REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 dicembre 2003, n. 2785

Integrazione delibera della Giunta regionale n. 1312 del 22 luglio 2002 contenente i criteri e le priorita' per la concessione delle agevolazioni alle imprese ai sensi della Legge n. 488 del 1992 - Settore commercio

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Richiamati:                                                                     
- il D.L. 22 ottobre 1992, n.415, convertito, con modificazioni,                
dalla Legge 19 dicembre 1992, n. 488, in materia di disciplina                  
organica dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno;                         
- l'art. 54, comma 2 della Legge 448/98 che estende le agevolazioni             
di cui all'art. 9 della Legge 449/97 ai programmi di investimento di            
rilevante interesse per lo sviluppo del commercio;                              
- il decreto del Ministro dell'Industria, Commercio e Artigianato 2             
marzo 2000, con il quale, in ottemperanza all'art. 54, comma 2 della            
Legge 23 dicembre 1998, n. 448 sono state estese anche al settore               
commercio le agevolazioni di cui alla Legge 19 dicembre 1992, n. 488            
e sono state fissate le direttive per la concessione e l'erogazione             
delle predette agevolazioni alle imprese operanti in tale settore e             
site nelle aree depresse di ogni singola regione (Ob. 2; sostegno               
transitorio; 87.3c.);                                                           
- il D.M. del 3 luglio 2000 concernente il testo unico delle                    
direttive per concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore            
delle attivita' produttive nelle aree depresse, ai sensi della Legge            
488/92, che prevede, in particolare, una partecipazione delle Regioni           
nella programmazione ed assegnazione delle risorse finanziarie e nel            
procedimento di formazione delle graduatorie;                                   
visto il Decreto 21 dicembre 2000 recante l'individuazione dei                  
servizi complementari alla distribuzione, ammissibili alle                      
agevolazioni di cui al D.L. 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con            
modificazioni, dalla Legge 19 dicembre 1992, n. 488;                            
considerato che, ai sensi di quanto disposto dalle predette                     
direttive, ciascuna Regione puo' formulare proprie proposte:                    
- relative a settori di attivita' od aree ritenuti prioritari, ai               
fini della formazione di una graduatoria regionale speciale e che al            
fine della formulazione delle graduatorie speciali, le Regioni                  
possono destinare alle stesse fino al 50% delle risorse finanziarie             
disponibili per la Regione stessa per gli interventi della legge                
488/92;                                                                         
- relative a specifiche priorita', con riferimento a particolari aree           
del territorio, specifici settori merceologici e tipologie di                   
investimento, sia in relazione alla graduatoria ordinaria che a                 
quella speciale, ai fini della determinazione del punteggio relativo            
all'indicatore regionale e che tali priorita' siano espresse                    
attraverso l'attribuzione a ciascuna area, ciascun settore e ciascuna           
tipologia di un punteggio numerico intero, compreso tra zero e                  
dieci;                                                                          
vista la nota del Ministero delle Attivita' produttive - Direzione              
generale Coordinamento incentivi alle imprese del 22 maggio 2002                
prot. n. 931874 avente ad oggetto: "Legge 488/92 - Proposte regionali           
per il bando √īcommercio' del 2002" con la quale si richiede alle                
Regioni di procedere alla definizione delle proposte concernenti la             
formazione delle graduatorie di cui ai punti precedenti;                        
considerato inoltre che:                                                        
- le zone della regione Emilia-Romagna interessate dalla operativita'           
della Legge 488/92 sono le zone cui si applica l'obiettivo 2 di Fondi           
strutturali per il periodo dal 2000 al 2006, di cui alla decisione              
C(2000)2327 della Commissione del 27 luglio 2000 come aggiornata con            
decisione n. C(2001)1073 del 27;                                                
- le zone della regione Emilia-Romagna alle quale si applica la                 
deroga di cui all'articolo 87, paragrafo 3, lettera c) del trattato,            
sono state individuate dalla decisione C(2000)2752 del 20 settembre             
2000;                                                                           
vista la precedente deliberazione n. 1312 del 22 luglio 2002 recante            
l'individuazione dei criteri e delle priorita' per la concessione               
delle agevolazioni alle imprese del settore commercio ai sensi della            
Legge n. 488 del 1992;                                                          
visto altresi' il D.M. 24 luglio 2003 con il quale sono state estese            
le agevolazioni di cui alla Legge 488/92 alle attivita' di                      
somministrazione di alimenti e bevande e si e' inoltre stabilito che            
il termine ultimo per l'indicazione da parte delle Regioni delle                
proprie proposte per il bando 2003 e' fissato al ventesimo giorno               
successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della apposita           
circolare ministeriale esplicativa;                                             
considerato che nella Gazzetta Ufficiale del 19/12/2003 risulta                 
pubblicata la Circolare del Ministero delle Attivita' produttive 5              
dicembre 2003, n. 946469 concernente le modalita' e le procedure per            
la concessione e l'erogazione delle agevolazioni al settore commercio           
ai sensi della Legge n. 488 del 1992;                                           
ritenuto pertanto opportuno procedere ad una integrazione della                 
precedente deliberazione n. 1312 del 2002 al fine di un adeguamento             
della medesima alle nuove disposizioni ministeriali;                            
ritenuto opportuno proporre, per il bando "commercio", in relazione             
alla graduatoria ordinaria, le seguenti integrazioni rispetto alle              
attivita' settoriali e alle tipologie di intervento indicate nella              
succitata deliberazione 1312/02;                                                
Attivita' settoriali                                                            
- pubblici esercizi.                                                            
Tipologia di intervento                                                         
- apertura di pubblico esercizio.                                               
Dato atto del parere di regolarita' amministrativa espresso dal                 
Direttore generale alle Attivita' produttive, Commercio, Turismo,               
dott. Uber Fontanesi ai sensi dell'art. 37, quarto comma della L.R.             
26 novembre 2001, n. 43 della deliberazione di Giunta regionale n.              
447 del 24 marzo 2003;                                                          
su proposta dell'Assessore al Turismo. Commercio;                               
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di proporre per il bando "commercio" anno 2003 i criteri gia'                
definiti con la deliberazione n. 1312 del 22 luglio 2002 con le                 
seguenti integrazioni:                                                          
- alla lettera A) Attivita' settoriali del punto 1) del dispositivo             
della deliberazione 1312/02 e' aggiunto:                                        
"Pubblici esercizi di cui al punto 1.1 della circolare ministeriale 5           
dicembre 2003 n. 946469: punti 10";                                             
- alla lettera B) Tipologia di intervento del punto 1) del                      
dispositivo della deliberazione 1312/02 e' aggiunto:                            
"apertura di pubblico esercizio di cui al punto 1.1 della circolare             
ministeriale 5 dicembre 2003 n. 946469: punti 10";                              
2) di incaricare il servizio regionale Programmazione della                     
distribuzione commerciale dell'inoltro della presente deliberazione             
al Ministero delle Attivita' produttive, nonche' della procedura                
informatica per la formazione delle graduatorie;                                
3) di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel                    
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it