REGIONE EMILIA-ROMAGNA - COMUNE DI CASTENASO (BOLOGNA)

COMUNICATO

Decisione relativa alla procedura di verifica screening concernente il progetto "Variante al Piano particolareggiato Zona D (Ex zona D 6.2), in localita' Villanova di Castenaso (variante al PP approvato con delibera del Consiglio comunale n. 75/98 - Zona D 6.2 PRG variante 1990)" in localita' Villanova - Comune di Castenaso

L'Autorita' competente Comune di Castenaso, Servizio Ambiente, sito             
in P.zza Bassi n. 1 - Castenaso (BO), comunica la decisione relativa            
alla procedura di verifica (screening) concernente il                           
- progetto: variante al Piano particolareggiato Zona D (ex zona D               
6.2), in localita' Villanova di Castenaso (variante al PP approvato             
con delibera del Consiglio comunale 75/98 - Zona D 6.2 PRG variante             
1990);                                                                          
- localizzato: in comune di Castenaso (BO), localita' Villanova;                
- presentato da: Coop Adriatica Sc a rl, Nova Immobiliare Srl,                  
Basileus SpA, Shell Italia SpA, SIB SpA, Gester SpA, Bipielle Leasing           
SpA attraverso il progettista "Studio di Ingegneria Ricerca e                   
Progetto - Galassi, Mingozzi e Associati" - Via di San Luca n. 11 -             
40135 Bologna.                                                                  
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come                     
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente           
Comune di Castenaso (BO) sito in P.zza R. Bassi n. 1 - 40055                    
Castenaso, con atto deliberazione di Giunta comunale n. 96 del                  
14/4/2004 ha assunto le seguenti decisioni:                                     
- di escludere, ai sensi dell' art. 10, comma 1 della L.R. 18 maggio            
1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, in considerazione            
del limitato rilievo degli interventi previsti, e dei conseguenti               
impatti ambientali, del progetto "Variante al Piano particolareggiato           
Zona D (ex zona D 6.2), in localita' Villanova di Castenaso (variante           
al PP approvato con delibera del Consiglio comunale 75/98 - Zona D              
6.2 PRG variante 1990)" dalla ulteriore procedura di VIA con                    
prescrizioni;                                                                   
- di confermare che tutte le autorizzazioni, necessarie per la                  
realizzazione delle opere in oggetto della presente valutazione,                
dovranno essere rilasciate dalle Autorita' competenti ai sensi delle            
vigenti disposizioni;                                                           
- di disporre che venga emesso dal Responsabile del IV Settore del              
Comune di Castenaso apposito atto di accertamento delle spese                   
istruttorie nei confronti dei proponenti le opere per un ammontare              
pari al 0,02% del costo di realizzazione delle opere soggette a                 
screening, cosi' come previsto dall'art. 28 della L.R. 9/99 e dalle             
direttive applicative (delibera Giunta regionale 1238/02, art. 3.4);            
- di trasmettere la presente delibera ai proponenti, al Comune di               
Bologna - Servizio VIA, Settore Ingegneria civile e Infrastrutture -            
UO Strade - Servizio Fognature e al Servizio Urbanistica del Comune             
di Castenaso, al Servizio Edilizia del Comune di Castenaso, al                  
Distretto Urbano ARPA di Bologna, all'Azienda Unita' sanitaria locale           
di Bologna - Settore Salute dell'abitato, ad HERA SpA, Settore                  
Fognature e Settore Reti gas/acqua, ad ENEL - Centro alta tensione              
Emilia-Romagna Marche - Sede di Bologna;                                        
- di pubblicare, per estratto, ai sensi dell'art.10, comma 3 della              
L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, il            
presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della                
Regione Emilia-Romagna secondo lo schema Allegato B;                            
- di dichiarare, con separata unanime votazione palesemente espressa,           
l'atto di Giunta immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134,              
comma 4 del DLgs 267/00.                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it