ACOSEA SPA - FERRARA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Asta pubblica per l'appalto dei lavori di adeguamento e potenziamento della sezione di ossidazione biologica della Linea 2 del depuratore di Ferrara

1) Ente appaltante: ACOSEA SpA - Via G. Marconi n. 39/41 - 44100                
Ferrara - tel. 0532/788311 - fax 0532/54078, codice fiscale P. IVA              
00373990381 - Sito Internet: http: //www. acosea.it.                            
2) Procedura di aggiudicazione: asta pubblica.                                  
3) Oggetto e luogo di esecuzione: lavori di adeguamento e                       
potenziamento della sezione di ossidazione biologica della Linea 2              
del depuratore di Ferrara.                                                      
4) Base d'asta: importo lavori Euro 698.329,27 di cui Euro 674.229,27           
soggetti a ribasso d'asta, Euro 19.100,00 per oneri per la sicurezza            
non soggetti a ribasso d'asta ed Euro 5.000,00 per lavori in economia           
non soggetti a ribasso d'asta.                                                  
5) Categoria e classifica: Categoria prevalente OS22 Classifica III.            
6) Termine di esecuzione: 150 giorni naturali, successivi e                     
consecutivi decorrenti dalla consegna dei lavori.                               
7) Capitolati e documenti complementari: visibili presso Ufficio                
Contratti ACOSEA SpA - dal lunedi' al venerdi', ore 8,30 - ore 12.00.           
Per la riproduzione: C S Comunicazione Stampa - Via Cassoli n. 45 -             
44100 Ferrara - tel. 0532/770323.                                               
8) Termine perentorio di ricezione delle offerte: ore 12 del 14                 
dicembre 2004.                                                                  
9) Indirizzo: l'offerta e gli altri documenti richiesti per                     
partecipare alla gara, che dovranno essere contenuti in plico                   
sigillato sui lembi di chiusura, sul quale dovra' essere riportata, a           
pena di esclusione, la seguente dicitura: "Offerta per l'appalto dei            
lavori di adeguamento e potenziamento della sezione di ossidazione              
biologica della Linea 2 del depuratore di Ferrara - Asta pubblica del           
15 dicembre 2004, ore 9" - oltre al nominativo ed indirizzo                     
dell'impresa mittente, dovranno pervenire o a mezzo Servizio postale            
al seguente indirizzo: ACOSEA SpA - Casella postale n. 95 presso                
Ufficio postale di Ferrara n. 8 - Piazzale Prosperi snc - 44100                 
Ferrara, o dovranno essere consegnati a mano, esclusivamente                    
all'Ufficio Protocollo di ACOSEA SpA - Via Marconi nn. 39/41 - 44100            
Ferrara, tutti i giorni dal lunedi' al venerdi' in orario d'ufficio.            
All'interno del plico dovranno essere posti i documenti di cui al               
successivo punto 14) ed una busta, anch'essa sigillata e                        
controfirmata sui lembi di chiusura, contenente solo l'offerta. Su              
tale busta interna dovra' altresi' essere riportato il nominativo               
della ditta offerente e l'oggetto della gara. L'offerta, redatta in             
lingua italiana e sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal             
legale rappresentante, dovra' riportare la misura percentuale del               
ribasso unico offerto, limitata ai millesimi, cosi' in cifre come in            
lettere (in caso di discordanza sara' ritenuta valida quella piu'               
vantaggiosa per ACOSEA SpA); qualora vengano indicate ulteriori cifre           
decimali queste non verranno considerate. Nell'offerta dovranno anche           
essere indicate le opere che l'offerente intende subappaltare o                 
concedere in cottimo in caso di aggiudicazione. Le medie saranno                
calcolate fino alla terza cifra decimale arrotondata al millesimo               
superiore qualora la quarta cifra decimale sia pari o superiore a               
cinque.                                                                         
Verranno esclusi i plichi che risulteranno pervenuti non in termine o           
con mezzi diversi da quelli previsti. Verranno altresi' escluse le              
offerte il cui plico e/o busta non risultassero sigillati. Saranno              
ammesse imprese aventi sede in uno Stato U.E. alle condizioni                   
previste dall'art. 8, comma 11 bis della Legge 109/94. L'offerta e              
tutti i documenti presentati da tali imprese devono essere in lingua            
italiana o corredati da traduzione giurata e gli impotti dichiarati             
devono essere espressi in Euro.                                                 
10) Apertura plichi: in data 15 dicembre 2004, alle ore 9 nella sede            
di ACOSEA SpA in seduta pubblica.                                               
11) Cauzioni e garanzie: l'offerta dovra' essere corredata da una               
cauzione provvisoria pari ad Euro 13.966,59 da prestare mediante                
fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari            
finanziari di cui all'art. 30 della Legge 109/94 e successive                   
modificazioni ed integrazioni e dall'impegno del fideiussore a                  
rilasciare, qualora l'offerente risultasse aggiudicatario, la                   
garanzia prevista al comma 2 dell'art. 30 della Legge 109/94, e con             
validita' di almeno 180 giorni dalla data di presentazione                      
dell'offerta. La fideiussione dovra' prevedere espressamente la                 
rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore                  
principale e la sua operativita' entro 15 giorni a semplice richiesta           
della stazione appaltante. La cauzione provvisoria puo' essere                  
prestata anche nelle altre forme previste dall'art. 100 del                     
Regolamento approvato con DPR 554/99. La fideiussione bancaria o                
assicurativa potra' essere presentata anche nella sola forma della              
Scheda Tecnica 1.1, parte integrante delo Schema tipo 1.1 di cui al             
DM 12/3/2004, n. 123.                                                           
12) Finanziamento e pagamento: Ministero dell'Ambiente e Tutela del             
Territorio e fondi di Bilancio di ACOSEA SpA. Pagamenti effettuati              
percentualmente in relazione alle opere previste.                               
13) Forma giuridica del raggruppamento: saranno ammesse imprese                 
riunite ai sensi dell'art. 13 della Legge 109/94, con le modalita', i           
requisiti e le percentuali minime indicate agli artt. 93 e seguenti             
del Regolamento approvato con DPR 554/99. In caso di presentazione di           
offerta ex art. 13, Legge 109/94 l'offerta deve essere sottoscritta             
da tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti o i consorzi e           
contenere l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le               
stesse imprese conferiranno mandato collettivo speciale con                     
rappresentanza ad una di esse, da indicare in sede d'offerta e                  
qualificata come capogruppo, la quale stipulera' il contratto in nome           
e per conto proprio e delle mandanti.                                           
14) Condizioni di partecipazione alla gara: le imprese partecipanti             
dovranno inserire nel plico la seguente documentazione:                         
a) richiesta di ammissione alla gara, con firma non autenticata del             
legale rappresentante dell'impresa e corredata da fotocopia di un               
valido documento d'identita' del sottoscrittore, nella quale lo                 
stesso, con una dichiarazione unica, dichiari: I) di aver esaminato             
gli elaborati progettuali, compreso il computo metrico, di essersi              
recato sul luogo di esecuzione dei lavori, di avere preso conoscenza            
delle condizioni locali, della viabilita' di accesso, delle cave                
eventualmente necessarie e delle discariche autorizzate, nonche' di             
tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire            
sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e                
sull'esecuzione dei lavori e di avere giudicato i lavori stessi                 
realizzabili, gli elaborati progettuali adeguati ed i prezzi nel loro           
complesso remunerativi e tali da consentire il ribasso offerto. Di              
avere altresi' effettuato una verifica della disponibilita' della               
mano d'opera necessaria per l'esecuzione dei lavori e della                     
disponibilita' di attrezzature adeguate all'entita' e alla tipologia            
e categoria dei lavori in appalto. Dovra' essere allegata                       
attestazione rilasciata da ACOSEA SpA, dalla quale risulti che il               
legale rappresentante dell'impresa o un procuratore della stessa o un           
dipendente dell'impresa opportunatamente delegato, o il Direttore               
tecnico dell'impresa, si e' recato personalmente accompagnato da                
personale ACOSEA sui luoghi dove dovranno essere eseguiti i lavori.             
Colui che effettua il sopralluogo non potra' rappresentare piu' di              
una impresa o ATI. I sopralluoghi, da effettuarsi tassativamente il             
giovedi' alle ore 9 dovranno essere preventivamente prenotati o                 
telefonicamente ai numeri 0532/788427-788439 o via Internet                     
all'indirizzo: http://www.acosea.it nella sezione gare d'appalto. Per           
le ATI e' sufficiente il sopralluogo efettuato da parte di una sola             
delle imprese in ATI; II) i nominativi dei seguenti soggetti: -                 
impresa individuale : Titolare e Direttori tecnici; - societa' in               
nome collettivo: tutti i soci e i Direttori tecnici; - societa' in              
accomandita semplice: tutti i soci accomandatati e i Direttori                  
tecnici; - ogni altro tipo di societa' o consorzio: tutti gli                   
amministratori muniti di poteri di rappresentanza e i Direttori                 
tecnici; III) che ne' se stesso, ne' la societa' che rappresenta si             
trova in alcuna delle cause di esclusione previste dall'art. 75,                
comma 1 del DPR 554/99 come da ultimo integrato dal DPR 412/00 e che            
tali cause di esclusione limitatamente ai punti b) e c) del comma 1             
dell'art. 75 del DPR 554/99 come da ultimo integrato dal DPR 412/00             
non sussistono per i seguenti soggetti: - per le imprese individuali:           
il Direttore/i tecnico/i; - per le societa' in accomandita semplice:            
il Direttore/i tecnico/i e tutti i soci accomandatari; - per le                 
societa' in nome collettivo: il Direttore/i tecnico/i e tutti i soci;           
- per qualsiasi altro tipo di societa' o consorzio: il Direttore/i              
tecnico/i e tutti gli amministratori muniti di poteri di                        
rappresentanza. In alternativa, qualora il legale rappresentante non            
intenda rendere la dichiarazione di cui sopra per i soggetti                    
indicati, la stessa dovra' essere resa da ciascuno di essi. Tali                
soggetti dovranno, nel rendere la dichiarazione, esplicitare di                 
essere consapevoli delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del              
DPR 28/12/2000, n. 445, ed allegare alla dichiarazione copia                    
fotostatica di un loro valido documento di identita'; IV) che ai                
sensi dell'art. 75, comma 1, lettera c) del DPR 554/99: (indicare               
solo la lettera che interessa): a) nel triennio antecedente la                  
publicazione del bando di gara non sono cessati dalla carica soggetti           
indicati nell'art. 75, comma 1, lett. c) del DPR 554/99; oppure b)              
nel triennio antecedente la pubblicazione del bando sono cessati dala           
carica soggetti indicati nell'art. 75, comma 1, lett. c) del DPR                
554/99, ma nei loro confronti non e' stata pronunciata sentenza                 
definitiva di condanna passata in giudicato, oppure sentenza di                 
applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art. 444 del                 
Codice di procedura penale, per reati che incidono sulla loro                   
affidabilita' morale e professionale; oppure c) nel triennio                    
antecedente la pubblicazione del bando sono cessati dalla carica                
soggetti indicati nell'art. 75, comma 1, lett. c) del DPR 554/99, nei           
cui confronti e' stata pronunciata sentenza definitiva di condanna              
passata in giudicato, oppure sentenza di applicazione della pena su             
richiesta ai sensi dell'art. 444 del Codice di procedura penale, per            
reati che incidono sulla loro affidabilita' morale e professionale, e           
che l'impresa ha adottato idonei atti o misure di completa                      
dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata. In tal caso                 
bisogna indicare anche gli estremi dei soggetti interessati e la                
descrizione delle misure adottate; V) di essere in regola con le                
norme che disciplinano il collocamento obbligatorio dei disabili, ai            
sensi e per gli effetti di quanto richiesto dall'art. 17 della Legge            
12/3/1999, n. 68. Se non si e' soggetti a tale normativa indicarne le           
motivazioni; VI) che l'impresa non si trova in una delle situazioni             
di controllo di cui all'art. 2359 del Codice civile con altre imprese           
o, in alternativa, quali sono le imprese con le quali l'offerente si            
trova in una delle situazioni di controllo di cui all'art. 2359 del             
Codice civile. Saranno escluse dalla gara tutte le imprese risultanti           
in rapporto di controllo a norma dell'art. 2359 del Codice civile,              
con altre imprese o societa' singole o associate che partecipano alla           
gara; VII) i Consorzi di cui all'art.10, comma 1, lettere b) e c)               
della Legge 109/94 ed i Consorzi stabili, costituiti anche ai sensi             
dell'art. 2615 ter Codice civile dovranno indicare per quali                    
consorziati il Consorzio concorre; a questi ultimi e' fatto divieto             
di partecipare, in qualsiasi forma, alla medesima gara; VIII) di                
avere correttamente adempiuto, all'interno della propria azienda,               
agli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa; IX) che            
l'impresa non si e' avvalsa di piani individuali di emersione di cui            
alla Legge 383/01, oppure in alternativa che l'impresa si e' avvalsa            
di piani individuali di emersione di cui alla Legge 383/01 ma che il            
periodo di emersione si e' concluso; X) di avere reso tutte le                  
dichiarazioni sopraindicate, consapevole delle sanzioni penali                  
previste dall'art. 76 del DPR 28/12/2000, n. 445;                               
b) attestato di qualificazione SOA adeguato per categoria e                     
classifica ai lavori in appalto, in originale o in copia conforme               
all'originale, dal quale risulti, ai sensi di quanto disposto                   
dall'art. 4 del DPR 34/00 il possesso della certificazione del                  
sistema di qualita' o della presenza di elementi significativi e                
correlati di tale sistema; qualora tale possesso non risulti                    
dall'attestato SOA, dovra' essere autodichiarato in via sostitutiva o           
dovranno essere prodotti in originale o in copia conforme                       
all'originale la certificazione del sistema di qualita' o la                    
dichiarazione della presenza di elementi significativi e correlati di           
tale sistema;                                                                   
c) cauzione provvisoria, da prestarsi come indicato al punto 11);               
d) scrittura privata autenticata, comprovante il mandato gratuito ed            
irrevocabile conferito all'impresa capogruppo, nonche' procura a chi            
legalmente rappresenta l'impresa mandataria in conformita' alle                 
prescrizioni dell'art. 95 del Regolamento approvato con DPR 554/99              
(solo per le imprese associate che hanno gia' costituito l'ATI).                
Relativamente alle ATI, tutte le dichiarazioni e i documenti sopra              
richiesti, ad eccezione di quelli di cui alle lettere c) e d),                  
dovranno essere presentate anche da ciascuna delle imprese associate.           
Non saranno prese in considerazione offerte prive dei requisiti                 
previsti nel presente bando. La mancanza della documentazione                   
richiesta, compresa la copia fotostatica del documento di identita'             
del soggetto che sottoscrive le dichiarazioni (in caso di                       
raggruppamento anche da parte di una sola delle imprese associate)              
comporta l'esclusione dalla gara. Ogni difformita', incompletezza od            
errore nella documentazione richiesta costituisce causa di esclusione           
dalla gara.                                                                     
15) Vincolativita' dell'offerta: 180 giorni dalla data di apertura              
delle buste.                                                                    
16) Criteri di aggiudicazione: i lavori, da appaltare a corpo,                  
saranno aggiudicati con il criterio del ribasso sull'elenco prezzi              
posto a base di gara ai sensi dell'art. 21, comma 1, Legge 109/94.              
Non sono ammesse offerte in aumento. Si applichera' l'art. 21, comma            
1 bis circa l'esclusione delle offerte anomale. Qualora il numero               
delle offerte valide sia inferiore a 5, sara' comunque effettuata la            
verifica di cui all'art. 89 del Regolamento approvato con DPR 554/99.           
Si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola                  
offerta valida: nel caso di offerte uguali, si procedera' al                    
sorteggio.                                                                      
17) Subappalto: il subappalto e' regolato dall'art. 18, Legge 55/90.            
Il pagamento dei lavori svolti dai subappaltatori e/o dai cottimisti            
verra' effettuato dall'aggiudicatario, che ha l'obbligo di                      
trasmettere ad ACOSEA SpA, entro 20 giorni dalla data di ciascun                
pagamento, copia delle fatture quietanzate, con l'indicazione delle             
ritenute a garanzia effettuate.                                                 
18) Altre indicazioni: sono a carico dell'appaltatore le spese                  
contrattuali. E' vietato ai concorrenti partecipare alla gara in piu'           
di un'associazione o consorzio di cui all'art. 10, comma 1, lettere             
d) ed e), Legge 109/94, ovvero di partecipare alla stessa anche in              
forma individuale qualora vi partecipino in associazione od in                  
consorzio. ACOSEA SpA si riserva la facolta', in caso di fallimento o           
di risoluzione del contratto per grave inadempimento dell'originario            
appaltatore, di ricorrere a quanto previsto dall'art. 10, comma 1               
ter, Legge 109/94. Ai sensi dell'art. 13 del DLgs 196/03 si comunica            
che i dati personali relativi alle imprese partecipanti alla gara,              
saranno oggetto di trattamento con o senza l'ausilio dei mezzi                  
elettronici limitatamente e per il tempo necessario agli adempimenti            
relativi alla gara.Titolare del trattamento e' ACOSEA SpA. Si rinvia            
agli artt. 7 e 10 del DLgs 196/03 circa i diritti degli interessati             
alla riservatezza dei dati.                                                     
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Carlo Melchiorri                                                                
Scadenza: 14 dicembre 2004                                                      

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it