HERA RIMINI SRL - RIMINI

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando per procedura negoziata per i lavori di costruzione impianto di trattamento delle acque di supero sversate dal collettore Colonnella I in comune di Rimini

HERA Rimini Srl con sede legale in Rimini, Strada Consolare per S.              
Marino n. 80 e sede amministrativa in Rimini, Via D. Campana n. 65,             
telefono 0541/364411, fax 0541/364410 intende esperire una gara a               
procedura negoziata ex artt. 12, II comma, lettera c) e 24, I comma,            
lettera a) del DLgs 158/95, con ammissione di offerte solo in                   
ribasso, per la realizzazione "a corpo" e "a misura" dei lavori                 
inerenti: "costruzione impianto di trattamento delle acque di supero            
sversate dal collettore Colonnella in comune di Rimini".                        
L'importo complessivo a base d'appalto ammonta ad Euro 1.010.000,00             
di cui Euro 25.113,21 per oneri per la sicurezza non soggetti a                 
ribasso d'asta.                                                                 
Le opere da eseguire sono cosi' suddivise:                                      
Categoria prevalente: OS21 (Euro 630.698,96), classifica III,                   
Categorie altre parti dell'opera: OG6 (Euro 379.301,04), classifica             
II.                                                                             
Si specifica che la Categoria OG6 e' scorporabile e non                         
subappaltabile.                                                                 
Ai soli fini del subappalto si individuano, nell'ambito della                   
categoria prevalente, le seguenti ulteriori lavorazioni:                        
Opere prefabbricate (Euro 40.879,65) riconducibili alla Categoria               
OS13.                                                                           
Opere elettriche (Euro 29.597,07) riconducibili alla Categoria OS30 e           
per le quali e' richiesta l'abilitazione di cui alla Legge 46/90.               
Il termine di esecuzione dei lavori e' fissato in 290 giorni                    
successivi e continui, decorrenti dalla data del verbale di consegna            
lavori. Trattandosi di lavori da eseguirsi in aree a forte attivita'            
turistica, e' previsto l'obbligo di sospendere i lavori nel periodo             
estivo (maggio-settembre) e di ripristinare le aree interessate alle            
condizioni iniziali per poi ricantierarle alla ripresa dei lavori               
senza oneri aggiuntivi.                                                         
Le imprese interessate dovranno fare pervenire la domanda di                    
partecipazione esclusivamente al Protocollo generale della scrivente            
Societa', entro le ore 13 del 2 dicembre 2004 indirizzandole a HERA             
Rimini Srl - Via Dario Campana n. 65 - 47900 Rimini - Italia.                   
Le richieste di partecipazione potranno pervenire all'indirizzo                 
suddetto con qualsiasi mezzo (Servizio postale di Stato, corriere,              
consegna a mano, ecc.). Il recapito del plico rimane ad esclusivo               
rischio del mittente, qualora per qualsiasi motivo non giungesse a              
destinazione entro la data ed orario sopraindicato o ad indirizzo o             
ufficio diverso da quello soprariportato. In caso di utilizzo del               
Servizio postale fara' fede la data del timbro postale che non dovra'           
essere successiva al termine sopra indicato.                                    
Alla gara saranno ammesse anche imprese riunite in associazione                 
temporanea, alle condizioni individuate e ipreviste dall'art. 23 del            
DLgs 158/95. E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara           
in piu' di un'associazione temporanea o consorzio di cui all'art. 23,           
comma 2 del DLgs 158/95 ovvero di partecipare alla gara anche in                
forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara medesima in             
associazione o consorzio. I Consorzi di cui all'art. 23, comma 2,               
lettere b), c), d) sono tenuti ad indicare, in sede di offerta i                
singoli consorziati per conto dei quali concorrono; a questi ultimi             
e' fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma alla                  
medesima gara.                                                                  
La richiesta di partecipazione, redatta in lingua italiana e                    
sottoscritta dal legale rappresentante dell'Impresa, dovra' essere              
corredata, a pena di esclusione, da tutta la sottoelencata                      
documentazione, anch'essa debitamente sottoscritta dal legale                   
rappresentante dell'Impresa, di cui dovra' essere fornita fotocopia             
di un valido documento di identita':                                            
1) domanda di partecipazione alla gara sottoscritta dal legale                  
rappresentante dell'Impresa. In caso di raggruppamenti temporanei di            
imprese, la domanda dovra' essere sottoscritta da tutte le imprese              
che dichiarano di volersi riunire e dovra' indicare l'impresa che               
assumera' il ruolo di mandataria e la percentuale corrispondente alla           
quota di partecipazione o la categoria che intende assumere ciascuna            
impresa del raggruppamento;                                                     
2) dichiarazione in carta libera attestante: a) gli estremi dell'atto           
costitutivo e degli eventuali atti successivi che abbiano modificato            
o integrato l'atto medesimo o l'annesso statuto (quest'ultimo quando            
sia previsto dalla legge); b)il nominativo della persona o delle                
persone delegate a rappresentare ed impegnare legalmente l'Impresa,             
con l'indicazione dei poteri ad esse conferiti a norma di statuto od            
altro atto idoneo; c) il nominativo dei direttori tecnici; d) di                
essere iscritta alla CCIAA ovvero presso i registri professionali               
dello Stato di provenienza con l'indicazione del n. di iscrizione,              
data iscrizione, ragione sociale, oggetto sociale, n. P. IVA e                  
specifica attivita' svolta dall'impresa; e) di non trovarsi in stato            
di amministrazione controllata, liquidazione o fallimento e che a               
carico di essa non si siano verificate procedure di fallimento o di             
concordato nel quinquennio anteriore alla data della gara. In                   
alternativa alla dichiarazione sostitutiva della CCIAA potra' essere            
prodotta copia aggiornata del certificato di iscrizione al Registro             
delle Imprese contenente l'attestazione dell'inesistenza di procedura           
concorsuale a carico dell'Impresa e la dicitura antimafia, unitamente           
ad una dichiarazione attestante la conformita' al documento                     
originale;                                                                      
3) dichiarazione in carta libera attestante: a) l'inesistenza in capo           
all'impresa delle condizioni d'esclusione di cui all'art. 75, comma             
1, lettere a), b), c), d), e), f), g), h) del DPR 554/99 introdotto             
dal DPR 412/00; b) l'inesistenza della causa di esclusione di cui               
all'art. 75, comma 1, lettera c) del DPR 554/99 in capo agli                    
eventuali soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la             
data di pubblicazione del bando, di cui indica i nominativi e le                
esatte generalita'; (qualora fosse intervenuta la situazione prevista           
al comma 1, lettera c) dell'art. 75 del citato DPR 554/99, l'impresa            
concorrente deve dimostrare di aver adottato atti e misure di                   
completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata); c)                
l'inesistenza di situazioni di controllo di cui all'art. 2359 del               
Codice civile con una o piu' imprese partecipanti alla gara; d) di              
essere in regola con il versamento dei contributi INPS, INAIL e Cassa           
Mutua Edile indicando le relative posizioni previdenziali e                     
assicurative aperte; e) di essere in regola con le norme previste               
dalla Legge 68/99 inerente al diritto al lavoro dei disabili ovvero             
dichiarazione di non assoggettabilita' agli obblighi d'assunzione               
obbligatoria di cui alla Legge 68/99; f) l'avvenuto adempimento,                
all'interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza                  
previsti dalla vigente normativa ai sensi dell'art. 1, comma 5 della            
Legge 327/00; g) l'eventuale ricorso dell'impresa a piani individuali           
d'emersione di cui alla Legge 383/01 e, in caso di ricorso, che il              
periodo di emersione si e' concluso; h) l'autorizzazione ad HERA                
Rimini a compiere, ai sensi del DLgs 196/03, il trattamento dei dati            
forniti dal dichiarante nel presente procedimento di gara, al solo              
fine di svolgere la propria attivita' istituzionale;                            
4) dichiarazione relativa all'insussistenza delle situazioni di cui             
all'art. 75, comma 1, lettere b) e c) del DPR 554/99 (con allegata              
fotocopia di un documento d'identita' valido del sottoscrittore),               
resa dai seguenti soggetti:                                                     
- dal titolare e da tutti i direttori tecnici in caso d'impresa                 
individuale;                                                                    
- dal socio e da tutti i direttori tecnici in caso di societa' in               
nome collettivo o in accomandita semplice;                                      
- dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e da tutti            
i direttori tecnici per ogni altro tipo di societa' o consorzio;                
5) attestazione (o fotocopia sottoscritta dal legale rappresentante             
ed accompagnata da copia del documento di identita' dello stesso)               
rilasciata da Societa' di attestazione (SOA) di cui al DPR 34/00                
regolarmente autorizzata, in corso di validita', che documenti il               
possesso della qualificazione nelle categorie e classifiche adeguate            
a quelle dei lavori da appaltare.                                               
Le dichiarazioni di cui sopra possono essere sottoscritte anche da              
procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la            
relativa procura in originale o copia autenticata.                              
In caso di associazione temporanea di imprese le dichiarazioni e i              
documenti di cui ai precedenti punti 2), 3), 4) e 5) dovranno essere            
prodotte da tutte le imprese costituenti il raggruppamento.                     
Nel caso di ricorso all'ATI del tipo orizzontale, per i                         
raggruppamenti temporanei di imprese e per i Consorzi di cui all'art.           
23, comma 2 del DLgs 158/95 e successive modifiche, alla capogruppo             
e' richiesto il possesso dei requisiti prescritti nella misura minima           
del 40%, mentre alle mandanti e' richiesto il possesso dei medesimi             
requisiti nella misura minima del 20%, purche' la somma dei requisiti           
sia almeno pari a quella richiesta nel presente bando di gara.                  
L'impresa mandataria, in ogni caso, deve possedere i requisiti in               
misura maggioritaria.                                                           
Nel caso di ricorso all'ATI del tipo verticale, all'impresa                     
capogruppo e' richiesto il possesso dei requisiti prescritti per la             
categoria prevalente, mentre alle mandanti e' richiesto il possesso             
dei requisiti previsti per le categorie che intendono assumere e                
nella misura indicata per l'impresa singola. I requisiti relativi a             
ciascuna lavorazione scorporabile non assunta da imprese mandanti               
sono posseduti dalla impresa mandataria con riferimento alla                    
categoria prevalente.                                                           
La singola impresa e le imprese che intendono riunirsi in                       
associazione temporanea possono associare altre imprese qualificate             
anche per categorie e importi diversi da quelli richiesti nel bando,            
a condizione che i lavori eseguiti da queste ultime non superino il             
20% dell'importo complessivo dei lavori e che l'ammontare complessivo           
delle qualificazioni, possedute da ciascuna impresa, sia almeno pari            
all'importo dei lavori che saranno ad essa affidati.                            
Non e' ammessa la partecipazione di associazioni temporanee di                  
imprese di tipo misto.                                                          
La documentazione dovra' essere redatta in lingua italiana o, in caso           
di partecipazione di imprese appartenenti all'UE, corredata da una              
traduzione certificata, conforme al testo originale, dalla competente           
rappresentanza diplomatica consolare o da un traduttore ufficiale.              
Le Imprese o i raggruppamenti richiedenti potranno essere invitate a            
completare la documentazione presentata o a chiarirne i contenuti. In           
relazione alla verifica dei requisiti tecnico-economici previsti nel            
presente bando, HERA Rimini Srl si riserva ogni forma di controllo e            
di verifica al fine di valutare l'idoneita' e la veridicita' delle              
dichiarazioni presentate per la qualificazione delle imprese                    
candidate e dell'ammissione alla gara.                                          
HERA Rimini Srl si riserva di non procedere all'aggiudicazione in               
caso di presenza di una sola domanda di partecipazione.                         
L'aggiudicazione dei lavori avverra' in base al criterio del prezzo             
piu' basso ai sensi dell'art. 24, comma 1, lettera a) del DLgs                  
158/95, determinato mediante "offerta a prezzi unitari". Non sono               
ammesse offerte in aumento.                                                     
HERA Rimini Srl sulla base delle offerte pervenute avviera' la                  
negoziazione con le imprese offerenti per il miglioramento del                  
ribasso offerto. L'aggiudicazione sara' effettuata a seguito di tale            
negoziazione in favore dell'Impresa che avra' offerto il miglior                
ribasso percentuale.                                                            
In caso di offerte anormalmente basse si applichera' l'art. 25 del              
DLgs 158/95.                                                                    
Il presente bando e i modelli delle autodichiarazioni sono                      
disponibili sul sito: www.gruppohera.it.                                        
L'esito della gara sara' pubblicato sul sito: www.gruppohera.it.                
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Mauro Tiviroli                                                                  
Scadenza: 2 dicembre 2004                                                       

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it