AEROPORTO G. MARCONI DI BOLOGNA SPA - BOLOGNA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara relativo ai lavori di blindatura gasdotti SNAM - Pubblico incanto

1) Ente appaltante: Aeroporto G. Marconi di Bologna SpA - Via                   
Triumvirato n. 84 - 40132 Bologna - tel. 051/6479617 - Fax                      
051/6479185 - codice fiscale, partita IVA 03145140376.                          
2.a) Luogo di esecuzione dei lavori: comune di Calderara di Reno, in            
prossimita' della testata 12 dell'Aeroporto G. Marconi di Bologna;              
b) caratteristiche generali dei lavori: realizzazione di blindatura             
di gasdotti SNAM esistenti in prossimita' della testata 12 della                
pista di volo (interessata dai lavori di prolungamento)                         
dell'Aeroporto G. Marconi di Bologna;                                           
c) importo a corpo dei lavori a base d'asta (soggetto a ribasso):               
Euro 577.966,74; oneri di sicurezza (non soggetti a ribasso): Euro              
28.000,00; importo totale dei lavori da appaltare: Euro 605.966,74;             
d) categoria di cui si compongono i lavori in appalto: categoria OS             
21 pari a Euro 605.966,74 classifica III - prevalente/unica.                    
3) Modalita' di stipulazione del contratto: il contratto verra'                 
stipulato a corpo ai sensi dell'art. 19, comma 4, Legge 109/94 t.v.             
4) Criterio di aggiudicazione: l'appalto  verra' aggiudicato col                
criterio del prezzo piu' basso, inferiore a quello, al netto degli              
oneri per la sicurezza, posto a base di gara determinato mediante               
offerta a prezzi unitari, ai sensi dell'art. 21, comma 1, lett. b)              
della Legge 109/94 t.v. L'aggiudicazione potra' essere effettuata               
anche nel caso in cui venga presentata una sola offerta valida                  
qualora questa sia ritenuta congrua e conveniente. In caso di offerte           
vincenti uguali si procedera' all'aggiudicazione mediante sorteggio.            
Non sono ammesse offerte in aumento.                                            
5) Termine di esecuzione dei lavori: giorni 70 naturali e consecutivi           
decorrenti dalla data di consegna dei lavori, risultante dal relativo           
verbale.                                                                        
6) Documentazione per la partecipazione alla gara: la documentazione            
e gli elaborati tecnici relativi all'appalto possono essere                     
visionati, previo appuntamento, presso la Direzione Tecnica                     
dell'Aeroporto G. Marconi di Bologna SpA - tel. 051/6479617 - fax               
051/6479185, entro e non oltre il 2/4/2004; tale materiale puo'                 
essere acquistato, entro e non oltre il suddetto termine, una volta             
presi i necessari accordi con il personale della Direzione Tecnica e            
previo pagamento del corrispettivo di Euro 10,00 mediante bonifico              
bancario, presso la Cassa di Risparmio in Bologna - Ag. Aeroporto -             
c/c 1262 - codice ABI 06385 - codice CAB 02459.                                 
7) Sopralluogo: la presa visione del luogo di esecuzione dell'appalto           
e' obbligatoria, a pena di esclusione, e dovra' essere attestata                
dalla Direzione Tecnica della stazione appaltante. Il sopralluogo               
dovra' necessariamente essere effettuato dal legale rappresentante o            
da uno dei Direttori tecnici dell'impresa le cui qualita' e qualifica           
dovranno essere dimostrate in sede di sopralluogo mediante la                   
produzione di idonea documentazione probante (certificato della                 
Camera di Commercio, estratti da atti societari, attestazione su                
carta intestata dell'impresa ed a firma del legale rappresentante               
dell'impresa della qualifica di Direttore tecnico, ecc.). Al                    
sopralluogo potra' essere ammessa anche persona delegata dal legale             
rappresentante dell'impresa, purche' unica per ogni impresa                     
partecipante e purche' munita di documento di riconoscimento e di               
apposita delega sottoscritta dal legale rapprsentante, unitamente a             
fotocopia del documento di riconoscimento del legale rappresentante             
medesimo. Il sopralluogo potra' essere effettuato entro enon oltre il           
2/4/2004, dalle ore 9,30 alle ore 17 dei giorni feriali (escluso il             
sabato), solo ed esclusivamente previo appuntamento telefonico che              
sara' fissato in accordo con la Direzione Tecnica dell'Aeroporto G.             
Marconi di Bologna SpA - tel. 051/6479617 - fax 051/6479185.                    
8) Lingua italiana: l'offerta e tutta la documentazione devono essere           
redatte in lingua italiana o corredate di traduzione giurata.                   
9) Modalita' di finanziamento: i lavori oggetto dell'appalto verranno           
interamante finanziati da Aeroporto G. Marconi di Bologna SpA.                  
10) Modalita' di partecipazione alla gara: per cio' che attiene alle            
modalita' di presentazione dell'offerta nonche' delle dichiarazioni e           
documentazioni richiamate nel presente bando, si rinvia al                      
disciplinare di gara, documento che forma parte integrante e                    
sostanziale del presente bando e disponibile presso la Direzione                
Tecnica della stazione appaltante.                                              
11) Ricezione offerte: il plico contenente l'offerta e la                       
documentazione prescritta, debitamente sigillato e controfirmato sui            
lembi di chiusura, dovra' pervenire, a pena di esclusione, presso la            
Direzione generale dell'Aeroporto G. Marconi di Bologna SpA, Via                
Triumvirato n. 84 - 40132 Bologna, entro e non oltre le ore 12 del 6            
aprile 2004. Il corretto e tempestivo recapito rimane a totale ed               
esclusivo rischio dei concorrenti.                                              
12) Espletamento della gara: il pubblico incanto si terra' in data 7            
aprile 2004 alle ore 10 presso la Direzione generale dell'Aeroporto             
G. Marconi di Bologna SpA in Via Triumvirato n. 84 a Bologna. Qualora           
il numero delle offerte valide risulti uguale o superiore a cinque,             
si procedera' all'esclusione automatica delle offerte anomale ai                
sensi e per gli effetti di cui all'art. 21, comma 1-bis della Legge             
109/94 t.v.; nel caso di offerte in numero inferiore a cinque la                
stazione appaltante si riserva comunque la facolta' di sottoporre a             
verifica di congruita' le offerte ritenute anormalmente basse. Alle             
sedute di gara potra' assistere solo ed esclusivamente il legale                
rappresentante di ciascun concorrente ovvero soggetto in possesso di            
procura speciale da questi appositamente rilasciata.                            
13) Cauzioni e garanzie: cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo           
totale dei lavori da appaltare resa ai sensi dell'art. 30 della Legge           
109/94 t.v. ed in osservanza alle prescrizioni del disciplinare di              
gara; cauzione definitiva pari al 10% dell'irnporto di                          
aggiudicazione.                                                                 
14) Soggetti ammessi a presentare offerta: possono presentare offerta           
tutti i soggetti di cui all'art. 10, comma 1 della Legge 109/94 t.v.,           
costituiti dalle imprese singole o imprse riunite o consorziate,                
ovvero da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi                
dell'art. 13, comma 5 della Legge 109/94 t.v., nonche' i soggetti con           
sede in altri Stati membri dell'Unione Europea alle condizioni di cui           
all'art 8, comma 11-bis della Legge 109/94 t.v. ed all'art. 3, comma            
7 del DPR 34/00.                                                                
15) Condizioni minime di carattere generale necessarie per la                   
partecipazione: a pena di esclusione i concorrenti non devono                   
trovarsi in alcuna delle situazioni di cui all'art. 75, comma 1 del             
DPR 554/99; devono essere in regola con le norme che disciplinano il            
diritto al lavoro dei disabili ai sensi dell'art. 17 della Legge                
68/99 e devono aver adempiuto, all'interno della propria azienda, ai            
sensi dell'art. 5 della Legge 327/00, agli obblighi di sicurezza                
previsti dalla vigente normativa; non devono trovarsi in alcuna delle           
situazioni interdittive di cui all'art. 9, comma 2, lett. c) del DLgs           
231/01; non devono trovarsi nelle situazioni di esclusione di cui               
all'art. 1-bis, comma 14, Legge 383/01, t.v. Per le imprese stabilite           
in altri Stati aderenti all'UE le suddette cause di esclusione                  
saranno valutate in considerazione degli obblighi giuridici imposti             
dalla normativa vigente nello Stato in cui sono stabilite che dovra'            
essere chiaramente menzionata in allegato alla documentazione a                 
corredo dell'offerta.                                                           
16) Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per           
la partecipazione: a pena di esclusione i concorrenti devono                    
possedere attestazione in corso di validita', rilasciata da societa'            
di attestazione (SOA) di cui al DPR 34/00 regolarmente autorizzata;             
le categorie e le classifiche devono essere adeguate alle categorie             
ed agli importi dei lavori oggetto dell'appalto secondo quanto                  
prescritto dal combinato disposto dell'art. 95, DPR 554/99 e                    
dell'art. 13, comma 3, ult. periodo, Legge 109/94 nel testo vigente.            
A pena di esclusione le imprese stabilite in altri Stati aderenti               
all'Unione Europea saranno qualificate ai sensi dell'art. 3, comma 7            
del DPR 34/00 alle stesse condizioni richieste per le imprese                   
italiane e, in specie, alle condizioni di carattere                             
economico-finanziario e tecnico-organizzativo ex art 18, DPR 34/00              
riferite a categorie e classifiche adeguate ai lavori in appalto;               
l'esistenza dei suddetti requisiti e' accertata in base alla                    
documentazione prodotta secondo la normativa vigente nei rispettivi             
Paesi che dovra' essere citata ed allegata dai singoli concorrenti              
unitamente alla documentazione a corredo dell'offerta. A pena di                
esclusione i concorrenti che producano attestazione SOA anteriore               
all'1/1/2003, e rilasciata per categorie di lavoro riconducibili alle           
classifiche III, IV e V priva della dicitura attestante il possesso             
del requisito di cui all'art. 2, comma 1, lettera r), DPR 34/00,                
dovranno, comunque, produrre la dichiarazione della presenza di                 
elementi significativi e correlati del sistema di qualita',                     
rilasciata da soggetti accreditati, ai sensi delle norme europee                
della serie UNI CEI EN 45000, al rilascio della certificazione nel              
settore delle imprese di costruzione.                                           
17) Termine di validita' dell'offerta: decorsi 180 giorni dalla data            
di esperimento della gara i concorrenti possono svincolarsi                     
dall'offerta mediante comunicazione scritta da inviarsi alla stazione           
appaltante.                                                                     
18) Subappalto: il subappalto e l'affidamento a cottimo sono                    
consentiti con le modalita' e con i limiti di cui all'art. 18 della             
Legge 55/90 t.v. Si precisa che in caso di subappalto o cottimo e'              
fatto obbligo ai soggetti aggiudicatari di trasmettere alla stazione            
appaltante, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento                  
effettuato nei loro confronti, copia delle fatture quietanzate                  
relative ai pagamenti da essi aggiudicatari via via corrisposti al              
subappaltatore o al cottimista, con l'indicazione delle ritenute di             
garanzia effettuate.                                                            
19) Disposizioni varie:                                                         
a) il trattamento dei dati personali avverra' nella piena tutela dei            
diritti dei concorrenti e della loro riservatezza, nel rispetto di              
quanto previsto dal DLgs 196/03;                                                
b) in caso di fallimento o di risoluzione del contratto per grave               
inadempimento dell'appaltatore, la stazione appaltante si riserva la            
facolta' di interpellare il secondo classificato al fine di stipulare           
un nuovo contratto per il completamento dei lavori alle medesime                
condizioni economiche gia' proposte in sede di offerta; in caso di              
fallimento del secondo classificato la stazione appaltante si riserva           
la facolta' di interpellare il terzo classificato, in tal caso il               
nuovo contratto e' stipulato alle condizioni economiche offerte dal             
secondo classificato.                                                           
La procedura di gara e' soggetta a tutte le prescrizioni di cui al              
presente bando di gara, al pari di quelle contenute nel disciplinare            
di gara, costituente parte integrante e sostanziale del presente                
bando e disponibile presso la sede della Stazione appaltante.                   
Responsabile del procedimento e' l'ing. Luca Voltolini, tel.                    
051/6479617.                                                                    
IL PRESIDENTE                                                                   
Alberto Cl                                                                      
Scadenza: 6 aprile 2004                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it