COMUNE DI MODENA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Asta pubblica per l'appalto dei lavori di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e ampliamento del centro diurno della Casa protetta San Giovanni Bosco - Bando di gara

1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Modena, con sede in                
Modena, Via Scudari n. 20 - tel. 059/206111 - telefax 059/222425,               
indice pubblico incanto per l'appalto dei lavori in oggetto.                    
2) Norme di gara: le regole della gara sono contenute nel presente              
bando e ulteriormente specificate nell'elaborato "Norme di gara"                
acquisibile con le modalita' di cui al punto 6).                                
3) Procedura di aggiudicazione: pubblico incanto da esperirsi con il            
criterio del prezzo piu' basso, inferiore a quello posto a base di              
gara, determinato mediante offerta a prezzi unitari, trattandosi di             
contratto da stipulare parte a corpo e parte misura.                            
Si procedera' all'esclusione automatica, ai sensi dell'art. 21, comma           
1-bis della Legge 109/94 come successivamente modificata.                       
L'Amministrazione si riserva altresi' la facolta' di sottoporre a               
verifica l'offerta aggiudicataria ed eventualmente anche le altre               
offerte non escluse.                                                            
4) Luogo di esecuzione e catteristiche generali dell'opera:                     
- edificio situato nel comune di Modena, Via Morselli n. 60;                    
- l'appalto ha per oggetto l'esecuzione di tutti i lavori e le                  
forniture necessarie per l'adeguamento alle norme di prevenzione                
incendi e ampliamento del centro diurno dell'edificio denominato Casa           
protetta San Giovanni Bosco;                                                    
- importo complessivo a base d'asta: Euro 821.000,00 IVA esclusa, di            
cui Euro 766.000,00 per lavori e Euro 55.000,00 per oneri sicurezza             
non soggetti a ribasso d'asta;                                                  
- classifica complessiva riferita all'intero importo: III. Categoria            
prevalente: OG1 - Euro 552.513,70, classifica: II.                              
L'appalto comprende lavorazioni per le quali e' richiesta                       
obbligatoriamente l'abilitazione di cui alla Legge 46/90 per                    
l'importo complessivo di Euro 26.000,00.                                        
Categorie diverse dalla prevalente:                                             
- scorporabili (art 13, comma 7, Legge 109/94 e successive                      
modifiche): Categoria OS4 - Euro 134.511,10; Categoria OS30 - Euro              
133.975,20.                                                                     
L'impresa partecipante alla gara non in possesso dei requisiti                  
previsti per le lavorazioni per le quali e' richiesta l'abilitazione            
di cui alla Legge 46/90 dovra' obbligatoriamente a pena d'esclusione            
indicare la volonta' di subappaltare ad impresa qualificata le                  
medesime lavorazioni.                                                           
Le lavorazioni appartenenti alle Cat. OS4 e OS30 non possono essere             
subappaltate, ma possono essere eseguite direttamente                           
dall'aggiudicatario se in possesso di idonea qualificazione per                 
l'esecuzione di tali opere: i soggetti che non siano qualificati per            
tali lavorazioni, dovranno costituire associazioni temporanee di tipo           
verticale, in conformita' alla normativa vigente.                               
5) Termine di esecuzione: il tempo utile per dare compiuti i lavori             
e' fissato in giorni 720 naturali, successivi e continui, decorrenti            
dalla data del verbale di consegna. La Stazione appaltante, dopo                
l'aggiudicazione, potra' procedere in via d'urgenza alla consegna dei           
lavori, ai sensi dell'art. 129 del DPR 554/99.                                  
6) Modalita' per ottenimento documenti di gara: gli elaborati di                
progetto devono essere visionati presso il Settore Edilizia e                   
Attrezzature urbane - Servizio Amministrativo - Modena, Via Santi n.            
60 (tel. 059/200532-206052 - fax 059/206122), e/o acquistati, con               
spese a carico dell'impresa, con le modalita' previste nell'allegato            
"Norme di gara".                                                                
7) Termine di ricezione delle offerte e indirizzo al quale                      
inoltrarle: le offerte, a esclusivo rischio dei concorrenti, dovranno           
pervenire al Comune di Modena - Ufficio Protocollo generale - Via               
Scudari n. 20, entro il termine perentorio dell'1 aprile 2004 alle              
ore 13, nel rispetto di tutte le modalita' previste nelle "Norme di             
gara".                                                                          
8) Data, ora e luogo della gara: l'incanto avra' luogo il 5 aprile              
2004 alle ore 9 presso la Sede del Comune di Modena, Via Scudari n.             
20, in seduta pubblica, con le modalita' previste dalle "Norme di               
gara".                                                                          
9) Cauzione e garanzie: dovra' essere costituita cauzione provvisoria           
pari al 2% dell'importo dei lavori a base d'asta ai sensi dell'art.             
30 della Legge 109/94 e successive modifiche e dell'art. 103 del DPR            
n. 554 del 21/12/1999, con le modalita' previste nelle "Norme di                
gara". Saranno altresi' richieste  le altre garanzie e coperture                
assicurative previste dall'art. 30 della Legge 109/94, come                     
specificato nell'allegato "Norme di gara". Ai fini della stipulazione           
della polizza di assicurazione per danni di esecuzione, si precisa              
che la somma assicurata dovra' ammontare a Euro 1.500.000, mentre per           
la sezione RCT/RCO a Euro 3.000.000.                                            
10) Finanziamento e pagamento: l'opera e' finanziata parte mediante             
autofinanziamento e parte mediante contributo regionale. I pagamenti            
avranno luogo in base a SAL con le modalita' di cui al Capo 4 del               
Capitolato speciale d'appalto.                                                  
11) Soggeti ammessi e raggruppamenti di imprese: e' ammessa la                  
partecipazione di concorrenti di cui all'art. 10, Legge 109/94, nelle           
forme di cui all'art. 13 della medesima legge, come previsto nelle              
"Norme di gara".                                                                
12) Requisiti d'ordine generale: devono essere dichiarati nel                   
rispetto dell'art. 75, DPR 554/99, come modificato con DPR 412/00.              
13) Requisiti di carattere economico finanziario e tecnico                      
organizzativo richiesti: per l'ammissione alla gara e' richiesta                
l'attestazione (o fotocopia sottoscritta dal legale rappresentante ed           
accompagnata da copia del documento di identita' dello stesso) o, nel           
caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi,            
piu' attestazioni (o fotocopie sottoscritte dai legali rappresentanti           
ed accompagnate da copie dei documenti di identita' degli stessi),              
rilasciata/e da Societa' di attestazione (SOA) di cui al DPR 34/00              
regolarmente autorizzata, in corso di validita' che documenti il                
possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai            
lavori da assumere, come meglio indicato nelle "Norme di gara".                 
L'impresa che partecipa alla gara con categoria complessiva pari alla           
III deve altresi' riportare, pena l'esclusione, l'indicazione del               
possesso degli elementi significativi e correlati dei sistemi di                
qualita' di cui all'art. 2, comma 1, lettera r) del DPR 34/00 ovvero            
la certificazione del possesso Sistema di qualita' di cui all'art. 2,           
comma 1, lettera q) del DPR 34/00. Non saranno accettati altri                  
documenti a dimostrazione del possesso dei suddetti elementi di                 
qualita'.                                                                       
14) Periodo di tempo durante il quale l'offerente e' vincolato alla             
propria offerta: l'offerente e' vincolato alla propria offerta per un           
periodo di centottanta giorni dalla data di presentazione della                 
stessa.                                                                         
15) Subappalto: l'impresa dovra' indicare in offerta i lavori o le              
parti di opere che intende subappaltare o concedere in cottimo, ai              
sensi dell'art. 18 della Legge 55/90 e successive modificazioni e               
integrazioni. E' fatto obbligo ai soggetti aggiudicatari di                     
trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento                 
effettuato nei loro confronti, copia delle fatture quietanziate                 
relative ai pagamenti da essi aggiudicatari via via corrisposti al              
subappaltatore o cottimista, con l'indicazione delle ritenute di                
garanzia effettuate.                                                            
16) Aggiudicazione: si procedera' all'aggiudicazione anche nel caso             
in cui pervenga una sola offerta valida. Nel caso di offerte uguali             
si procedera' ai sensi dell'art. 77 del RD n. 827 del 23/5/1924.                
L'Amministrazione precisa che si riserva fin d'ora la facolta'                  
prevista dall'art. 10, comma 1-ter della Legge 109/94 e successive              
modifiche.                                                                      
17) Ammissione imprese con sede in Stato della Unione Europea: alla             
gara e' ammessa la partecipazione di imprese aventi sede in altri               
Stati aderenti all'Unione Europea, alle condizioni previste dall'art.           
3, comma 7 del DPR 34/00.                                                       
18) Certificazioni e documentazioni: per partecipare al presente                
incanto dovranno essere presentate tutte le dichiarazioni,                      
certificazioni e documentazioni previste dalle "Norme di gara", con             
le modalita' ivi descritte.                                                     
19) Sopralluogo: il sopralluogo obbligatorio, a pena di esclusione,             
dovra' essere eseguito nelle forme e nei termini previsti dal punto 5           
delle Norme di gara; a tal fine si informa che il funzionario                   
incaricato del sopralluogo e' l'arch. Carlo Marruso o suo sostituto             
(tel. 059/5750235 - 335/6746220).                                               
20) Informazioni e unita' responsabile del procedimento: eventuali              
chiarimenti di ordine tecnico potranno essere richiesti all'arch.               
Carlo Marruso (tel. 059/5750235 - 335/6746220). Responsabile del                
procedimento di gara e' l'arch. Eden Ruosi.                                     
21) Dati personali: ai sensi dell'art. 10 della Legge n. 675 del                
31/12/1996 e successive modifiche, si precisa che il trattamento dei            
dati personali sara' improntato a liceita' e correttezza, nella piena           
tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza. Il                
trattamento dei dati ha la finalita' di consentire l'accertamento               
dell'idoneita' dei concorrenti a partecipare alla procedura per                 
l'affidamento dei lavori oggetto dell'appalto.                                  
IL DIRIGENTE                                                                    
Eden Ruosi                                                                      
Scadenza: 1 aprile 2004                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it