REGIONE EMILIA-ROMAGNA - DIRETTORE GENERALE SANITA' E POLITICHE SOCIALI

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SANITA' E POLITICHE SOCIALI 31 dicembre 2003, n. 17590

Convenzione tra l'Universita' degli Studi di Bologna - Dipartimento di Farmacologia e la Regione Emilia-Romagna - Assessorato alla Sanita' - per la realizzazione di attivita' in materia di farmacoutilizzazione e farmacovigilanza

IL DIRETTORE GENERALE                                                           
(omissis)  determina:                                                           
1) di affidare, ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/01 e della                  
delibera di Giunta regionale 2398/03, all'Universita' degli Studi di            
Bologna - Dipartimento di Farmacologia, sede del Centro di Studio e             
Ricerca "Valutazione e Informazione sui Farmaci" (CReVIF), per le               
motivazioni specificate in premessa, la realizzazione delle attivita'           
in materia di farmacoutilizzazione e farmacovigilanza meglio                    
descritte nella convenzione di cui al punto 2);                                 
2) di approvare lo schema di convenzione tra la Regione                         
Emilia-Romagna e l'Universita' degli Studi di Bologna - Dipartimento            
di Farmacologia, sede del CReVIF che si allega quale parte integrante           
e sostanziale al presente atto, dando atto che in applicazione della            
normativa regionale vigente, ai sensi della delibera 447/03, si                 
provvedera' alla sottoscrizione della convenzione;                              
3) di stabilire la durata del suddetto rapporto convenzionale in un             
arco temporale di tre anni, dalla data di approvazione della presente           
determinazione, con onere finanziario complessivo presunto di Euro              
464.808,00 piu' IVA 20% (totale Euro 557.769,60) dando atto che:                
- ciascuna annualita' in cui e' articolata la convenzione e' in se'             
autonoma e prevede prodotti/programmi specifici;                                
- a conclusione di ogni anno saranno effettuate opportune verifiche             
per la puntualizzazione delle iniziative e la definizione degli oneri           
finanziari, anche al fine di proseguire, di fatto, il rapporto con              
l'organismo sopraindicato;                                                      
- la convenzione che si intende sottoscrivere vincola in termini                
finanziari l'Ente Regione solo per il primo anno di attivita';                  
- il finanziamento delle ulteriori annualita' dovra' essere oggetto             
di apposita programmazione da realizzare nel rispetto della normativa           
vigente ed in relazione a quanto indicato al successivo punto 8);               
4) di quantificare in Euro 154.936,00 piu' IVA 20%, pari a                      
complessivi Euro 185.923,20 l'importo necessario a titolo di                    
corrispettivo per il primo anno di attivita' del Centro;                        
5) di impegnare la somma complessiva di Euro 185.923,20, registrata             
al n. 6086 di impegno sul Capitolo 51721 "Spesa sanitaria impiegata             
direttamente dalla Regione per interventi di promozione e supporto              
nei confronti delle Aziende sanitarie in relazione al perseguimento             
degli obiettivi del Piano sanitario nazionale e regionale (art. 2,              
DLgs 30 dicembre 1992, n. 502) - Mezzi regionali" del Bilancio per              
l'esercizio finanziario 2003 che e' stato dotato della necessaria               
disponibilita', afferente alla UPB 1.5.1.2.18120, come autorizzata              
dall'art. 35, comma 1, lett. a), L.R. 38/02, modificato dall'art. 15            
della L.R. 26 luglio 2003, n. 15;                                               
6) di dare atto che l'imputazione di spesa sul Capitolo finanziato              
dal Fondo sanitario e' motivata dalla circostanza che l'intervento,             
che con tale spesa si finanzia, e' finalizzato ad ulteriormente                 
qualificare l'attivita' complessivamente resa al Servizio sanitario;            
7) di dare atto che, ai sensi dell'art. 51 della L.R. 40/01 nonche'             
della deliberazione di Giunta regionale 447/03, si provvedera' con              
propri atti formali alla liquidazione delle competenze dovute nei               
tempi e nei modi sotto indicati, a presentazione di regolari                    
fatture:                                                                        
a) Euro 111.553,92 IVA compresa, pari al 60% dell'importo di Euro               
185.923,20 ad avvenuta sottoscrizione della convenzione,                        
presentazione del programma dettagliato delle attivita' e                       
comunicazione di avvio delle stesse;                                            
b) Euro 74.369,28, pari al restante 40% alla conclusione delle                  
attivita' commissionate per il primo anno e ricomprese nel programma,           
previa presentazione di una relazione da parte del Responsabile                 
scientifico dell'organismo di cui sopra e conseguente verifica e                
valutazione positiva dei risultati conseguiti;                                  
8) di dare atto che alla quantificazione degli oneri derivanti dalla            
convenzione per gli anni successivi al primo ed all'assunzione dei              
relativi impegni di spesa, si provvedera' con successivi atti                   
adottati nel rispetto della normativa vigente e di quanto indicato al           
punto 3) che precede, sulla base del progressivo sviluppo delle                 
attivita', previa valutazione positiva dei risultati conseguiti ed in           
relazione alle effettive disponibilita' finanziarie con l'iscrizione            
nel Bilancio regionale degli esercizi 2004 e 2005 delle somme                   
necessarie a carico del corrispondente Capitolo 51721 "Spesa                    
sanitaria impiegata direttamente dalla Regione per interventi di                
promozione e supporto nei confronti delle Aziende sanitarie in                  
relazione al perseguimento degli obiettivi del Piano sanitario                  
nazionale e regionale (art. 2, DLgs 30 dicembre 1992, n. 502) - Mezzi           
regionali" e che la liquidazione delle somme stesse avverra' per                
guanto riguarda il primo acconto, pari al 60%, a presentazione del              
programma di attivita' per il relativo anno, comunicazione di avvio             
delle attivita' comprese nel programma e regolare fattura e per il              
saldo, pari al 40% secondo le stesse modalita' di cui al precedente             
7), lettera b) in base alle relative scadenze annuali;                          
9) di dare atto che le obbligazioni finanziarie di cui al punto                 
precedente, non costituiscono, per le ragioni indicate al punto 3),             
obbligazioni giuridiche nei confronti dell'organismo in parola;                 
10) di trasmettere il presente provvedimento alla Commissione                   
consiliare Bilancio, Programmazione, Affari generali e di                       
pubblicarlo, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione               
Emilia-Romagna.                                                                 
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Franco Rossi                                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it