REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 luglio 2004, n. 1562

Finanziamenti ai Comuni del territorio regionale sede di distaccamenti dei Vigili del Fuoco volontari per manutenzione ordinaria e straordinaria delle sedi

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Visti:                                                                          
- la Legge 24 febbraio 1992, n. 225, recante "Istituzione del                   
servizio nazionale della protezione civile, e successive modifiche ed           
integrazioni, e, in particolare, gli articoli 6, commi 1 e 2; 11,               
commi 1 e 2; 12, commi 1 e 3; 18, commi 1 e 3";                                 
- il DL 19 luglio 1995, n. 275, recante "Disposizioni urgenti per               
prevenire e fronteggiare gli incendi boschivi sul territorio                    
nazionale", convertito, con modificazioni, dalla Legge 8 agosto 1995,           
n. 339, e, in particolare, l'art. 3, comma 1, che stabilisce che le             
Regioni "possono stipulare apposite convenzioni con il Ministero                
dell'Interno, per l'utilizzo, compatibilmente con le contingenti                
disponibilita', di personale e mezzi del Corpo nazionale dei Vigili             
del Fuoco, assumendone in carico le relative spese" al fine di                  
prevenire e fronteggiare le gravi situazioni di pericolo e di danno a           
persone o cose connesse con gli incendi boschivi sul territorio                 
nazionale;                                                                      
- il DLgs 31 marzo 1998, n. 112, recante "Conferimento di funzioni e            
compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali,            
in attuazione del Capo I della Legge 15 marzo 1997, n. 59", e, in               
particolare, l'articolo 108 (Funzioni conferite alle Regioni e agli             
Enti locali);                                                                   
- la Legge 10 agosto 2000, n. 246 "Potenziamento del Corpo nazionale            
dei Vigili del Fuoco" ed in particolare l'art. 10, comma 2 che                  
riconosce alle regioni e agli Enti locali, singoli o associati, nel             
cui comprensorio territoriale operano i distaccamenti volontari dei             
Vigili del Fuoco, la possibilita' di contribuire al miglioramento               
delle dotazioni di mezzi e strumenti operativi dei distaccamenti                
medesimi;                                                                       
- la Legge 21 novembre 2000, n. 353, recante "Legge-quadro in materia           
di incendi boschivi" e, in particolare gli articoli 1, commi 1 e 2;             
3, comma 3; 5, comma 2; 7, comma 3 e 12, comma 2;                               
- la Legge 23 dicembre 2000, n. 388, recante "Disposizioni per la               
formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge                
finanziaria 2001)" e, in particolare, l'articolo 138, comma 16, che             
ha istituito il "Fondo regionale di protezione civile", ripartito               
annualmente tra tutte le Regioni e le Province autonome, finalizzato            
a "finanziare gli interventi delle Regioni, delle Province autonome e           
degli Enti locali, diretti a fronteggiare esigenze urgenti per le               
calamita' naturali di livello b) di cui all'articolo 108 del decreto            
legislativo 31 marzo 1998, n. 112, nonche' per potenziare il sistema            
di protezione civile delle Regioni e degli Enti locali";                        
- il DL 7 settembre 2001, n. 343, recante "Disposizioni urgenti per             
assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle             
attivita' di protezione civile e per migliorare le strutture                    
logistiche nel settore della difesa civile", convertito, con                    
modificazioni, dalla Legge 9 novembre 2001, n. 401, e, in particolare           
l'art. 5, commi 4 e 4-bis;                                                      
- la L.R. 19 aprile 1995, n. 45, recante "Disciplina delle attivita'            
e degli interventi della Regione Emilia-Romagna in materia di                   
protezione civile", e, in particolare, gli articoli 1, commi 2 e 3;             
3, commi 1, 2, 3 e 4; 4, comma 1; 7, commi 1, 2 e 3; 9, comma 3; 16,            
commi 2 e 3; 16-bis; 20, commi 1, 2 e 3 e 21;                                   
acquisita agli atti del Servizio Protezione civile al prot. n.                  
42642/PTC del 28 maggio 2004 la nota prot. n. 6319 del 27 maggio 2004           
del Direttore regionale dei Vigili del Fuoco, in cui veniva data                
conferma della piena operativita' di n. 16 distaccamenti VVF                    
volontari sul territorio regionale, per l'anno 2004, di seguito                 
elencati:                                                                       
- Borgo Val di Taro (PR)                                                        
- Finale Emilia (MO)                                                            
- Fanano (MO)                                                                   
- Frassinoro (MO)                                                               
- San Giovanni in Persiceto (BO)                                                
- San Pietro in Casale (BO)                                                     
- Medicina (BO)                                                                 
- Gaggio Montano (BO)                                                           
- Monghidoro (BO)                                                               
- Castiglione dei Pepoli (BO)                                                   
- Bazzano (BO)                                                                  
- Monzuno (BO)                                                                  
- Bondeno (FE)                                                                  
- Copparo (FE)                                                                  
- Casola Val Senio (RA)                                                         
- Savignano sul Rubicone (FC);                                                  
considerato:                                                                    
- che in attuazione del citato articolo 138, comma 16 della Legge               
388/00 lo Stato ha disposto i trasferimenti delle risorse finanziarie           
previste per le annualita' 2000, 2001 e 2002 e che parte del relativo           
impiego e' stato definito con programmi operativi approvati dalla               
Giunta regionale con le seguenti deliberazioni: 19 dicembre 2000, n.            
2343; 10 giugno 2002, n. 996; 2 dicembre 2002, n. 2283; 5 maggio                
2003, n. 820;                                                                   
- che la convenzione-quadro tra la Regione Emilia-Romagna e il                  
Dipartimento Vigili del Fuoco sottoscritta il 16 luglio 2003, in                
attuazione della propria delibera n. 1354 del 14 luglio 2003                    
individua, tra le attivita' oggetto di collaborazione, "la                      
formulazione di proposte per l'attivazione nonche' il concorso per la           
realizzazione di distaccamenti, anche temporanei, costituiti da                 
personale (permanente e/o volontario) del Corpo nazionale dei Vigili            
del Fuoco nella fascia costiera, nelle zone appenniniche ed in                  
eventuali altri territori della regione ove si rendesse necessaria a            
giudizio delle parti" (art. 1, comma 4, lettera h);                             
- che l'importanza degli obiettivi stabiliti dalle citate                       
disposizioni legislative statali e regionali richiede, da parte della           
Regione Emilia-Romagna e degli Enti locali, un comune sforzo teso al            
continuo e costante miglioramento della qualita' e della quantita'              
dei servizi resi alla popolazione in materia di protezione civile;              
ritenuto che, per conseguire gli obiettivi posti dalle citate                   
disposizioni legislative in armonia con gli indirizzi dalle stesse              
impartiti, occorra quindi riconoscere un concorso finanziario a                 
favore dei Comuni nel cui comprensorio territoriale operano i                   
distaccamenti dei vigili del fuoco volontari, finalizzato a sostenere           
le spese di gestione dei distaccamenti, in vista del piu' efficace              
potenziamento della capacita', dell'efficienza e della prontezza                
d'intervento delle strutture operative sopra indicate operanti nell'            
ambito del territorio regionale;                                                
dato atto, altresi', che in occasione della riunione del comitato               
tecnico di attuazione della citata convenzione-quadro tra la Regione            
Emilia-Romagna ed il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco tenutasi il           
12 maggio 2004, presso la sede della Direzione generale dei Vigili              
del Fuoco, e' stata definita la quantificazione del concorso                    
finanziario nei confronti dei 16 Comuni sede di distaccamenti VVF               
volontari, da destinare alle attivita' di manutenzione ordinaria e              
straordinaria e di gestione delle medesime sedi nella misura di                 
6.000,00 Euro per ciascun comune;                                               
ritenuto di procedere all'assegnazione ai Comuni delle predette somme           
a titolo di concorso finanziario ed alla relativa erogazione, nei               
limiti di 6.000,00 Euro per ciascun Comune, in un'unica soluzione su            
presentazione, da parte del beneficiario, di una dettagliata                    
rendicontazione delle spese ammissibili sostenute con allegata la               
relativa documentazione di spesa ed il relativo atto di approvazione            
del competente organo comunale;                                                 
preso atto:                                                                     
- della nota Prot. 58015 del 21 luglio 2004 del Servizio Protezione             
civile, con la quale ai 16 Comuni nel cui territorio ha sede un                 
distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari viene richiesta apposita           
dichiarazione, rilasciata dal legale rappresentante o dal soggetto              
titolare di firma di ciascun Comune, attestante la finalita' pubblica           
dell'utilizzo del finanziamento per l'anno 2004, cosi' come previsto            
dall'art. 3, comma 18, lettera G della Legge n. 350 del 24/12/2003;             
- delle note con le quali i rispettivi 16 Comuni hanno trasmesso la             
dichiarazione anzidetta:                                                        
 1) Comune di Borgo Val Taro - n. 3573 del 22/7/2004 - Prot. SPC n.             
58556 del 22.07.2004;                                                           
 2) Comune di Copparo - n. 22573 del 22/7/2004 - prot. SPC n. 58557             
del 22/7/2004;                                                                  
 3) Comune di S. Giovanni in Persiceto - n. 36595 del 21/7/2004 -               
Prot. SPC n. 58839 del 23/7/2004;                                               
 4) Comune di Bazzano - n. 8938 del 22/7/2004 - prot. SPC n. 58842              
del 23/7/2004;                                                                  
 5) Comune di Gaggio Montano - n. 4766 del 23/7/2004 - prot. SPC n.             
58987 del 23/7/2004;                                                            
 6) Comune di Monghidoro - n. 4978 del 26/7/2004 - prot. SPC n. 59181           
del 26/7/2004;                                                                  
 7) Comune di Casola Valsenio - n. 4672 del 23/7/2004 - Prot. SPC n.            
59182 del 26/7/2004;                                                            
 8) Comune di Savignano sul Rubicone - n. 18953 del 23/7/2004 - Prot.           
SPC n. 59339 del 26/7/2004;                                                     
 9) Comune di Monzuno - n. 11121 del 24/7/2004 - Prot. SPC n. 59281             
del 26/7/2004;                                                                  
10) Comune di Bondeno - n. 23028 del 22/7/2004 - Prot. SPC n. 59154             
del 26/7/2004;                                                                  
11) Comune di Frassinoro - n. 3332/2004 del 26/7/2004 - Prot. SPC n.            
59157 del 26/7/2004;                                                            
12) Comune di Fanano - n. 4828/04 del 22/7/2004 - Prot. SPC n. 59156            
del 26/7/2004;                                                                  
13) Comune di S. Pietro in Casale - n. 11864 del 26/7/2004 - Prot.              
SPC n. 59455 del 27/7/2004;                                                     
14) Comune di Finale Emilia - n. 15110 del 21/7/2004 - Prot. SPC n.             
59459 del 27/7/2004;                                                            
15) Comune di Castiglione dei Pepoli - n. 6397 del 27/7/2004 - Prot.            
SPC n. 59460 del 27/7/2004;                                                     
16) Comune di Medicina - n. 10792 del 26/7/2004 - Prot. SPC n. 59501            
del 27/7/2004;                                                                  
verificato, sulla base della documentazione sopracitata, che gli                
interventi sui quali vengono concessi i contributi rientrano                    
nell'ambito di finalita' di pubblica utilita' da parte dei Comuni               
sopraelencati e pertanto risulta possibile in applicazione di quanto            
indicato dall'art.3, comma 18, lett.g) della Legge 350/03, con il               
presente provvedimento, al finanziamento degli stessi;                          
viste:                                                                          
- la L.R. n. 28 del 22/12/2003 "Legge finanziaria regionale adottata            
a norma dell'art. 40 della L.R. del 15 novembre 2001, n. 40 in                  
coincidenza con l'approvazione del Bilancio di previsione per                   
l'esercizio finanziario 2004 e del Bilancio pluriennale 2004-2006";             
- la L.R. n. 29 del 22/12/2003 "Bilancio di previsione della Regione            
Emilia-Romagna per l'anno finanziario 2004 e Bilancio pluriennale               
2004-2006";                                                                     
ritenuto di far fronte all'onere complessivo per l'attuazione del               
presente atto, definito in Euro 96.000,00, e di imputare la spesa,              
conseguentemente, al Capitolo 47111 "Contributi a favore di Enti                
locali e di ogni altro soggetto che partecipi alle attivita' del                
sistema regionale di protezione civile per l'acquisto di attrezzature           
e per la realizzazione, la ristrutturazione e l'allestimento di                 
strutture di protezione civile (art.16 bis L.R. 19 aprile 1995, n.              
45)" di cui all'UPB 1.4.4.3 17400 del Bilancio per l'esercizio                  
finanziario 2004 che presenta la necessaria disponibilita';                     
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2,                
della L.R. 40/01 e che, pertanto, l'impegno di spesa complessivo di             
96.000,00 Euro possa essere assunto con il presento atto;                       
dato atto:                                                                      
- del parere di regolarita' amministrativa espresso dal Responsabile            
del Servizio Protezione civile, ing. Demetrio Egidi, a cio' delegato            
dal Direttore generale Ambiente e Difesa del suolo e della costa con            
determinazione n. 8519 del 16 luglio 2003 recante "Delega di funzioni           
in materia di protezione civile", prorogata con determinazione n.               
8989 del 5 luglio 2004 recante "Proroga delega al Responsabile                  
Servizio Protezione civile e per determinazione 8519/03" ai sensi               
dell'art. 37 - quarto comma - della L.R. 43/01 e della propria                  
deliberazione 447/03;                                                           
- del parere di regolarita' contabile espresso dal Responsabile del             
Servizio Bilancio-Risorse finanziarie, dott.ssa Amina Curti ai sensi            
dell'art. 37, quarto comma, della L.R. 43/01 e della propria                    
deliberazione 447/03;                                                           
su proposta dell'Assessore alla Difesa del suolo e della costa,                 
Protezione civile;                                                              
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di assegnare, sulla base di quanto esposto in premessa che qui si            
intende integralmente richiamato, ai 16 Comuni sede di distaccamenti            
VVF volontari presenti sul territorio regionale e di seguito elencati           
una somma pari a 6.000,00 Euro ciascuno a titolo di concorso                    
finanziario per le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria e            
di gestione delle predette sedi, in vista del piu' efficace                     
potenziamento della capacita', dell'efficienza e della prontezza                
d'intervento delle strutture operative sopra indicate:                          
- Borgo Val di Taro (PR)                                                        
- Finale Emilia (MO)                                                            
- Fanano (MO)                                                                   
- Frassinoro (MO)                                                               
- San Giovanni in Persiceto (BO)                                                
- San Pietro in Casale (BO)                                                     
- Medicina (BO)                                                                 
- Gaggio Montano (BO)                                                           
- Monghidoro (BO)                                                               
- Castiglione dei Pepoli (BO)                                                   
- Bazzano (BO)                                                                  
- Monzuno (BO)                                                                  
- Bondeno (FE)                                                                  
- Copparo (FE)                                                                  
- Casola Val Senio (RA)                                                         
- Savignano sul Rubicone (FC)                                                   
per un totale di spesa di Euro 96.000,00;                                       
2) di imputare la spesa complessiva di Euro 96.000,00 al n. 3064 di             
impegno sul Capitolo 47111 "Contributi a favore di Enti locali e di             
ogni altro soggetto che partecipi alle attivita' del sistema                    
regionale di protezione civile per l'acquisto di attrezzature e per             
la realizzazione, la ristrutturazione e l'allestimento di strutture             
di protezione civile (art.16 bis, L.R. 19 aprile 1995, n.45)" di cui            
all'UPB 1.4.4.3 17400 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004             
che presenta la necessaria disponibilita';                                      
3) di dare atto che il dirigente competente provvedera' con propri              
atti formali a liquidare a favore dei Comuni di cui al precedente               
punto 1) i rispettivi finanziamenti in un'unica soluzione su                    
presentazione di una dettagliata rendicontazione delle spese                    
ammissibili sostenute con allegata la relativa documentazione di                
spesa ed il relativo atto di approvazione del competente organo                 
comunale;                                                                       
4) di dare atto che il Servizio Protezione civile provvedera' a                 
monitorare i tempi di utilizzo delle somme assegnate ai Comuni per le           
finalita' del presente atto, anche avvalendosi del Comitato tecnico             
costituito in attuazione della convenzione-quadro stipulata tra la              
Regione Emilia-Romagna ed il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;              
5) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale             
della Regione Emilia-Romagna.                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it