REGIONE EMILIA-ROMAGNA - DIRETTORE GENERALE PROGRAMMAZIONE E SISTEMI DI MOBILITA'

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE PROGRAMMAZIONE E SISTEMI DI MOBILITA' 31 dicembre 2003, n. 17584

Incarico di prestazione professionale alla societa' Interporto di Bologna per studio modello di gestione informativa trasporto intermodale gomma-ferro nell'ambito del Progetto Sestante - Programma comunitario Interreg. III B Medocc, ai sensi art. 12 della L.R. 43/01

IL DIRETTORE GENERALE                                                           
(omissis)  determina:                                                           
A) di affidare, ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/01 e della                  
delibera della Giunta regionale 2005/03, alla societa' Interporto di            
Bologna, con sede a Bologna, Via Altabella n. 15, in base allo schema           
di contratto allegato come parte integrante alla presente                       
determinazione, la realizzazione di uno studio per l'analisi e la               
sperimentazione di un modello di gestione del trasporto intermodale             
ferro-gomma, anche a fini di validazione di quanto messo a punto                
nell'ambito di altri "progetti locali", nell'ambito delle attivita'             
di sviluppo del Progetto Sestante, gia' ammesso al programma                    
comunitario Interreg III B Medocc;                                              
B) di stabilire che tale incarico avra' inizio dalla data di                    
esecutivita' del presente atto e scadenza entro il 31 marzo 2004;               
C1) di fissare per l'incarico di cui sopra un compenso di Euro                  
68.500,00, piu' IVA 20% pari ad Euro 13.700,00 per complessivi Euro             
82.200,00, gravanti sulle spese di attuazione del Progetto Sestante;            
2) di dare atto che le prestazioni richieste al commissionario e                
conseguentemente il valore del contratto che si intende sottoscrivere           
col medesimo potranno essere oggetto di ridefinizione qualora alla              
Regione fosse richiesta, da parte delle Autorita' U.E., di                      
ridimensionare i realizzandi progetti sotto il profilo finanziario,             
in conseguenza dell'applicazione della c.d. "clausola di disimpegno             
automatico" di cui al Titolo III, Capo 2, artt. 31 e seguenti del               
Reg. (CE) 1260/99;                                                              
D) di dare atto della congruita' del compenso stabilito per le                  
prestazioni;                                                                    
E) di impegnare la somma di Euro 41.100,00 relativa all'annualita'              
2003 del Progetto Sestante nella misura del 50% per ogni capitolo,              
registrata:                                                                     
- quanto a Euro 20.550,00 sull'impegno n. 6124 del Capitolo 41154               
"Spese per l'attuazione del Progetto "Sestante - Strumenti telematici           
per la Sicurezza e l'Efficienza Documentale della Catena Logistica di           
Porti e Interporti" nell'ambito del Programma comunitario Interreg              
III Medocc (Reg. CE 1260/99 - Decisione C(2001)4069 - Convenzione n.            
2002-02-3.4-I-032) - Quota U.E." di cui all'UPB 1.4.3.2.15226, del              
Bilancio per l'esercizio finanziario 2003 che e' dotato della                   
necessaria disponibilita';                                                      
- quanto a Euro 20.550,00 sull'impegno n. 6125 del Capitolo 41156               
"Spese per l'attuazione del Progetto "Sestante - Strumenti telematici           
per la Sicurezza e l'Efficienza Documentale della Catena Logistica di           
Porti e Interporti" nell'ambito del Programma comunitario Interreg              
III Medocc (Legge 183/87 - D.M. 14 ottobre 2002, n. 36, Convenzione             
n. 2002-02-3.4-I-032 - Quota statale" di cui all'UPB 1.4.3.2.15227,             
del Bilancio per l'esercizio finanziario 2003 che e' dotato della               
necessaria disponibilita';                                                      
F) di impegnare la somma di Euro 41.100,00 relativa all'annualita'              
2004 del Progetto Sestante nella misura del 50% per ogni capitolo,              
registrata:                                                                     
- quanto a Euro 20.550,00 sull'impegno n. 104 sul Capitolo del                  
bilancio per l'esercizio finanziario 2004, che sara' dotato della               
necessaria disponibilita', corrispondente al Capitolo 41154 "Spese              
per l'attuazione del Progetto "Sestante - Strumenti telematici per la           
Sicurezza e l'Efficienza Documentale della Catena Logistica di Porti            
e Interporti" nell'ambito del Programma comunitario Interreg III                
Medocc (Reg. CE 1260/99 - Decisione C(2001)4069 - Convenzione                   
n.2002-02-3.4-I-032) -Quota U.E." di cui all'UPB 1.4.3.2.15226, del             
bilancio per l'esercizio finanziario 2003;                                      
- quanto a Euro 20.550,00 sull'impegno n. 105 sul Capitolo del                  
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004, che sara' dotato della               
necessaria disponibilita', corrispondente al Capitolo 41156 "Spese              
per l'attuazione del Progetto "Sestante - Strumenti telematici per la           
Sicurezza e l'Efficienza Documentale della Catena Logistica di Porti            
e Interporti" nell'ambito del Programma comunitario Interreg III                
Medocc (Legge 183/87 - D.M. 14 ottobre 2002, n. 36, Convenzione n.              
2002-02-3.4-I-032 - Quota statale" di cui all'UPB 1.4.3.2.15227, del            
Bilancio per l'esercizio finanziario 2003;                                      
G) di dare atto che l'esecutivita' degli impegni per l'esercizio                
finanziario 2004 di cui al precedente punto F) rimane subordinata               
alle norme di gestione del bilancio cosi' come previsto dalla L.R.              
40/01;                                                                          
H) di dare atto che gli impegni di spesa per l'esercizio 2004, con              
riferimento alle quote rappresentate nella tabella 1 che precede,               
potranno essere ridefiniti in seguito alle ricadute finanziarie                 
conseguenti all'applicazione della c.d. "clausola di disimpegno                 
automatico" da parte delle Autorita' U.E. richiamata all'art. 31 e              
seguenti del Reg. (CE) n. 1260/1999;                                            
I) di dare atto che alla liquidazione della spesa si provvedera' con            
propri atti formali, ai sensi dell'art. 51 della L.R. 40/01 e della             
deliberazione della Giunta regionale 447/03, dietro presentazione               
dell'idonea documentazione e con le modalita' previste dal                      
contratto;                                                                      
J) di dare atto che ai sensi della deliberazione della Giunta                   
regionale 447/03, si provvedera' alla stipula del contratto;                    
K) di stabilire che, al fine di adeguare i contenuti delle                      
prestazioni previste a eventuali esigenze che dovessero emergere,               
eventuali modifiche ai singoli contratti che non comportino                     
variazioni in aumento dei compensi e dell'impegno lavorativo                    
complessivamente stabiliti potranno essere apportate, previo accordo            
tra le parti, mediante determina del Direttore generale alla                    
Programmazione territoriale e Sistemi di Mobilita';                             
L) di dare atto che la societa' dovra' fare riferimento per                     
l'espletamento dell'attivita' al coordinatore del progetto,                     
Responsabile del Servizio Pianificazione dei Trasporti e Logistica;             
M) di dare atto infine che per tutto quanto non espressamente                   
previsto nel presente provvedimento si rinvia alle disposizioni                 
attuative disciplinate dalle delibere indicate in premessa per quanto           
applicabili;                                                                    
N) di pubblicare il presente atto, per estratto, nel Bollettino                 
Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;                                         
O) di trasmettere il presente atto alla Commissione consiliare                  
Bilancio, Programmazione e Affari generali.                                     
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Bruno Molinari                                                                  

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it