AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI MODENA

CONFERIMENTO INCARICHI LIBERO-PROFESSIONALI

Formazione di graduatoria a validita' annuale per il conferimento di incarico libero-professionale di Medico addetto alle visite di controllo

In esecuzione a decisione del Direttore del Servizio Personale n. 100           
del 24/2/2004, viene emesso avviso pubblico per la formulazione di              
una graduatoria per il conferimento di incarico libero/professionale,           
della durata di un anno di                                                      
medico addetto all'effettuazione di controlli sanitari sullo stato di           
salute dei lavoratori dipendenti, pubblici e privati, assenti dal               
servizio per malattia.                                                          
Il presente avviso viene emesso per l'attuazione del disposto                   
dell'art. 5, comma 10 del DL 12/9/1983, n. 463, convertito in Legge             
11/11/1963, n. 638 e dell'art. 5 della Legge 20/5/1970, n. 300,                 
secondo le indicazioni della deliberazione della Giunta della Regione           
Emilia-Romagna 20/2/2001, n. 178.                                               
I requisiti specifici di ammissione al presente avviso sono i                   
seguenti:                                                                       
a) iscrizione all'Albo dell'Ordine dei medici della Provincia di                
Modena, posseduta alla data di scadenza del presente avviso.                    
Preferenze per i Distretti                                                      
La graduatoria del presente avviso verra' utilizzata per eventuali              
incarichi da conferire in tutti i Distretti nei quali e' articolata             
l'Azienda Unita' sanitaria locale di Modena (Modena, Carpi,                     
Castelfranco Emilia, Mirandola, Pavullo, Sassuolo, Vignola).                    
I candidati possono esprimere preferenza per uno o piu' Distetti                
presso i quali intendono svolgere l'incarico: saranno predisposti               
elenchi articolati per ciascun Distretto, secondo le preferenze                 
espresse, nel rispetto della graduatoria generale; nel caso di                  
mancata preferenza la domanda e' considerata valida per tutti i                 
Distretti.                                                                      
Modalita' e termini per la presentazione delle domande                          
La domanda e la documentazione ad essa allegata, rivolta al Direttore           
generale dell'Azienda Unita' sanitaria locale di Modena, dovranno               
essere spedite mediate il Servizio postale al seguente indirizzo:               
Casella postale n. 565 - 41100 Modena Centro entro e non oltre il               
termine perentorio del ventesimo giorno non festivo successivo alla             
data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione                    
Emilia-Romagna. A tal fine fa fede il timbro a data dell'Ufficio                
postale accettante.                                                             
Nel caso di invio a mezzo del Servizio postale questa Azienda Unita'            
sanitaria locale declina ogni responsabilita' per eventuali ritardi o           
smarrimenti delle domande spedite.                                              
Oppure la domanda e la documentazione ad essa allegata, potranno                
essere presentate direttamente all'Azienda Unita' sanitaria locale di           
Modena - Servizio postale - Ufficio Concorsi - Via San Giovanni del             
Cantone n. 23 - 41100 Modena (esclusivamente negli orari di apertura            
al pubblico: dal lunedi' al venerdi' dalle ore 10 alle ore 13,30;               
lunedi', mercoledi' e giovedi' dalle ore 15,30 alle ore 18).                    
L'ufficio competente rilascera' apposita ricevuta.                              
Nella domanda dovra' essere indicato, sotto la propria                          
responsabilita' personale:                                                      
a) cognome e nome, la data, il luogo di nascita, la residenza, il               
codice fiscale;                                                                 
b) di essere iscritti all'Ordine dei medici della Provincia di                  
Modena;                                                                         
c) la data del conseguimento del diploma di laurea in Medicina e                
Chirurgia ed il relativo punteggio;                                             
d) le eventuali specializzazioni possedute;                                     
e) gli eventuali periodi di svolgimento di attivita' in qualita' di             
medico fiscale, con l'indicazione dell'ente per il quale sono stati             
svolti, dell'inizio e della fine dell'attivita';                                
f) di non aver in essere in rapporti di lavoro dipendente con il                
Servizio sanitario nazionale; di non svolgere attivita' di medico               
specialista ambulatoriale nell'ambito territoriale dell'Azienda                 
Unita' sanitaria locale di Modena; di non svolegere attivita' di                
medico di Medicina generale o di Pediatria di libera scelta nei                 
comuni dei Distretti prescelti;                                                 
g) di essere disponibile ad eseguire le visite di controllo in tutte            
le fasce orarie di reperibilita' previste dalle vigenti                         
disposizioni;                                                                   
h) di essere in possesso della patente di guida e di essere                     
disponibile all'uso del proprio automezzo per lo svolgimento                    
dell'attivita';                                                                 
i) preferenza per uno o piu' Distretti dell'Azienda Unita' sanitaria            
locale di Modena;                                                               
l) il domicilio presso il quale deve esere fatta all'aspirante, ad              
ogni effetto, ogni necessaria comunicazione.                                    
Ai sensi dell'art. 3, comma 5 della Legge 15/5/1997, n. 127, non e'             
richiesta l'autentica della firma in calce alla domanda.                        
I titoli saranno comprovati dall'interessato mediante dichiarazioni             
sostitutive (ex artt. 46 e 47 del DPR 445 del 28/12/2000) da rendere            
contestualmente alla domanda, e dovranno contenere tutti gli elementi           
necessari per l'attribuzione del punteggio.                                     
La mancata sottoscrizione della domanda, l'omesso invio della                   
fotocopia del documento di identita' o l'omessa indicazione anche di            
una sola delle sopraindicate dichiarazioni non dara' luogo                      
all'ammissione della procedura.                                                 
La graduatoria approvata dall'Azienda rimarra' valida per un periodo            
di 12 mesi dalla data di approvazione ed in tale periodo potra'                 
essere utilizzata per il conferimento di eventuali ulteriori                    
incarichi.                                                                      
La graduatoria sara' formata sulla base delle domande pervenute ed              
ammesse, attribuendo a ciascun candidato il punteggio secondo gli               
elementi di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 178 del            
21/2/2001 e precisamente:                                                       
a) voto di laurea: da 96 a 100 punti: punti 1; da 101 a 105: punti 2;           
da 106 a 110: punti 3; 110 e lode: punti 4;                                     
b) specializzazione in Medicina legale, in Medicina legale e delle              
assicurazioni, in Medicina legale e infortunistica (e' valutata una             
sola specializzazione): punti 2;                                                
c) specializzazione in Medicina del lavoro (in alternativa alla                 
specializzazione di cui al punto b): punti 1;                                   
d) per ogni altra specializzazione, oltre quella considerata al punto           
b) e c): punti 0,5;                                                             
e) per ogni mese, o frazione superiore a 15 giorni, di attivita' di             
medico addetto ai controlli: punti 0,2;                                         
e) per ogni mese, o frazione superiore ai 15 giorni di anzianita' di            
laurea fino a un massimo di 12 mesi: punti 0,2.                                 
A parita' di punteggio prevarra' la minore eta' anagrafica.                     
L'incarico verra' conferito, secondo l'ordine della graduatoria, al             
medico che risultera', da apposita dichiarazione sostitutiva                    
dell'atto di notorieta' da rendersi al momento dell'offerta di                  
disponibilita', non trovarsi in alcuna situazione di incompatibilita'           
per specifiche norme di legge o contratto di lavoro, tenendo conto              
delle preferenze espresse per i Distretti nei quali e' suddivisa                
l'Azienda.                                                                      
In caso di accertamento di dichiarazioni non rispondenti a verita',             
il dichiarante, fatta salva ogni conseguenza penale ai sensi                    
dell'art. 76 del DPR 445/00, decadra' dai benefici eventualmente                
conseguiti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni              
non veritiere.                                                                  
L'incarico consiste nello svolgimento delle visite di controllo                 
domiciliare sullo stato di salute dei lavoratori pubblici o privati             
in malattia o maternita', in tutte le fasce orarie di reperibilita'             
previste dalla vigente normativa, secondo le modalita' operative che            
saranno precisate nella convenzione stipulata con l'interessato.Il              
carico di lavoro per il professionista viene indicato in linea di               
massima in ragione di 21 visite di controllo alla settimana, sulla              
base del fabbisogno espresso dallo specifico bacino d'utenza.                   
In caso di mancato inizio o proseguimento dell'attivita' senza                  
giustificato motivo, l'Azienda procedera' alla risoluzione del                  
rapporto.                                                                       
Il medico incaricato e' tenuto a comunicare qualsiasi variazione                
professionale che possa comportare incompatibilita' con lo                      
svolgimento dell'attivita' di medicina fiscale.                                 
In caso di interruzione anticipata per dimissioni volontarie                    
dall'incarico, al medico dimissionario non verra' piu' conferito                
ulteriore incarico sulla base della graduatoria scaturita dal                   
presente avviso.                                                                
Il medico incaricato con il quale verra' stipulata un'apposita                  
convezione, ricevera' i compensi previsti dalla delibera della Giunta           
regionale della Regione Emilia-Romagna n. 178 del 21/2/2001,                    
stabiliti nella seguente misura:                                                
- Euro 16,53 onnicomprensive per visista domiciliare di controllo al            
lavoratore, incrementate di un importo pari a 1/5 del costo di un               
litro di benzina super a chilometro per il percorso effettuato fuori            
dalla cinta urbana;                                                             
- Euro 10,33 per visita di controllo ambulatoriale o in caso di                 
mancata effettuazione della visita per assenza del lavoratore a                 
domicilio.                                                                      
Ai sensi della Legge 31/12/1999, n. 675 la presentazione della                  
domanda implica il consenso dei candidati al trattamento dei propri             
dati personali, compresi i dati sensibili, per lo svolgimento di                
tutte le operazioni connesse alla presente procedura.                           
Questa Amministrazione si riserva la facolta' di annullare, revocare,           
sospendere o modificare il presente avviso per motivi di pubblico               
interesse concreto ed attuale.                                                  
Per eventuali informazioni e procurarsi copia del bando gli aspiranti           
potranno rivolgersi al Servizio Personale dell'Azienda Unita'                   
sanitaria locale di Modena, Via San Giovanni del Cantone n. 23 -                
Modena, nei giorni ed orari sopra indicati, oppure collegarsi                   
all'indirizzo telematico dell'Azienda: www.ausl.mo.it.                          
IL DIRETTORE                                                                    
Gaetano Ruscello                                                                
Scadenza: 30 marzo 2004                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it