esercizio finanziario 2005 e del Bilancio pluriennale 2005-2007, ad
Euro 4.000.000,00 assegnandoli alle Province per lo scorrimento delle
graduatorie approvate nell'anno 2004;
dato atto:
- che i parametri di ripartizione dei fondi disponibili per il
"Programma stralcio - 2004", secondo i criteri stabiliti dalla
delibera di Consiglio regionale 462/03, di seguito riportati sono gli
stessi applicati nella ripartizione di cui alla propria deliberazione
di Giunta regionale 286/04:
una quota di Euro 480.000,00, pari al 12% circa, da suddividere in
parti uguali fra tutte le Province;
una quota di Euro 400.000,00, pari al 10% circa, da suddividere in
parti uguali fra le Province di PC, PR, RE, MO, BO e FO-CE con
consistente presenza di territorio montano;
una quota di Euro 320.000,00, pari all'8% circa, in base alla media
percentuale degli arrivi di curandi negli stabilimenti termali e del
fatturato annuale degli stabilimenti stessi per provincia;
una quota di Euro 2.800.000,00, pari al 70% circa, suddivisa tra le
Province con le seguenti modalita':
parametri turistici che risultano dalle medie delle aliquote
percentuali di presenze e capacita' ricettiva alberghiera ed
extralberghiera (intesa come presenze in campeggi e villaggi
turistici, agriturismi, rifugi alpini, ostelli, nonche' presenze in
case e appartamenti per vacanze per una quota massima del 50%);
- che, nell'ambito del budget complessivo assegnato, ciascuna
Provincia dovra' destinare una quota pari ad almeno il 75% agli
interventi realizzati da imprese, ai sensi della delibera di Consiglio
regionale 462/03;
evidenziato che, a fronte di tale ripartizione, a ciascuna Provincia
saranno destinate le risorse indicate nell'Allegato 1, facente parte
integrante della presente deliberazione;
dato atto che, nell'effettuare le ripartizioni, per esigenze di
calcolo, sono stati introdotti i seguenti correttivi:
- Province di Reggio Emilia - Piacenza - Parma: la quota a) e' stata
arrotondata al centesimo superiore;
- Province di Parma - Reggio Emilia: la quota b) e' stata arrotondata
al centesimo inferiore;
- Province di Parma - Ravenna: la quota c) e' stata arrotondata al
millesimo inferiore;
richiamate:
- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione
Emilia-Romagna, abrogazione della L.R. 6/7/1977, n. 31 e L.R.
27/3/1972, n. 42";
- la L.R. 23 dicembre 2004, n. 28 "Bilancio di previsione della
Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2005 e Bilancio
pluriennale 2005-2007";
- la L.R. 27 luglio 2005, n. 15 "Assestamento del bilancio di
previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario
2005 e del Bilancio pluriennale 2005-2007 a norma dell'art. 30 della
L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento generale di
variazione";
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2, della
L.R. 40/01 e che, pertanto, l'impegno di spesa possa essere assunto
con il presente atto;
dato atto che alla liquidazione delle somme, con le modalita' ed i
limiti indicati nella deliberazione di Consiglio regionale n. 462 del
6 marzo 2003, ed in particolare al paragrafo B.3.1., provvedera' il
Dirigente competente con propri atti formali, a norma dell'art. 51
della L.R. 40/01, nonche' della propria deliberazione 447/03;
dato atto dei pareri, resi ai sensi dell'art. 37, comma 4 della L.R.
43/01 nonche' della propria deliberazione 447/03:
- in ordine alla regolarita' amministrativa espresso dal dott.
Gaudenzio Garavini, nominato ad interim Direttore generale Attivita'
produttive, Commercio, Turismo con propria deliberazione n. 1073 del
4/7/2005, avente per oggetto: "Attribuzione ad interim della Direzione
generale Attivita' produttive, Commercio, Turismo";
- in ordine alla regolarita' contabile espresso dal Dirigente
professional "Controllo e Presidio dei processi connessi alla gestione
delle spese del bilancio regionale", dott. Marcello Bonaccurso in
sostituzione della Responsabile del Servizio Bilancio - Risorse
finanziarie dott.ssa Amina Curti ai sensi anche delle note del
Direttore generale Risorse finanziarie e strumentali prot. n.
ARB/DRF/02/59146 del 7/11/2002 e prot. n. ARB/DRF/03/2445-I del 21
gennaio 2003;
su proposta dell'Assessore regionale competente
a voti unanimi e palesi, delibera:
a) di approvare la ripartizione dei fondi regionali alle Province,
secondo i criteri stabiliti dalla delibera di Consiglio regionale
462/03, per l'integrazione del programma regionale di cui alla propria
deliberazione n. 286 del 16/2/2004, per l'importo di Euro
4.000.000,00, secondo la tabella riportata nell'Allegato 1, facente
parte integrante della presente deliberazione, realizzata con le
modalita' ed i correttivi citati in premessa e che qui si intendono
integralmente riportati;
b) di assegnare, in favore delle Province della regione Emilia Romagna
l'importo di Euro 4.000.000,00 suddiviso come indicato nell'Allegato
1, facente parte integrante della presente deliberazione;
c) di imputare la somma di Euro 4.000.000,00 al n. 3322 di impegno sul
Capitolo 25510 "Trasferimenti alle Province per la concessione di
contributi in conto capitale per la realizzazione e la
ristrutturazione di opere inerenti l'attivita' turistica (Legge 29
marzo 2001, n. 135; Legge 30 dicembre 1989, n. 424; artt. 5,6,7,8 e 9
L.R. 23 dicembre 2002, n. 40) - Mezzi statali" - UPB 1.3.3.3.10011,
del Bilancio per l'esercizio 2005 che e' stato dotato della necessaria
disponibilita' con la L.R. 27 luglio 2005, n. 15 di approvazione
dell'assestamento del Bilancio di previsione della Regione
Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2005 e del Bilancio
pluriennale 2005-2007;
d) di stabilire che le Province competenti provvedano all'adozione del
necessario atto amministrativo di scorrimento delle graduatorie
relative ai programmi anno 2004 entro 30 giorni dalla formale
comunicazione del presente atto;
e) di stabilire che gli atti provinciali di scorrimento delle
graduatorie dovranno contenere l'intera graduatoria evidenziando:
- gli interventi ammessi inizialmente a contributo con i fondi
derivanti dalla propria deliberazione 286/04;
- gli interventi ammessi successivamente a seguito di recupero di
quote derivanti da rinunce, revoche o riduzioni di contributi
concessi;
- gli ulteriori interventi oggetto di contributo a seguito dei fondi
assegnati con la presente deliberazione;
f) di stabilire che i fondi assegnati con la presente deliberazione
non potranno essere utilizzati dalle Province per incrementare
percentuali di contributo gia' assegnati, salvo i casi in cui gli
interventi siano stati solo parzialmente finanziati per insufficienza
di fondi;
g) di stabilire che gli atti di cui al precedente punto e) verranno
pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione unitamente alla
presente deliberazione;
h) di stabilire la validita' delle graduatorie complessive in 12 mesi
per i soggetti privati ed in 18 mesi per i soggetti pubblici dalla
data della nuova pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione,
cosi' come previsto dalla delibera di Consiglio regionale 462/03;
i) di dare atto che alla liquidazione delle somme, con le modalita' ed
i limiti indicati nella deliberazione di Consiglio regionale n. 462
del 6 marzo 2003 ed in particolare al paragrafo B.3.1., provvedera' il
Dirigente competente, con propri atti formali, ai sensi dell'art. 51
della L.R. 40/01, nonche' della propria deliberazione 447/03;
j) di dare atto infine che tali fondi saranno gestiti dalle Province
nel rispetto delle disposizioni tecnico-procedurali di cui alla
medesima deliberazione 462/03, alla quale espressamente si rimanda.
(segue allegato fotografato)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it